martedì 16 ottobre 2018

IL TRIONFO DELLA VERITÀ 2.0


Cari amici, lettori e frequentatori della “PIAZZA”, ricordate l’articolo https: // piazzadellascherma.blogspot.com/2014/05/fiabe-balle-e-tasse.html, a firma di Antonello FILECCIA?
 Il pezzo fu “privatamente” contestato dal Segretario Generale FIS Marco CANNELLA, il quale, sebbene da me garantito nel suo diritto di replica,  preferì  tacere e sporgere querela per diffamazione nei miei confronti e nei confronti dell’autore del pezzo.
 In data 20 ottobre 2016 il GIP del Tribunale di Roma, su proposta del Pubblico Ministero e contro l’opposizione del querelante, ha archiviato il procedimento a mio carico ritenendo la querela infondata.
I medesimi fatti sono stati oggetto di un secondo procedimento che mi ha visto nuovamente indagato del reato di diffamazione in concorso con il dott. Fileccia; anche in questo caso il Pubblico Ministero ha chiesto l’archiviazione per insussistenza del reato ma Cannella ha proposto nuovamente opposizione e in data 19 settembre 2018 si è svolta una nuova udienza dinanzi ad un nuovo Giudice che, oggi, 15 ottobre 2018, ha comunicato il secondo verdetto: Detto provvedimento ha attestato, se mai ve ne fosse bisogno, l’assoluta liceità di critica ma soprattutto che i fatti citati nel pezzo di Fileccia sono stati ritenuti STORICAMENTE NON CONTESTATI. Ciò significa, in altri termini, che i fatti descritti rispondevano al vero.
Da varie indiscrezioni ho appreso che in itinere potrebbero esserci altre denuncie/querele sia a mio carico che verso il Blog,  ma considerato che gli articoli pubblicati sulla piazza sono sistematicamente sottoposti alla vaglio di persone altamente qualificate ancor prima della loro pubblicazione,  suppongo che gli esiti di eventuali  querele potrebbero essere uguali ai precedenti, cioè l’archiviazione.
Mi domando invece : è mai possibile che con tutti gli esperti giuridici di cui dispone la FIS, oltre al consulente legale, Cannella si è comunque determinato a sporgere l’inutile querela? 
Da parte mia ho atteso l’emissione dei provvedimenti in modo assolutamente sereno, conscio del fatto di essermi sempre comportato correttamente a dispetto di coloro  continuano a indicarmi come il male oscuro da eliminare a tutti i costi. 
E questa seconda archiviazione  sopraggiunge al momento giusto  in quanto mi dà la carica e la forza per continuare nella direzione intrapresa alcuni anni fa.
Altra riflessione che faccio: invece di sporgere inutili denunce e querele perché non accettare un confronto aperto sulle varie tematiche portate alla luce da questa “PIAZZA”? E se non si vuole scendere nell’agone del blog, perché non convocare una assemblea Straordinaria per discutere su tutto ciò che ieri ed oggi viene contestato dai tesserati? Di cosa si ha paura?
Ribadisco un concetto ed un valore fondamentale che sorregge questo BLOG:” Chi vuole contestare quanto viene pubblicato qui si comporti da vero sportivo  e come tale accetti il  pubblico confronto; prenda in mano la “penna”  e dia  voce alla propria opinione in modo libero e democratico, così come ho sempre auspicato, su questa piazza che è sempre stata e continuerà ad esserlo, aperta a tutti!
Ezio RINALDI

73 commenti:

