mercoledì 26 settembre 2012

LETTERA APERTA AL PRESIDENTE SCARSO


 Caro Presidente di trascrivo un sms che mi è pervenuto oggi:

 ” Ti prego siamo al ridicolo. Anche il referente caf di spada maschile è il maestro della palestra di Sandro Cuomo. Il Carpenito che senza esperienza ne atleti però prestanome di Cuomo x allievo ESPOSITO. Ti prego io non posso espormi ma è veramente indecente. Intervieni, pensa mi hanno mandato  sms da nord Italia. Ridicolo.”.

Non intendo ne commentarlo ne strumentalizzarlo, ti prego solo di fare le tue verifiche e se la segnalazione dovesse rispondere al vero ritengo quanto mai doveroso un tuo intervento.

Il messaggio non è anonimo, ma come ho avuto modo di scrivere e tu sicuramente hai letto, c’è una grande paura, se non addirittura terrore, ad esporsi. Lo faccio io prendendo impegno che se quanto sopra non fosse veritiero, da queste pagine ed a caratteri cubitali chiederò scusa e non mi sottrarrei ad un eventuale provvedimento disciplinare.

Ezio RINALDI

5 commenti:

  1. Gentile dott. RINALDI, sono Carmine Carpenito, maestro affiliante del CS Partenopeo da quattro anni.
    Sono il maestro, e non prestanome, di Esposito e Maisto, due spadisti giovani vincitori di titoli italiani, oltre a tanti altri ragazzi che quotidianamente alleno.
    Su richiesta del referente CAF Leonardi indisponibile, che spesso ho coadiuvato in questi anni accompagnando i miei atleti ai CAF, ho offerto la mia disponibilità per l'allenamento del 30 pv.
    Credo sia un dovere morale di chi ha a cuore questo sport dare una mano allo sviluppo del territorio ed io, nel mio piccolo, faccio quello che posso.
    Le soddisfazioni per fortuna non mancano, e lo scorso anno siamo stati la terza società in Italia al gran premio giovani di spada, l'unica arma che facciamo.
    Conosco molto bene il Maestro Sandro Cuomo, persona che giudico estremamente competente, e che non mi pare abbia mai terrorizzato nessuno.

    Forse chi Le ha inviato quel messaggio preferiva vedere annullato questo CAF per l'indisponibilitá del referente, personalmente io preferisco e mi onoro di dare una mano alla causa.

    Cordialmente,
    Carmine Carpenito

    RispondiElimina
  2. Caro CARPENITO,
    mi ha fatto molto piacere la tua risposta e sono particolarmente lieto di averla pubblicata. Credimi non voleva essere un attacco alla tua persona e comprendendo benissimo il contenuto del messaggio volutamente non l’ho strumentalizzato e commentato.
    La tua risposta è esauriente e bene articolata ed in quanto tale non ho motivi di non crederti, però probabilmente c'è stato un vizio di comunicazione da parte FIS, la quale nel suo comunicato non ha specificato la temporaneità dell'incarico, anzi. Inoltre sembrerebbe che all'ingresso della tua palestra campeggi un targa dalla quale si evince che Sandro CUOMO è il Direttore tecnico della stessa, ciò non toglie che tu non possa essere il Maestro titolare di due giovani promesse della spada italiana. Dopo la pubblicazione della lettera aperta al Presidente mi è giunto un commento piuttosto pesante che ho evitato di pubblicare, per il rispetto delle persone chiamate in causa. Non mi piace attaccare i singoli, soprattutto quanto questi sono l’ultimo anello di una catena gerarchica, io me la prendo con il sistema, che a mio avviso non va bene. So che Sandro ha manifestato una forte contrarietà ad alcuni post, a mia firma, pubblicati su questo blog ed ai successivi commenti, ma non ce l'ho con lui, al quale riconosco una preparazione ed una competenza superiore alla media, ma da quello che scrivono a me emerge un comportamento che lascia spazio a diverse interpretazioni.
    Tornando alla tua persona mi dispiace se in un qualche modo è stata messa in discussione la tua competenza e capacità e per questo, come avevo preannunciato TI PORGO LE MIE PERSONALI SCUSE.
    Mi è grata l'occasione per formularti i miei più sinceri auguri di future soddisfazioni e successi.
    P.S. Mi accorgo che il programma non mi fa mettere in evidenza ed a caratteri cubitali le mie scuse.

