domenica 21 marzo 2021

LECITA L'ELEZIONE DEL Dr. Gabriele ARU AL C.R. FIS DELLA LOMBARDIA

In merito alla nota posizione del Dr. ARU Gabriele, circa la legittimità della sua elezione quale componente del Consiglio Direttivo del Comitato Regionale Lombardia, il Consiglio federale, riunitosi il 17 marzo u.s., ha stabilito la legittimità della sua elezione, in forza (UDITE, UDITE) di apposita dichiarazione acquisita da parte dello stesso interessato; conseguentemente, ha ritenuto che allo stato attuale non sussistano elementi tali da giustificare l’adozione di un provvedimento di decadenza.

Ora, atteso che il fatto è eticamente insostenibile, che tale provvedimento sa tanto di vecchie logiche riproposte, mi domando se la sanzione di radiazione assunta dall’associazione benemerita “UNIONE NAZIONALE VETERANI DELLO SPORT” sia stata revocata, ovvero al Dr. ARU sia stata concessa la grazia. In caso contrario non mi riesce proprio di capire come si possa dichiarare LEGITTIMA l’elezione di un radiato!

Mi preme precisare che, come ho già avuto modo di dichiarare, non ho nulla verso il dott. ARU, e mi preme sottolineare che egli si comporta per ciò gli è consentito fare. A me, e credo al mondo schermistico, interessa l’applicazione delle direttive (leggi -regolamenti) al fine di garantire il corretto comportamento da parte di tutti gli affiliati e tesserati.

Ciò che stride è il silenzio del CONI, il quale, pur in presenza di fatti conclamati, non ritiene opportuno intervenire. Ma già l’Ente non si sporca le mani per simili quisquiglie. Allora intervenga il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega allo sport Valentina VEZZALI! Dimenticavo, il sottosegretario è stato componente del Consiglio uscente, che ha sottaciuto il provvedimento di radiazione. Ergo, si guarderà bene dall’assumere iniziative tese a riportare la vicenda in un alveo di legalità.

Non nascondo che avrei voluto iniziare questo quadriennio all’insegna della collaborazione, ma se i presupposti sono questi preferisco restare dove sono. Non si può collaborare con chi riconosce legittima la elezione di un radiato.

Concludo, permettendomi di precisare che finalmente mi è assolutamente chiaro il concetto di “continuità” al quale faceva riferimento il Presidente AZZI in campagna elettorale; sicchè, non è inverosimile affermare che siamo già all’acme dell’ipocrisia.

Ezio RINALDI

4 commenti:

  1. Marco puglisi21 marzo 2021 12:21

    Sarà intetessante leggere il provvedimento della Fis. Ma di certo la continuità di cui parli tu ezio mi sembra ovvia. Solo la perseveranza potrà far si che qualcuno più in alto di questi signori faccia valere le regole UGUALI SEMPRE SOLO PER GLI ALTRI.

    RispondiElimina
  2. Confesso che speravo in un segno di cambiamento, minimo, ma pur sempre cambiamento.
    Eppure sembra che le regole e il loro rispetto, stiano a cuore solo a chi protesta.
    Mi piacerebbe confrontarmi con il nuovo presidente per sentire dalla sua voce i motivi di tanta decisione
    F. Orsini

    RispondiElimina
  3. Mi rivolgo a tutte quelle persone che ancora continuano a scrivere i loro commenti in anonimo. Ribadisco quanto stabilito con la istituzione del gruppo di redazione: GLI ANONIMI NON TROVANO OSPITALITA' SUL BLOG. Pertanto ogni richiesta di pubblicazione di post non firmati viene cestinata. Il Blog viaggia a 12.000 contatti mensili (400 giornalieri)ed è più che apprezzabile!

    RispondiElimina
  4. Sono anonimi, perché non hanno abbastanza coraggio.
    Eppure il coraggio lo schermitore dovrebbe averlo nel DNA.
    F. Orsini

    RispondiElimina