sabato 15 dicembre 2018

FENCING IS SOCIAL #fencinginfluencer


Purtroppo, ancora una volta, sono costretto a pubblicare un pezzo senza la firma autentica dell'autore. L'episodio esprime, se mai ve ne fosse bisogno, tutto il disagio di chi volendo manifestare liberamente il proprio pensiero, non solo sul blog, ritiene ciò pregiudizievole per la sua carriera schermistica.
Spero sempre in un domani migliore in cui la paura di essere liberi si sciolga come neve al sole!
Ezio RINALDI
"Caro Ezio ci conosciamo ma non scriverò il mio nome perché sono un atleta che non intende rovinare la propria carriera per essersi preso il piacere di manifestare liberamente il suo pensiero sul tuo blog.
Un’amica mi ha mostrato una mail inviata dal Presidente federale in vista dell’ allenamento della nazionale di sciabola che sarà fatto a Palermo dal 17 al 21 dicembre. A parte qualche piccolo errore di ortografia, il senso della lettera è quello di “invitare” gli atleti convocati a Palermo ad aiutare la federazione nella realizzazione di un progetto per recuperare i costi della trasferta (#nienteègratis).
Il progetto consiste nel fare pubblicità alla città di Palermo pubblicando storie su Instagram (#imverysocial).
Quindi gli atleti sono stati invitati (#unapropostachenonsipuorifiutare) a pubblicare feed e storie, almeno 5 al giorno, con selfies in cui si vedono i monumenti di Palermo (#turistapercaso) il cibo locale (#palermostreetfood) e bimbi disagiati affascinati dalla scherma (#maronaldodov’è). Tutti quanti dovranno rigorosamente indossare l’abbigliamento dello sponsor della nazionale, vietatissimo invece mostrare marchi di sponsor personali concorrenti. I feed e le storie dovranno essere commentati con hastag attinenti alla scherma e alla realtà palermitana (#attentoacosascrivi) e, dulcis in fundo, gli atleti dovranno documentare l’attività social inviando ad un supervisore la foto degli insight di ogni feed e di ogni storia (#levitedeglialtri, #vediamosehaifattobeneicompiti, #nullasfuggealmiocontrollo).
Tutto molto bello, molto social, molto giovane, eccezionalmente all’avanguardia (#fencinginfluencer #noncibastavailflashmob)
Ma …, (#perchéc’èsempreunma), mi sfugge qualcosa.
In che modo selfies, hastag, feed e storie ripagano i costi di una trasferta forse non troppo economica? Il Presidente accenna ad una non meglio identificata società di rilevazione dati che dovrebbe misurare i risultati e presentarli alla BIT di Milano dove saranno analizzati da altre società. Ma sarà che sono uno sportivo e #nonsonouneconomista, io proprio non capisco come questo possa servire a coprire le spese della trasferta.
Ma non era meglio organizzare un Grande Fratello Fencer Vip (#finalmentelaschermaintivvù)? vuoi mettere il picco d’audience se qualche atleta nel Confessionale avesse raccontato dei misteri del suo giubbetto? Allora sì che si sarebbero ripagati i costi della trasferta!, ci avremmo campato fino alle Olimpiadi! 
Sono certo che la commissione propaganda, la commissione immagine, la commissione semi e l’ufficio marketing stanno già valutando l’idea, quindi caro Ezio sai che ti dico? Corro a comprare i pop corn, mi metto comodo sul divano e mentre mandano la pubblicità pongo a te e ai lettori una domanda:
dopo tutti i selfies, gli hastag e gli insight, i feed e le storie, troveremo spazio per affrontare le questioni che interessano  chi vive veramente di scherma? #il2020èdietrolangolo #finalmentesicambia
Un atleta poco social (#restoanonimo)

153 commenti:

  1. Caro amico, mi piacerebbe sapere se l'iniziativa fosse stata preventivamente concordata con la Commissione atleti; a quanto ammonta l'onere di spesa per l'allenamento a Palermo; chi sostiene tale onere, la FIS o il Comune?; qualora qualche atleta non svolgesse con attenzione il compito e soprattutto non lo facesse in maniera completa, scatterebbe il deferimento con relativa sanzione? L'iniziativa, di per se, sarebbe lodevole, ciò che stona, e tanto, è l'imposizione e poi il modo in cui è scritta. Sono riuscito ad avere copia della lettera e se richiesto la pubblico.
    Grazie per il tuo contributo.

    RispondiElimina
  2. Se qualcuno crede di poter risorgere grazie a quattro scatti fotografici sappia che la scherma italiana in questo modo sta abiurando le proprie origini e la propria identità. Ormai siamo al caos più totale, allo scollamento, al dissolversi del senso di appartenenza e al suo baratto con il vuoto senso dell’apparenza. Praticamente veniamo imbrogliati giorno dopo giorno da un falso pragmatismo senza orizzonti che ci farà affogare sempre più tra selfies e chiacchiere da bar.
    #SIAMOALLAFRUTTA

    RispondiElimina
  3. Mi hanno raccontato che il programma prevede una visita ad una scuola povera e subito a seguire pranzo e allenamento con gli studenti della scuola privata più esclusiva della città. Ottimo così dimostriamo che la scherma è uno sport solo per benestanti! #andateascuoladimarketingcheèmeglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perchè la scherma non è uno sport solo per benestanti?

      Elimina
  4. Il presidente ha il lavoro assicurato nel prossimo futuro: l' influenzer.
    Scarso come la Ferragni!!
    #vogliolefoto #vivalademocrazia #olafotoolavita

    RispondiElimina
  5. Gentile Rinaldi oggi fa troppo freddo nella mia città e quindi resto a casa, vicino al camino,……e scrivo.
    Avevo già letto la letterina di Scarso diretta agli atleti della nazionale e, a dire il vero, non mi aspettavo che qualche atleta la tirasse fuori accompagnandola con un bel ghignante, seppur sconfortato, commento su questo blog.
    Più che emblema di una efficiente politica promozionale questa lettera mi dà l’impressione di una fallimentare psicoterapia di gruppo vissuta attraverso le cabine telefoniche degli atleti; atleti che la Fis rischia di trasformare in ignari manichini, reduci di trincea e con il petto bardato da scialbe foto ricordo, questa volta programmate da dietro le quinte.
    Insomma, una desolazione di anime molte delle quali però, per quanto è dato apprendere dalle consolidate voci di corridoio, non si riconoscono più in una federazione che pretende di apparire allegra e piaciona a dispetto degli innumerevoli strappi che non è più in grado di ricucire.
    Oramai è chiaro che il gruppo dirigente della nostra federazione è giunto al capolinea; punto di arrivo di un cammino abbastanza claudicante che con gli spensierati selfies, imposti oggi ai nostri migliori atleti, restituirà ai palati di coloro che vi hanno concorso dall’interno, l’acre retrogusto dell'amarcord.
    PREFETTO DEL IV PILASTRO

    RispondiElimina
  6. Certo, sarebbe interessante, anche per completezza d'informazione ed evitare che qualcuno possa dire che si tratti di una "fake news", prendere visione di tale lettera.

    Cordialmente.
    Gaspare Fardella

    RispondiElimina
  7. Il dubbio mi attanaglia.
    Il presidente ha,per caso scambiato il ritiro azzurro per la raccolta punti della CRAI?
    Dopo quanti post,stories ed hastag si puo' ritirare la padella?

    RispondiElimina
  8. Buona sera, mi scuso per questo intervento che potrà, forse, sembrarvi tedioso ed ,a tratti, inopportuno.
    Vi leggo,spesso, ma mai avevo trovato lo stimolo o, chiamiamola, necessità di intervenire.
    Ma,oggi, più di ogni altra volta mi sono trovato costretto a mettermi in discussione, come genitore di un 'atleta di questa federazione .
    Forse per cultura, forse per le mie origini " rivoluzionarie" , forse per indole ho ,sempre, praticato e professato la libertà come necessità estrema nella vita; ed ho educato mia figlia ,ormai giovane donna, a cercarla e pretenderla in ogni situazione.
    Ecco , oggi,la lettera del presidente le ha mostrato l' aspetto più tristemente lontano dall'idea di libertà .

    Profondamente Dispiaciuto

    RispondiElimina
  9. #hobisognodicapire #comepossaesseresuccesso #che #sianotuttiinfluencer #bastaavereunosmartphone.
    #nonsipotevachiamareunprofessionista? I #visualjournalist #sonopersonecometuttinoi #nonbastaavereunosmartphoneperessereinfluencer.
    Qualcuno dice #influencerfaidate?haihaihaihaihai!
    #siamotuttibraviaimitareillavorodeglialtri, #marobeseriemai?
    #sonocuriosodeirisultati #nonvedol'oradivederelestatistiche
    #schermaforever #celafaremoaentrarenelterzomillennio.
    #aumenterannogliiscrittidisicurovedendoicampionisuinstagrammentremangianocannoli

    RispondiElimina
  10. #fencingforchange oppure #schermaperchènullacambi
    Caro presidente la sua lettera ha già fatto il giro del mondo in 80 secondi e le critiche si stanno sollevando numerose. Provi adesso a spiegare cosa vorrebbe dire che i nostri campioni offriranno dei gadget ai poveri ragazzi del CEP di Palermo (Centro Edilizia Popolare) per poi, invece, andare a pranzare, gomito a gomito, con i rampolli gonzaghini della più esclusiva scuola privata di Palermo! Provi un po’ a spiegare. Non a noi, che abbiamo ben compreso più di quanto lei possa immaginare,ma a quei poveri ragazzi del C.E.P.; poi ci faccia sapere cosa pensano loro di questa sua brillante organizzazione degli eventi!
    Era così difficile per Lei concepire la possibilità che almeno per una volta la sua scherma potesse servire, anche solo per un momento, ad unire due mondi così tanto distanti tra loro e servire il sacrosanto principio dell’uguaglianza delle persone? Era così difficile pensare ad un pranzo collettivo in cui la scherma sarebbe davvero valsa, anche solo per un momento, ad abbattere le insuperabili differenze sociali ed economiche di quei ragazzi?
    Ci rifletta un po’ su,(sempre che riesca a trovare il tempo per farlo!)

