giovedì 13 ottobre 2016

Programma elettorale di Giorgio SCARSO

Giorgio Scarso
Il Presidente della Federazione Italiana scherma Giorgio SCARSO  ha pubblicato sul proprio sito http://www.giorgioscarso.it/ il programma elettorale per il prossimo quadriennio. Credo sia doveroso e sportivo darne pubblicazione sulla "Piazza", ma al momento non commento perché detto documento va letto con molta attenzione. Però saltano agli occhi due cose: 1. Innovazione nella continuità; 2. Ogni Consigliere espone le proprie idee per il prossimo quadriennio. E su questi due punti, a mio avviso vanno fatte serie ed approfondite riflessioni.

BUONA LETTURA
Ezio RINALDI

12 commenti:

  1. Solo per rompere il ghiaccio.
    Il primo punto è un "ossimoro", al pari di "ghiaccio bollente" o delle "parallele che si incrociano".

    Il secondo punto: "ogni consigliere espone le proprie idee per il prossimo quadriennio, è un po' inquietante, perché porta con sé due interrogativi, altrettanto inquietanti:

    I°) Allora, fino ad ora non hanno esposto o potuto esporre neppure un'ideuzza.... nemmeno un pensierino.... neanche un'opinioncella?

    II°) Ci sono voluti 12 anni per capirlo, per avvertire una tale necessità, per soddisfare un tale bisogno?

    Ahhh....saperlo.

    Ave atque vale

    Gaspare Fardella

    RispondiElimina
  2. Ho letto che il programma del presidente è ispirato al principio "innovazione nella continuità"? Mi sembra un ossimoro. Il presidente o innova pubblicando finalmente i bilanci preventivi o continua a non pubblicarli come invece gli impone lo statuto. Ovviamente non da solo ma con tutta la sua squadra!
    A. Fileccia

    RispondiElimina
  3. Mi piacerebbe sapere chi è il "noi" che è uscito dal sottoscala? Quand'è che si era nascosto e che cosa ha fatto lì per tutti questi anni?
    Quand'è che uscito? sono risposte importanti per capire bene il concetto di innovazione e di continuità.
    Poi mi piacerebbe sapere se la ristrutturazione del costosissimo (stando alle voci di bilancio) ma pessimo sito federale sta nella parte dell'innovazione o della continuità. E che vuol dire innovare lo statuto per recepire le indicazioni del Coni? E fino adesso allora?
    Ma forse l'innovazione consiste nel fare adesso le cose che avrebbero dovuto essere fatte in questi 12 anni? E la continuità allora????
    Paola Puglisi

    RispondiElimina
  4. Effettivamente, però, sembra che nella squadra del presidente ci siano davvero delle novità: i consiglieri Azzi e Lauria non portano più gli occhiali!
    A. Fileccia

    RispondiElimina
  5. INNOVAZIONE?

    Leggendo attentamente il programma mi viene da pensare che è il vero programma di un POLITICO della vecchia scuola, di quelli stile "la ringrazio per la domanda" ma non ti danno mai la risposta.
    Il programma è lo specchio di una certa politica che pensa sempre che gli interlocutori siano 'malleabili' e rappresentano così la festa del qualunquismo. Infatti, nel programma più che gli obiettivi di un candidato politico (non di una squadra perchè essendo la stessa degli ultimi 12 anni, non vedo cosa cambierà nel presidente accentratore) sembrano le regole dello Statuto e della buona Amministrazione.
    Infatti, si legge di curare i rapporti con le Istituzioni, gli Enti, gli Sponsor, di favorire l'organizzazione di Eventi. Dei rapporti con la scuola, del settore Magistrale: diciamo che è un programma che pubblicherebbe chiunque voglia candidarsi ad amministrare una grossa 'azienda' che ha un ruolo sociale.
    Scarso però non ci dice cosa intende fare per ridurre le spese di trasferta che affiggono le famiglie e taglia le gambe alla reale diffusione della scherma. Cosa intende fare per risolvere i problemi di 'conflitti di interesse' dei CT. Cosa intende fare per evitare che si 'inventino' regole che poco rispettano le reali esigenze dell'ambiente nazionale ma che più semplicemente scimmiottano quelle internazionali che se pur criticate, almeno partono da presupposti ed esigenze diverse.
    Nulla ci si dice su che approccio si avrà nei confronti della giustizia sportiva o come rinnovare la classe arbitrale soprattutto nella sciabola. Nulla ci si dice sui bilanci della FIS e come il "nuovo" e 'continuo' consiglio intende procedere per le spese federali, cioè se dare maggiore spazio alle Società, continuare a gravare sulle famiglie per sostenere le 'trasferte' di dipendenti, staff e capricci dei CT per allenamenti all'insegna del tempo libero.
    Concludo e cosa farà il 'nuovo vecchio' consiglio per dare seguito e trasparenza alle proprie scelte? Mi chiedo ma il Consiglio Uscente, scusate futuro, visto che in 4 mandati non ha saputo far crescere nuovi dirigenti, cosa farà per il nostro futuro 'geriatrico'?
    Siamo certi che le pubblicazioni distribuite in questi giorni, il sito internet del presidente, niente hanno a che fare con mezzi e personale della FIS, quindi una cosa vorremmo chiederla ai sostenitori di Scarso: ma vi sembra normale che tutto questa 'informazione' avvenga qualche settimana dopo la votazione dei Grandi Elettori? Quindi il quel caso ci si è espressi perchè 'visionari' o forse perchè guidati da poteri supremi? In ogni caso è stato poco rispettoso per l'intelligenza e la maturità dei votanti tutti, presentare solo ora programma e lista, quando ormai solo un 'miracolo o catastrofe' può scardinare i piedi di una poltrona 'comoda' anche troppo.
    Svevo Morandi

