mercoledì 20 novembre 2019

LA DECISIONE DELLA CORTE D'APPELLO FEDERALE


Lunedì pomeriggio la Corte d'Appello federale ha deciso il reclamo proposto dalla federazione contro la decisione del Tribunale federale che aveva annullato alcuni articoli dello Statuto approvato dall’Assemblea di Riccione il 19 maggio.
Anche la Corte d’Appello ha ritenuto che una buona parte delle decisioni prese dall’Assemblea fosse contraria alla legge o ai Principi del CONI e ha annullato un numero importante di articoli dello Statuto. Solo per fare un esempio tra gli articoli annullati c’è l’articolo 4 sull’affiliazione.
Nella versione dello Statuto proposta dal Consiglio Federale e approvata dall’Assemblea le associazioni per poter essere affiliate alla Fis avrebbero dovuto consentire il diritto di voto nelle proprie assemblee soltanto agli associati che fossero anche tesserati alla Fis.
In questo modo però gli affiliati sarebbero andati incontro alla revoca dei benefici fiscali previsti per le ASD  e a sanzioni economiche molto pesanti.
Per fortuna un gruppo di società che ha realmente a cuore gli interessi della federazione ha impugnato lo statuto, salvando dal rischio di una pesante verifica fiscale gli altri affiliati.
Mentre il consiglio federale, con la proposta illegittima che era stata approvata all’assemblea, li aveva messi a rischio di perdere tutti i benefici fiscali.
Basterebbe questo per chiedere le dimissioni di tutto il consiglio federale. Come si può accettare di essere governati da persone che mettono le associazioni in una situazione di illegalità e a rischio di sanzioni?
Ma purtroppo oltre a questo c’è molto di più.
La Corte d’Appello ha annullato articoli che dimostrano come la vita federale non si svolga in condizioni di legalità e democrazia.
Sono stati annullati gli articoli sulla composizione dell’assemblea, sulla incompatibilità delle cariche. sulla trasparenza, sulla giustizia, sul modo di modificare lo statuto, sull’eleggibilità degli organi federali, sulla composizione degli organi territoriali etc.
Insomma tutti articoli che riguardano il cuore della vita federale. Possiamo ancora accettare di essere guidati in questo modo?
Possiamo ancora accettare che ogni forma di dissenso e di richiesta di legalità sia bollata come il male della federazione?
Possiamo ancora accettare che si vada in giro dicendo che i giudizi promossi dagli affiliati sono pretestuosi e infondati quando gli organi di giustizia nominati dal Consiglio federale gli hanno dato ragione respingendo tutte le difese della federazione?
Possiamo ancora accettare tutto questo? Io credo che il consiglio federale dovrebbe prendere atto dei propri gravissimi errori e dimettersi.  Solo così potrebbe dimostrare di avere a cuore gli interessi della federazione, cioè lasciando ad altri il compito di amministrare bene una federazione che è ormai allo sfascio.
Ezio RINALDI

170 commenti:

  1. PRESIDENTE E CONSIGLIERI FEDERALI ANDATE A CASA!!!

    RispondiElimina
  2. Allora Arpino a Riccione aveva ragione?

    RispondiElimina
  3. Il presidente Scarso e tutti i consiglieri federali hanno deciso di trasformare l’assemblea di Riccione in una prova di forza tra il loro stantio potere e le offerte di dialogo di Italia Scherma. Il Tribunale federale e la Corte d’appello federale hanno ricordato a Scarso e a tutti i consiglieri federali che forza non sempre significa diritto. Da gennaio 2017, il presidente Scarso e tutti i consiglieri federali hanno potuto sbagliare l’inverosimile e ne sono una prova le inutili battaglie nei tribunali con l’Accademia nazionale di scherma, con Arianna Errigo, la nomina del commissario per le modifiche allo Statuto, Riccione, l’organizzazione delle gite a Palermo per sponsorizzare i più brutti assoluti mai organizzati, un Calendario aberrante che se ne frega delle famiglie e delle società, le Disposizioni per l’attività agonistica sistematicamente cambiate in corso d’opera.
    Basta, dimettetevi.

    RispondiElimina
  4. Tecnico federale addio: sono di nuovo Maestro di scherma!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina


  5. I giuristi consiglieri federali che faranno ora?

    Azzi,Randazzo,Pastore e Ancarani non fatevi più vedere alle gare.

    RispondiElimina
  6. Signori la giustizia ha fatto il suo corso. Complimenti ad Arpino e Scisciolo che a Riccione e non solo, ci hanno messo la faccia e stanno finalmente stanando le magagne di questo consiglio federale

    RispondiElimina
  7. Ancarani non ha vinto neanche la causa contro la sua stessa società!

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Come fa Rinaldi ad essere in possesso di una sentenza che non è pubblicata sul sito FIS?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè la FIS colpevolmente tarda a pubblicarla

      Elimina
    2. Forse che RINALDI ha ottenuto la sentenza per mano di un consigliere che vuole fare le scarpe a Scarso?

      Elimina
  10. Randazzo, Azzi e Magni sono laureati in Giurispudenza??
    Mah!!

    RispondiElimina
  11. Anonimo diffidente del 20/novembre/2019, h. 11:12, un solo invito: ma smettila; o, se preferisci, e falla finita.

    Cordialmente.
    Gaspare Fardella

    RispondiElimina
  12. Dispositivo appena pubblicato

    RispondiElimina
  13. forse perché è già sul sito federale?

    RispondiElimina
  14. Chissà forse bastava lasciare il diritto di parola e replica, durante l'assemblea? Ascoltare l'esposizione degli emendamenti e lasciare che le menti libere si esprimessero per dare un vero senso concreto alle modifiche e non trasformare come sempre tutto in POLITICA?

    RispondiElimina
  15. Vuoi vedere che la risposta dei vertici FIS sarà, anche questa volta (e sarebbe la terza, dopo la decisione del TAR e quella del Tribunale Federale), che i Giudici non hanno capito niente? Non hanno ben compreso le specificità di questa Federazione? Non hanno esattamente interpretato le disposizioni normative in argomento? Non hanno perfettamente valutato la legislazione in materia?

    Se accadrà ciò, molte altre inquietanti riflessioni si porranno, quali ad esempio: Ma solo questi alti vertici, e loro soltanto, sono dotati di menti illuminate? Solamente costoro sono i depositari della verità assoluta? E come è pervenuta ad essi tale verità? Per scienza infusa? Ma è mai possibile che solo loro hanno ragione e tutti gli altri - giudici compresi - hanno torto?

    Su questi interrogativi, ed essendo anche abbastanza d'accordo col primo commentatore, non posso che ribadire il solito:

    meditate, gente, meditate;

    a cui si aggiunge il nuovo:

    dimettetevi, presidente e consiglieri, dimettetevi.

    Cordialmente.
    Gaspare Fardella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gaspare meditando, come da tuo invito, ho capito che la FIS risponderà come sempre e cioè che sono cose ininfluenti che non cambiano l'essenza dello Statuto e soprattutto che non spingono alla modifica, ma solo a rivedere gli Articoli. Una delle tante risposte che da la FIS, ormai da anni, per non ammettere mai le reali sconfitte. Come dire: ho perso 15/5 ma l'arbitro mi ha tolto 3 stoccate. Inutile spiegare che se così fosse sarebbe stato un 15/8 e sempre sconfitta è.
      La FIS come la classe politica che ci governa, crea fumo e casino offuscando i reali problemi. Adesso parliamo di Statuto e di una Assemblea mal gestita e proposta. Alla fine però loro sono sempre lì, lo Statuto con anlcune delle sue modifiche rimane, purtroppo, e ancora fanno sempre quello che vogliono senza una reale consapevolezza della base.
      Alle gare tutti parlano, ma nessuno si espone o prende posizione.

