sabato 14 dicembre 2019

LA CAMPAGNA ELETTORALE E’ SERVITA


Il Presidente federale, ha comunicato a tutte le società che il Consiglio Direttivo ha deliberato il monte contributi per le stesse, relativo all'anno corrente, in 525.000,00€, con un aumento di 225.000,00 rispetto all'anno precedente. Detto incremento lo giustifica con “la consapevolezza che le Società schermistiche costituiscono il cardine del nostro movimento in virtù del ruolo determinate che rivestono in chiave di promozione, di avviamento e di perfezionamento della disciplina della Scherma sull’intero territorio nazionale e che ciò è stato possibile in virtù di un’erogazione integrativa straordinaria, la cui entità è stata parametrata sui criteri fissati per la definizione dei contributi in favore delle Federazioni che, evidentemente, riconoscono e attestano la bontà dell’impegno profuso e dei risultati ottenuti dall’intero movimento schermistico nazionale. Il contributo ordinario 2019, analogamente a quanto avvenuto negli anni precedenti, è stato suddiviso tenendo conto della classifica finale del Gran Premio Italia 2017/2018; inoltre, in virtù delle maggiori risorse sopra citate, il Consiglio ha operato una parziale rimodulazione al fine di supportare anche le Società meno strutturate, fissando la soglia minima per percepire il contributo in 200 punti anziché in 300.
Infine il Consiglio ha stabilito di corrispondere un contributo-base di € 250,00 quale ulteriore forma di supporto in favore delle società che non raggiungendo la soglia minima dei 200 punti, rimarrebbero escluse dall’assegnazione del contributo ordinario.”
Premesso che gli aiuti alle società, di qualunque entità siano, sono sempre iniziative pregevoli e da sottoscrivere, ritengo che, forse con presunzione, le decisioni assunte nascano dalla necessità di recuperare terreno nei confronti delle stesse, visto il loro progressivo allontanamento da questo direttivo. E’ probabile, dico probabile, che dette risoluzioni siano anche il frutto della nascita di un gruppo alternativo all’attuale gestione, con il significativo indirizzo per una amministrazione meno personalistica, clientelare e nepotista. Ma forse è una mia illusione.
Nella missiva federale è da notare l’assoluta carenza di un riferimento al significativo aumento di contributi che lo Stato ha riconosciuto a tutte le Federazioni sportive nazionali.
Infatti, ai sensi del comma 629 e seguenti, articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, lo Stato ha garantito prima 60 milioni e poi 280 milioni.
Ogni Federazione ha avuto un incremento delle risorse pari almeno al 15%, indipendentemente dalle proprie capacità. organizzative e di efficienza.
Sembra quasi che solo la Scherma sia brava e che abbia operato, con una significativa attenzione, in tutti i settori. Non vorrei sembrare il solito bastian contrario per cui riporto un commento di un genitore:
“LA CAMPAGNA ELETTORALE E' SERVITA
Parafrasando il grande Corrado, leggere le decisioni del Consiglio Federale ha qualcosa di ridicolo. La campagna elettorale fatta su misura: "Riteniamo opportuno - ha spiegato il Presidente federale, Giorgio Scarso - che di questo contributo possa beneficiarne tutto il mondo della scherma, ad iniziare dalle società che rappresentano la colonna vertebrale del movimento".
Il Consiglio ha dunque approvato l'erogazione dei contributi ordinari alle società, stanziando complessivamente 500mila euro con un aumento di 200mila euro rispetto ai 300mila previsti, permettendo anche di abbassare la soglia minima del punteggio necessario per l'assegnazione e prevedendo ulteriori 25mila euro da destinare alle società schermistiche che non raggiungeranno la soglia minima.
Fermo restando che per le Società l'aumento è minimo in realtà ci vanno bene quelle che mai hanno ottenuto premi, con 200/300 euro a testa. 
Due riflessioni: il presidente Scarso e il suo CF hanno dato un valore alla dignità ed al voto delle Società. Con il Nuovo Statuto hanno cancellato i genitori dei tesserati minorenni, il 70% del totale, nelle proprie Società. Con i progetti nelle scuole e gli staff, danno spazio anche ai Tecnici rimasti fuori. Poco, molto poco, per molti e via "consensi".
Ricordo che le cronache italiane ci parlarono di un ex sindaco di una città del mio amato ex sud, dove si distribuiva la pasta in cambio di voti.
Tali iniziative federali SEMBRANO proprio richiamare a questo stile.”
Comunque si prende atto del parziale annullamento del contributo di € 80,00 per la quota arbitrale e viene da dire che: ”tanto tuonò che qualche goccia l’ha fatta.” Da questa “Piazza” ci si è sempre battuti per l’annullamento totale di tale balzello. Tranquilli, non intendo arrogare alcun merito particolare alla “Piazza” però è indubbio che se ne sia tanto parlato e anche se il provvedimento possa essere inteso come prebenda elettorale poco importa. Ciò che è importante è il beneficio che ne consegue, sia pure parziale.
Ezio RINALDI