    RispondiElimina
  11. Svegliatevi atleti perche stanno barattando lo sport autentico con il marketing ridicolo ed esasperato e questo accade quando si persegue il potere rinunciando all'anima.
    #funnyfunnypuffyfencing

    RispondiElimina
  12. #selfie #selfienation #selfies #selfietime #shamelessselefie #instaselfie #follow #followme #sevoletevenesuggeriscoqualchealtro

    aahahhahhahahhahahhahahahhahahahhahahahhahahahhahhahahaha#ridiculousfencing

    RispondiElimina
  13. Io che non appartengo a nessuno, aspetto con ansia che qualcuno di voi diventi Presidente della FIS per poter poi scrivere su un blog criticandolo ogni volta che si muove, ogni volta che respira. Perché a leggere questo blog mi viene tristezza perché siete una manica di frustrati che avrebbero bisogno di una psicoterapia di gruppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo che tu non appartenga a nessuno, ognuno di noi appartiene a qualcuno. Per la frustrazione, stai dando dimostrazione che la stai subendo; per l'elezione di un nuovo Presidente, se non nel 2020 certamente nel 2024; infine, per tua conoscenza, il blog nasce quale voce critica ed indipendente. Grazie per il tuo contributo.

      Elimina
    2. Questo è il punto. Il blog è una voce critica, quindi criticherebbe chiunque, chiunque fosse il presidente. Quindi è pura critica alla ragion pura. Fatta solo per sfogare la propria frustrazione, non perché un contenuto o l'altro, una cosa o l'altra siano criticabili, ma per criticare tutto e il contrario di tutto. Quindi critica fine a se stessa, cioè terapia di gruppo.

      Elimina
    3. Povero caro quello che tu non hai capito è che questo blog e i suoi lettori più attivi quando questa dirigenza finalmente andrà a casa non smetteranno di criticare se ce ne sarà necessità. Ma dimmi caro piccolo #frustrato come si fa a non criticare iniziative come questa? Sai dirci caro il mio #frustrato quanto costa questa trasferta e a chi tornerà utile? Tu credi davvero che qualche hastag convincerà i palermitani a fare scherma? La scherma rimarrà sempre uno sport per pochi fino a quando nessuno lo potrà "giocare" senza prima pipparsi una serie infinita di regole e regolette. Sono popolari gli sport che chiunque può fare anche fuori da un manifestazione istituzionale. Ma quanto sono pallose tutte queste gare con arbitri pomposi che, magari non sanno esprimersi in un italiano accettabile, ma si sentono un dio solo perché possono decidere se una gamba si è mossa una frazione di secondo prima di un'altra. Caro il mio #frustrato la scherma nelle vostre mani non crescerà mai si rassegni, e finché saranno promosse iniziative ridicole come queste il blog ingrasserà. Tanto lo leggete tutti!

      Elimina
    4. Caro amico, il fatto stesso che i tuoi commenti siano pubblicati, al pari di tanti altri, pro o contro qualcosa o qualcuno, sta a significare che il blog accoglie tutti ed è aperto ad ogni confronto. Se non riesci a capire questo non posso farci niente, ti prego solo di rispettare il pensiero altrui al pari del tuo.

      Elimina
    5. Ti prego lascia da parte Kant. Non è che se leggi il titolo di un libro su uno scaffale lo puoi citare così. La critica della ragion pura parla di altro! Ma per favore risparmiaci la tua crassa ignoranza.
      Invece di scrivere sciocchezze spiegaci quanto costa la trasferta e quanto si guadagna con il progetto fencing influencer. Dimostra che la critica è infondata.
      Aspetto le tue delucidazioni e se saranno convincenti ti assicuro che cambio idea sul progetto.
      Ma voglio numeri e dati dimostrabili non chiacchiere e citazioni sbagliate.
      #trasparenzaquestasconosciuta

      Elimina
    6. Bla bla. Populismo. #TuttiContro. #Aprescindere. Sappiamo criticare, ma vi voglio vedere quando toccherà a voi se sarete più bravi.
      E se avete già rinunciato alle elezioni 2020 allora siete dei quaqquaraquà (populisti)

      Elimina
    7. #cosatiseibevuto?

      Elimina
    8. Cioè voi mi state dicendo che questo blog che ogni giorno come si dice spacca il c. ai passeri anche sulle minime cose lo fa senza uno straccio di progetto di alternativa all'attuale dirigenza fis? cioè solo per la critica fine a sè stessa? e che sarebbe pronto a criticare chiunque purchè questo chiunque sia quello che detiene il potere?

      Elimina
    9. ti stanno dicendo una ca******a

      Elimina
    10. Quindi se è una c...ata vuol dire che questo blog è frutto di un progetto politico ben preciso e che le critiche all'attuale dirigenza sono strumenti per realizzarlo.

      Elimina
  14. già da molti anni i supremi timonieri hanno deciso con le loro scelte politiche e giudiziarie di mettere da parte la cura della base, delle famiglie e della meritocrazia, considerandole, per calcolo (sbagliato) irrilevanti rispetto alle loro personali sfolgoranti carriere. Selfie o non selfie Il punto è proprio questo e non si scappa. Ha ragione l’atleta scrittore: il 2020 è alle porte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L’anonimo ha ragione. Personalismi, carrierismi e ambizioni di qualcuno, forse di troppi, disorientano l’intera comunità schermistica e forse sarebbe il caso di parlare di vera e propria via crucis coronata di pasticci in marcato accento siciliano, conditi con pregiati intarsi romani.
      Miyamoto Musashi

      Elimina
    2. Anonimo delle 11e47 il vero punto dolente è però un altro: come mai dura da così tanto?

      Elimina
  15. Egregio Prefetto i rimasugli di coloro che li hanno sostenuti se la stanno dando a gambe, e pare che la premiata ditta con gli scaffali in cui c'è di tutto e il contrario di tutto stia rimanendo a corto di clienti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "dando a gambe" sottobanco ovviamente.

      Elimina
  16. Ridiamo valore alla scherma! Ridiamo un futuro ai nostri figli!
    Si, RIDIAMO!
    #ridiamoiiiiihihiihiiiihiihiiihiiihiihiisigh!

    RispondiElimina
  17. FUTURO DISTOPICO
    Luigi, perché eri assente al corso di #visibilityselfing?
    Non ero assente, c’ero…ma non ho visto nessuno e sono andato via!

    RispondiElimina
  18. Per favore, non ricominciamo con un nuova coreografica controdanza di selfie pseudopubbicitari! La Scherma in questo momento ha solo bisogno di verità, purtroppo scomode e forse anche sgradevoli, e il nostro movimento non sopporta più questi vortici di dichiarazioni, conferenze stampa, strette di mano, selfie e sorrisi di circostanza, balletti di cifre che di credibile hanno solo l’ epilogo già scritto di una fumata nera.
    Scarso devi far conoscere a tutti noi quanto ci sta costando questo bel carosello palermitano. Risparmia gli atleti almeno! Lasciali concentrare negli allenamenti piuttosto che impegnarli in cervellotici programmi di socialinfluenzer, quasi che fossero dei fotografi professionisti.
    Se hai trovato qualche soggetto interessato a fare da sponsor alla manifestazione, ma che abbia un progetto di investimento credibile, digli di farsi avanti pubblicamente, senza riserve, dimostrandoci che le trattative per il finanziamento della FIS hanno solide fondamenta e soddisfazioni per entrambe le parti.
    Per il curioso amico Gaspare ecco l’estratto dell’accorata letterina:

    #PRIMA PARTE
    Federazione Italiana - Scherma
    Le linee guida di questo progetto sono di seguito riportate:
    In tutti i post pubblicati sia sul feed che sulle stories, sui canali Instagram gli atleti (se ritratti) dovranno indossare il materiale ufficiale Robe di Kappa e non vestire brand concorrenti.
    In tutti i post pubblicati, sia sul feed che sulle stories, va aggiunta la geolocalizzazione (apposita spunta "aggiungi luogo") selezionando Palermo.
    Iniziare a pubblicare dal momento in cui si atterra in aeroporto sino al momento in cui si riparte. L'ideale sarebbero cinque contenuti al giorno sul feed di cui uno inerente l'allenamento e gli altri quattro inerenti l'esperienza vissuta in città;
    -
    Sulle stories potete farne quante volete, l'importante è avere 5 post sul feed al giorno per ciascun atleta.
    I contenuti prioritari da pubblicare riguardano la città (monumenti, piazze, chiese, strade) sia con foto in cui siete presenti (ad esempio foto di gruppo o selfie) sia con foto al solo monumento o piazza; molto importante anche la condivisione di immagini e contenuti inerenti il food locale.
    Tutti i post dovranno essere accompagnati da un copy (siete liberi di scrivere il copy senza indicazioni particolari) e dai seguenti hashtag: #palermo #visitpalermo #sicilia #scherma #fencing #schermapalermo
    Qualora si posti la foto di un monumento o di una piazza, aggiungere l'hashtag della location, ad esempio #piazzapoliteama o #cattedrale
    Qualora si posti la foto di un piatto tipico, aggiungere l'hashtag del food, ad esempio #cannolo o #panelle

    RispondiElimina
  19. #SECONDA PARTE
    Il 22 dicembre siete pregati di inviare lo screenshot dei vostri analytics Instagram sia delle attività (interazioni e suggeriti) sia i numeri dei contenuti (post sul feed e stories).
    Colgo l'occasione per segnalarti momenti importanti della trasferta ed in particolare:
    Sin dall'arrivo in aeroporto a Palermo della delegazione più numerosa in arrivo da Roma, sarete accolti dall'ufficio stampa della società di gestione dello scalo, per alcune foto e video che serviranno per le diverse iniziative di comunicazione anche in vista dei Campionati Italiani 2019.
    Inoltre, a bordo dei pullman militari e scortati dai mezzi messi a disposizione dalla Questura di Palermo, nel tragitto dall'aeroporto di Punta Raisi in città, sarà prevista una sosta di pochi minuti presso lo svincolo di Capaci, dinanzi la stele commemorativa della strage che il 23 maggio 1992 uccise il giudice Giovanni Falcone, la moglie e gli uomini della sua scorta.
    Martedi 18 dicembre, ad assistere ai Vostri allenamenti mattutini vi saranno gli studenti delle classi dell'Istituto Gonzaga, per molti dei quali sarà la prima occasione per venire a contatto con il nostro sport.
    Mercoledi 19 sarà la giornata clou dell'intera settimana di ritiro. Alle 9.00 saremo attesi dall'Istituto scolastico Saladino, una delle scuole coinvolte dal progetto "Fencing for Change" che da due anni viene portato avanti dall'Esercito Italiano, in collaborazione con la Federazione e con le istituzioni scolastiche, civili e religiose, in diverse città del Sud Italia e che punta a far conoscere la scherma e veicolarne i valori negli istituti scolastici dei quartieri "a rischio".
    Dopo l'incontro con gli studenti dell'Istituto Saladino, ci sposteremo nel cuore del centro storico di Palermo. In poche centinaia di metri sono condensati alcuni dei monumenti simbolo di questa città, che Vi saranno indicati ed illustrati. Alle 11.30 giungeremo quindi a Palazzo delle Aquile, sede del Comune di Palermo, dove si svolgerà la conferenza stampa organizzata al fine di riservare un'accoglienza ufficiale a Voi da parte del Sindaco e, quindi, di tutta la città.
    In seguito, pranzeremo insieme agli alunni dell'Istituto Gonzaga ed alle 14.00 gli studenti delle classi del liceo saranno partecipi in palestra di un incontro con una Vostra rappresentanza.
    Nel pomeriggio invece, durante la Vostra regolare seduta d'allenamento, si svolgerà il CAF di sciabola relativamente all'area della Sicilia Occidentale.
    Si tratta di una serie di iniziative e di momenti ai quali Ti chiedo, a nome della Federazione Italiana Scherma, di partecipare in maniera coinvolta e sentita e di esserne protagonista anche attraverso i Tuoi social.

    RispondiElimina
  20. Gentile Rinaldi leggo con molta attenzione e continuo a riflettere; e siccome fa ancora molto freddo resto a casa…e scrivo.
    Accadrà prestissimo. Continuando di questo passo saremo tutti #fisinfluenzer,. Nessun ostacolo si frapporrà alla conquista dei socialnetwork. Il problema è solo rimandato al momento in cui occorrerà trovare un sistema per far dimenticare la sciagurata stagione del #ounselfieolavita. Nel frattempo prepariamoci ad accogliere le invincibili orde di atleti-influenzer, pronti ad irrompere sul fagocitante pianeta dell’adversiting agency. Non mancheranno le immagini da proiettare sui telefonini di chicchessia per attizzare la curiosa “libido” :
    • una cartolina di ? seduto sullo scoglio;
    • il sopraciglio pensoso di ?;
    • l'abbecedario antimafia con stele del giudice Falcone sullo sfondo;
    • la pagella culinaria di ?;
    • ? mentre mangia con gusto la caponata, le panelle o gli arancini siciliani.
    Prepariamoci, facciamo esercizio, perché saremo tutti chiamati ad imparare a memoria lo slogan del 2019 :
    “La Federazione è buona, tutto il resto è cattivo, ma i peccati saranno rimessi”.
    Almeno a quelli già pronti ad approdare sul fronte rivoluzionario che torneranno, a capo chino, sui propri passi.
    Mi auguro soltanto di non dovere assistere, da qui al 2020, ad una nuova sterminata processione di soggetti in cerca di perdono. Maestri di primo e secondo piano, dirigenti pentiti, atleti di complemento e nobiluomini alla ricerca di un monarca da servire.
    Quanti si rimetteranno in fila per baciare la pantofola del potere assiso sul trono? Sarà che tremolanti e con l’eloquio incespicante giureranno e spergiureranno di essergli rimasti fedeli da sempre?
    Chissà.
    PREFETTO DEL IV PILASTRO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti il lupo non si preoccupa mai di quante siano le pecore

      Elimina
    2. Speriamo, signor prefetto, che nel 2020 siano pochi coloro che si lasceranno rapire dal solito zufoletto del “cambiamento nel segno della continuità”.
      Ma ciò poco importa perché mentre quelli seguiranno comunque il pifferaio col suo richiamo, pur conservando ancora nel taschino la foto con dedica del grande Marco (#nonsisamaicosapuòaccadere), la Sicilia finirà di sprofondare nell'irrilevanza schermistica e nella suggestione di un inutile #fencingforchange che non riempirà neppure uno stomaco vuoto.
      Saluti

      Elimina
  21. Una cosa è certa, per l'allenamento di Spada si spenderà veramente poco, sono tutti atleti siciliani. E poi una volta tanto il personale siciliano in forza alla FIS non costerà di spese di segreteria, qualora decidessero di partecipare alle numerose iniziative. Anche la Web Tv mi sembra di ricordare, perdonatemi se sbaglio, sia siciliana? Vuoi vedere che questo allenamento lo troviamo in Bilancio nelle voci di entrata!

    RispondiElimina
  22. Scusate ma come atleta e come persona libera rifiuterei in ogni caso una imposizione di questo tipo. Personalmente, poi, mi piaccio così poco che rifuggo sempre le mie foto. Forse sono io che sono così tanto autocritica che neppure mi suiciderei per il solo fatto di non dovere lasciare un biglietto che mi sembrerebbe di per sé troppo ridicolo.


    RispondiElimina
  23. E chi di post ferisce.... leggiamo infatti il post di una società che ringrazia la FIS ed elogia la sua allieva, per essere stata inserita nella Lista delle atlete di interesse Federale. Quindi questa Lista esiste? Quali sono i criteri per farne parte? Dove la avete pubblicata?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquillo ormai le Liste saranno nelle mani della Giustizia perchè quando le si rendono indispensabili per Concorsi Pubblici, qualcuno deve indagare seriamente e poi prendere provvedimenti.

      Elimina
  24. Mi chiedo tra Addetto Stampa, Addetto al Marketing, perchè devono essere gli atleti a fare i Post? Perchè i Social degli atleti devono essere trainanti? Ma le convocazioni saranno in base ai Followers che si hanno? Quindi a Palermo per le tre armi ci sarà anche Chiara Ferragni?
    Presidente ma facciamo le persone serie. Qui abbiamo la FIE che rovina la spada e la trasforma in una corrida. Porta il fioretto verso la sicabola. I materiali cinesi che invadono il mercato con numerosi problemi di sicurezza. Lei che con i suoi complici aumenta il costo della scherma grazie a trasferte sempre più da 'dimensione avventura'. Le Istituzioni sempre più lontane dalla scherma perchè ormai è una bolgia di titoli, tecnici e società che spuntano come i funghi.
    Lei unica cosa che sa fare per sostenere l'assegnazione dei Campionati Italiani a Palermo, come ripicca a quei palermitani che per primi si sono ribellati a lei ed al suo meccanismo politico, creare altri eventi a spese della FIS e quindi nostre?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si dai la Ferragni all'allenamento mi sembra il minimo. in ogni caso cari ragazzi che state facendo domande a spese proprie e che sperate nelle convocazioni, affrettatevi non saranno in base al ranking ma ai follkowers.

