giovedì 9 maggio 2013

50° DEL GRAN PREMIO GIOVANISSIMI

Il 7 c.m. si è conclusa la più grande manifestazione schermistica a livello giovanile esistente sul pianeta, e chi l'ha ospitata (Riccione) si è dimostrata all'altezza delle aspettative.
I risultati emersi dalla grande kermesse dicono che:
  • vi è stata l'introduzione del medagliere per Regioni, stilato in base agli atleti sul podio finale, e la Coppa delle Regioni, determinata dal punteggio acquisito dal piazzamento di ogni singolo atleta.
  •  L'Emilia Romagna è stata la regione che grazie a 5 titoli conquistati, 1 argento e 4 medaglie di bronzo si è classificata 1^ nel medagliere; al secondo posto la Toscana con 4 titoli, 2 d'argento e 5 di bronzo; al terzo posto il Piemonte che ha conquistato 3 titoli italiani, 5 medaglie d'argento e 4 di bronzo.
  • A conquistare però il numero maggiore di medaglie, ben 16, è stato il Veneto, seguito dal Lazio (14) e dal Piemonte (12).
Nella Coppa per Regioni, è stato il Lazio a primeggiare con 12.810,106 punti, seguito dalla Toscana con 9.960,316 punti e dalla Lombardia con 9.423,828 punti.
Per quanto riguarda le società, a vincere il Gran Premio per società è stato il Club Scherma Roma con 3.084,702 punti, seguito dal Club Scherma Torino con 2.028,115 punti e dalla Lazio Scherma Ariccia che ha conquistato 1.698,024 punti.
 
A tutti i miei complimenti, in particolar modo alla mia regione che ha vinto la Coppa delle Regioni.
 
Infine sono d'accordo con il Presidente circa l'analisi sul G.P.G. e mi compiaccio per il grande sforzo fatto nell'organizzare la manifestazione, che quest'anno festeggiava il Cinquantenario.
Un piccolo rilievo: credo di essere stato un protagonista per almeno 30 anni della storia del Gran Premio e forse un invito, ancorché a spese personali, sarebbe stato gradito e forse avrebbe dato seguito ad alcune affermazioni del Presidente, ma tant'è chi muore giace e chi vive si da pace.
Ancora complimenti alla FIS ed a chi la rappresenta.
Ezio RINALDI 

Nessun commento:

Posta un commento