    RispondiElimina
  3. Rinaldi, riteniamo di complimentarci con lei per la risposta che da dato. E' stata doverosa la Lettera aperta a Scarso, giusta la precisazione del Maestro, anche se forse imprecisa, altrettanto ponderata e pacata la sua. Noi spesso abbiamo evidenziato gli atteggiamenti poco democratici e soprattutto accentratori del Ct della spada, in questo anche noi, mai abbiamo voluto offendere o sminuire il lavoro e la professionalità degli interessati. La nostra voglia di chiarezza ed intervento Federale è sempre stata nella logica di cercare, come i valori dello sport insegnano, di dare pari dignità ed opportunità a tutti. Cioè, stando a quando succede nella spada, se non si fa parte della schiera degli 'uomini' del Ct, non si hanno speranze ne di emergere come atleta, ne altrettanto come tecnico, fisioterapista o preparatore atletico. Non lo diciamo noi ma i fatti, purtroppo.
    Grazie sempre per lo spazio che ci concede e per dare voce anche a noi che la scherma la facciamo e viviamo.
    Non cambi stile perché le fa onore.

    RispondiElimina
  4. Caro Rinaldi,
    traggo che in molti dei post presenti sul blog il CT della spada, Sandro Cuomo, é il protagonista indiscusso. Certo, da come leggo in negativo. Non mi addentro nella trattazione, perché non conosco bene i fatti. E perché conosco Sandro, pur non frequentandolo da tempo, per i miei trascorsi schermistici napoletani e posillipini. E potrei, quindi, apparire di parte, cosa che non voglio assolutamente. Ciascuno risponde per se. Ma, mi chiedo. Su un blog di un candidato Presidente di Federscherma si dovrebbe favorire un confronto più ampio, continuo e costante. Su logiche di funzionamento della "macchina" non scendendo nei particolari di episodi e altro. Come fa poi del resto lei. Come é scritto molto bene nel suo programma e come credo vorrebbe. Gli altri dovrebbero seguirla in questa direzione. Non aver paura di esprimere, nel rispetto reciproco, idee e pensieri. Quale occasione migliore? Non le pare? A questo punto, non mi resta che esprimere un desiderio. Mi farebbe piacere, infatti, leggere cosa si pensa dei metodi di allenamento, delle scelte e dei risultati delle altre due armi, che non sono da meno. Non me ne voglia, a me la scherma piace non nei riflessi particolaristici di vicende specifiche, ma negli aspetti di carattere piú generale. Su quelli in cui si possono esprimere riflessioni per un miglioramento nell'interesse generale. Grazie sempre per l'ospitalità e mi dica francamente se sono di fastidio. In tal caso, mi limiterò alla sola lettura senza commenti. Buona serata

    nicola campoli

    RispondiElimina
  5. Caro Campoli,
    non credo ci sia molto da dire sul Suo commento, semplicemento sono totalmente d'accordo. Sto cercando, con grande sforzo e determinazione, di favorire un dialogo costruttivo: evidentemente con scarso successo. Ciononostante ho il dovere di insistere e chissà alla fine forse mi seguiranno. Probabilmente lo faranno ad elezioni concluse e se ciò succedesse si sarebbero persi una grande occasione.
    Devo, peraltro, evidenziare una grande paura nel manifestarsi in conseguenza del fatto che ci potrebbero essere delle ripercussioni a livello societario e personale. Mi creda è già successo, ma al momento non sono autorizzato a divulgare la notizia.
    A Bari ho incontrato il Presidente al quale ho rimproverato questo stato di cose ma è come se tutto gli fosse rimbalzato addosso, convinto com'é che vincerà facile. A questo punto mi domando: "perché andare in giro per l'Italia a fare campagna elettorale a spese della Federazione (Aerei – alberghi – ristoranti - taxi) se è sicuro di vincere? Sulla paura La prego di andare a leggere alcuni post (terrorismo elettorale ed altri) con i quali ho denunciato la situazione.
    I sostenitori di Scarso parlano solo di numeri ma non hanno letto il progetto, non gli interessa perché loro vincono e non hanno bisogno di documentarsi. Forse lo faranno quando Scarso comincerà ad enunciare il suo programma.
    Per quanto riguarda Cuomo ho avuto modo di scrivere che nei suoi confronti non nutro alcun astio e che lo considero uno dei tecnici più preparati ma che il suo modo di fare si presta a diverse interpretazioni. Chi lo attacca sono sicuramente dei ragazzi che egli ha deluso e la paura di ritorsioni li fa scrivere in anonimo. D'altra parte questo blog è una piazza ove ognuno, nel rispetto della dignità altrui, esprime liberi pensieri sul mondo della scherma e Cuomo ne è un attore protagonista.
    Concludendo spero che qualcuno voglia raccogliere il Suo invito e scrivere anche di argomenti che trattino i sistemi di allenamento, delle scelte e dei risultati: personalmente l'ho già fatto ma nessuno è intervenuto.
    Buona serata anche a Lei

    RispondiElimina