martedì 20 luglio 2021

RANKING AMIS: la contro risposta di Luca Giovangiacomo

Luca Giovangiacomo
Pur ringraziando Leonardo per la Sua risposta e disponibilità devo comunque far presente alcune cose che forse non sono state espresse in modo chiaro nel mio precedente articolo:

1. Ho contestato un ranking basato su 2 gare. Su questo non ho avuto risposta ma mi si dice che il ranking è normalmente basato su 7 gare. Ribadisco che fare un ranking su 2 gare di cui una ha già un punteggio maggiorato (e mi può star bene che il Camp. Italiano lo abbia) è una sproporzione non accettabile. Visto che c’è stato un 36% di defezione ancor di più sarebbe stato opportuno contare tutte le gare dell'anno.

2. Quando ho parlato dei maestri (CT) non ho assolutamente parlato male di loro (processo alle intenzioni???) ma anzi ho invece sottolineato che questi non sono messi nelle migliori condizioni per scegliere perché' non ricevendo alcun tipo di rimborso non posso mai assistere di persona alle gare in programma nella stagione agonistica. Avrei preferito un atto di umiltà con l'accettazione di un commento e magari la possibilità’ di discutere di questa eventualità in futuro, invece si preferisce farmi passare per chi fa il processo alle intenzioni!!! Mah!

Leonardo Patti
3. Come si possono fare osservazioni alla delibera del consiglio AMIS se non ci sono assemblee? Soprattutto contesto il fatto che mi si dica che mi devo andare a cercare le informazioni ed a chiederle di persona. Ne deduco quindi che si parla di un ambiente familiare e ristretto a pochi intimi? Io credo che le comunicazioni vadano fatte tramite i canali ufficiali, non devo elemosinare le informazioni da nessuno (cosa che peraltro ho spesso fatto per il tramite di un caro amico consigliere dotato di tanta pazienza). Esiste un sito, che se aggiornato con costanza è un validissimo strumento. Usiamolo! Se invece i verbali vengono caricati dopo qualche mese è chiaro che non si può avere una comunicazione efficace da ambo le parti (consiglio ed atleti).

4. La disamina dei ranking delle varie armi mi pare che sia servita a giustificare lo status quo di alcuni atleti (situazione di cui tra l'altro io stesso potrei beneficiare) ma l'intento è invece quello di mettere tutti nelle condizioni di spodestare (se se ne hanno le capacità in pedana) il primo del ranking! Se il ranking diventa "inamovibile" allora mi chiedo se non ci sia qualcosa che non funziona.

5. Non sapevo che per informarmi sui master dovessi vedere FederschermaTV a cui di solito ho visto raggiungere picchi di visualizzazioni sotto le 20 unità. C’è sempre da imparare!

6. Mi si contesta di non essere stato presente in Assemblea. Innanzitutto non era un’assemblea che avrebbe preso chissà quali decisioni se non l'approvazione del bilancio. Peraltro il fatto che si organizzi in un giorno di gara va sempre a vantaggio di alcuni ed a discapito di altri. Se vogliamo fare una cosa davvero equa l'unica via è convocarla un giorno al di fuori delle gare, e davvero chi vorrà e potrà sarà presente!


Nessun commento:

Posta un commento