58 commenti:

  1. Ah, però.
    Dopo 15-16 anni di reggenza, accorgersi ora che "le società che rappresentano la colonna vertebrale del movimento" la dice lunga sulle politiche federali.
    Tuttavia, devo riconoscere che è comunque un buon inizio!

    Meditate, gente, meditate.
    Cordialmente.
    Gaspare Fardella

    RispondiElimina
  2. Post dai commenti catastrofici. Arpino mangia i bambini e Scisciolo li cucina. I fedelissimi del regime Scarsaimsazzi cercano di compattarsi in un fronte antioppposizione particolarmente "aspro" per la paura di perdere.

    Soldi veri e storie ingigantite. Così viene ripresentata un'altra delle invenzioni in assoluto meno riuscite della propaganda Scarsaimsazzi: la leggenda che narra di un regime federale che eccelle per managerialità tanto da essere premiato nella distribuzione dei contributi pubblici.

    La storia di questa "favola" è subito smontata da chi i contributi li ha distribuiti, la nuova società governativa Sport e Salute, che sul proprio sito ha pubblicato la lista dei beneficiari con a fianco gli importi (chi ha voglia vada su https://www.sportesalute.eu/). La morale è sempre quella, Scarsaimsazzi non hanno svolto alcun ruolo, ma è lo Stato ad aver dato più soldi a tutte le Federazioni.

    Una volta letti gli importi distribuiti, è più comprensibile questa "favola" che la propaganda Scarsaimsazzi ha provato a costruire ad arte. Da lì alla finta efficienza manageriale di questo tremendo consiglio federale e ai titoli: "Più soldi per tutti, più medaglie grazie a noi nonostante i gufi!" il passo è stato brevissimo. Tutto è naturalmente falso.

    Ma con Scarsaimsazzi che hanno in mano soldi, internet e megafoni diventa tutto "magnificamente" vero.

    E dunque la reazione del fronte antioppposizione a chi contesta la "favola" è particolarmente aspra. Tanto aspra da tentare di fare credere che "Arpino e Scisciolo mangiano i bambini".

    LA CAMPAGNA ELETTORALE E' SERVITA E SCARSAIMSAZZI SONO IN TOUR ELETTORALE PERMANENTE TUTTO PAGATO

    Dall’Alpi alle Piramidi,
    Dal Manzanarre al Reno,
    Puoi starne sempre certo
    non pagano il treno

    RispondiElimina
  3. Una vita in vacanza,
    Come si fa a cambiarla
    Con una vita lavorativa?
    E tutto sempre strapagato
    Da Pantalone!
    All-in su FIS senza esitare
    Tutta la vita!!
    ....
    Dimettetevi!
    E tornate a fare i vostri lavori d'origine, rispolverare i vecchi rapporti di lavoro, i clienti, i servizi perché vi sarà utile!
    Dimettetevi.
    Avete meno idee di un pesce rosso in un acquario.
    E raccattare voti asfaltando le strade prima delle elezioni, non vi servirà a un tubo.