      Elimina
    2. Grazie presidente mentre noi combattiamo con le famiglie per portare i ragazzi a gare sempre più lontane e mal gestite, lei lancia il metodo social per la Bit di Milano. Se non fossi un signore le chiederei "ma chi ca... se ne frega della Bit per Palermo"?
      Grazie presidente e complimenti agli spettatori accondiscendenti del CF

      Elimina
  25. Conferma ancora una volta della struttura politica da vecchia Repubblica. Infatti, con l'avvento della politica qualunquista dei 'social' il nostro presidente della FederMaps subito si adegua e via i consensi, falsati, tramite i social. Ma i followers si possono comprare tranquillamente con cifre basse e costano meno di una trasferta a Palermo.
    Mi sembra però ridicolo che i suoi sostenitori critichino il Blog e poi lei in parallelo invita gli atleti a evidenziare la 'positività' (imposta in convocazione) di un allenamento siciliano prima di Natale, di cui nessuno sentiva l'esigenza.
    Con la sua solita coerenza, da una parte si critica chi usa il Web per evidenziare fatti, purtroppo negativi per vostra volontà ed operato, dall'altra si usa il Web per pubblicizzare in positivo una scelta scellerata.
    Se fosse stato necessario ci conferma la sua politica e cioè quello che fa lei è buono perchè lei comanda e nessuno deve parlare. Agli amici suoi posso dire che sicuramente dopo la sua dipartita il Blog continuerà ma sono certo che gli anonimi saranno solo i suoi amici, pochi.
    Presidente richiami i suoi seguaci in subappalto che hanno già iniziato la politica degli elogi a distanza addirittura con "# italspada" mi sembra eccessivo esultare quando siamo solo all'inizio ed a gare di poco livello tecnico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Continuerà e come, si fidi e sono certo con trasparenza nessuno avrà paura di mettere il nome

      Elimina
  26. Gli sciabolatori sono molto Social, ma la sciabola, almeno all'occhio dei più, è sicuramente la meno ruffiana verso la politica presidenziale. Non oso immaginare il vulcanico e presidenzialista Ct della Spada cosa farà e farà fare in occasione del suo allenamento siciliano. Dai ci sarà da divertirsi con plateali sviolinate e convocazioni sorprendenti. Fedez e la Ferragni me li vedo tra gli autorizzati a spese proprie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certo che il Ct della spada inizierà subito. Fidatevi come le... lui non lo fa nessun altro. Già prevedo grandi foto ed interviste sui siti 'federali'.

      Elimina
  27. La vecchia e saggia scuola di comunicazione insegnava che sei 'qualcuno' quando sono gli altri a parlare di Te. Quindi 'presidente' FederMaps devo dedurre che è vero anche il contrario. Se sei costretto a imporre di parlare di te, non ti c... nessuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bhè se il presidente viaggiatore aspetta siano gli altri a parlare dell Fis e di lui, invecchia avanti al Web. Meglio costringere tutti a farlo.

      Elimina
  28. #sadorhappy #thisistheproblem
    Ma nei selfie e nelle foto che saranno scattate sullo sfondo della stele del giudice Falcone che faccia dovranno fare gli atleti? Cosa prevede in dettaglio il programma federale?

    RispondiElimina
  29. Guardando alle elezioni del 2020 adesso mi sembra troppo presto per ogni forma di pessimismo, aspettiamo e vediamo cosa accade. La rielezione di Scarso, se mai avverrà, sarà comunque un specie di cataclisma rilucidato da narrare passo passo su questo blog. Anche se quelli del 2020 fossero i passi conclusivi su una strada che certamente vista l’età non lo condurrà da nessuna parte, noi saremo qui sempre presenti e pronti a commentare le sua gesta fino all’ultima ora.
    #R.I.P. #angelicustodi

    RispondiElimina
  30. Caro Presidente ci dici per favore qual’è il menù del pranzo che farete con i rampolli del Gonzaga? Chi sarà lo chef?
    Perchè a questo pranzo non inviti anche gli “ultimi” di Biagio Conte? Sai che tale iniziativa potrebbe esserti ripagata con almeno 1.000.000.000 di like e con la benedizione urbi et orbi di Papa Francesco?
    Nel frattempo, però, ci dici quanto ci sta costando l’allenamento della nazionale nella palestra dei Gesuiti?
    A saperlo!

    RispondiElimina
  31. Da palermitano che ha a cuore la salute degli atleti suggerisco loro di non mangiare il cannolo subito dopo le panelle. Potrebbe causare acidità gastrica negli stomaci non abituati. In ogni caso, se i selfies non vi dovessero venire bene e gli eventuali rimproveri presidenziali vi causassero un pò di ulcera gastrica ricordate di assumere il Lansoprazolo che è uno specifico inibitore della pompa protonica. Rimanete a riposo per qualche giorno, alimentandovi a base di riso rosso e the verde, e tutto passerà molto presto.
    Buona fortuna
    #conilcannolosenontilecchileditagodisoloametà

    RispondiElimina
  32. Leggiamo da internet che nel 2006 in un paese che dista pochissimo da Palermo e che è famosissimo per la produzione dei cannoli più enormi e prelibati dell’intiera Sicilia, Eva Henger è stata incoronata regina dei cannoli nel corso di una manifestazione di arte pasticciera, con grande ritorno pubblicitario.
    Ora ci domandiamo, ma per pubblicizzare il cannolo siciliano c’era oggi proprio bisogno dei nostri atleti?
    Oddio, in verità noi sapremmo chi scegliere fra i tantissimi atleti fis chi potrebbe fare da testimonial esemplare. Sui social, e non solo, girano foto e video pubblici molto ma molto entusiasmanti! Stiamo già seriamente pensando di segnalarli ai produttori di cannoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti l'arte di pubblicizzare i cannoli non è da tutti. La competenza non basta, ci vuole molta passione e partecipazione. Bisogna esserci portati naturalmente. Praticamnete è l'istinto primordiale che ti guida. Testimonial di cannoli si nasce mica si ci diventa! Anche Dolce e Gabbana ci hanno provato in Cina ma hanno miseramente fallito.

      Elimina
    2. E perchè no? Un presidente siciliano dovrebbe andare fiero del fatto che tra le fila dei suoi numerosissimi atleti italiani possa reclutarsi almeno un testimonial eccezionale anche per i cannoli natii di terra di Sicilia. O no?

      Elimina
  33. Scusi Presidente Scarso leggo che lo scopo di fencingforchange vorrebbe essere quello di veicolare i valori della scherma in favore di tutti i ragazzi dei quartieri a rischio. Premesso che la sento sempre parlare di questi fantomatici valori senza che sia dato comprendere a quali valori specifici lei intenda in concreto fare riferimento, mi domando se ai nostri figli disagiati, con l'occasione, Lei intenda veicolare anche i profondi valori che stanno alla base della emergente cultura dei #selfiesadoltranza.
    La ringrazio anticipatamente per la risposta.
    #genitorearischio

    RispondiElimina
  34. A leggere tutti questi commenti probabilmente qualcuno stasera avrà molto bisogno di assumere il #gaviscon e il #bisoprolol in contemporanea.

    #Mediciforchange

    RispondiElimina
  35. Cari amici, oggi avete creato hashtag abbastanza divertenti ma anche abbastanza seri. Molto bene, anche se non avete menzionato quelli più importanti e di più largo respiro:
    #ifiglinonsitoccano #pernessunmotivo #noinondimentichiamo #mai

    RispondiElimina
  36. Purtroppo, a forza di concentrarsi su asset, feeds , stories, hashtag, web, twitter, instagram, facebook, trading, screenshot, post, spreed, broker, hedge,sponsor, superenalotto, rally, spin doctor, exit poll, cannoli, panelle e caponata, hanno perso di vista la fonte suprema degli introiti geolocalizzati: le famosissime multe per sosta vietata!
    #agliagliagliainomultenoparty

    RispondiElimina
  37. Ezio forse è opportuno far spegnere il server per questa notte perchè il contatore di contatti è stato sottosforzo tutto il giorno e si è surriscaldato troppo.
    Una buona notte a tutti (#sifaperdire)

    RispondiElimina
  38. #senedevonoandaretuttiacasaloro

    RispondiElimina
  39. Ho appena letto il programma dell'allenamento e sono davvero disgustato. Gli atleti della nazionale potranno fare soltanto due ore e mezza di allenamento al giorno; il resto del tempo lo trascorreranno con gli alunni del Gonzaga, cioè i rampolli palermitani. Solo 30 minuti di mercoledì, invece, dedicati ai poverelli del CEP, quelli da salvare con la scherma...
    Ma ci volete dire qual è il reale motivo di questo costosissimo allenamento?
    E non dite che paga il Comune perchè le delibere comunali quelle sì che sono on line e quindi su questo punto bugie non se ne possono dire.
    Noi frustrati vorremo capire...
    https://www.google.com/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=10&cad=rja&uact=8&ved=2ahUKEwj5nZW56KbfAhWHsqQKHYWYDtoQFjAJegQIAxAB&url=https%3A%2F%2Flivesicilia.it%2F2018%2F09%2F29%2Fpalermo-tutte-le-accuse-dei-revisori-i-conti-in-rosso-la-politica-in-tilt_999813%2F&usg=AOvVaw1UaImBMWz5JvYkH-1BOsyI
    #chetelodicoaffare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma è semplice. Da Palermo è partita la ribellione alla Fis Nazionale e Regionale. Semplice si cercano consensi extra scherma, chissà forse nella politica regionale o ancora di più? Mi chiedo ma anche questo allenamento rientra nelle variazioni di Bilancio?

