giovedì 9 maggio 2013

IL SILENZIO E' ASSORDANTE

Dal sito della Federazione Italiana di Scherma apprendo che in data 3 maggio 2013 si è svolta l’Assemblea Straordinaria Elettiva per l’elezione del rappresentante dei tecnici in seno al Consiglio Federale, ma non ho trovato alcuna notizia circa gli esiti dell’evento. Mi sono collegato al sito dell’associazione ed ho letto il seguente comunicato:

“Il Maestro Salvatore LAURIA eletto nel Consiglio Federale come rappresentante dei tecnici.

Martedì 07 maggio 2013 09:03
Si è svolta presso la palazzina della Polisportiva Comunale di Riccione, venerdì 3 maggio alle 20.00 in seconda convocazione, l'elezione del Rappresentante dei Tecnici in seno al Consiglio Federale, con presenti e votanti 27 Grandi Elettori, che all'"unanimità" hanno eletto il Maestro Salvatore Lauria, con una sola astensione, che si è intuito esser quella del candidato stesso. Al Maestro Lauria i più sentiti auguri di tutta la classe magistrale perché il suo lavoro possa essere proficuo nel compito che lo attende.
Ho cercato di saperne di più ed ho chiamato un grande elettore, il quale, sinteticamente, mi ha relazionato sull’evento.

Ad inizio dei lavori il Maestro CRISCI ha alzato la mano ed è stato immediatamente apostrofato dal Presidente FIS, il quale rivolgendosi al Presidente AIMS gli chiedeva cosa c’entrasse egli con l’eventuale nomina a Presidente del Consesso. Quest’ultimo gli faceva presente che voleva proporre lui a tale carica. A mio avviso rivestendo entrambi cariche istituzionali nessuno dei due, per ragioni di opportunità, avrebbe dovuto ricoprire il ruolo.

L’evento è stato ampiamente discusso il giorno successivo, sempre sul luogo di gara.

Ciò che mi ha colpito è che non vi è traccia della motivazione della nuova elezione: non è stato detto che la Assemblea veniva convocata a seguito della decisione del M° CIPRESSA (eletto nell’Assemblea del 2 dicembre 2012) di accettare l’incarico di C.T. del fioretto maschile e femminile.

Il grande elettore da me interpellato nel confermare i numeri espressi nel comunicato A.I.M.S., ha posto l’accento sull’intervento del Presidente al termine della votazione, nel quale precisava che il M° LAURIA, appena eletto, entrava in un Consiglio i cui indirizzi erano già stati stabiliti da un programma presentato in sede di campagna elettorale e proseguendo nel suo discorso affermava che il Maestro appena eletto non pensasse di entrare nel Direttivo con l’intento di fare il sindacalista.
Viene da chiedersi: ma se uno subentra deve accettare supinamente tutto quello che trova? Le proprie idee devono essere portate al macero? Personalmente non credo e se corrispondesse al vero quanto mi è stato riportato ritengo che il Presidente abbia avuto una caduta di stile in quanto il M° LAURIA ha ben presente quali siano le sue responsabilità e competenze. Infatti egli in merito all’intervento del Presidente FIS ha precisato che farà parte del Consiglio federale con l’intento di collaborare, fatte salve, naturalmente, le prerogative di rappresentante dei tecnici, ed in tal senso opererà.

Al termine dei lavori tutti i convenuti hanno formulato al Maestro LAURIA le congratulazioni per il prestigioso incarico, tranne il Presidente Federale. Molto probabilmente gliele avrà espresse in privato.

La mancata pubblicazione sul sito federale della elezione del Maestro LAURIA è la testimonianza di un eventuale non gradimento di tale risultato. Cosa dire? Nulla se non che l’esito assembleare va rispettato ed accettato: il silenzio è d’oro ma in questo caso è assordante.

Al Maestro LAURIA vanno i miei sinceri in bocca al lupo per il prosieguo della sua nuova attività.
Ezio RINALDI

 

Nessun commento:

Posta un commento