      Elimina
  16. Tutto questo grida vendetta e se si pensa che lo statuto sia stato scritto lungo un percorso di lavoro durato anni, con due Commissari ad Acta e consiglieri legali, federali ecc.. tutti giurisperiti, mi viene il dubbio che sia stato redatto quando erano seduti non sulla sedia, ma su ben altro "trono" , quello che per i maschi, è di solito separato da quello delle femmine.
    "Cinque minuti, conosco il mestiere!" Recitava Rodolfo ne la Bohème di Puccini, ma qui non si tratta né di poesiole, né di articoli...bensì di articoli statutari. Cinque minuti per scrivere e cinque minuti per dibatterlo in assemblea.CINQUE MESI per cassarlo definitivamente. Solo due parole: che schifo!
    Un manipolo di eccelse menti non ha saputo dribblare la legge non una ma parecchie volte, così che a ogni tunnel e takle, sono caduti e rimasti fregati dalla legge, ma non quella del più forte, noooooo... la legge quella che è "uguale per tutti", ma che forse credevano che per loro fosse meno uguale che per gli altri.
    Nulla di più errato. Quelli che ci hanno messo la faccia e la fatica sono davanti a tutti e er fortuna l'hanno impugnato. Come affiliato vorrei tanto che questo disastro legale, statutario, giudiziario, avesse dei nomi. Ma non quello del solito capro espiatorio, quelli di tutta la montagna di capoccioni che si sono scervellati per partorire un bel topolino, con tante grida inutili, e un sacco di soldi spesi inutilmente...
    Se penso alla gran magnata post assembleare all'hotel corallo 4star di Riccione, mi vengono i brividi. Ci sono palestre che in italia montano e smontano le pedane ogni giorno per mandare avanti questo sport eccezionale.
    Certo le dimissioni sarebbero giuste e forse anche onorevoli, e in parte laverebbero certe macchie bruttissime nella coscienza di certi personaggi, ma sono certo che terranno duro e andranno avanti per la loro china scoscesa, fino a precipitare precipitevolissimevolmente.

    Vostro spettatore al bordo del fiume
    Ugo Scassamazzo

    RispondiElimina
  17. Hei TRIBUNALE quindi ci siete! Noi comuni mortali attendiamo ancora la decisione sul comportamento e l'operato di due sciabolatori alla gara Internazionale U17 di Godollo. Li vediamo ormai da mesi sempre in gara spavaldi, sicuramente mai consapevoli della gravità del loro gesto sia Giuridicamente che Umanamente. Forse per gli amici del CF che hanno affrontato l'argomento nella seduta di Ottobre, l'operato non è stato grave, non direi lo stesso per i vertici organizzativi e federali dell'Ungheria e per le altre delegazioni presenti.
    Vogliamo fare giustizia per tutti gli altri schermitori oppure forse ormai questo è lo stile della FIS?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si credo sia giusto che a Ravenna abbia visto sciabolatori e sciabolatrici vestiti con materiale altrui, sembrerebbe che la FIS autorizzi tutto ciò. Ho visto anche uno che aveva la sua tuta e sotto quella di altro club, forse era indeciso sulla sua appartenenza?

      Elimina
    2. Tranquilli non cercate querele: prima cosa l'accaduto è noto a tutti, secondo la mia è ironia nei vostri (FIS) confronti che difatto mettete all'ordine del Giorno di un CF tale argomento e poi...

      Elimina
    3. Anonimo delle 16.17 forse imitava i suoi coetanei e leader della categoria. Tanto si resta impuniti sempre e comunque. Accusiamo il mondo del calcio che gira la faccia se il calciatore di riferimento compie 'reati' più o meno gravi e poi però lasciamo correre se nello sport, che una volta era nobile, ragazzini in rappresentanza della FIS fanno lo stesso.

      Elimina
    4. Il problema forse sta nelle Società e Tecnici che ci sono alle spalle di questi ragazzi. Mi piace ricordare che uno è un noto maestro ed ex arbitro anche referente nazionale e internazionale della FIS, forse per la dirigenza federale è difficile mettersi in contrasto con chi per anni è stato al tuo "fianco".
      Stesso dicasi per l'altra atleta che è in una grande e blasonata Società con tecnici ai vertici dello staff nazionale e che ha anche tecnici che in campo internazionale cambiano casacca per seguire atleti di diverse nazioni anche se sono distaccati in Italia presso la FIS. Dai l'esempio del cambio di casacca avrà confuso l'atleta.

      Elimina
    5. Anonimo delle 19.24 hai centrato. La Giustizia Federale in questi anni ci ha spesso abituato a sentenze di tipo 'personalistico' dalla facile comprensione e dalla poca coerenza. Qui il problema è al vertice: è mai stato portato all'attenzione della Giustizia Federale o si è fermato nella 'democratica' aula del Consiglio Federale? Ed allora si che le tue affermazioni riguardo l'appartenenza societaria e tecnica dei due atleti, prende vigore e sembra avere conferma. Sono ormai passati oltre 2 mesi dall'evento, un CF per discuterne e tutto tace. Quindi sarà il solito discorso di non aprire il vaso di pandora, oppure non svegliar il can che dorme? Usate il proverbio che volete, ma come qualcuno ha affermato, quando si hanno scheletri nell'armadio si diventa vittime di se stesso non potendo operare nei confronti di chi conosce l'armadio e ha contribuito a metterci gli scheletri.
      Sarà mica per questo che le leggi impongono massimo 3 mandati e il buon senso 2 mandati massimo?

      Elimina
  18. Per curiosità sono andato a leggere articoli e rispettivi comma riportati sul documento della corte d’appello. Vi prego di andare a leggerli e poi confrontare il senso di ciò che leggete con quanto riportato dal sig. Rinaldi in questo post.
    Io, ma sono un semplice tesserato ignorante, devo sbizzarrire la mia fantasia per accostare le mie deduzioni al pensiero del sig. Rinaldi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro signor "ignorante" in quanto ignori ... se ignori lascia stare le tue interpretazioni. Una cosa è certa l'assemblea di Riccione opportunamente indirizzata ha votato un statuto che non è valido

      Elimina
    2. Ci vuole un grandioso volo di fantasia per non capire oppure tanta tanta tanta mala fede. Oppure lei appartiene alla schiera di quelli che hanno concepito quest'aborto di statuto, e allora possiamo solo compiangerla

      Elimina
  19. Forse un “governo tecnico” nominato dal coni potrebbe essere la soluzione. Ma avranno mai il coraggio i signori al comando?

    RispondiElimina
  20. Un bello Stivale di Ferro risolverebbe ogni questione molto più celermente di qualunque giudice.

    RispondiElimina
  21. Visto che il Giudice Federale sorvola, sarebbe possibile avere notizie sul provvedimento assunto da quello spadista romano, allievo di un Maestro di Staff ben noto, che ha dato uno schiaffo al suo avversario reo di averlo toccato? Non sono fandonie poiché esiste un video che un noto e stimato Maestro ha pubblicato, ma che stranamente è stato tolto dopo alcuni commenti che auspicavano la squalifica dell'atleta.
    Mi direte che l'arbitro non ha preso provvedimenti, ma abbiamo bisogno sempre che le cose le faccia qualche altro? Se vediamo il video o la scena in diretta ed abbiamo un ruolo federale, non è meglio provvedere per evitare l'ampliarsi del fenomeno? Forse meglio far sparire il video?
    Più o meno come i fatti del TARG di alcuni anni fa, quando nonostante l'audizione del giudice federale, fu messo tutto a tacere.
    Complimenti a questo tribunale per la chiarezza con la quale ha gestito la vicenda Statuto, dispiace che per la più ampia gestione della Giustizia federale, non si possa dire lo stesso.
    Basta leggere una delle ultime sentenze riferite ad una gara GPG interregionale, quando il Giudice scrive che ha tentato di contattare un arbitro, assessore in quell'assalto e testimone, ma lo stesso non ha risposto. Quindi mancando l'unica testimonianza non è in grado di prendere provvedimenti.
    La domanda qui è una: perchè l'Arbitro non ha risposto? che provvedimenti si assumono sulla 'reticenza'? appuriamo se aveva detto il falso in occasione della gara oppure se è stata invitata al silenzio? sicuramente evitare di parlare con il Giudice Federale da tesserata Federale e testimone, non è il massimo e meriterebbe che la Giustizia Federale faccia il suo corso. Lo farà?

    RispondiElimina
  22. E' finita, fatevene una ragione.