    RispondiElimina
  4. Scusate ma ho letto su fb che Crisci avrebbe dato dei gufi a qualcuno ...vi risulta?

    RispondiElimina
  5. Le vittorie del fioretto sono da imputare al CT Andrea Cipressa o ai Maestri e ai Club che allenano i quartetti italiani o ai Gruppi sportivi militari che li stipendiano?
    Di ci è il merito se a Tokyo nel maschile Alessio Foconi vince e Daniele Garozzo è bronzo, con Andrea Cassarà negli 8?
    Risposta semplice semplice, le ottime prestazioni nell'individuale non sono merito dei selezionatori, cioè dei CT.
    Viceversa, è la gestione della squadra che qualifica il valore di un CT.
    Infatti, a Tokyo, nonostante il giorno prima l’Italia avesse trionfato all’individuale, a squadre ha subìto la battuta d'arresto in semifinale contro la Francia col punteggio di 45-27.
    Questo è il valore del CT Andrea Cipressa.
    Complimenti comunque e sempre ai ragazzi, ai loro Maestri e alle loro Società civili e ai Gruppi sportivi militari.

    RispondiElimina
  6. A Salt Lake City la sciabola femminile italiana non è andata bene all’individuale, ma si possono leggere alcune note positive nel risultato della ternana Lucia LUCARINI, la migliore delle italiane col suo 27° posto.
    La sciabolatrice di Terni è allenata dal Maestro Andrea Aquili di Frascati, da sempre al suo fianco e presente anche a Salt Lake City. È il migliore prodotto del vivaio azzurro, con tre medaglie individuali conquistate ai Mondiali Giovani che le hanno spalancato da quattro anni le porte della nazionale assoluta.
    L’esperta LUCARINI si è fermata nel turno delle 32: nel primo assalto si è imposta col punteggio di 15-10 sulla francese Charleine TAILLANDIER, prima di fermarsi contro la plurititolata ucraina Olga KHARLAN per 15-9.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo ancora in attesa di conoscere le determinazioni del procuratore federale sulle vicende per sospetta frode sportiva della quale la Lucarini e stata accusata.

      Elimina
    2. Aldia delle vicende doping il.rosultato didue atlete nei 32 è appena discreto ma non è uno spiraglio anchebperche e il.primo 32 in 2 anni di cdmondo.oggi la squadra ha perso negli otto e la situaziome preoccupa in chiave qualificazione.Domanda:era Arianna errigo ilproblema? o era una soluzione trpppo facile da risultare scomoda ?

      Elimina
    3. O forse era in Francia Saint Maure?!?!?!...col fioretto?!?!!!

      Elimina
    4. Ma ci sei o ci fai? Miriferivo alla vicenda errigo in generale che ha caratterizzato l intera stsgione passata con tanto di diktat federale.hai fatto un gran commento!!bravo.intanto arianna vince anche nel fioretto ,la sciabola fa pena e rischia la qualificazione.forse sei contento...

      Elimina
  7. Anonimo delle 21:28, anche Lei ritorna sull'argomento di Crisci, Arpino, Signora e relativi esami. Lei cosa ne pensa? Con tutta sincerità ritengo sia un argomento di Scarso interesse. Però Lei si scomoda con un commento. Non sarà forse che....

    RispondiElimina
  8. Ho disperatamente cercato le classifiche della due giorni Master di Cassino. Ma ovviamente inutilmente perchè l'AMIS, nonostante l'efficiente onnipresente segretaria dal doppio incarico (FIS e AMIS) non ci sono. Domani ci riempirete di comunicati, ma scusate così come mettere le classifiche delle gare GPG, non si possono mettere anche quelle Master? O forse vi ricorderete di loro solo in occasione delle Elezioni.