    RispondiElimina
  6. Non me ne voglia il Presidente ma tra denatalità e geriatria siamo proprio a posto. Se continua così ciò che vedo nel futuro della Fis sono solo cateteri e bombole d'ossigeno!

    RispondiElimina
  7. Mentre ci si chiede cosa farà il presidente Scarso per la Scherma, lui ci risponde così, viaggerà! Ma i punti 1000miglia sono certo sono utilizzati per fare i biglietti per lo stesso presidente e per le trasferte delle nazionali, come i punti di tutti gli spesati della FIS sono certo vengo riutilizzati per far risparmiare la Federazione.

    RispondiElimina
  8. http://video.repubblica.it/cronaca/mr-millemiglia-126-voli-in-1-anno-e-l-italiano-che-ha-volato-di-piu/255655/255892?ref=HRESS-6

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E già, mentre lui vola allegramente verso l'alto i conti delle famiglie piombano sempre più verso il basso!
      E non hanno calcolato il resto delle spese!.
      Sarebbe cosa buona e giusta far conoscere al mondo schermistico italiano, così come impone lo statuto FIS, il preventivo di spesa di quei bei viaggi di rappresentanza.
      Magari qualcuno potrebbe rifletterci su prima del voto.
      A. Fileccia

      Elimina
  9. A guardare l'intervista mi sono preso d'invidia; ora vado a comprare un bel "TROLLER" come quello del Presidente ed inizio a viaggiare pure io!
    A. Fileccia

    RispondiElimina
  10. Invito tutti gli affiliati a leggere i commenti all'intervista del Presidente trasmessa su questo link:

    http://video.repubblica.it/cronaca/mr-millemiglia-126-voli-in-1-anno-e-l-italiano-che-ha-volato-di-piu/255655/255892?ref=HRESS-43

    E' proprio una bellissima immagine della FIS quella che ne viene fuori! Contenti voi contenti tutti.

    A.Fileccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ed è triste leggere le difese degli "uomini" del presidente che la mettono sul 'razzismo'. Ma scherziamo nel 2016 vogliamo metterla sul razzismo territoriale. E se proprio il gioco fosse quello, allora il presidente dovrebbe rispondere di tale 'fenomeno' in FIS al contrario però. CT Meridionali (2/3) Consiglieri gettonati, meridionali, il 50% degli atleti di Rio sono siciliani, come gran parte della spedizione tra dirigenti, dipendenti e tecnici. Per non parlare dei dipendenti FIS senza concorso assunti dalla Scilia. E parlate di razzismo per alcuni commenti sulle accentuate affermazioni durante una intervista.
      Forse dovremmo capire di più dagli interventi sulla pessima figura fatta dal presidente e magari evidenziare che ancora una volta è partito per andare in Giordania. A dispetto dei tesserati e dei contribuenti, la FIS mette sul sito orgogliosa l'ennesimo viaggio del presidente con la valigia. Inutile dirci sia andato per la FIE perchè si parla di rapporto solido tra FIS e Federazione locale. Non vogliamo credere che con anche i fondi per gli arbitri alle gare del Circuito Europeo ( i famosi 80euro richiesti obbligatoriamente a chi partecipa) siano destinati ai viaggi che, non voglio credere, siano effettuati per la campagna elettorale in FIE.
      Svevo Morandi

      Elimina