    RispondiElimina
  23. Il biglietto di solo andata è già stato staccato anche per il giudice sportivo

    RispondiElimina
  24. “Sai Flora, in questi giorni viale Tiziano mi appare come un bunker tetro e scuro, con l’armata rossa alle porte. Le giornate trionfanti di Riccione, il mito di un uomo che appariva agli occhi del mondo schermistico e del CONI come un semidio, la gioiosa macchina da guerra federale, rappresentano ormai un ricordo sbiadito, cancellato dalla straripante offensiva dei rivoltosi.”. Ebbene, questa confidenza mi conferma che da queste tragiche sconfitte giudiziarie i miei cari amici non si riprendono più. Persino il capo, mi appare un uomo provato, nel fisico e nel morale; è evidente la sua rassegnazione per una fine politica sempre più prossima. Ormai sempre più sfiancato, mi sembra dipendere completamente dal segretario e dal suo uomo più fedele, che, sostituendosi in tutto e per tutto, continua a prodigarsi allo stremo per organizzare l’improbabile difesa di ciò che resta, prossimo alla capitolazione per mano degli odiati nemici.
    Flora Solomon

    RispondiElimina
  25. E queste sono le prime tre sentenze delle più di 50 cause promosse, a dire di Scarso, contro il suo "governo". Ma dobbiamo aspettare le altre 47, prima che decida di andarsene e di liberarci della sua ingombrante e oramai inutile presenza?

    RispondiElimina
  26. Non sapevo che il funzionamento della nostra amata Fis fosse in mano a veri e propri geni del diritto. aaahahhahahahahahahhahahahahahahahahahha
    Che figura................
    Per fortuna fra poco è carnevale e qualcuno di questi geni potrà comprare una maschera da indossare H24 per 365 giorni all'anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No da anni è retto da impiegati in ascesa che introducono regole, stilano calendari, scelgono i giorni per le singole armi e poi il Consiglio Federale ratifica. Diciamo che Scarso a favore della sua politica ha stravolto le regole della democrazia. infatti, gli eletti dovrebbero decidere e gli uffici ratificare.
      Spesso dico spesso, non è certo questo il caso, si diventa sottoposti ai dipendenti quando si hanno scheletri nell'armadio ben noti agli stessi e quindi si 'deve' lasciare spazio a loro che diventano parte integrante della 'politica' dei fatti propri. Ribadisco, spesso succede così, ma mai sarà successo e succederà nella integerrima Federazione che con trasparenza e rispetto delle regole, è un simbolo di democrazia.

      Elimina
  27. Si accettano scommesse:
    Scarso verrà defenestrato prima o dopo le olimpiadi?
    f.to
    take one selfie

    RispondiElimina
  28. Gentile Rinaldi, da oggi in poi in molti cominceranno ad avvertire lo stato comatoso in cui è stata trascinata la federazione, e tutti assurgeranno al ruolo di testimoni della sua agonia.
    Che le notizie giudiziarie siano dispensate dal suo Blog o dal sito federale poco importa poichè nessuno dei vertici sarà più in grado di lenire le ferite del disastro dilagante.
    In Fis è oggi del tutto assente un’ Intelligenza che sia in grado di mettere insieme le storie del disastro, delle brutte azioni giudiziarie e della sopravvivenza asfittica di molti affiliati, ponendo al centro del racconto quelle ben visibili crepe che sono la somma coerente di troppe smagliature, oggi divenute innumerevoli per poterle ricucire.
    Il potere regnante confida invece sul posticcio suono evocativo di una 'visione futura', volgendo invano lo sguardo oltre la triste attualità degli eventi giudiziari ed affidandosi alla fede in una avveniristica quanto improbabile remissione delle proprie responsabilità.
    Oggi più che ieri è di palmare evidenza che coloro che a quel potere si sono ostinatamente opposti, collezionando gravi sofferenze personali, lo hanno fatto non certo per convertirle in atti d'accusa strumentali alle proprie aspirazioni di governo federale ma soltanto per liberare il nostro movimento sportivo dalla morsa soffocante di coloro che hanno diviso il mondo in amici da sottomettere e nemici da reprimere.
    Oggi tutti gli appetiti degli attuali dirigenti sono rivolti al 2020 ma essi sono afflitti da una angosciosa domanda: come poter resistere senza l'invecchiato campione di scuderia, travolto dalle sentenze della sua stessa giustizia sportiva?
    Ovviamente, sottotraccia, si avverte già il trattenuto clamore di eserciti, di clientele e di artiglierie che tentano di riconquistare i quartieri in fase di sgombero ma ognuno dei cavalieri superstiti pretende di restare in corsa aspettando il suo numero sulla roulette, incurante dei destini di tutti gli altri.
    E poi c'è l’immagine di una federazione istituzionale apparentemente tranquilla, che continua ad organizzare conferenze, che si interroga sulla stagione olimpica, che presiede alle gare, ma che dietro le quinte si macera sulle sconfitte – ormai troppe - che affollano i registri del suo protocollo.
    Intanto, la cartolina illustrata della nostra comunità sportiva, oramai in necrosi, offre ogni giorno una occasione che spacca ossa e anima insieme. Ma ciò che è peggio e che nessuno dei partecipanti al conclave sappia chinarsi di fronte alla sconfitta per provare a guarirla e cambiarla in rinascita, per come imporrebbe l’onore e la regola del nostro sport.

    PREFETTO DEL IV PILASTRO

    RispondiElimina
  29. Signor Rinaldi da quello che lei scrive e che aveva anticipato, ora la FIS sarà commissariata? A proposito, il ricorso era anche finalizzato all'annullamento della cosiddetta Scuola Magistrale. Come é finita la cosa?
    Forse sarà bene che Lei ci spieghi in dettaglio quali sono gli articoli incriminati e il loro contenuto. Grazie e buon lavoro.


    RispondiElimina
  30. Gentile Presidente Scarso,
    Le rivolgo questo appello pubblico, con l'aiuto di un paziente nipotino (sono solo un povero vecchio). Nel corso degli ultimi anni, si è avuto modo di riscontrare la prassi (poco elegante) grazie alla quale, dopo aver pubblicato un documento e aver ricevuto richieste di chiarimenti o contestazioni, vengono fornite interpretazioni che, di fatto, mutano quanto contenuto nel documento.
    Non sappiamo se tale comportamento (poco elegante) sia solo il goffo tentativo di porre rimedio alla cronica disattenzione ed al pressapochismo di chi è chiamato ad occuparsi di tali materie, ma di certo resta il fatto che tale modus operandi, vista la sua ormai insostenibile ricorrenza, non può più essere tollerato e dovrebbe essere pesantemente sanzionato, soprattutto da Lei, prima che intervengano altri.
    Certo, tale ricorrenza è diventata un’emergenza da affrontare, perché se riconoscessimo la possibilità di un documento federale non vincolante e sempre “aperto” a modifiche, è di tutta evidenza che la certezza del diritto e il rispetto delle regole possono essere buttate nel cestino.
    La casistica che abbiamo registrato è la più disparata ma la più pittoresca e fantasiosa è quella di chi pensa di rimediare nascondendosi, sempre e comunque, dietro un improbabile “refuso” o “aggiustamento”. Costoro, probabilmente ignari di cosa significhi realmente il termine “refuso” e quale ne sia l’etimo, ritengono di poter giustificare ogni cosa invocando inesistenti errori di battitura per sanare vere e proprie dimenticanze o per inserire, quando ormai sentenze sportive o statali li bacchettano, ulteriori disposizioni e regole che alterano quanto fissato nel documento (“aggiustamento”).
    Per carità, non riteniamo, in alcun modo, che quanto qui evidenziato possa ritenersi indice di pratiche volutamente scorrette (abbiamo scritto di ineleganza) e non nutriamo il benché minimo sospetto circa l’operato di funzionari, dirigenti, impiegati o eletti, che al contrario (ne siamo fermamente convinti), avranno adottato ogni atto e/o provvedimento ispirandosi, sempre e comunque, al massimo ed effettivo rispetto dei principi di legalità, imparzialità e buon andamento che sottendono l’agire dell’istituzione che rappresentano.
    Le Chiediamo, gentile Presidente Scarso, che dopo questa sentenza, non ci diciate che “Tutto va ben, madama la marchesa”, come cantava il meraviglioso palermitano Nunzio Filogamo (torinese d’adozione), fratello del nostro compianto Carlo, vincitore della medaglia d'oro a squadre di sciabola ai Campionati mondiali di scherma 1947 di Lisbona.
    Un vecchio amico.