  1. Rinaldi complimenti: un Giudice ha riconosciuto il diritto di critica.
    La F.I.S. non vi metterà il bavaglio. Il BLOG ha agito ai sensi dell’art. 51 c.p., secondo cui l’esercizio del diritto di critica esclude la punibilità.
    Con specifico riferimento alla critica espressa in un contesto di opposizione politica (come nel caso di specie), a mezzo BLOG, la giurisprudenza ha affermato che la critica costituisce attività speculativa e congetturale, attraverso la lettura o rivisitazione di fatti veri, per cui la stessa non può pretendersi del tutto asettica, quasi fedele riproposizione di quegli accadimenti, perché se così fosse sarebbe cronaca e non già giudizio di valore. La critica non può essere del tutto avulsa da ogni riferimento alla realtà sostanziale, deve pur sempre riferirsi ad un determinato evento, tra gli altri socio-politico, ma, per sua stessa natura, consiste nella rappresentazione, per l’appunto critica, di quello stesso fatto e dunque nella sua elaborazione.
    Infine, ci auguriamo che per queste querele la F.I.S. non abbia utilizzato fondi federali. Sotto il profilo degli ostacoli di natura contabile che si potrebbero frapporre all’affidamento, con delibera o provvedimento federale, dell’incarico ad un legale per la proposizione della querela, dobbiamo osservare che la presentazione della querela, da intendersi quale diritto riconosciuto ad ogni persona offesa da un reato, per cui non debba procedersi d’ufficio, è atto di parte per il quale non è necessario il patrocinio e l’assistenza di un legale.
    Cannella e Scarso devono presentare querele senza pagare un legale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma alla fine, queste spese legali chi le paga?

      Elimina
    2. Dipende in che veste si è sentito offeso dall'articolo di Rinaldi: se personalmente come signor Cannella sarebbe giusto che le spese del difensore le pagasse di tasca sua; se invece si è sentito diffamato come Segretario Federale credo che la Federazine potrebbe dargli un aiutino economico

      Elimina
  2. Povero Marco, chissà quanto gli sarà costato l'avvocato!

    RispondiElimina
  3. Ma di chi è la testa col buco in fronte?

    RispondiElimina
  4. adesso non ci resta che attendere il responso del Tribunale Penale di Roma sulla denuncia contro Coni e FIS per il tarocco statutario del 2016

    RispondiElimina
  5. CURIOSITÀ
    Sapete che Giorgio Scarso è presente su Wikipedia mentre il segretario Cannella no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi siciliani siamo i migliori e ci pregiamo di avere su wikipedia anche il grande maestro di scherma Massimo La Rosa
      https://it.wikipedia.org/wiki/Massimo_La_Rosa

      Elimina
    2. Non è polemica ma mi sembra che manchino ancora all'appello di Wikipedia i fratelli Bucca e il Barone di Culcasi, per fare l'en plein.



      Elimina
  6. WISECRACK per un blog davvero divertente:
    - Scusi, avvocato, a quanto ammonta la sua parcella per una consultazione?
    - 500 euri ogni tre domande.
    – Ma non le sembra una tariffa molto salata?
    – Certo, ma ora faccia pure l’ultima domanda.

    RispondiElimina
  7. Gentilissimo Rinaldi ho appena letto l'articolo fiabe e balle.... e credo che la Federazione dovrebbe dare spiegazioni o smentire pubblicamente i gravi fatti riferiti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' ormai un dato d'esperienza che quelli li sono soliti tacere. Rispetto alle formali rimostranze che pervengono loro decidono invece per quali casi interessare la procura federale e quali altri tentare di tenere indenni.
      Sono certo che il Procuratore Federale, nell'esercizio delle sue funzioni, manterrà sempre la totale libertà e autonomia rispetto ai fatti di cui viene a conoscenza, indipendentemente dai favorevoli giudizi preventivi inopportunamente manifestatigli dai vertici FIS, e continuerà a servire la giustizia sportiva assicurando a tutti i tesserati equità e parità di trattamento nell'assoluto rispetto dei regolamenti federali e, soprattutto, delle norme etiche e disciplinari.
      Se qualcuno si sentirà offeso da questo commento vorrà dire che attenderò con ansia la querela per poter provare in giudizio la verità di ciò che affermo!

      Elimina
    2. Se mette nome e cognome provvediamo immediatamente a fornirle l'opportunità di provare quanto dice in giudizio

      Elimina
  8. Ecc.mo Sig. Presidente, On.li Membri del CF, Egr. Sig. Segretario Generale,
    per cortesia, fate un favore a Voi stessi:
    D I M E T T E T E V I !!!!!!!!