      Elimina
  40. Ma nelle convenzioni CityParners invece di parlare solo di soldi che le famiglie lasciano ai comuni ed alle strutture ricettive, soprattutto grazie agli scellerati orari della Fis. Ma i Comuni non potrebbero esimersi da prendere le tasse di soggiorno a chi partecipa alle gare? Sarebbe un segnale di vero accordo tra le parti e non una svendita da parte della FIS

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma di che stai parlando? Ma come, Scarso si pavoneggia tanto con i sindaci raccontandogli la storia che con le gare di scherma riesce a spostare migliaia di persone per fare arricchire i comuni anche grazie alle multe per sosta vietata e tu pretendi lo sconto sulla tassa di soggiorno? Ma che sei matto?

      Elimina
  41. Noi lettori e commentatori del blog sappiamo.
    Noi lettori e commentatori del blog sappiamo i nomi dei responsabili di quello che sta accadendo innanzi ai nostri occhi.
    Noi lettori e commentatori del blog sappiamo che si è prima creata una crociata anti Rinaldi, a tamponare un’opposizione, e in seguito, sempre con l'aiuto e per ispirazione dei medesimi sistemi di gestione, si sono ricostituiti una verginità anti Nuovo che avanza, a tamponare il disastro di questo biennio di mandato federale.
    Noi lettori e commentatori del blog sappiamo i nomi delle persone che stanno dietro a coloro che hanno scelto alcune azioni altamente discutibili, che si sono messi a disposizione della causa federale.
    Noi lettori e commentatori del blog sappiamo tutti questi nomi e sappiamo tutti i fatti.
    Noi lettori e commentatori del blog sappiamo perché siamo in grado di cercare di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; che coordiniamo fatti anche lontani, che mettiamo insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l'arbitrarietà, la follia e il mistero.
    Tutto ciò fa parte del nostro mestiere di lettori e commentatori del blog appassionati della scherma. Crediamo inoltre che molti altri appassionati della scherma sappiano ciò che sappiamo noi lettori e commentatori del blog in quanto appassionati della scherma. Perché la ricostruzione della verità a proposito di ciò che sta succedendo non è poi così difficile.
    Tale verità - lo si sente con assoluta precisione - sta dietro una grande quantità di informazioni: cioè non di immaginazione o di deduzione come è per sua natura il ruolo del lettore e commentatore del blog appassionato di scherma. Ultimo esempio: è chiaro che la verità urgeva, con tutti i suoi nomi, dietro all'allenamento della nazionale a Palermo. Probabilmente chi vive in Sicilia ha anche delle prove o, almeno, degli indizi.
    Ora il problema è questo: i siciliani, pur avendo forse delle prove e certamente degli indizi, non fanno i nomi.
    A chi dunque compete fare questi nomi? Evidentemente a chi non solo ha il necessario coraggio, ma, insieme, non è compromesso nella pratica col potere, e, inoltre, non ha, per definizione, niente da perdere: cioè un appassionato di scherma.
    Un appassionato di scherma dunque potrebbe benissimo fare pubblicamente quei nomi: ma egli non ha né prove né indizi.
    Il potere e il mondo che, pur non essendo del potere, tiene rapporti pratici col potere, ha escluso gli appassionato di scherma liberi - proprio per il modo in cui è fatto - dalla possibilità di avere prove ed indizi.
    Ebbene, proprio perché noi lettori e commentatori del blog non possiamo fare i nomi dei responsabili noi non possiamo pronunciare la nostra debole e ideale accusa.
    Probabilmente - se il potere attuale lo consentirà - magari decidendo "diplomaticamente" di concedere qualcosa - questi nomi prima o poi saranno detti. Ma a dirli saranno uomini che hanno condiviso con essi il potere: come minori responsabili contro maggiori responsabili (e non è detto, come in casi passati, che siano migliori). Questo sarebbe in definitiva un vero Colpo di Stato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Amico ti sbagli, noi siciliani se c'è da farlo i nomi li facciamo, ma siccome li facciamo in Procura poi non possiamo pubblicarli, altrimenti rovineremmo le indagini. Non so a cosa ti riferisci tu, ma stai tranquillo che più di tutto siamo appassionati di legalità.

      Elimina
  42. Presidente Scarso, questa di Palermo è una scelta senza speranza, diciamo “o bozzu o chiaia”.

    Per chi non è siciliano, non capisce perché l’allenamento si faccia a Palermo. E non capisce perché a dicembre.

    Noi domandiamo “isti, vinisti e chi zuorbi facisti?”

    Allora noi li aiutiamo: è un mega spot ai Gesuiti palermitani, che hanno iniziato i festeggiamenti all’Istituto Gonzaga da venerdì 7 dicembre con la loro Associazione ex Alunni. E fra questi alunni chi abbiamo?

    Il 7 dicembre c'erano al Gonzaga il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, Roberto Lagalla, assessore all’Istruzione e alla Formazione della Regione Siciliana, Gaetano Armao, assessore al Bilancio e vice presidente della Regione Siciliana e Alessandro Aricò, capogruppo di Diventerà Bellissima all’Assemblea regionale siciliana.

    L’istituto Gonzaga di Palermo ha rette che si attestano sui 7/8 mila euro. Non ci sembra proprio una scuola orientata al sociale.

    Tutto stride con la visita al CEP. Cosa ne sanno i gonzaghini del CEP!?

    Nel cuore del quartiere CEP, c’è il giardino Impastato, una piazza dedicata al giornalista ucciso dalla Mafia, ora occupata dai rifiuti.

    Breve descrizione: vicino a una giostra per bambini c’è una ruota lasciata sul prato. Un frigorifero rovesciato giace aperto a ridosso di una siepe. Accanto al parchetto ciò che resta di un campo da bocce è diventato una discarica improvvisata di materiale edile. Poco oltre, sulla strada, i resti recenti di un rogo di immondizia. Ma i rifiuti non invadono solamente il giardino Impastato. In tutto il quartiere cataste di spazzatura si accumulano intorno a cassonetti dati alle fiamme. In via Brunelleschi, altra strada di ingresso alla borgata, un camion della Rap svuota il contenuto di un cassonetto - bruciato - nel retro dell’automezzo. Lì vicino, un grosso cumulo di immondizia e materiali di risulta. Ferro, legno, ciò che resta di una cucina.

    Al CEP l’inferno e al Gonzaga il paradiso.

    I poveracci del CEP lottano contro topi, sporcizia e rapinatori: a novembre una rapina in via Berrettaro, nella farmacia Calì inagurata due settimane prima.

    Invece per 2 giorni 600 facoltosi pargoli della Palermo bene assisteranno al Gonzaga agli allenamenti della nazionale italiana: mercoledì 19 dicembre il gran momento con la lezione di Giovanni Sirovich al plurimedagliato Aldo Montano. Prima tutti in mensa a mangiare con gli altri azzurri: “l’intenzione è quella di avvicinarli a questa antica disciplina, nella convinzione che lo sport abbia un ruolo importante per la formazione integrale della persona”. Possiamo dire “iri ri cassaru e cassaru”.

    RispondiElimina
  43. Forte sto giochino degli hashtag.Anche io voglio cimentarmi in questa gara così tanto divertente
    #SanSalvador + #volodisolandata

    RispondiElimina
  44. Scusate la domanda, ma Palermo è o non è citypartener FIS?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comune Palermo e FIS si son fidanzati da poco tempo

      Elimina
    2. A mia mi pari chi pperò è zitamientu chi dura picca!
      (scusate gli errori linguistici ma ho iniziato solo da qualche ora ad imparare il siciliano e mi sto ancora adattando)
      #nothingislikethelocalboysandtheircannoli

      Elimina
    3. Caro anonimo del 17/12/18, h. 18:13,
      la tua finta ingenua e capziosa domanda, altamente rivelatrice della natura sorda e cieca, ma fortemente servile degli ottusi fede-lealisti, quale sei tu, che cercano inutilmente di spacciare per verità assolute ciò che gli propina il loro padrone, a cui sono devotamente attaccati, non merita una risposta, ma solo un'altra domanda: ma la Fis, con le altre cities-partner, si comporta così?

      Ecco, ora dacci, ma soprattutto datti, una risposta.

      Elimina
  45. Purtroppo il fatto che praticamente tutti (o quasi) gli scriventi su tale blog si celino dietro l'anonimato, compreso il sottoscritto, la dice lunga su cosa potrebbe succedere a chi parlasse a viso aperto (o cosa potrebbe succedere alla sua società o ai suoi atleti).
    Allora non siamo ipocriti. Non chiediamo con insistenza la trasparenza su ogni cosa se noi per primi e tutti in fila non siamo disposti a rischiare qualcosa per quella trasparenza chiarezza e giustizia che tanto pretendiamo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che c'entra la trasparenza con l'anonimato. La federazione usa i soldi dei cittadini ed è obbligata a dire come li spende e lo stesso vale per il comune.
      Su questo si chiede trasparenza

      Elimina
    2. Allora la chieda col suo nome e cognome se non ha problemi.