    RispondiElimina
  31. Sulla homapage federale è stata pubblicata la decisione della corte d'appello ma il dott. Cannella mica ci spiega che cosa significa questa decisione!
    Dott. Cannella dicci per favore se Scarso ha vinto o perso. Almeno questo dovresti essere in grado di comprenderlo considerata la tua qualità di SEGRETARIOOO GENERALEEE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hei ma scherzi: Scarso vince sempre

      Elimina
  32. Signor Rinaldi, ho chiesto chiarimenti qui in Toscana. Mi è stato riferito da persone altolocate: "Lo Statuto non ha subito alcun taglio di articoli. Soprattutto è bene chiarire come la decisione della Corte non introduca in nessun modo la necessità di convocare assemblee o gridare al commissariamento, perché il Presidente Scarso ha ricevuto piena delega a Riccione per modificare il testo dello Statuto. A proposito della decisione, tra l’altro in attesa delle motivazioni, si è ingenerata molta confusione".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo delle ore 18,07, se le persone altolocate sono quelle che hanno fortemente collaborato alla stesura del nuovo statuto cosa vuoi che ti rispondano? Per quanto mi riguarda la La Corte d’Appello Federale ha sancito l'invalidità dello Statuto approvato con delibera della Giunta Nazionale del CONI. L’invalidità si ha quando lo Statuto è contrario alle norme che lo disciplinano. L'invalidità degli articoli richiamati nel dispositivo produce l'invalidità dello stesso Statuto nella sua interezza. Questo è il mio pensiero , cioè quello di un soggetto non tecnico, e certamente contestabile da parte di chi ha elaborato le modifiche statutarie.

      Elimina
    2. Anonimo delle 18.07...ma può essere che ti sei rivolto proprio ad uno di quelli ch ha contribuito alla stesura di questa nefandezza? E poi...sinceramente...cosa ti aspettavi che ti rispondesse?

      Elimina
    3. Un anonimo aveva predetto questo tipo di risposta in un intervento precedente. Ormai la FIS è scontata anche nella difesa delle sue scellerate e illegali scelte.

      Elimina
  33. le gravi considerazioni del Prefetto fanno senz'altro riflettere ma non consentono di dimenticare il vuoto programmatico e la scarsa persuasività mostrata dai challengers all'assemblea di Riccione, occasione forse mal gestita dalla Federazione, ma di certo malissimo sfruttata da loro. mala tempora currunt, sed peiora parantur

    e sul piano olimpico, nel weekend non resta che sperare in bene perché arriveranno primi verdetti pesanti dalla Svizzera

    topo di sentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo delle ore 18,21, per quanto attiene la scarsa persuasività mostrata dai challengers all'Assemblea di Riccione, se le informazioni che mi hanno fornito sono corrette, non è che sia stata data loro la possibilità di parlare con un tempo pari a quello utilizzato da Scarso. Mi pare che sia stato di fatto impedito ai challengers di esprimersi compiutamente. Il risultato è stato quello di partorire, ma se vuoi votare, uno statuto che è, al momento, nullo perché tale lo ha considerato la Corte d'Appello federale. Credo ci saranno ulteriori iniziative da parte federale, ma al momento la situazione è questa.

      Elimina
    2. Preciserei che è stato impedito ai non votanti di entrare anche se tesserati federali. Quindi già qui una limitazione democratica anche perchè il metodo FIS dei grandi elettori ha già molti dubbi sulla legittimità, ma in ogni caso trattandosi di una Assemblea straordinaria per la modifica di uno statuto non era pensabile dare diritto di voto e soprattutto di accesso solo a grandi elettori che erano stati eletti 2 anni prima con il compito di votare il presidente FIS e i loro rappresentanti di categoria in senso al CF.
      L'Assemblea poi è stata presieduta da uno che ha un palese conflitto d'interessi essendo presidente di Società e collaboratore della FIS per la Web Tv. Strano modo di affidare il ruolo di garante per l'intera assemblea. In democrazia quando non si ha niente da nascondere la presidenza si affida all'opposizione.
      Per persuadere la platea dovrebbe esserci una platea in grado di ascoltare e libera, ricordo a tutti che nella caccia alle deleghe la maggioranza era bulgara e i presenti erano per lo più semplici delegati e non interessati all'argomento.

      Elimina
  34. Anonimo delle 18:07 ti sconsiglio di accompagnarti con gli "altolocati" che ti assicurano che "Lo Statuto non ha subito alcun taglio di articoli" perchè in questo modo rischi seriamente che qualche schizzetto della copiosa merda che gli si sta rovesciando addosso possa attingere anche te. Fidati!

    RispondiElimina
  35. Sono passato oggi da via Tiziano e sul portone c'era affisso un cartello con la scritta: Anche questa settimana "Black Friday"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Black Friday" è frutto di un refuso, volevo dire "Big Crash", che rende meglio l'idea.

      Il Redattore del Cartello

      Elimina
  36. Corpo di mille balene! TOPO DA SENTINA ha anticipato i primi verdetti pesanti dalla Svizzera! Me e la ciurma abbiamo avvistato David SHARPE e Yuri GANUS, hanno dichiarato che la RUSSIA verrà bandita dalle Olimpiadi di Tokyo e dalle Olimpiadi invernali del 2022 a Pechino. Per la benda di Barbanera! È la notizia più grande che avessi mai visto, la madre di tutte le notizie! Giorgio SCARSO prenderà il posto alla FIE di Alisher USMANOV ammenoché RINALDI!

    RispondiElimina
  37. Per Bombolone va tutto bene

    RispondiElimina
  38. La Scuola Magistrale non è stata toccata.

    La Fis ha il diritto di formare i suoi tecnici federali al pari di tutte le Federazioni.

    State equivocando, la decisione è totalmente a favore della Federazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mio caro ma davvero non sai leggere i dispositivi. La morte dell'intero statuto è scritta nero su bianco in una riga di quel documento. Basta saper leggere!

      Elimina
    2. Anonimo delle 19:07, sei totalmente fuori di cervello e non capisci una beata mazza. Ma vai a scuola, cominciando dalle elementari!!!!!!!

      Elimina
  39. Quando è prevista la prossima riunione di consiglio federale? Possiamo proporre a Caruso di trasmetterla in diretta streaming? I programmi della TV comprese le liti tra Sgarbi e Mughini sono ormai troppo noiosi. Ci vuole qualcosa di nuovo... di autentico... di stimolante; qualcosa che assomigli al "Banco dei Pugni" con le liti tra Les, Seth e Ashley Gold!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi impersonerà il ruolo di Les Gold?

      Elimina
    2. Ma approveranno anche l'esborso di soldi all'INPGI per i compensi di CARUSO? E a proposito non essendo in Bilancio come li recupererete? magari potreste prevedere l'aumento della quota di iscrizione alle gare, vi ricordo che proprio questa gestione alcuni anni fa la aumentò del 35%. Dai aumentiamo del 50% qui inseriamo la quota arbitro alle gare nazionali ed ecco i soldi per pagare l'INPGI poco importa individuare chi tra CF e Segretario abbia erroneamente gestito il contratto al punto da avere questo contenzioso. Si sa in Italia il colpevole non c'è mai quando i soldi non sono propri.

      Elimina
    3. Io su Les ho un idea ben precisa, un po' meno su coloro a cui assegnare il ruolo dei figli. Troppi pretendenti in fis per queste due non trascurabili particine.

      Elimina
  40. Posso essere assunto al posto di Cannella?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutti possono ricoprire il posto di Cannella! Anche tu, ignoto aspirante!

      Elimina
  41. Comunicazione di servizio
    SI AVVERTONO I GENTILI AFFILIATI CHE DA OGGI FINO A DATA DA DESTINARSI I SELFIES FEDERALI SONO SOSPESI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .......(abbiamo esaurito i cosmetici per il make-up)

      Elimina
  42. Gentilissimo Dottor Rinaldi é possibile conoscere quali sono gli articoli
    bocciati dal Giudice di appello?
    Penso sia una cosa buona in quanto ognuno di noi potrà anche volutare il danno che avrebbe provocato il nuovo Statuto. La ringrazio e colgo l'occasione per inviare cordiali saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo delle ore 20,56, sul sito federale é pubblicato il dispositivo della sentenza. Nell'atto sono citati tutti gli articoli bocciati.