    RispondiElimina
  9. Certo che la Scuola Politico Federale di "faccio i cavoli miei e chi se ne frega delle esigenze della base", funziona sempre e fa proseliti.
    Infatti, apprendiamo che la Regione Lazio alla gara interregionale di Ariccia ha posizionato la Spada il Venerdì. Seconda volta in 3 anni che, guarda caso, la spada finisce in una giornata lavorativa, per i genitori, scolastica per i ragazzi.
    Collegandomi ai post che ho letto e condiviso, nel precedente articolo, trovo inaudito che l'arma più affollata, con il maggior numero di atleti e quindi di famiglie, debba sempre gareggiare in un giorno feriale.
    I professionisti e professionali quando fanno cose del genere, non considerano le personali esigenze e simpatie di 'arma', ma da un Comitato Regionale ci si aspetti che si valutino le esigenze generiche e si consideri "il minor danno" in termini di impatto. Sicuramente parliamo di numeri, uno il doppio dell'altro, e pure proprio il doppio deve saltare giorni di scuola e non contenti con gare alle 8 del mattino e quindi sveglia alle 6 o pernotto in loco.
    Grazie FIS e suoi organi periferici, grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Veramente anche il grand prix GPG di fioretto (treviso e la spezia) quest'anno si svolgerà in 3 giorni. Invece di trovare sedi più consone per gli impianti sportivi hanno spalmato le gare su più giorni. Cosi chi gareggia il venerdi alle 8 deve fare ferie anche giovedi.

      Elimina
    2. Per otto in loco, pur volendo impossibile. Tutto pieno.
      Complimenti allievi di Scarso&co forse dovreste valutare prima queste cose...

      Elimina
    3. Ma perché vogliamo parlare della 3 TRE giorni di Ravenna per il Gpg. Novità assoluta che oltre a riempire alberghi e arricchire gli arbitri, non ha altro valido motivo.
      Il palazzetti di Ravenna è uno dei pochi che ospita oltre 40 pedane e la Federzumba non sa fare di meglio che mettere 3 gare al giorno! Inutile dire che il rispetto delle esigenze familiari è al centro delle decisioni del Cf. Si delle famiglie degli arbitri, albergatori, organizzatori, non certo di atleti e tecnici.

      Elimina
    4. Mi chiedo: ma a ribellarsi dovrebbero essere prima di tutto tecnici e società. Infatti, le palestre perdono i tecnici praticamente 4giorni su 7. Bravi Consiglieri scelte sempre sagge. Non diteci che aumentano i numeri e siete costretti, così data spazio al vostro ego. Se aumentano i numeri a scuola aumento le aule e faccio altro, ma non costringi gli alunni a venire a scuola la domenica...

      Elimina
    5. verissimo siete ridicoli. Questa situazione esploderà come la crisi economica di 10anni fa e come tutte le 'crisi' si potevano evitare la l'ingordigia e la superficialità portano a sottovalutare sempre i fenomeni. Come ogni cosa ha un picco e poi crolla e solo dei bravi amministratori/dirigenti sanno correre ai ripari in tempo utile.
      Ma qui siamo allo sbando con giovani dipendenti e tanta presunzione.
      Purtroppo la Scherma non è il calcio o altro e quando ci sarà la caduta libera, la ripresa sarà impossibile.
      Non siamo catastrofici ma realisti. Aumentano i costi del materiale, le trasferte sono sempre più onerose, date delle gare nei giorni feriali, attenzione solo ai professionisti, nessun tipo di accordo o convenzione con compagnie di trasporto o altro per ridurre i costi.

      Elimina
    6. Finalmente ve ne siete accorti

      Elimina
  10. Vogliamo parlare delle valutazione di opportunità e della considerazione che la FIS ha solo dei professionisti e dell'alto livello? Basti pensare che nel ponte scolastico dei primi di Novembre la FIS, per la prima volta in 10 anni, sostituisce le prove interregionali GPG che coinvolgono migliaia di famiglie e ragazzi in età scolastica, per mettere una gara Assoluta dove statisticamente più della metà sono studenti universitari autonomi e atleti di alto livello stipendiati per fare scherma.
    Complimenti siamo sempre all'attenzione delle opportunità.
    Anche poco lungimiranti per le Economie degli Organizzatori. Gli hotel nei luoghi di gara GPG (diversi in tutta Italia) nel "ponte dei morti" si sarebbero riempiti di genitori e parenti.
    Invece adesso oltre ai dipendenti statali dei gruppi sportivi, abbiamo qualche centinai di giovanotti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A casa, tutti a casa, andatevene via, dovete andarvene…. avete capito o no???? Avete stufato, soprattutto per la vostra incapacità gestionale

      Elimina
  11. Caro Rinaldi leggo il suo Blog e noto con piacere che un nuovo Gunman dal grilleto facile ha lanciato una nuova sfida frontale in nome della verità e della giustizia.
    Benvenuto.
    Se poi ci farà sapere anche il nome del "pupillo indisciplinato" lo ringrazieremo due volte.

