lunedì 23 aprile 2012

QUOTE DI ISCRIZIONE ALLE GARE


Ho ricevuto privatamente la seguente e-mail:

“Caro Consigliere desidero conoscere il tuo parere ed eventualmente quello di altri in merito alle iscrizioni a partecipazioni a gare ufficiali della F.I.S. La Federazione chiede una tassa d'iscrizione di € 15 a tutti gli atleti che desiderano partecipare alle competizioni del calendario ufficiale F I:S , la mancata partecipazione deve essere segnalata 24 ore prima dell'evento in mancanza di ciò la società di appartenenza dell'atleta verrà multata . Come mai se la segnalazione avviene nei tempi previsti la Federazione non rimborsa l'iscrizione versata? non ritiene che si possa ipotizzare il reato di appropriazione indebita?”
Spadino

Rispondo volentieri, pubblicando il tutto in prima pagina.

In linea di principio sono d’accordo con quanto posto in evidenza. Condivido quindi la perplessità circa l’incameramento da parte FIS della quota di iscrizione, anche in presenza di una disdetta formulata nei tempi previsti dalla normativa.

L’art. 4 del Regolamento per lo svolgimento dell’attività agonistica è molto chiaro in proposito, pertanto oggi non è possibile fare nessuna recriminazione. Detto Regolamento viene approvato dal CDF ogni anno e prima dell’inizio della stagione agonistica viene inviato alle società: è in quel periodo che bisogna rappresentare alla FIS che la normativa, così come formulata, non va bene. In mancanza di contestazioni l’appropriazione indebita non può essere rivendicata. Sarebbe interessante però conoscere il parere di un giurista: mi farò carico di interpellarne qualcuno e poi ne pubblicherò il pensiero. Ciò detto, fosse per me, una volta stabilite le condizioni per l’iscrizione alle gare, ivi comprese le penalità, la restituzione delle quote di iscrizione sarebbe un atto dovuto.

Concludendo, a luglio, quando la FIS emanerà il nuovo calendario gare con annesse le disposizioni per la partecipazione degli atleti, le società dovranno, qualora si verifichino i presupposti, contestare alla Federazione la normativa, in caso contrario non sarà possibile presentare rimostranze o reclami a stagione iniziata.

Ezio RINALDI

1 commento:

  1. La ringrazio per la sua puntuale ed esauriente risposta in cui lei afferma che la delibera ad inizio anno viene inviata alle società se le quali non fanno opposizione viene approvata,con tutto ciò io resto perplesso come può la Federazione trattenere dei soldi versati deglia altleti per iscriversi alla gara e poi dare disdetta nei modi e nei tempi stabiliti dalla stessa federazione' LEI dice che chiederà il parere di un giurista per conoscere il suo parere in merito le posso garantire che anche io mi farò premura di interpellarne uno ,che poi le società non si attivano per tutelere gli interessi dei propri tesserati inpugnando una delibera che consente alla federazione di trattenere dei soldi per una prestazione non data mi sembra una cosa molto seria . cordiali saluti un padre di un tesserato

    RispondiElimina