      Elimina
    3. Anonimo del 17 dicembre 2018 18:54, lei è un plastico esempio di chi ragiona con mentalità mafiosa

      Elimina
    4. La trasparenza è un obbligo non c'è bisogno di richiedere nulla.
      #fintotonto

      Elimina
  46. Ezio ho appena visto il video promozionale dell'arrivo a palermo ma dallo schermo del mio cellulare non riesco a vedere bene se l'uomo col cappotto con le guance rosse rosse che mi sembra stia dicendo qualcosa agli atleti circa l'obelisco del giudice Falcone è Cannella o solo uno che gli somiglia molto. Ma Marco Cannella è sceso pure a Palermo insieme agli atleti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quale Cannella! Comprati gli occhiali non vedi che è molto più robusto di Marco?

      Elimina
    2. Ma allora chi è? Questo finto Cannella appare di nuovo in una delle stories istagram riprese da Berrè dentro l'albergo mentre i ragazzi aprono un vassoio ricolmo di cannoli. Non sarà mica l'uomo dei cannoli? Ma è un dipendente della FIS? Qualcuno lo conosce?
      #cercasiidentità

      Elimina
  47. Buonasera, da imprenditore del settore pubblicitario vi propongo a titolo gratuito 10 slogan davvero efficaci che potete usare per gli ottimi cannoli siciliani

    1. #Più lo mandi giù, più ti tira su
    2. #Ambrogio, avrei un certo languorino…
    3. #Cannolo siciliano: per peccare di piacere
    4. #Hai mai provato la bontà di un cannolo siciliano? PROOOOVA!
    5. #S’ode un grido nella pampa… ma il cannolo ogni paura svampa
    6. #Col cannolo siculo c’est plus facile
    7. #Cannoli siciliani... “Sempre più in alto”
    8. #Il cannolo è buono qui… è buono qui
    9. #L’uomo del cannolo ti ha detto sì
    10. #Non ci vuole un cannolo grande ma un grande cannolo

    RispondiElimina
  48. Caro Presidente scherma, caro sindaco di Palermo, tra le belle storie di istagram fate pubblicare anche questa perché mi sembra la migliore per promuovere la vostra città:
    https://livesicilia.it/2018/12/17/giovani-sicilia-emigrazione-valigia_1015415/

    RispondiElimina
  49. Ma è la Federscherma o la Federalbergatori o un Ente di Promozione Turistica, la Federbooking. LO slogan potrebbe essere: "amici volete girare l'Italia nei luoghi più ameni e conoscere i palazzi dello sport più anonimi e il tutto totalmente fuori stagione quando in questi luoghi sperduti ci siete solo voi? allora vai su Federbooking viale Tiziano 74.
    Vuoi andare in Sicilia d'Inverno, a Bormio a Settembre, in Gommone a Ischia, a fare Rafting, allora entra nella nazionale italiana della Federbooking tutto a spese del contribuente che sia l'Ente locale o la Federazione.
    Vuoi sistemare tuo figlio definitivamente e magari aderire ad un concorso pubblico facendo parte di Liste fantasma, allora iscriviti alla Federbooking e partecipa all'attività politico mediatica, vota e fai votare.
    Sei stanco di guadagnare lo stipendio pubblico come funzionario delle Forze dell'Ordine, vuoi uno stipendio a tre cifre che si abbini bene con quello di dipendente pubblico e con tutte le spese pagate, diventa CT della Federbooking.
    Vuoi promuovere il tuo territorio avendo un picco di entrate per l'Ente che rappresenti e momenti di visibilità per la tua carriera politica? Diventa CityPartner della Federbooking e ti verrà assegnato un evento con il quale potrai incassare offrendo strisce blu, tasse di soggiorno, taxi mai visti prima.
    Affiliati alla Federbooking perchè lo farai per sempre come il suo presidente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico e infatti, la Federbooking è per sempre.

      Elimina
    2. Aggiungerei al satirico e brillante scritto: ''vuoi sistemare amici e parenti dandogli momenti di gloria con incarichi improvvisi e soprattutto prima di meritarli. Vota e fai votare per la dirigenza di FederMaps, manda mail e fai votare anche un Consigliere amico, diventa dipendente a tre cifre di FederMaps e il risultato è garantito".

      Elimina
    3. Fantastico. Perchè non aggiungere anche lo slogan: vuoi che un tuo amico e dirigente di società segua a fondo pedana in modo eccessivo e minaccioso senza mai essere cacciato e punito? Diventa Consigliere della FederMaps, amici e parenti faranno quello che vogliono sempre e comunque e le regole si adegueranno a loro.

      Elimina
    4. Federbooking o FederMaps comunque la si chiami sembra essere lo specchio dell'Italia. Che depressione

      Elimina
  50. Tempo di Natale giusto ricordare i 10 comandamenti secondo la FederMaps
    1. 1 Io sono il Tuo Presidente... Non avrai altri presidenti al di fuori di me.
    2. Non pronunciare invano il nome del Presidente tuo in nessun luogo
    3. Osserva il giorno di venerdì, sabato e domenica per le gare sempre e comunque
    4. Onora sempre il tuo Consiglio Federale ed il tuo CT
    5. Non vincere se non autorizzato.
    6. Non commettere adulterio scrivendo su Blog o altri organi di informazione liberi.
    7. Non turbare, con affermazioni sensate, le scelte scellerate della tua Federazione.
    8. Non pronunciare testimonianza contro il tuo prossimo, se questo è amico di….
    9. Non desiderare cambiamenti se non decisi dal tuo Presidente.
    10. Non desiderare la “stanza” del tuo presidente... né gli incarichi che sono del tuo presidente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il caso di dire: Parole Sante ahah

      Elimina
    2. Purtroppo in campo federale sono un Miscredente e anzi il 10 comandamento spero cada presto. Attendiamo anche l'arrivo delle Forze dell'Ordine ma non in tuta, indivisa con il cappello.

      Elimina
    3. Ai 10 comandamenti, aggiungerei anche un deferente e riverente ossequio a Sua Graziosa Maestà Serenissima, mr. One Thousand-Miles, del tipo: Viva, Viva il Maresciallo!!!!!!!!!

      Elimina
  51. Amici del GSA mi hanno fatto sapere che Scarso ha concesso il perdono giudiziale a qualcuno famoso che aveva commesso una monelleria. Alcuni di loro sono per davvero molto adirati di sto fatto e io sto pressando per sapere chi è colui che è stato assolto dal peccato originale. Se avrò notizie vi farò sapere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Arrivi in ritardo caro amico. Dalle Alpi alle piramidi la conoscono ormai tutti la storia dell'assolto giudiziale pupillo del presidente; con buona pace di quegli illusi del GSA che pensavano di fare chissacchè con una segnalazione che il consiglio federale ha usato come carta igienica.
      Dovete restare tutti dentro i ranghi e sempre sull'attenti perchè in questa federazione le norme punitive si applicano ai nemici e si interpretano sempre favorevolmente per gli amici.

      Elimina
    2. Perchè assolto giudiziale? Che io sappia non c'è stato mica un processo sportivo.

      Elimina
    3. Appunto, neppure quello gli hanno fatto!

      Elimina
  52. Sapete che oggi nella riunione del consiglio federale i sigg. consiglieri voteranno anche la mozione per far si che il cannolo diventi la nuova mascotte della nostra federazione?

    RispondiElimina
  53. Se fosse necessario ricordarlo, alla luce di quanto scritto con durezza, ironia e sarcasmo, il presidente conferma sempre e comunque di appartenere alla Vecchia Repubblica e di esserne un esponente di rilievo proprio di quel partito che 'dominava' incontrastato e che era vicino a quelli che adesso possono vantare la presenza della Scherma ai loro festeggiamenti di compleanno a Palermo.
    Mi verrebbe da dire 'facciamoci la croce' ma potrei essere frainteso e quindi dico: la vecchia repubblica fu sconvolta dall'arrivo di piccole inchieste diventate un unico grande slogan, chissà che...

    RispondiElimina
  54. #dopingtecnologiconazionalpopolare

    Luca Bros. & C.

    RispondiElimina
  55. Alla fine la geniale idea di marketing con noi lettori sta funzionando! E brava la FederZumbaMaps!
    #chidihastgferiscedihastagperisce

    RispondiElimina
  56. Ahi ahi...Mimmo Mimmo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma stu Mimmu cu è? Cu mi rappriesienta! Un 'nna bastò l'uomu ri cannuola?

      Elimina
    2. Anonimo delle 16:07 le suggerisco di incrementare parecchio lo studio dell'antico idioma siciliano. Un vero indigeno del luogo si sarebbe espresso in questo modo: "....stu Mimmu? Ma cu minchia è!"
      #antropologodelleorigini

      Elimina
    3. Anonimo delle 17e32 la mia non è una critica ma voglio suggerire di prendere in considerazione anche la seguente formula che, a mio parere, si avvicina maggiormente alla perfezione mimo-linguistica del caso di specie:
      Mimmu? - breve pausa di riflessione - Ma cu minchia è!
      Mi raccomando, la pronuncia della seconda frase deve essere sostenuta da appropriata gestualità. Preferibilmente da tripla escursione ondulatoria dell'avambraccio destro, con polso rigido e mano tesa in avanti ma leggermente chiusa a "tulipano".