    PREFETTO DEL IV PILASTRO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente, Prefetto, ritengo che il nuovo Gunman più che tenere una mano sul grilletto avrà gia acceso i motori del suo Boeing B-52 STRATOFORTRESS, pronto al decollo!
      Per il resto non credo che sapremo mai pubblicamente il nome del pupillo irriverente per ovvie ragioni di privacy.

      Elimina
    2. Non capiamo chi possa essere questo pupillo irriverente e se il suo nome possa coincidere con il nome che già circola in molte sale di un pupillo perdonato.

      Elimina
  12. ATROCI DUBBI
    Apprendiamo dal sito Fis che sabato prossimo sarà tenuto a Palermo l'annuale Workshop della Federazione Italiana Scherma e leggiamo che tra gli ospiti saranno presenti Emmanuel Katsiadakis, Ziad El-Choueri, Marco Rioja, , Ana Valero Collantes ed altri rappresentanti della scherma internazionale. Ci domandiamo però come mai tra gli ospiti manchi il nome del Prof. Emmanuele Emanuele che, essendo palermitano, ben avrebbe dovuto fare gli onori di casa. Sarà che la Segreteria ha dimenticato di invitarlo?
    A saperlo!
    meditate gente meditate

    RispondiElimina
  13. Mi sapete dire se al workshop di Palermo ci sarà anche Marco così passo a salutarlo e gli chiedo come sta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e a che ci sei chiedigli anche quanto ha pagato di avvocato

      Elimina
  14. Signori avete sentito le ultime notizie dei TG nazionali? Pare che domani il ministro Di Maio si recherà alla Procura di Roma per denunciare la “manina ignota” che avrebbe manipolato un provvedimento del Consiglio di Ministri. Magari la Procura deciderà di riunire questo procedimento ai tre procedimenti già pendenti sulla “manina ignota” che ha manipolato lo statuto federale! Sarebbe bellissimo acchiappare due piccioni con una fava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse sarebe meglio dire "acchiappare due manine con un solo paio di manette"!
      Miyamoto Musashi

      Elimina
  15. Ezio il tuo blog è sempre molto turbolento ma oggi non so bene perchè ho l'impressione che qualcuno si stia cagando sotto per un attacco di colite!

    RispondiElimina
  16. Pensiamo che il presidente Scarso dovrebbe smentire su questo Blog quello che ha affermato gunman e rassicuraci definitivamente che nella sua fis non fa distinzione fra figli e figliastri.

    RispondiElimina
  17. Chiaro Anonimo del 18 ottobre 21:27 quale sarebbe secondo te il nome che non dovrei pubblicare quello di Barabba o quello di Gesù?
    GUNMAN

    RispondiElimina
  18. ......però è da un bel po' di tempo che non si vede più in giro VV

    RispondiElimina
  19. http://www.federscherma.it/homepage/media/news/14-news/top-news/29555-prima-prova-nazionale-cadetti-785-atleti-in-pedana-a-legnano-per-la-due-giorni-dedicata-alla-spada.html


    PRIMA PROVA NAZIONALE CADETTI - 785 ATLETI IN PEDANA A LEGNANO PER LA DUE GIORNI DEDICATA ALLA SPADA

    Foto inquietante

    Al centro dell'immagine 1 atleta indossa pantaloni ginnici e non si può sapere se sotto ha anche i pantaloni della divisa. Non è una bella propaganda per la sicurezza nella scherma.

    RispondiElimina
  20. abbiamo visto su facebook un bel po' di selfie e sembra che ha forza di flash qualcuno si sta sbiancando come Michael Jackson

    RispondiElimina
  21. "Pupillo" /pu·pìl·lo/
    sostantivo maschile
    est. Protetto, favorito.

