martedì 12 gennaio 2016

VENTICELLO

Risultati immagini per venticello di romaCaro Ezio,
ho letto quello che hai scritto qualche giorno fa a proposito delle dicerie e dei pettegolezzi che rimbalzano fra le pedane.
Concordo con te, effettivamente sui campi di gara si raccolgono le notizie più fresche.
Dato che il 2016 è l'anno del rinnovo delle cariche federali, il mormorio fra le pedane si è fatto più serrato e intrigante e ha attraversato lo Stretto senza fermarsi neppure ad aspettare la costruzione del ponte.
Questo venticello è, così, giunto addirittura sino a me, entrando dalla finestra aperta in questa tiepida giornata di sole, mentre mi trovavo seduta dinanzi al computer, giusto pronta a buttare giù due righe.
Il venticello mi ha sussurrato che la prossima tornata elettorale sarà molto affollata, perché sembrerebbe che il candidato più quotato abbia promesso quasi a tutti, amici e vecchi nemici, oppositori e compagni di cordata, un posticino in consiglio. Gli esclusi sarebbero solo tre pecorelle così cariche di peccati che neppure il cuore più magnanimo potrebbe perdonare. Ma a parte loro, tutti gli altri potranno ben contare su una poltroncina comoda.
Così, a sentire il vento, ognuno esibisce quel sorriso sodisfatto e sussiegoso di chi sa bene dove gli dorme il lepre.
Che dire, Ezio, potrebbe esserci un inizio d’anno più promettente?
Certo è possibile che ciò che a me appare come un venticello sia soltanto il soffio di un mantice azionato ad arte da qualcuno che ha cominciato ad avere paura e che, alla fine, chi è troppo credulone o troppo convinto di sé si possa ritrovare senza posto a sedere.
Chissà!, certo è che l’anno appena iniziato sarà molto intrigante con molte cose da vedere e da ascoltare e che starà bene solo chi non ha nulla da perdere.
Paola Puglisi

1 commento:

  1. Che dire, Cara Paola
    c’è una grande agitazione. Riunioni più o meno segrete nelle quali si cerca di irretire questo o quello, per portare acqua al proprio mulino. Io stesso ho organizzato e partecipato ad un paio di incontri, sicuramente non segreti poiché sono stati aperti a quanti volessero sapere o conoscere cose nuove. Nulla di particolare, ma come diciamo a Roma “un tantino di friccicorio”. Insomma un po’ di sana goliardia per riscaldare un pochino l’ambiente.
    Se son rose fioriranno! Personalmente sono sempre sorridente, in fondo non è una guerra, non ci sono azioni contro questo o quello, si parla di rinnovamento e non di rivoluzione ed è probabile che l’attuale dirigenza ci stia pensando seriamente. Vedremo!
    Ezio

    RispondiElimina