mercoledì 8 marzo 2017

CONFUSIONE TOTALE


Nell’articolo “LA GIUSTIZIA E’ IL CUORE PULSANTE DELL’UMANITA”, nel penultimo ed ultimo capoverso, il Dr FILECCIA scriveva: “La Corte federale non si è neppure pronunciata sulla validità dello Statuto sulla cui questione pende ancora il giudizio della Prefettura di Roma ed eventualmente anche del Tar Lazio. 
E sono queste le probabili forche caudine sotto cui dovrà passare, fra non molto, l’obiettiva capacità gestionale del Presidente e del suo Consiglio Federale. “
Ebbene la Prefettutra di Roma – U.T.G. in data 6 febbraio 2017 con una lettera inviata agli aventi causa, tra i quali il CONI e FIS, e facendo seguito a precedenti missive, con le quali veniva chiesto ai due Enti di fornire ogni utile chiarimento riguarda le modifiche statutarie, al fine di consentirle la valutazione della fondatezza delle lamentele esposte nei ricorsi presentati da vari soggetti aventi diritto, nell’ultimo capoverso ha così precisato:
“Si precisa che, ad oggi, in attesa dei predetti chiarimenti, non si é ritenuto di procedere all’annotazione delle modifiche in argomento sul Registro delle persone giuridiche.”
Mi domando: “siamo forse senza regolare statuto”?; l’Assemblea del 20 novembre era valida?; tutte le delibere adottate sono valide?;”
E perché il CONI non fornisce i dovuti chiarimenti? Intanto la FIS fa e disfa a suo piacimento: a chi attribuire tutte le responsabilità?

La confusione più totale!
Ezio RINALDI

11 commenti:

  1. E l'onorevole consigliere V. V. che dirà adesso?

    Ingenuo Lettore

    RispondiElimina
  2. Caro Ezio, è proprio dalla confusione che emergono quelle elementari verità che fanno accendere i riflettori anche sulle più inquietanti vicende!
    E sono convinto che sarà così anche per la storia dello Statuto FIS!
    Nel frattempo l'acquisizione di ulteriore documentazione sembra segnare il tracciato nella direzione che è stata ipotizzata fin dall'inizio.
    E più passa il tempo più inutile sarà l'eventuale tantativo di qualcuno di voler "salvare il salvabile".
    A. Fileccia

    RispondiElimina
  3. ADESSO SI CHE SI POTREBBE ORGANIZZARE UN BEL GRAND PRIX DELLA VERGOGNA
    POTREMMO CHIAMARLO "THE CHALLENGE OF BRONZE FACES"
    PARTECIPAZIONE DI MASSA ASSICURATA!

    RispondiElimina
  4. Cosa succederà ora? Ci sarà il commissariamento? Come per la danza sportiva?
    http://infodanza.com/2016/11/03/comunicato-dal-coni-la-fids-e-commissariata/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. succederà che a qualcuno della fis faranno ballare la zumba e al coni qualcuno ballerà la samba

      Miyamoto Musashi

      Elimina
  5. Signor Fileccia, non conosco le leggi italiane sulle federazioni ma ho letto nel suo blog che la scherma dipende dalla prefettura e che sono stati esaminati i documenti della scherma in prefettura. Quindi sono stati esaminati in prefettura le iscrizioni delle modificazioni dello statuto della scherma? In prefettura registrano le sostituzioni dei consiglieri e del presidente della scherma dopo ogni elezione? Lo domando perchè leggo nel blog che l'unico statuto valido è quello approvato dall'assemblea del 2011. Ma allora il presidente non poteva essere eletto dal 2011! Mi sembra strano. Per lo statuto del 2011 ben due consiglieri sono decaduti perchè per le incompatibilità nel 2011 si parlava ancora di enti o organismi riconosciuti dal coni. Anzi, il consigliere tecnico della scherma è decaduto per conflitto di interessi per ragioni economiche con l’associazione dei tecnici della scherma perché ha concorso a deliberare il contributo annuale all’associazione dei tecnici della scherma e l’uso gratis in via esclusiva di locali e reti telefoniche e di telefax della scherma al palazzo di viale tiziano. Non credo, mi sembra troppo strano. Perché non è stato segnalato alla corte dei conti o alla prefettura? Forse non è niente di così illecito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1. il blog non è mio
      2. tutte le federazioni sportive sono sottoposte al controllo della Prefettura
      3. la Prefettura valuta la legttimità di ogni modifica statutaria
      4. lo statuto attualmente valido è quello approvato nel 2014
      5. la modifica del 2016 è evidentemente illegittima
      6. non comprendo il senso delle restanti considerazioni

      saluti
      A. Fileccia

      Elimina
    2. ha però dimenticato il punto 7:

      7. in base allo statuto del 2014 Scarso era palesemente ineleggibile

      Gli amici della Zumba

      Elimina
  6. Gentile Fileccia ciò che non comprende è quello che non conosce, ovviamente. Il dubbio più grande è proprio questo: oltre alle leggi che indubbiamente conoscerà, lei o chi per lei, ma quanto conosce il mondo della scherma?? Poco, e onestamente si vede da ciò che scrive da sempre. Applichiamo correttamente le leggi ma lasciamo la competenza a chi ne ha veramente nell'ambiente. E non mi pare qui ei soliti scrittori ce ne sia tanta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Egregio signore, Lai scrive di applicare correttamente le leggi: lo sta facendo la F.I.S:? Lei scrive da conoscitore della scherma, ma mi permetta di dirLe che chi scrive, e il sottoscritto lo fa, è profondo conoscitore del pianeta scherma ed ho sempre rispettato leggi, statuto e regolamenti: Lei o chi per Lei può affermare che questa F.I.S. lo abbia fatto? Non sono un giurista ma in tanti anni ho imparato molte cose delle quali tanto ho scritto, mettendoci la faccia. Come tutti quelli che scrivono in anonimo quale credibilità può avere? Pertanto prima di guardare la pagliuzza nell'occhio degli altri guardi la trave nel suo.

      Elimina
    2. Gentile anonimo lei ha proprio ragione; io capisco molto poco di scherma poichè svolgo un lavoro che si occupa di violazioni di norme, soprattutto penali.
      E oggi mi domando, da addetto ai lavori, chissà quante norme penali potrebbero trovare applicazione anche nel mondo scherma italiana?
      A proposito, giorno 8 maggio p.v. sarò teste nel processo penale contro l'ex procuratore federale della FIS.
      Perchè non viene a Palermo ad assistere all'udienza? Potrebbe essere costruttivo. Magari da esperto di scherma potrebbe anche apprendere qualcosa di più sul diritto penale e così arricchire il suo bagaglio culturale!
      A. Fileccia

      Elimina