    RispondiElimina
  9. Non sapevo del processo al Maestro Giancarlo Toran che il suo collega Saverio Crisci gli aveva intentato. Mi sono informata grazie al blog che aveva pubblicato la sentenza di assoluzione. Perché in FIS nessuno ha redarguito il comportamento antisportivo del Maestro Crisci il quale aveva maggiori responsabilità di altri tesserati, poiché era Presidente dell'AIMS?
    Quante pagine buie nel libro scritto dalla Amministrazione Scarso.

    RispondiElimina
  10. Gentile Signora/Signorina interessata, se vuol vedere oltre il buio, mi risulta che per il passato il M°Crisci si è messo a disposizione di quanti hanno voluto vederci chiaro. Anch'io lo feci a suo tempo,e mi feci la mia idea. Lo faccia anche Lei. Anzi chieda pure, se fosse interessata, di sapere i motivi per i quali il Maestro Toran si dimise, in quanto neanch'io riuscii a capirlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché chiedere a Crisci una cosa che riguarda Toran. Credo che delle dimissioni di Toran si debba chiedere a Toran. A Crisci andrebbe chiesto dei pizzini casomai.
      E poi ancora si chiama in causa il Crisci! Ma se parliamo sempre di passato che non deve tornare chi più di aCrisci rappresenta il passato? Oggi ci sono i volti nuovi in Aims.

      Elimina
  11. Dal titolo del post mi sembra di capire che la campagna elettorale è più che iniziata. Allora chiedo espressamente a chi di dovere: #EPPIMMIACHICCE'?
    So che lor signori ben comprenderanno!

    RispondiElimina
  12. Cortese Anonimo delle ore 13.15, da quello che riferisce il Signor Rinaldi, si darebbe per scontato che per la questione "PIZZINI", la Procura Federale avrebbe archiviato il tutto. Non è dato sapere se contro il Maestro Crisci sia stata presentata anche denuncia alla Giustizia Ordinaria.
    Lei che è persona certamente informata, è pregata farci sapere.
    Attendiamo Suo cortese intervento, al quale si spera non si sottragga.
    La ringrazio anticipatamente. Buona giornata.










    RispondiElimina
  13. Che bello è iniziata veramente la campagna elettorale sul blog!
    Noi commentatori però siamo sempre secondi ai maggiori rappresentanti del Consiglio federale che hanno avviato con largo anticipo il tour elettorale pagato con i soldi pubblici, all'insegna del romano Marchesese del Grillo ( io so io e voi non siete un cazzo ). Paolo Azzi è il giovane candidato alla presidenza, un volto nuovo nel segno della continuità. Eh già, dopo sedici anni di fida ombra di Scarso il toscano Azzi è finalmente pronto per il grande salto. Paolone è un usato sicuro, uno che ti ha assicurato il suo sonno quando si decideva per modificare lo Statuto senza voto assembleare. La pennichella lo assopiva nel voto consiliare per bandire esami magistrali poi dichiarati tarocchi dal Tar. Nelle sedute di discussione sui mancati contributi previdenziali al compaesano Caruso, il lucchese vicepresidente era nella fase Rem. Su tutte le decisioni più importanti se c'era dormiva. In questo modo Paolo Azzi rimane l'uomo per tutte le stagioni. La FIS litiga con l'ANS, ma che problema c'è, ci mandiamo Azzi a trattare, del resto dormiva quando Scarso conferiva l'incarico a Guarino per trascinare in Consiglio di Stato i napoletani ribelli. I commissari tecnici più pagati dallo Stato già festeggiano il loro rinnovo d'incarico, centodiecimila euro cadauno sono un buon motivo per aizzare le folle schermistiche in favore di Paolone. L'Aims è pronta con il suo peso politico sui grandi elettori, in cambio avrà il rinnovo della Convenzione senza gara d'appalto e con essa stanze e postazioni gratuite nel palazzo federale. Che strano, la Corte d'appello invoca il libero mercato per gli esami magistrali mentre nulla scrive sul monopolio AIMS della formazione e della tenuta della Lista tecnica ( sempre lo stesso Statuto?) .
    Eh già, è iniziata la campagna elettorale oppure sono sedici anni che non è mai finita .