      Elimina
    2. Che non c’entrano nulla con quello a cui lei asserisce. RINALDI la prego cerchi di essere più imparziale. In questo modo leggerla sembra una barzelletta

      Elimina
    3. Bene Rinaldi, faccia na bella cosa. Potrebbe pubblicare gli articoli e comma citati sul dispositivo della corte d’appello ? Così almeno ci renderemo conto di cosa stiamo parlando e soprattutto dei principi di democrazia , lealtà e correttezza che con questo dispositivo i giudici hanno evidenziato mancare nello statuto

      Elimina
    4. Anonimi delle ore 21,35 e delle 21,42 impiegate un po' del vostro tempo ed andate sul sito federale: avrete risposte molto più esaurienti delle mie. Inoltre, io non vi obbligo a leggermi. Se non vi sta bene cambiate canale.

      Elimina
    5. Ho seguito il suo consiglio...sono andato a leggere. Cambio canale...Le solite cose di questo blog

      Elimina
  43. Ma quindi si torna in Accademia a fare gli esami?!
    Quindi non sono validi i diplomi da Maestro ricevuti dalla Fis negli anni scorsi?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo delle 22,19, Fina, mente lo hai capito? E dire che non era dkfficile

      Elimina
    2. Quelli li ha già invalidati il Tar l'anno scorso

      Elimina
  44. Io sono certo, come diceva anche Rinaldi (se non sbaglio), che se avessero bocciato lo statuto, come é ufficialmente accaduto, la FIS sarà ufficialmente commissariata e quindi si va a nuove elezioni.
    Se mi sbaglio correggetemi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La fantasia non vi manca di certo. L’articolo statutario che riguarda l’accademia non è stato menzionato nel dispositivo.

      Elimina
  45. Quindi il Coni dovrebbe commissariare la Fis...domanda: lo stesso Coni che ha approvato lo statuto incriminato?? O forse bisognerebbe commissariare anche il Coni ? La follia orbita sulle vostre menti...fatela atterrare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo insonne del 21 novembre 2019 ad ore 01:30 visto che parli di CONI ascolta questo eloquente audio che contiene una vera e propria Lectio Magistralis sullo strozzinaggio elettorale.
      C'è voluto un pò di tempo ma il riultato è comunque arrivato con le dimissioni dell'Eletto. Ora dobbiamo solo aspettare che Sabelli stacchi un bel Foglio di Via anche per Malagò e porti avanti un radicale rinnovamento umano.
      VERGOGNA, SEMBRA CHE NELLO SPORT ITALIANO LO STUPRO DELLE REGOLE DI TUTELA DELLA LIBERTA' DI DETERMINAZIONE DEGLLI ELETTORI SIA DIVENTATO UN MODA.
      E ci domandiamo ancora perchè accadono certe vergogne?

      https://it.businessinsider.com/esclusiva-laudio-segreto-dellelezione-contestata-del-dimissionario-micciche-a-capo-della-lega-calcio/

      Elimina
    2. Il CONI non ha approvato nessuno statuto!!! Vi rendete conto che questo Consiglio Federale ha percorso una delle strade piu antiche per governare senza disturbo? Quale? Quella di manternere il suo popolo nell'ignoranza. Leggete , informatevi e sopratutto fate politica. Infatti su quest'ultimo passaggio in questi anni il governo attuale ha speso fiumi di parole per invitarvi a non fare politica. Un motivo ci sarà!

      Elimina
    3. Avevo già ascoltato l'audio sulla vicenda Lega ma non ero giunto alle tue conclusioni ma a ben pensarci i venti elettori avevano gia votato ed occorrevano 90 secondi appena per scrutinare tutte le venti schede. Perchè allora Malagò ha consentito che si rivotasse contro regolamento a scrutinio palese con ulteriore perdita di tempo? E' un inquietantissimo interrogatovo che non può trovare alcuna logica risposta.

      Elimina
    4. Malagò: Condivido dimissioni di Miccichè.Ognuno saprà valutare i fatti accaduti, questo giudizio passerà alla storia".

      Ma Giovannello com'è possibile che condividi le dimissioni. Non hai presieduto tu la regolarissima assemblea elettiva che per acclamazione e all'unanumità lo aveva nomimato?
      Per il resto stai sereno perchè ognuno di noi ha già ampiamente valutato i fatti accaduti e si è fatta una idea molto molto chiara anche su di te.


      http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2019/11/19/malago-condivido-dimissioni-di-micciche_29529659-7d2d-4ebe-bf75-36f71d35974c.html

      Elimina
    5. Egregio Cavalier Malagò anche questo signore non ha perso molto tempo per farsi una chiara idea su di te

      https://www.tuttomercatoweb.com/altre-notizie/tmw-radio-valentini-dimissioni-micciche-abile-mossa-di-malago-1316203

      Elimina
    6. San Rocco Sabelli da Agnone, intercedi per noi presso nostro SS. Signore affinché ci liberi al più presto da tutti i mali!

      Elimina
  46. Un vero Politico si dimetterebbe e proverebbe a fare la sua campagna elettorale separatamente dal blocco che ha provocato questo disastro. "Sfilarsi", dissociarsi, differenziarsi, dovrebbero essere gli imperativi Politici di questo momento. La compattezza ed il silenzio denotano incoscienza della gravità di questa ennesima figuraccia. Restare immobili senza individuare il responsabile unico non è tollerabile. In queste ore si dovrebbe cercare l'artefice, il burattinaio e defenestrarlo, unica soluzione per restare in carica fino alla fine del mandato (trovando il modo, intanto, di sistemare nella legalità i disastri in corso) e sperare di poter essere della partita nella prossima tornata.
    Spessore Politico del nostro governo federale: zero. Come in ogni dittatura delle seconde linee nessuno si ricorderà. Saranno ricordati solo quelli che hanno abbinato il loro nome alle nefandezze più estreme, come ci insegna la storia.
    Con questo quadro c'è poco da fare, il popolo della scherma credo sia più attonito che immobile in questo momento. Ora c'è da prenderlo per mano e portarlo avanti, ricominciando a lavorare nella legalità e nella serenità.

    Giacomo M.

    RispondiElimina
  47. Caro Babbo Natale, fammi un favore, quest'anno in federazione scherma non portare soltanto il solito carbone, sii misericordioso, regalagli un vocabolario della lingua italiana, bello grosso, con un nastrino rosso a mo' di segnalibro nella pagina dove è spiegato cos'è il REFUSO, che questi ancora non l'hanno capito. E fai in modo di segnalare anche la pagina dove si spiega cosa significa DEMOCRAZIA, se poi vuoi portargli altri libri tipo un manuale di ragioneria e un bignamino di diritto fai tu, magari anche un oroscopo del 2020.

    RispondiElimina
  48. In effetti in natura si verificano sovente fenomeni di strozzinaggio elettorale ma anche fenomeni di taroccaggio elettorale. Al riguardo non mi spiego il perchè Girgio tenga ancora segretamente chiusi nel cassetto alcuni atti relativi alle procedure di votazione delle modifiche statutarie nonostante gli sia stato ufficialmente chiesto di cacciarli fuori. Allora mi domando: non dovrebbe essere proprio il Presidente della nostra amata Federazione o il segretario Cannella ad adoperarsi affinchè il dilagante sospetto di un taroccaggio di quelle votazioni, che si sta diffondendo a macchia d'olio, venda definitivamente archiviato come notizia infondata?
    Ezio tu che ne pensi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cazzo, quest'altro aspetto della vicenda non lo conoscevo ancora. GIORGIO CACCIA FUORI QUESTE CARTE PERCHÉ DALLE TUE PARTI CON L'ONORE NON SI SCHERZA

      Elimina
    2. Ezio non pensa.

      Elimina
    3. Onore, whatisthis?

      Elimina
  49. Solo cinque anni fa non avrei mai potuto immaginare che la FIS del Presidentissimo potesse finire in mezzo al bordello più assoluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e già! Vuol dire che qualcosa è andato storto.

      Elimina
    2. Come no, si sa che il potere crea presunzione e ti mangia. Come un cane che si morde la coda, il potere crea presunzione la presunzione crea sicurezza apparente e la sicirezza fa abusare del potere.
      Non siate cattivi è un discorso generico non l'identikit di qualcuno specifico.

