venerdì 15 luglio 2016

CONVOCAZIONI E REGOLE: precisazioni del Prof. VULLO

PRECISAZIONI AL POST SCHERMA - VOGLIO DIRE LA MIA
-----------------------------------------------------------
Sapevo che il mio post avrebbe potuto fare nascere equivoci, per tale motivo voglio fare una precisazione al fine di fugare ogni dubbio sul mio reale sfogo.
Le convocazioni degli azzurrini hanno dei criteri che sono pubblicati sul sito federale con la circolare n.17/16 del 11.07.2016 e sono ben chiare; al Commissario d’Arma viene lasciata la discrezionalità della convocazione per 5 atleti nella sciabola e fioretto, 10 nella spada. Fatta questa precisazione posso dire che un commissario Tecnico potrebbe anche convocare la 500entesima del ranking, ne ha facoltà.
Nel mio post riporto testualmente queste parole
<<Una cosa mi fa male, dubitare che qualche convocazione è frutto di politica federale, o ne possa dare la sensazione, come dire… chi ha il potere lo esercita per come meglio crede, finché dura nessun problema, noi ci saremo e continueremo “umilmente a fare il nostro lavoro”>>
ecco questa frase potrebbe essere equivocata, e dunque provo ad essere più chiaro.
Si sa “la madre degli stolti è sempre incinta”, è più facile apparire che essere, ed ecco che si va a cena con il numero 1 di turno per potersi poi fregiare di essere vicini ai vertici, millantando accordi, “forse mai presi” o se presi che non saranno mai mantenuti o che si realizzeranno per una pura coincidenza di fatti o di circostanze, ma il danno è stato fatto, il danno all’immagine del coach, che ignaro delle politiche e degli inciuci fatti o millantati danneggiano l’immagine di altri.
Adesso mi rivolgono a quanti sono parte integrante di questa commedia pirandelliana, ma non credete che il sapore dell’onestà intellettuale sia di gran lunga superiore al sapore di APPARIRE piuttosto che ESSERE? Concludo porgendo le mie scuse, semmai ce ne fosse bisogno, a tutti i coach delle varie nazionali, persone che conosco con cui mi sono sempre confrontato ricevendo la massima disponibilità, augurandogli un grande “in bocca al lupo” per i prossimi impegni olimpici, ad maiora.
Ah dimenticavo, parlate sotto voce che i cattivi vi sentono….
Avrei voglia di scrivere tante cose, ma inevitabilmente scivolerei sulla politica ed essendo una persona coerente ribadisco di non voler assolutamente strumentalizzare lo sfogo del Prof VULLO. D'altra parte Egli ha ampiamente spiegato, con queste precisazioni, quale fosse il suo reale intendimento, quindi aggiungere altre inutili parole non servirebbe a niente. Ribadisco, invece, l'invito ad una maggiore accortezza nell'applicazione delle regole.
Ezio RINALDI

1 commento:

  1. Caro Ezio il contatore del blog sembra inarrestabile, corre velocemente verso i 200.000 contatti. Pensavo che tale traguardo non sarebbe stato raggiunto prima delle elezioni ma evidentemente mi sbagliavo. Tutto ciò anche grazie all'eloquente silenzio del presidente siciliano sulla sua improbabile candidatura. Ci aspettano ancora i mesi di settembre ed ottobre che, come certamente sai, saranno ricchi di sorprese!

    A Fileccia

    RispondiElimina