    Nicola Zingarelli

    RispondiElimina
  22. Carissimo Ezio, ho deciso oggi di porre il seguente commento non certo per spiegare, chiarire o esprimere un parere sulla vicenda giudiziaria che ci riguarda. Nulla avrei da aggiungere all’esito processuale che, di certo, si commenta da solo. Intervengo, invece, per stigmatizzare il fatto che sul tuo blog si continuino a postare commenti anonimi, alcuni dei quali sottendono interessanti aspetti critici sul funzionamento della FIS e l’operato dei suoi organi. Questa circostanza mi fa riflettere parecchio e sono giunto ad una conclusione. Posso anche ipotizzare che alcuni tesserati abbiano timore o riserve ad adire la giustizia sportiva, ma se tutti quanti, - e ne conosco tantissime di vicende apprese sui campi di gara dai diretti interessati - denunciassero pubblicamente su questo blog le vessazioni e gli abusi di cui ritengono essere vittime la federazione avrebbe la necessità di assumere almeno altri 60 procuratori federali e qualche centinaio di giudici per portare avanti eventuali azioni disciplinari nei confronti dei “ribelli”.
    Ho sentito parlare, ad esempio, che taluno avrebbe sollevato dubbi sul funzionamento elettronico di un giubbetto elettrico che potrebbe essere stato comandato a distanza in modo da annullare gli affondi dell’avversario.
    Tecnicamente l’ipotesi è plausibile ed al riguardo ho avuto anche modo di visionare alcuni video relativi a gare nazionali ed internazionali che riguardano sempre il medesimo atleta, e che alimentano quei dubbi.
    Ciò è quanto ho appreso sebbene io non sia un addetto ai lavori ma è proprio per questo che mi domando cosa abbia fatto e faccia invece la FIS del Presidente Scarso e del Segretario Cannella, che certamente possano avvalersi e sollecitare l'intervento di organi e l'esercizio di poteri investigativi più efficaci di quelli di cui può disporre un “estraneo non addetto ai lavori”, per sgombrare ogni dubbio circa la regolarità di quegli assalti tutelando, nel contempo, a 360°, coloro che ne possono essere rimaste vittime.

    A. Fileccia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro sig. Fileccia anche io non sia un addetto ai lavori e mi domando se non sia propaganda lo sbandierato legame della FIS del Presidente Scarso e del Segretario Cannella con i centri sportivi militari. Siccome anche a Palermo il Presidente Scarso ci ha tenuto a sottolineare la sua vicinanza agli alti ufficiali delle Forze armate mi domando cosa abbia fatto e faccia per i reclutamenti di atleti per le esigenze dei centri sportivi militari.
      I carabinieri hanno le 2 sciabolatrici GREGORIO ROSSELLA e ERRIGO ARIANNA e i 7 sciabolatori MIRACCO LUIGI, NERI MATTEO, RICCARDI FEDERICO, MUROLO MASSIMILIANO, SBRAGIA STEFANO, MIGNUZZI GIACOMO, FORNASIR ALBERTO.
      Chi reclutano quest'anno? L'Arma ha messo a bando 2 posti per la sciabola maschile, con concorso del 18 settembre nonostante abbia già 7 sciabolatori.
      Siccome gli atleti sono stipendiati dal contribuente pubblico, ci vorrebbe più controllo su questi reclutamenti.
      L'Arma è retrocessa in serie A2 di sciabola femminile, perché non ha reclutato in questi anni alcuna atleta da affiancare a GREGORIO ROSSELLA e ERRIGO ARIANNA.
      Il CT di sciabola non è dell'Arma?
      Sono curioso di sapere se condivide queste scelte o se ne sarà condizionato.
      Sarebbe infatti gravissimo se ci fossero percorsi preferenziali nelle rappresentative nazionali per i due sciabolatori che l'Arma sta arruolando.
      I Ranking ci indicheranno la correttezza delle scelte federali nelle prossime selezioni azzurre.