      Elimina
    3. Che si trasforma, alla fine, in delirio di onnipotenza e totale arroganza

      Elimina
  50. Io lo prevedevo già dal 2004

    RispondiElimina
  51. Salve, sono il corriere DHL e dovrei consegnare 2 Ton. di cosmetici per make-up viso in viale Tiziano ma al citofono non risponde nessuno. Posso consegnare il plico in p.zza De Bosis e glielo recapitano loro ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No grazie perché qualcuno di quelli potrebbe approfittarne e ricostruirsi la faccia a costi della FIS. Il mercato dei cosmetici è aperto e ognuno è libero di farne uso purché li acquisti con i propri soldini

      Elimina
    2. Oooh aria di lite istituzionale all'orizzonte? Messaggi subliminali? Chissà.

      Elimina
  52. E dopo lo sputtanamento sulla Gazzetta, pruncipale giornale sportivo italiano e letto in tutto il Mondo, ancora siete seduti lì cari Consoglieri? Magni non sei andato a piedi nudi in pellegrinaggio in viale Tiziano a Roma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho ancora letto l'articolo ma se mi dici che anche la Gazzetta ci ha messo il suo imprimatur sulla debacle di Scarso allora è proprio finita.

      Elimina
    2. Scarso ancora insiste sui "refusi", però ora li ha definiti tecnici.

      Elimina
  53. A valle di questa sentenza, mi chiedo se in terzo grado lo statuto verrà bocciato (non so come si dica e chiedo scusa agli esperti), bisognerà riscriverlo, se si vorrà riapprovarlo. Nel frattempo dobbiamo tenerci il vecchio che invece è valido, giusto?
    Fabrizio Orsini

    RispondiElimina
  54. Caro Giorgio, a scuola, durante l'ora di religione il prete non ti ha mai spiegato che se qualcuno intende lottare per la verità fino alla morte Dio in persona combatte al suo fianco? Lo vuoi capire o no che non puoi più vincere? Adesso anche Dio ti
    è nemico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E questo si che è un nemico altolocato!

      Elimina
    2. .... e soprattutto non è toscano!

      Elimina
  55. Questa notte ho sognato che Scarso telefonava a Malago e gli diceva: guarda Giovanni che se affondo io faccio affondare anche te che mia hai approvato quello schifo di statuto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dargli torto? Il ragionamento non fa una grinza!
      In questa vicenda non ci sarà il "Miccichè" di turno che presenta le dimissioni volontarie.

      Elimina
  56. 1 refuso: ci sta!
    2 refusi: vanno pure bene!
    3 refusi: passi pure!
    4 refusi: d'accordo ma può capitare!
    5 refusi: si sa che chi mangia fa molliche!
    6 refusi: eeeh come siete esagerati, e che abbiamo ucciso qualcuno?
    7 refusi: non c'è problema sono minchiate!
    8 refusi miiii che siete pignoli!
    9 refusi: smettetela di criticare perchè è solo una banalissima questione tecnica!
    .........1.679.386 refusi: siete i soliti rompiballe perchè lo sapete che ci vorrà 1 secondo per correggerli!

    E cosi, fino alla fine del mondo!

    RispondiElimina
  57. Signore & Signori ecco a voi la Federzumba del Bianco e del (Nero)
    Ma con Dash lavi sempre più bianco!
    (dedicato alla inquietante inerzia della classe arbitrale, al giudice sportivo e al procuratore federale)

    BUONA VISIONE
    https://www.youtube.com/watch?v=Y85t7oM-XP0&feature=youtu.be



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Minchia boffazza su lato sx
      Complimenti in assalto fra gentiluomini

      Elimina
    2. Ragazzi senza iniziare ad accusare gli arbitri. L'arbitressa è giustificata perché non ha visto nulla. Quella boffazza era troppo veloce per essere percepita dall'occhio umano. Neanche il maestro Scarso se ne sarebbe potuto accorgere. Quindi tutto OK.

      Elimina
  58. Non mi dite che non c'è stato un bel nero, come minimo!

    RispondiElimina
  59. Dove e quando è successo?

    RispondiElimina
  60. Ennesima bufala del blog. Si tratta soltanto di un esercizio sperimentale messo a punto dalla fis per valutare la prontezza dei riflessi dei ragazzi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti quoto/perché anche per me si tratta dell'ennesima bufala di RINALDI. È evidente che siamo in presenza di una tipica "boffa a refuso". Roba da manuale. Nessun rilievo disciplinare.

      Elimina
    2. Anche il direttore di torneo non ha visto nulla?

      Elimina
    3. Salve sono il corriere DHL dovrei consegnare 2 Ton.................

      Elimina
    4. Anonimo delle 16:45 mi riferiscono che proprio nel momento del fattaccio era in bagno. Pare che quel giorno avesse un po' di cistite.

      Elimina
    5. Ragazzi il Direttore di Torneo come il Giudice Federale, non vedono e sentono niente quando si parla degli atleti del capelluto maestro romano.

      Elimina
    6. Scusate ricordo male o il procuratore federale senza alcuna denuncia avrebbe indagato sul doping tecnologico. Qui c'è un video e nessuno dice niente, inoltre eravamo sulla pedana della finale e 3 metri dalla direzione di torneo e sotto gli occhi di tutti.

      Elimina
    7. Ma se gli episodi di Godollo sono rimasti impuniti, voi veramente pensate che qualcuno sarebbe intervenuto a seguito di questo schiaffo?
      Ci sono alcuni Tecnici che hanno massimo spazio di manovra e i loro allievi possono sempre e comunque fare quello che vogliono. Poco conta se questo scredita uno sport che una volta era definito 'nobile'.

      Elimina
    8. ......potranno fare quello che vogliono fino a quando qualche genitore, che si è abbondantemente scassato la minchia, non gli rompe le corna a loro e ai loro maestri!

      Elimina
    9. la violenza non è mai la risposta, ma contro l'arroganza e l'omertà capisco che la sua reazione istintiva sia quella di scrivere queste cose. Direi che però dalle sue parole emerge una REALTA' alla quale la FIS vuole scappare e cioè che il suo operato ormai è sotto l'occhio delle famiglie e non più di tecnici e dirigenti.
      Sono proprio quei genitori che si sono rotti le... e quindi chiedono spiegazioni e soluzioni che non gravino sempre e solo sulle loro tasche.
      Forse non a caso la FIS ha modificato lo Statuto proprio togliendo il voto nelle Società, proprio ai non tesserati FIS. Cioè a quei genitori che seguendo i figli minorenni spesso sono i 'soci' delle ASD e cioè coloro che potrebbero dare indicazione sulla politica federale che la stessa Società deve avere.
      Parliamoci chiaro: un tecnico lo compro con la convocazione, un dirigente con la felpa Italia o con una commissione, ma i genitori inferociti per trasferte e costi della scherma, per scandalosi arbitraggi e calendari, quelli non posso "convincerli", devo dare risposte concrete e reali.
      Quindi come faccio per l'Accademia, che non potendo aver ragione in Tribunale la tolgo dallo Statuto, così faccio con i Genitori Soci, gli levo il voto oppure si tesserino alla FIS facendo fare 'cassa' solo alla FIS stessa.

      Elimina
    10. Anonimo delle 20.52 hai centrato perfettamente, il giochino della FIS finisce sempre a soldi. Tesserare chi vuole votare nelle Società oppure non si vota. Quindi non solo pago la quota di mio figlio o dei miei figli, m poi non conto niente se non mi tessero anche io alla FIS, si perchè i miei figli già non contano niente. Peccato però che la parte attiva, vera reale, della Scherma e della stessa Federazione, siano i nostri figli.

      Elimina
    11. Si cara Federscherma noi vi facciamo paura, perchè siamo noi genitori a farvi paura. Meglio non farci entrare nella vita politica della Società dei nostri figli, magari potremmo influenzare le scelte politiche della Federazione. Poi se ci tesserassimo saremmo ricattabili e gestibili.
      Da quello che ho letto e sentito in questi anni, quello che più vi rode è che il movimento di Rinaldi, dell'Accademia, sono tutti non tesserati e non perseguibili. Questo vi fa paura, la mancanza di controllo e l'aumento della base reale.
      Avete ragione dovete avere paura dei genitori inferociti e che si sono realmente rotti le...