      Elimina
  57. #eveningmusicmeditation

    Il cannolo non è un serpente,

    Ma un pensiero frequente

    Che diventa indecente

    Quando vedo te, quando vedo te, quando vedo te, quando vedo te...

    (liberamente tratto da "Kobra" di D. Rettore

    RispondiElimina
  58. Guagliù, chillo mise 'a lengua into 'o cannuolo..... ma nu strunzo nun addiventa maje babbà!

    RispondiElimina
  59. Rinaldi, lei che è tecnologico, ci potrebbe far sapere quanti sponsorselfie hanno realizzato i "picciotti" per conto della federazione? Avranno rispettato la posologia giornaliera indicatagli da Giorgio?
    (Spero di non sbagliare ma anche il mio atleta in trasferta mi conferma che il termine ragazzi equivale a picciotti nella lingua locale)

    RispondiElimina
  60. Un topolino mi ha riferito in gran segreto che domani, durante la conferenza stampa di Palermo, qualche giornalista locale potrebbe porre al Presidente la domanda sul doping-tecnologico nella scherma italiana e sull'esito delle indagini condotte dalla procura federale. Chissà se il nostro Giorgio avrà la risposta pronta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Risponderà a tutte le domande che gli verranno poste, e quindi anche a quella del doping tecnologico, usando per certo la parola "approccio", che sembra gli piaccia molto.

      Elimina
    2. Le agenzie Goldbet danno 10 a 1 che prununcerà almeno 7 volte le parole
      1. "valori"
      2. "senso di appartenenza"
      3. "e così via"
      4. "e via dicendo".
      Caruso, invece, avrà l'arduo compito di tenere la conferenza sotto controllo grazie ad un telecomando che consetirà di spegnere immediatamente il microfono di Scarso se per caso questi non risuscisse di nuovo a trattenersi dal parlare dei famosi introiti da multe stradali.
      #showmustgoon

      Elimina
    3. Scusate ma Caruso e Scarso essendo siciliani, hanno la trasferta pagata?

      Elimina
  61. Ragazzi avete letto la novità del giorno? Nella seduta di oggi il CF si è occupato di un gioco da tavolo ispirato alla scherma e ha nominato un nuovo gruppo di lavoro, (l'ennesimo)che dovrà verificare se il regolamento e le dinamiche di questo gioco sono in linea con le normative tecniche ed i dettati dei "trattati", al fine di concedere l'approvazione e la certificazione da parte della Federazione Italiana Scherma.
    Ma quanto ci costerà la supervisione di questo nuovo gruppetto federale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessun gruppo di lavoro per scoprire se c'è stato un doping tecnologico.
      Un nuovo gruppo di lavoro per un gioco da tavolo.
      Non ho parole.

      Elimina
    2. Speriamo che non gli venga in mente di creare un altro gruppo di lavoro per certificare anche i cannoli d.o.c.

      Elimina
  62. Ironico che il Consiglio Federale, che solo una volta si è riunito in teleconferenza, spenda soldi per riunirsi e decidere di giochi da tavolo e altro. Giustamente dei problemi reali della scherma non decidono e non parlano. Di cose da fare non parlano ma approvano solo quello che dice il presidente. Approvano Liste ma nessuno a distanza di circa un mese, si chiede che fine abbiano fatto e soprattutto trattandosi di eletti in un Consiglio Direttivo che gestisce fondi pubblici, forse dovrebbero conoscere cosa rischiano legalmente. Umanamente non gli interessa più tanto tutti sanno, ormai, quanto valgono.

    RispondiElimina
  63. Ma per approvare tali 'scioc...' e ratificare le decisioni presidenziali, non sarebbe il caso di fare solo videoconferenze per stilare verbali. Anche questi lasciano il tempo che trovano, visto che il Consiglio precedente ha approvato Liste che mai sono emerse.

    RispondiElimina
  64. Leggendo lo scarno comunicato federale, mi saltano all'occhio due passaggi.
    "L'obiettivo prioritario federale - è stato aggiunto (dal presidente)- sarà il consolidamento della posizione della Federazione Italiana Scherma al vertice del contesto sportivo internazionale". Quindi continueremo a pagare la Campagna Elettorale di Scarso in FIE?
    "Subito dopo l'approvazione, a maggioranza, del bilancio preventivo, ..." a maggioranza, quindi ci sono stati dissidenti. un Bilancio si approva all'unanimità dei presenti. A Maggioranza significa ci sono stati voti contrari. Una spaccatura politica all'interno del Consiglio o solo un 'refuso' del brillante Addetto Stampa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I topi stanno cercando di scappare dalla nave che affonda

      Elimina
  65. Perchè non creano un campionato parallello di gioco da tavolo inventandosi una federazione sportiva parallella tutta per loro dove possono giocare allegramente nei ruoli di presidente e di consigliere, lasciando che la nostra scherma torni ai suoi reali valori meritocratici?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima idea questa della #federfencingontable così possono fare tutte le spese che vogliono senza avere il problema di dovere modificare le previsioni di bilancio ogni tre giorni.

      Elimina
    2. Anonimo delle 9.14 praticamente lei chiede a loro di creare qualcosa che hanno già. La loro politica è sempre stata a tavolino, far quadrare i bilanci su carta dopo aver fatto le cose senza comunicarle e condividerle. Fare convocazioni sulla carta senza la risposta della pedana. Fare regolamenti lontano dalla realtà e dalle esigenze della base. Fare il calendario non considerando ferie lavorative e scolastiche e senza rispettare le priorità della base. Se non è un gioco da tavolo questo. La FederMonopoli con Parco della Vittoria come sede personale e le caselle come City Partners. Il problema che dagli Imprevisti qualche volta sono usciti i ricorsi, l'Accademia di scherma, il Bilancio del Comitato Sicilia, i Concorsi Pubblici da Liste federali ma senza le Liste e lo Statuto. Mi sa che la carta di andare in prigione senza passare dal Via, arriverà presto.

      Elimina
  66. Con il nuovo sistema governativo di contributi pubblici alle federazioni si prevedono tempi duri per la FEDERZUMBAMAPSCANNOLI #managerscarsomanagerazzimanagerlauriamanagercannellacomefarete

    RispondiElimina
  67. SPLENDIDO, il gioco di scherma da tavolo.
    Che notizia.
    Così, dopo, il SUBUTEO del gioco del calcio, ci sarà il SUBUFISEO.

    Cordialmente.
    Gaspare Fardella

    RispondiElimina
  68. Dai post su Istagram noto con piacere che la Nazionale di Sciabola allargata, è in gita scolastica a Palermo. Tra visite guidate e passeggiate, scortati da militari (non una bella presentazione per la città, doverli far accompagnare da militari, come se non fosse sicuro andare da soli), i nostri Atleti sono a Palermo in gita. Sono certo che con la consueta attenzione e precisione la FIS ci darà conto nel Bilancio consuntivo 2018, delle spese sostenute per inviare atleti, tecnici e personale federale, in Gita a Palermo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspettiamo di vedere anche la fattura del prestigioso hotel Wagner e l'importo del bonifico ai Gesuiti per la palestra presa in prestito.

      Elimina
    2. Bhè allenamento, veramente sembra più un Cerimoniale. Poi mentre al CONI premiano i nostri atleti con un ambito riconoscimento, alla presenza di Ministri e Sottosegretari, in un momento delicato per lo sport italiano. Il presidente dove sta? A Palermo ovviamente. Tempismo perfetto.
      Ma per noi c'era l'addetto stampa a seguire i numerosi atleti della scherma. Nooo l'Addetto ovviamente era a Palermo. Pronto, l'Addetto, a scrivere un comunicato che ovviamente dice "bagno di entusiasmo". Concludendo poi con una ennesima considerazione che nel mondo della scherma siamo tutti lontani dalla realtà: A conclusione della conferenza stampa, il Sindaco di Palermo, a SORPRESA, ha voluto inserire il Presidente federale, Giorgio Scarso, tra le "tessere del mosaico" della città di Palermo. "Lo merita lui - ha detto il Sindaco - e lo merita la scherma". Certo la scherma lo merita con quello che è costato, che lo meriti il presidente è da vedere. Ma soprattutto 'sorpresa' ma di cosa, ma smettiamola.
      Presidente ancora un riconoscimento a nome di un mondo che subisce solo la tua corsa a poltrone e pergamene.
      Mentre altrove si decide il futuro dello sport e della scherma. A Palermo costruisci il tuo?

      Elimina
    3. Rinaldi ha notato come ormai la Federazione segua il suo blog in modo attento e preciso, sempre pronti a rispondere. Un anonimo scrive che la nazionale di sciabola a Palermo era scortata dall'esercito. E prontamente il comunicato federale precisa, cosa priva di quella che si chiama 'notizia' se non per rispondere al blog, che i ragazzi erano accompagnati dall'Esercito. Cita più volte il ruolo dei militari che accompagnano altri militari, ricordiamo che i nostri atleti al 99% sono o militari o appartenenti alle Forze dell'Ordine. Però il comunicato federale ci tiene a precisare che erano accompagnati, in risposta all'anonimo che dice scortati. Diciamo una attenzione lessicale per dire la stessa cosa.