      Elimina
    2. Ancora che ci appelliamo ai ranking per premiare una meritocrazia che non c'è nel vertice federale e la vogliamo trovare negli atleti.
      Ai campionati mondiali master livornesi si commentava sugli arruolamenti dei carabinieri che sono diventati un mondo difficile da capire.
      Si sono fatti dei ragionamenti che riguardano gli equilibri complessivi di fioretto/sciabola/spada.
      Secondo considerazioni e mormorii del popolo, il candidato che risulterà promosso in questo concorso sarà uno sciabolatore minorenne campano.
      Questo nome ha destato molto scalpore perché è 82° nel ranking assoluti;non ha mai vinto una medaglia individuale tra europei e mondiali di categoria.
      C'è chi giura che il ct di sciabola lo convocherà da titolare nella prima competizione individuale/squadre di coppa del mondo giovani.
      Sarà lasciato a casa chi è 3° nel ranking giovani, al contrario del futuro carabiniere che è 10°.
      A Livorno si discuteva di non affidare i ruoli di ct a maestri dei centri sportivi militari. Il ct ha un'alta responsabilità decisionale in conflitto di interessi con il ruolo di maestro militare.
      Oggi tutti i ct hanno interessi personali o professionali in contrasto con l'imparzialità richiesta da tale responsabilità, che può venire meno a causa degli interessi in causa.
      Per molti non è un caso che i ct di fioretto e spada sono poliziotti e i loro figli sono come i padri fiorettista/spadista e come i padri sono poliziotti.

      Elimina
    3. Come ho già detto se dovesse andare così ovvero se il posto pubblico verrà concesso a soggetto in fondo al ranking io personalmente scriverò a tutti giornali a tutte le istituzioni e urlerò al mondo l'ennesimo scandalo della scherma italiana!
      E pare che la Gabanelli sia disponibile a darci una mano. Già in passato ha affrontato proprio questo tema.
      Attendiamo.

      Elimina
    4. Secondo voi è più scandaloso incorporare, e quindi mantenere un giovane sciabolatore immeritevole, oppure mantenere, e convocare, un quarantenne milionario per cui la scherma è oramai solo divertimento? Meditate gente, meditate....

      Elimina
    5. Dubbio shakespeariano, direi!

      Elimina
  23. Caro sig. Fileccia secondo me alla fis interessa di più organizzare eventi per distribuire ricchezza alle imprese commerciali o alberghiere che occuparsi seriamente di quanto avviene sulle pedane e di come vengono arbitrati taluni assalti. Oggi a Palermo nel corso del workshop che si è tenuto proprio nella sua città Scarso ha sfacciatamente rappresentato al suo sindaco che l'organizzazzione di un evento schermistico può assicurare proventi anche all'ente locale ospitante grazie alle multe che provocherebbe con l'incremento delle soste vietate dei veicoli.
    Ma si rende conto? Personalmene questa battuta semiseria non mi fa ridere e tanto meno farà ridere le famiglie che fanno estremi sacrifici per consentire ai propri figli di praticare questo sport, costringendole a doversi sobbarcare gli elevati costi di trasferte anche in posti remoti, assurdi e male organizzati.
    Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se lei pratica scherma o ha figli in qualche palestra chieda al suo presidente per chi ha votato alle ultime elezioni e si regoli di conseguenza

      Elimina
  24. Nel corso del workshop di questa mattina Scarso ha detto che occorre ragionare in termini imprenditoriali e guardare ai numeri.
    Lo SPORT invece dovrebbe continuare ad essere un attività umana semplice e straordinaria perchè ispirata soltanto all'eterno valore della lealtà che insegna per davvero a saper vincere e a saper perdere. Dovrebbe soltanto aiutare i nostri figli a crescere e a coltivare le proprie aspirazione e i propri ideali per trasformarli in realtà a beneficio di tutti. Nulla a che fare con le imprese economiche e la misera logica dei costi/benefici.
    Stanno insegnando alla gente a conoscere il prezzo di tutto e il valore di nulla ed hanno ormai trasformato tutto lo sport in un orrendo business dell'immagine e del profitto!

    a.s.d. "LE MUTANDE DI RONALDO"

    RispondiElimina
  25. Il workshop di questa mattina è stato davvero divertente forse il gioco era quello del kazzingher
    Il sindaco Orlando per esempio ha detto che da capitale della mafia Palermo si è trasformata in capitale della cultura e capitale della Scherma. Contento lui...contenti tutti!
    http://palermo.gds.it/2018/07/16/mafia-blitz-con-28-arresti-a-palermo-in-carcere-anche-giuseppe-corona-il-nuovo-tesoriere-dei-boss_885905/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggete qui il resoconto culturale dell'aspirante pentito:
      https://livesicilia.it/2018/10/20/verbali-zen-pentito-mafia-palermo_1005721/