      Elimina
  61. Ragazzi ma stiamo calmi la signora arbitro è ben nota per i suoi modi sempre molto affettuosi nei confronti degli Atleti e degli accompagnatori e per la sua mancanza di elasticità nella gestione degli incontri strano che abbia lasciato passare una cosa del genere. Non voglio assolutamente credere che perché dall'altra parte il reo atleta e allievo di un bel noto maestro di staff nonché anche potente uomo federale onnipresente a competizioni nazionali e internazionali. Se così fosse dovremmo pensare anche al fatto che trattasi dello stesso maestro che ha aggredito anche un collega minacciandolo, nel corso della gara di Caorle dell'anno scorso. Il buon esempio è sempre un ottimo strumento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si un tecnico vero esempio di accondiscendenza e approvazione. Il signor che tutti vorrebbero nella propria squadra. Ha allievi veri signori sempre pacati e molto rispettosi degli avversari.
      Scusate l'ironia, ma come diceva il nonno: qui ci vorrebbero 4 schiaffi

      Elimina
    2. Si quell'arbitro che ha sempre un atteggiamento poco adatto al ruolo, oltre a tanta arroganza senza sostanza.
      "Me lo dicono tutti, è un tipo particolare, sappiamo che non è adatta a gestire la situazione, ma dai alla fine..." cit
      Ecco cosa mi son sentito dire dopo l'ennesima rimostranza sull'arbitraggio e soprattutto la gestione umana degli incontri.
      Ma si sa per la FIS ci sono situazioni e persone intoccabili.

      Elimina
  62. Domani Black Friday
    Per chi fosse interessato all'acquisto delle seconda parte del video è sufficiente un bonifico di soli trenta (3) euri (€) sul c.c.b. sotto indicato. In causale dovra essere indicato l'indirizzo di posta elettronica per la consegna telematica del prodotto.

    IBAN IT340976543400000000276

    RispondiElimina
  63. Siete i soliti rompiballe di Rinaldiana memoria. Lo spadista di destra era in procinto di scivolare e ha solo tentato di appigliarsi alla faccia dell'altro. Non c'è alcuna condotta irregolare ma solo un caso fortuito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un'azione istintiva quindi o per meglio dire "un riflesso condizionato"

      Elimina
    2. Ma chi è questo boxeur ammesso a calcare le pedane? A quale famiglia affiliata appartiene?

      Elimina
    3. Sembra che la seconda parte del film riguardi la storia del Sacro Concistoro riunito per deliberare senzadubbiamente, pilu pilu cazzu cazzu, sull'accaduto.

      Elimina
    4. E' vero sono i soliti complottisti, Una volta ricordo che un nostro ingegniere aveva messo a punto una barretta metallica da inserire nel giubbetto per lanciare scossette elettriche sul sistema nervoso dell'atleta e sollecitare l'assalto. Si gridò allo scandalo affermando che quella barretta falsava il risultato. Tutte minchiate. In tecnologia siamo sempre avanti a tutti e continuiamo a sperimentare.

      Elimina
  64. Scarso I love you perchè hai creato una federazione stupenda, unica, esclusiva. Una Federazione che rinasce ogni mattina; che pulsa come un cuore; positiva, ottimista, effiente; una federazione da vivere, da sognare, da godere. UNA FEDERAZIONE TUTTA DA BERE (come un succo di frutta made in CHINA)

    Top Deals at Factory Price

    RispondiElimina
  65. Il Dott. Scisciolo avrebbe dichiarato che se eletto, vorrebbe collaborare con con il Consiglio Direttivo a proprie spese. Qualcuno può confermare questa notizia, visto che l'interessato, sempre molto loquace, non si fa sentire.


    RispondiElimina
  66. La refusite che affligge ormai da anni la nostra beneamata federazione ha contagiato ormai tutti i settori. Nell'ultimo comunicato le sciabolatrici impegnate ad Orleans sono diventate magicamente fiorettiste. L'OMS ha proclamato l'emergenza sanitaria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. refusus causato dall' ispezione ministeriale che ha messo un po' a soqquadro gli uffici

      Elimina
  67. Evvai con il "con con"
    La refusite avanza
    Mi viene il mal di panza
    Con questi gran cog..on

    RispondiElimina
  68. La Federefuso organizza corsi per revisori statutari SNaQ di I e II livello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono socio Aims, ho uno sconto al corso di revisore?

      Elimina
  69. Il Dott. Ancarani avrebbe dichiarato che se eletto, vorrebbe collaborare con con il Consiglio Direttivo della Pia Associazione dei Miracolati Emiliani a proprie spese. Qualcuno può confermare questa notizia, visto che l'interessato, sempre molto loquace, non si fa sentire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al Dott. Ancarani offriamo gratis anche un corso superiore di specializzazione in diritto della Associazioni Sportive. Potrebbe servirgli nel caso un giorno volesse aspirare al ruolo di presidente di ASD.

      Elimina
  70. Chi si sfila per primo? Sembrerebbe che tutti siano compatti e granitici, arroccati in un consiglio federale coeso. Questa squadra di eroi difensori della Fis attaccata da ogni parte ritengono di procedere con un terzo grado di giudizio che pare più un punto di principio che una vera necessità. Intanto alcune riflessioni: chi paga i capricci di questo Consiglio Federale? Quali approvazioni ha ricevuto questo governo federale per intraprendere le liti legali e con quali delibere sta procedendo? Dopo un secondo grado di giudizio dovrebbe chiedere alla base se i fondi da destinare a questo “capriccio” devono andare in avvocati oppure no. In fondo i soldi destinati a queste liti vengono sottratti alla base e quindi a noi. Sarebbe giusto chiedere a noi se vogliamo proseguire il dissanguamento visto che questo statuto ci è già costato varie cause al tar, un commissario ad acta, una assemblea straordinaria, due gradI di giustizia federale e come risultato siamo al palo di partenza. Che Scaso paghi di tasca sua queste guerre legali che si ostina a perpetrare invece di accogliere chi ne sa più di lui e dei suoi “consulenti”.

    Invece di chiedere di Scisciolo a cosa rinuncerà io chiedo a tutta la comunità schermistica;
    1 recuperiamo i soldi dei ct (doppi stipendi, spese e viaggio federali, campus estivi privati e chi più ne ha più ne metta) in fondo lavorano per noi;
    2 recuperiamo i soldi dei commissari che hanno provocato i refusi e poi le cause;
    3 recuperiamo i soldi di chi ha preparato uno statuto approvato in 4 minuti sotto costante Osservazione fotografica;
    4 recuperiamo i soldi di un mister 1000 miglia che dovrebbe mostrarci le delibere che approvano ogni singolo centimetro che ha percorso a nostre spese;
    5 recuperiamo i soldi di una asd privata che scrocca locali, fondi e utenze da noi e residente il comitato elettorale permanente di questo presidente;
    6 recuperiamo i soldi della segretaria di un’altra asd privata, questa intensa ai locali Fis, che dovrebbe decidere per chi lavorare;
    7 recuperiamo i soldi per chi ha pagato formazioni ed esami invalidi mettendo anche in condizioni di illegalità nei confronti del fisco (intendo Asd e tecnici) per compensi illegittimi;
    8 recuperiamo i soldi degli alloggi del presidente, all’hotel degli aranci a 100.000 € circa all’anno, in 16 anni avevano comprato un palazzo presidenziale stile casa bianca compreso il personale h24.
    9 riprendiamoci i soldi delle cause con gli atleti che prima autorizziamo e poi blocchiamo;
    10 riprendiamoci i soldi perché una Fis ricca potrebbe organizzare una attività meno dispendiosa per noi operatori e meno dispendiosa per i ragazzi e le loro famiglie;
    11 riprendiamoci i soldi delle continue modifiche ai materiali per motivi slegati dalla sicurezza;
    È tutto da rifare, 16 anni di buoi hanno inaridito il panorama schermistico al punto che non riusciamo a credere nemmeno in ci mostra competenza e professionalità.

    Scusate la lunghezza dello sfogo.....

    Giacomo M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giacomo M. sono assolutamente d'accordo con te ma entrambi sappiamo che è molto improbabile potere recuperare la gran quantità di denaro che la FIS ha sperperato in questi anni. Per questo rinnovo il mio appello per una soluzione drastica ma certamente definitiva. Ho contattato un fabbro che con soli 250 euro sarebbe in grado di fornirci uno Stivale di ultima generazione. Non in ferro, per come la tradizione imporrebbe, ma in lega di carbonio e titanio. Leggerissimo e resistentissimo; il cui uso ci verrebbe garantito per 1000 anni o, in alternativa, fino a 30 culi fra i più resistenti che l'universo abbia mai conosciuto. Giacomo M. pensaci, solo 250 euro per una rinascita che aspetta pazientemente dietro l'angolo!
      Aspetto tue notizie.

