lunedì 11 gennaio 2016

LETTERA APERTA AD UNA MAMMA

Gentilissima Signora DE LUCA,
ricordo bene il commento da Lei postato in data 6 aprile 2015,

inerente l’articolo “VENGO ANCH’IO, NO TU NO”. In quella occasione, Lei espresse chiaramente La sua opinione, su quanto trattato in quel pezzo, che vedeva coinvolto anche le convocazioni per Suo figlio, pezzo, peraltro, più letto di sempre, con 41 commenti a testimonianza dell’interesse suscitato. Non voglio tornare sull’argomento poiché ognuno di noi deve poter esprimere la propria opinione in piena libertà.
Sostanzialmente, come genitore, ero dalla Sua parte pur con qualche distinguo. Ho cresciuto tre figlie a pane e scherma ed una di esse è ben conosciuta dal Maestro Guido Marzari, quindi sotto l’aspetto affettivo La capisco benissimo.
Si domanderà del perché di questa lettera aperta e lo scoprirà leggendo quel che segue.
Certamente mi avrà visto a Terni aggirarmi nel parterre e, mi creda, non sapevo ancora chi fosse la mamma di Preziosi e solo quando ho visto la Sua gioia per le vittorie del ragazzo ho intuito chi potesse essere.
Fatta tutta questa premessa, credo Le sia dovuto un riconoscimento e cioè Lei ha difeso un ragazzo, a prescindere dal fatto che fosse Suo figlio, il quale ha dimostrato in pedana quel che vale: non lo avevo mai visto tirare.
Nelle vittorie, ancorché nella spada, non ci sono raccomandazioni, non c’è il condizionamento arbitrale, lo ripeto soprattutto nella spada, c’è invece la bravura dell’atleta e la sua capacità di stare in pedana. Pertanto, non avendo i Suoi recapiti, ma sono certo che Le farà più piacere questa lettera aperta che non una privata, pubblicamente ed in prima pagina, Le faccio i miei complimenti in quanto mamma, ma li faccio soprattutto al ragazzo al quale rivolgo l’augurio di continuare così e al suo maestro Guido che gode della mia totale stima.
Ezio RINALDI

1 commento:

  1. La ringrazio per i complimenti ma sono solo una mamma come tante altre che sostiene il proprio figlio , pur facendo sicuramente molti errori.... I complimenti vanno soprattutto ad Alessio che ci mette dedizione e passione al suo maestro Guido e ad Annalisa la sua preparatrice che hanno sempre creduto in lui ....
    Grazie
    Luana Deluca

    RispondiElimina