      Elimina
    4. Decisamente il sig Scarso tra scelte politico/religiose/logistiche e parate militari, sembra sempre ricordarci che in realtà la presidenza della federazione è solo uno strumento per continuare la sua carriera e quello che ha sempre fatto, il politico/militare. Con buona pace delle reali problematiche della scherma e le esigenze di chi la pratica e la sostiene.
      O su via....presidente vada via...

      Elimina
  69. Leggo dal sito fis che "A conclusione della conferenza stampa, il Sindaco di Palermo, a sorpresa, ha voluto inserire il Presidente federale, Giorgio Scarso, tra le "tessere del mosaico" della città di Palermo."
    Ma il punto è questo: prima di inserirlo nel mosaico lo ha marmorizzato o vetrificato?

    RispondiElimina
  70. amici avete visto il video della conferenza stampa al comune di Palermo. Il nostro presidente è davvero geniale ha usato il microfono da tavolo come stendino della biancheria e ci ha appeso la bandiera.
    #lartediarrangiarsinonhaprezzo

    RispondiElimina
  71. Signori ho perso 10 euro. Li avevo scommessi da Goldbet sul gioco delle "7 parole ripetute". Non ho vinto per mancanza di una sola parola. Caruso ha pronunciato 2 volte la parola "valori" e altrettanto ha fatto Sirovic. Scarso, invece ha pronunciato per una sola volta le parole "senso di appartenenza" e "valori". Tot. 6 parole.
    #saràperunaltravolta

    RispondiElimina
  72. Oggi al Coni hanno consegnato i collari d'oro. Non sarebbe carino se istiuissero anche una cerimonia per la consegna delle manette d'oro? Con tutti i rappresentanti dell FF.OO che militano fra atleti e maestri mi sembrerebbe una forma di riconoscenza molto carina.
    #simpaticamente

    RispondiElimina
  73. La conferenza di Palermo tutto sommato è andata benissimo. Solo un piccolo neo nel fatto che Giorgio per due volte si rivolto al generele Minghetti appellandolo generale Minchetti. Di tutta evidenza però che si è trattato soltanto di un innocuo difetto di pronuncia della gutturale "g".
    #G

    RispondiElimina
  74. Mi sembra di avere visto nel video della conferenza che mentre il presidente del comitato organizzatore, dott.ssa Santoro, illustrava alcuni aspetti della manifestazione, il sindaco di Palermo faceva degli strani gesti aritmetici con la mano sinistra. Per un attimo mi è sembrato di vedere il clone di Berlusconi
    https://www.youtube.com/watch?v=tzfnTB0xlzI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A mio parere era invece solo assorto nei suoi conti. Che stesse calcolando l'importo della quota condominiale di fine anno?

      Elimina
    2. per me è più probabile che stesse mettendo a punto le misure correttive del bilancio comunale dopo l’ultimatum della Corte dei Conti.
      https://palermo.repubblica.it/cronaca/2018/12/19/news/palermo_i_dubbi_della_corte_dei_conti_sui_bilanci_2015_e_2016_decisione_a_gennaio-214656479/

      Elimina
  75. Il presidente preferisce Palermo e la gita della nazionale di sciabola alla premiazione CONI dei suoi atleti Campioni del Mondo.
    Il Consiglio federale approva a MAGGIORANZA il bilancio preventivo 2019.
    Ma vuoi vedere che è finita l'era del presidente poltronaro e lui già prepara una alternativa al pensionamento?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti mentre Mara Navarria Alice Volpi Alessio Foconi Daniele Garozzo Andrea Cassarà e il suo amato Giorgio Avola venivano sublimamente premiati a Roma lui stava a Palermo col patrocinio dei cannoli delle panelle e delle crocché.

      Elimina
  76. Scusate sono di nuovo io, quello della scommessa Goldbet. Rilevo che nella comunicazione FIS sulla conferenza di ieri a Palermo, viene riportata la parola "valori". Secondo voi potrei utilizzarla in aggiunta alle sei parole che già ho indovinato in modo da fare bingo e chiedere il rimborso dei 10 euro che avevo scommesso?

    RispondiElimina
  77. Caro Ezio, ieri Giorgio, durante la conferenza, ha dichiarato che la scherma è educativa tant'è che il personale dell'albergo si sarebbe addirittura stupito dell'educazione mostrata dai nostri atleti. Allora ci domandiamo se non sia opportuno creare un altro gruppo di lavoro per mettere a punto un manualetto di carattere pedagogico da vendere alle famiglie insieme al primo tesseramento dei loro figli, presentandolo con il titolo "LA SCHERMA COME MONTESSORI:DUE REALTÀ A CONFRONTO MA UN SOLO RISULTATO.
    Con i proventi ci si potrebbero pagare tutte le gite della nazionale a scopo di promozione turistica delle città ospitanti. Che ne pensi dell'ideona?

    RispondiElimina
  78. Anonimo delle 12.09 a me non interessa quello che ne può pensare rinaldi. Io mi dissociò fin d'ora. Da animalista e membro di Greenpeace sono assolutamente contrario. Avete idea quante pergamene occorrerebbero per questa operazione? Sarebbe una ecatombe di ovini!Riflettete amici, i comuni d'Italia sono circa 8000. Se la nazionale comincia a girare in lungo e largo l'Italia e ogni sindaco decidesse di fare del nostro Giorgio una tessera del mosaico prezioso della propria città occorrerebbe circa 1 tonnellata di cartapecora. Una vera e propria follia consumistica in danno di ignare pecore a cui non interessa nulla della promozione turistica. Per questo dico no, no, no!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quoto perché l'anonimo animalista ha ragione e sarebbe un pubblicità negativa per i valori della scherma. Già immagino i nemici della FIS a riempire la rete con vignette in cui gli schermidori tengono in mano la spada come se fosse uno spiedo e magari con una pecora infilzata.Sarebbe orrendo.

      Elimina
  79. Nelle immagini istituzionali l’uomo Scarso ha mille volti, ma è sempre se stesso.

    Cambia tutto, eppure il piglio marziale resta uguale.

    C’è un curioso Scarso che sembra intimare di tacere agli astanti.

    C’è un incredibile Scarso che gioca a biliardo.

    Ci sono tante foto anonime e di mano «semplice» , che fanno da contorno al suo ritratto presidenziale nella stanza in federazione e alla prossima tessera del mosaico della città di Palermo, la capitale dell’amata Sicilia, a testimonianza della fede del popolo schermistico in Giorgio Scarso.

    In gioventù probabilmente Giorgio Scarso sarà stato un attento lettore di Gustave Le Bon, lo studioso di psicologia delle folle e avrà ben presente il suo famoso aforisma: “Una credenza religiosa o politica si fonda sulla fede, ma senza i riti e i simboli la fede non può durare”.

    A proposito. Per la cronaca, e per la propaganda, nelle ultime elezioni di novembre 2016 su 344 delegati, 295 hanno scelto Giorgio Scarso quale presidente federale, per una percentuale del 85,7%. 39 sono stati i voti invece raccolti dal candidato Maurizio Gioacchino Seminara, con una percentuale del 11,3%.

    Le schede bianche sono state 6, mentre 4 sono state le nulle.

    Perché Giorgio Scarso sa tollerare il dissenso.

    Questa Italia schermistica, insomma, a novembre 2016 concedeva il massimo consenso per la quarta volta al Presidente Scarso, dopo un primo mandato da vicepresidente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. #quartaeultima!

      Elimina
    2. Carissimo, sarebbe utile conoscere le circostanze che portarono a quella candidatura, avere Delle informazioni direttamente dagli, anzi ,dall'interessato.... potrebbe servire a capire... Carneade... perché?

      Elimina
    3. Palermo 19/12/2018 ... ore 19 circa...Sentire dalla viva voce del Presidente espressioni di ...critica...nei confronti del blog non ha prezzo!!!! Vedere la sua usuale espressione di bonomia trasformarsi in un ghigno isterico....!!!!

      Elimina
    4. Scrivi bene ma in maniera troppo criptica per me. Io traduco che Scarso non è più candidabile. Il resto lo lascio agli studiosi del culto della personalità e delle forme di idolatria sociale nell'assoluta devozione a un leader, attraverso l'esaltazione del pensiero e delle capacità, tanto da attribuirgli doti di infallibilità.

      Elimina
    5. Scarso in gioventù sapeva leggere? Allora mi scuso per tutto quello che ho scritto, giuro che non pensavo fosse capace

      Elimina
  80. Quarta e ultima, hai detto bene. Anche i vangeli sono quattro ma a seguire c'è l'apocalisse

    RispondiElimina
  81. La scherma è nata senza Scarso e continuerà ad esistere senza alcun bisogno della sua presenza. Alitalia guadagnerà un po' meno ma non fallirà.

    RispondiElimina
  82. Non c'è dubbio che per Scarso il vero ARMAGEDDON sia il blog di RINALDI. Non c'è alcun dubbio

    RispondiElimina