      Elimina
    2. Verissimo, ricordiamoci sono soldi nostri

      Elimina
    3. per me 250 sono troppi, mica siamo la fis che spende i soldi come gli pare attingendo dalla cassa comune. Noi ce ne mettiamo di tasca nostra. Propongo quindi di abbassare il target e risparmiare sul prezzo. Chiediamo al fabbro di costruirci uno stivale sottodimensionato, che resista almeno fino a 9 culi, e così otteniamo un congruo sconto. A mio parere tutto il resto della strada sarà in discesa.

      Elimina
  71. La caciara serve a distrarre da richieste tipo:
    DIMISSIONI
    COMMISSARIAMENTO
    ETC.?

    RispondiElimina
  72. "Quali colombe dal disio chiamate con l'ali alzate e ferme al dolce nido, vegnon per l'aere, dal voler portate…"

    Questo verso figurativo, descritto da Dante, è quello che più di tutti rende la perfetta immagine di una compagine federale che, non volendosi staccare dal "nido" (le loro seggiole), si trova ora, non dico allo sbando, ma sicuramente in balia dei venti.

    Meditate, gente, meditate.
    Gaspare Fardella

    RispondiElimina
  73. Perché G. Scarso continua a tacere sulle ispezioni ministeriali. Come mai sul sito non sono pubblicati bei selfies con gli ispettori ministeriali?

    RispondiElimina
  74. Puntualmente la "Storia" si ripete. Non sono né a favore né contro qualcosa o qualcuno, vi prego di credermi. Cerco di essere il più obbiettivo possibile.
    In buona sostanza volevo direte, che terminate le giuste, sacrosante osservazioni sulla sentenza di secondo grado, si è passati inevitabilmente alle stronzate e alle minchiate, come dicono dalle parti mie. Siamo più seri
    e saremo più credibili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ispezione ministeriale sarebbe quindi una stronzata? Se me lo dicesse il Ragioniere Generale dello Stato ci crederei ma detto da te scusami ma il dubbio rimane.

      Elimina
  75. Anonimo del 22/11/19, ore 16,14, perché invece non stai attento alle SOLENNI MINCHIATE che solitamente spara il tuo signore e padrone che vive dalle tue parti. Solo così potrai riuscire ad "essere il più obbiettivo possibile".

    RispondiElimina
  76. La nazione centroasiatica del Turkmenistan è uno dei paesi più riservati e misteriosi al mondo.
    Le informazioni che ne fuoriescono sono strettamente controllate e sono poche le persone che possono entrarvi, mentre viene denunciata la situazione dei diritti umani e non esiste virtualmente libera stampa.
    Ma il suo presidente, Gurbanguly Berdimuhamedow, ci tiene dare un’immagine dei forza della nazione, e di se stesso.
    Berdimuhamedow, che è al potere dal 2006, si esibisce spesso in posa con macchine di lusso o a dorso di cavallo, ma la nazione potrebbe anche essere sull’orlo della crisi economica.
    Unico leader del paese lo governa come fosse una dittatura dal 2006.
    Egli è indicato in modo non ufficiale come “Il Protettore”, ed è l’ultimo di una serie di leader turkmeni che abbraccia il culto della personalità.
    Nominalmente, il Turkmenistan ha delle elezioni: Berdimuhamedow ha vinto le ultime con il 97% dei voti.
    Una statua in lamina d’oro di 21 metri di Berdimuhamedow a dorso di cavallo è stata presentata nella capitale Ashgabat nel 2016. È chiamata “Il Protettore”.
    Il Paese è ampiamente criticato per le sue violazioni dei diritti umani.
    Human Rights Watch lo definisce “una delle nazioni più isolate e più oppressivamente governate” e dice che “tutti gli aspetti della vita pubblica sono controllati dal presidente e dai suoi collaboratori”.
    Il Foreign Policy Centre, un think tank britannico, ha segnalato nel 2019 che lo stretto controllo dell’informazione sta oscurando la realtà.
    La realtà, dice, è che il Turkmenistan è “nel mezzo di una prolungata crisi economica che ha visto un’iperinflazione nelle vite della gente comune e penuria alimentare diffusa, nonostante le grandi riserve di gas”.
    Il think tank ha anche messo in guardia contro “le massicce violazioni dei diritti umani” da parte del Turkmenistan e “l’uso di lavoro forzato”, e ha detto che la crisi economica ha “condotto a sua volta a un ulteriore inasprimento della repressione sulla popolazione da parte del regime e a un culto della personalità ancora più grandioso”.
    Il gruppo per la libertà dell’informazione Reporter Senza Frontiere ha classificato il Turkmenistan ultimo al mondo per libertà di stampa nel suo World Press Freedom Index del 2019.
    Dice che il “governo controlla tutti i media e che i pochi utenti di internet riescono ad accedere solo a una versione della rete estremamente censurata”. I giornalisti delle agenzie di stampa estere “sono stati arrestati, torturati, attaccati fisicamente o forzati in altro modo a interrompere il lavoro.
    Le apparizioni di Berdimuhamedow nei media sono spesso caratterizzate dal suo pavoneggiarsi, in posa su macchine da corsa o mentre solleva una sbarra d’oro durante una sessione parlamentare.
    Il Turkmenistan ha alcune caratteristiche morfologiche che rappresentano indubbiamente attrazioni turistiche senza pari. La “Porta dell’Inferno”, ad esempio, è un cratere in fiamme da oltre quarant’anni proprio in mezzo al deserto.
    Benvenuti in Turkmenistan!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci credete perche sono le solite minchiate di Rinaldi. Gurbanguly è mio amico; è un mito ed è amato alla follia da tutta la popolazione.
      f.to
      Kim Jong-un

      Elimina
  77. Anonimo delle 17.04, io non dipendo da nessuno, grazie a Dio, tu invece dipendi e sai da chi, e sei anche in malafede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace caro "ammuccaminchiate" delle 19,17, tu sei in chiarissima, grande, enorme malafede e rimani uno dei dei tanti servi sciocchi scodinzolatori. Torna nella tua cuccia e aspetta il croccantino.

      Elimina
  78. Salve sono il corriere DHL e dovrei consegnare un cavallo.........

    RispondiElimina
  79. Se ci fossimo stati noi lo schiaffo di Ravenna non sarebbe rimasto impunito!
    https://www.youtube.com/watch?v=n5MM5Azz6PU

    RispondiElimina
  80. Anonimo delle ore 22.06 di ieri. Non dici il vero, chiedi a tua madre, oppure a tuo padre che mi conoscono molto bene. Meglio che la smetti, fai più bella figura. Mi avrai scambiato senz'altro per un'altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo delle 12,35, è vero ho sbagliato, hai ragione, non sei "ammuccaminchiate", sei uno "SPARAMINCHIATE", e anche di quelle grosse. Me lo hanno confermato tuo padre, tua madre, tua sorella, tua moglie e il suo amante.
      Poi, ti consiglio di andare a scuola: "un altro" si scrive senza apostrofo, pezzo di ASINO. Meglio che la smetti, fai più bella figura!!!!!

      Elimina
  81. Intanto a Orleans dopo una lunga agonia si è spenta la Sciabola italiana. A quando l'esonero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mettiti in fila dalla spada lo attendiamo dal 2009/2010 subito dopo la nomina.

      Elimina
    2. Hei calmini, attendiamo il cambio nella spada da molti più anni

      Elimina
  82. Se la sciabola si è spenta, la spada non sta molto meglio. Il fenomeno questa volta nei 16, dietro di lui un decente Vismara, la sorpresa Diliberto e poi quasi il nulla; domani si vedrà la squadra ma la sensazione è di un complessivo stop mentre gli altri progrediscono; e ormai i punti pesano come macigni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viene da chiedersi come mai toccano sempre e solo quelli autonomi sui quali non si investe. Poi al CF chiedo, anche la prossima gara il figlio del CT sarà convocato o diamo spazio almeno a chi ha fatto i 64? La figlia di Cipressa è passata spesso per le gare a spese sue, vale solo nel Fioretto?

      Elimina