      Elimina
  26. Qualcuno di voi ha visto la diretta del workshop di oggi? Avete notato la progressiva contrazione facciale di Scarso quando il sindaco ha chiesto di cacciare fuori i soldi per costruire un Palascherma a Palermo entro il 2020?
    Un film davvero esilarante che merita di essere visto.

    https://www.youtube.com/watch?v=x4wXWSRk5Ys

    visionare da minuto 2:11:55

    ahahhahhhahhahhahhahhahhahahhahahhhhhahahahhahhahahhahahhahahahhahahahhahahahhahahhahaaaaaaaaahahhahaahhahhahahaahahhahaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaahahahhahah

    RispondiElimina
  27. quoto 100% SE - NE - DEVONO - ANDARE - VIA - TUTTI - e con i soldi che hanno fatto si comprino pure le mutande di ronaldo già disponibili sul mercato dalla taglia baby a quella extra large

    RispondiElimina
    Risposte
    1. consigli per gli acquisti
      CR7 Cristiano Ronaldo UNDERWEAR
      https://www.zalando.it/mutande-uomo/cristiano-ronaldo-cr7/

      Elimina
    2. La taglia di Cuomo please? Vorremmo regalargliene 12 paia con preghiera di dare le dimissioni dalla FIS.

      Elimina
  28. Barzelletta del Giorno:
    SI E' SVOLTO A PALERMO IL WORKSHOP FIS 2018 - IL SINDACO LEOLUCA ORLANDO: "QUESTA CITTA' INVESTE IN CULTURA E LA SCHERMA CI AIUTERA' A MIGLIORARE

    Potreste organizzare il prossimo workshop nel nostro quartiere per favore? Abbiamo bisogno di migliorare!

    https://www.balarm.it/news/lo-zen-2-di-palermo-tra-gabbie-abusi-e-abbandono-esiste-un-futuro-per-il-quartiere-21135


    http://tgs.gds.it/2018/05/23/discariche-abusive-a-palermo-tra-i-rifiuti-anche-una-bara_856478/


    http://palermo.gds.it/2018/03/27/discarica-abusiva-di-3-ettari-a-palermo-carcasse-dauto-eternit-e-liquami-fra-le-case-dello-zen_824581/

    https://www.palermotoday.it/social/segnalazioni/via-cappuccini-discarica-abusiva-cabina-enel.html

    https://www.palermomania.it/news/la-parola-alla-citta/iv-circoscrizione-invasa-dalle-discariche-abusive-moncada-chiede-aiuto-a-orlando-101158.html

    RispondiElimina
  29. Oggi alle 17:00 nel salone d'onore di Palazzo H si terrà un Caffè-Conferenza sul tema:
    I VALORI DELLA SCHERMA E LA SOSTA VIETATA DEI VEICOLI - RAPPORTI DI AMORE/ODIO - SVILUPPI PSICOTERAPEUTICI PER UN FUTURO MIGLIORE.
    Ingresso: € 25,00
    Sconto del 5% per tesserati FIS
    Accesso minori di anni 18 solo se accompagnati.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma costituisce approfondimento del tema introdotto dal Presidente Scarso durante il workshop di Palermo? E' possibile interpellare il dott. Caruso per sapere quanti CFP (Crediti formativi) sono previsti per i giornalisti che vi partecipano?

      Elimina
    2. "I VALORI DELLA SCHERMA E LA SOSTA VIETATA DEI VEICOLI"

      E sarebbero questi i "valori" della scherma? Prendere le multe per la sosta vietata dei veicoli, solo per fare cassa?

      Ma, d'altronde, cosa ci si aspetta da gente che ha dimostrato di non avere "memoria" di fatti, eventi ed accadimenti avvenuti in un passato non molto remoto, e non di certo oscuro, e di coloro che tali fatti, eventi ed accadimenti li hanno vissuti in prima persona.

      La memoria pare davvero non risiedere ai piani alti ed albergare nelle menti di qualcuno, sembrando essere, se non proprio scomparsa del tutto, quanto meno dimenticata.

      “O quam cito transit gloria mundi".

      Gaspare Fardella

      Elimina
  30. APPELLO PUBBLICO AL PRESIDENTE FEDERALE GIORGIO SCARSO
    Stim.mo Presidente, lanciamo questo accorato appello affinchè la scherma possa esserci di reale ausilio per superare le difficoltà a cui andiamo incontro quotidianamente. Le domando, molto umilmente, se sarebbe per Lei possibile, in vista del prossimo workshop che organizzerà nella nostra bellissima città di Palermo, invitare anche Papa Francesco.
    Grazie.

    http://palermo.mobilita.org/2018/09/15/se-ci-fosse-un-papa-al-mese-a-palermo/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già immaginiamo Re Giorgio a bordo della papamobile che saluta la folla dei followers palermitani e nel contempo consegna loro i bollettini di conto corrente postale per fargli pagare le multe di sosta vietata

      Elimina
  31. TOTOSPORT/Grammy Award
    Visto che siamo in vena di Link, considerato che il 2018 volge al termine e che è già tempo di tirare le somme, ecco servita la prima coppia dell'anno:
    https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/10/20/figc-dal-flop-delle-squadre-b-allultimo-regalo-a-lotito-il-disastro-di-fabbricini-commissario-delloccasione-persa/4703151/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma è la stessa coppia che si è occupata della questione del tarocco statutario fis o mi sbaglio?

      Elimina
    2. Proprio così ce li invidiano in tutto il mondo

      Elimina
  32. Ma il fatto che ogni anno ci sia la gara di Spada U20(giovani) di Venerdi a Ravenna, è ovviamente un caso, mica è che il giovane rampante vicesegretario sia stato sciabolatore? Oppure rientra nella politica dettata a Palermo dal presidente Scarso e cioè che le gare sono una risorsa per le amministrazioni pubbliche?
    Certo che siano una risorsa per Arbitri, Amministratori e altro, non c'è dubbio, ma a discapito dei Tecnici, Atleti e Famiglie, ma la FIS che se ne frega, mica il CF rappresenta queste categorie, mica la Federazione dovrebbe tutelare e stimolare queste categorie.

    RispondiElimina
  33. giorgio scarso abdica a favore di paolo azzi
    domenica 9 settembre, presso la sala conferenze del coni piemonte, il presidente della federazione scherma giorgio scarso, alla presenza del consigliere nazionale maurizio randazzo, e del presidente regionale comitato regionale piemonte e valle d’aosta cinzia sacchetti, dopo la consegna al presidente del club della città del nocciolino carlo brucco del distintivo d’onore per i suoi 25 anni alla guida del club, ha annunciato che non si candiderà dopo le olimpiadi di tokyo.
    paolo azzi sarà il suo delfino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Notizia falsa, molto falsa.

      Elimina
    2. in passato ha anche promesso in forma scritta che non si sarebbe candidato più, ma era un fake

      Elimina
    3. A me interessa di più sapere che cosa è andato a fare a Stoccolma il 6/7/8 settembre 2018. Che cose importanti avrà avuto da raccontare a quelli della federscherma svedese?
      A saperlo......

      Elimina
    4. Io c'ero e non ha mai detto una cosa simile. Oltretutto è andato via prima che iniziassero le premiazioni

      Elimina
    5. L'anonimo del 22/10/18, h. 21:03, è interessato a "sapere cosa è andato il presidente a fare a Stoccolma il 6-7-8 settembre 2018".

      Svelato il mistero: ha partecipato ad un corso formativo, della durata di 3 giorni, sulla prassi da seguire e la procedura da applicare per le multe per divieto di sosta in Svezia.

      Questo il calendario del percorso formativo:
      - 6/9/18, contestazione della multa e notifica della stessa al trasgressore;
      - 7/9/18, valuta da applicare per il pagamento, Corona o Euro;
      - 8/9/18, rito e procedura da applicare in caso di opposizione.

      Chi ha superato questo corso parteciperà poi a quello specialistico sulle "sanzioni per eccesso di velocità dei veicoli di marca IKEA".

      Confidiamo tutti sulla partecipazione anche a questo importante stage di avanzamento.

      Elimina
  34. Mercoledi 24 ottobre il Presidentissimo sarà a Casale Monferrato per la firma del protocollo City Partner FIS.
    Previsioni di incassi da multe per sosta vietata anche lì?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Firmasse mai un protocollo con città del centro Italia facili da raggiungere o con Compagnie Aeree che non considerino un sovrapprezzo enorme per le sacche da scherma.
      No niente che possa essere un Servizio ai Tesserati, a loro dobbiamo solo chiedere soldi e spellarli fino all'osso.

      Elimina