    RispondiElimina
  14. La disinformazione continua. Il tempo sarà sempre galantuomo.
    Chi vuole fare la scalata per dirigere la F.I.S. si prepari seriamente, ma soprattutto con personaggi credibili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi scusi ma non ho capito. Qual'è la disinformazione?

      Elimina
  15. Cortese anonimo delle 16.46,Le rispondo in quanto voglio pensare che Lei sia in buona fede. Caso contrario.........cosa Le posso dire.
    Fare disinformazione è anche quando si affermano cose non vere, facendole passare per buone. Ciò,purtroppo, succede spesse volte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ringrazio per la risposta e sopratutto per aver creduto nella mia assoluta buonafede, circostanza che le confermo. E' evidente che affermare cose non vere oltre ad essere reato (falso) è anche disinformazione. Lei a questo punto dovrebbe essere così cortese da dirmi quali affermazioni sono false. grazie per la sua cortese pazienza.

      Elimina
  16. Spesse volte succede che la disinformazione parte da viale Tiziano.
    Lei delle 18,45 che è persona certamente informata, è pregata farci sapere.
    Attendiamo Suo cortese intervento, al quale si spera non si sottragga.
    La ringrazio anticipatamente. Buona giornata

    RispondiElimina
  17. Quale di queste affermazioni è falsa:
    1. Presidente e Consiglieri federali pagano con i propri soldi il tour elettorale.
    2.Paolo Azzi è un neofita della politica federale.
    3. Azzi non ha mai sostenuto le decisioni di Scarso.
    4. Azzi nulla sapeva dei refusi non sostanziali dello Statuto federale.
    5. Azzi ha sempre sostenuto che per modificare lo Statuto fosse necessario il voto assembleare.
    6. Azzi nulla sapeva delle decisioni di Scarso di bandire esami magistrali.
    7. Azzi ha sempre sostenuto che andassero versati i contributi previdenziali al giornalista Caruso.
    8. Azzi è contrario al monopolio AIMS della formazione e della tenuta della Lista tecnica.
    9. Azzi non confermerà gli attuali CT.
    10. Azzi non si addormenta mai nei luoghi di gara.

    RispondiElimina
  18. Cortesi Anonimi delle ore 20.02 e 20.36, non mi sottraggo all'impegno preso.
    Datemi soltanto un po' di tempo in più per darvi esaustiva risposta e sperando che il mio intervento venga pubblicato.
    Cordiali saluti.

    RispondiElimina
  19. Anonimo delle ore 21.58,il "monopolio" dell'A.I.M.S., come Lei asserisce al punto 8 del suo intervento, è stato sempre previsto dalla Statuto della FIS.
    Se ciò fosse un atto irregolare basta toglierlo dallo Statuto medesimo.
    La cosiddetta Scuola Magistrale sorge su volontà della FIS.
    I corsi e quant'altro sono di antica memoria.
    Se a Lei ed altri come Lei, la cosa non sta bene, basta cambiare. Questo vuole la democrazia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e' facile dire basta cambiare.....Lei ha assistito all'assemblea straordinaria di Riccione? Se si, ha notato come è stata condotta? ha notato il monologo di Scarso senza nessun contenuto tecnico ma solo per dire che chi non la pensa come lui è un rompiscatole? ha notato che ad ogni consigliere sono stati dati 4 mm ed alle 14 società ricorrenti sono stati date sempre 4 minuti, però complessivamente? bene se ha notato tutto ciò riuscirà anche a darsi la risposta del perchè non è facile cambiare quando MANCA LA DEMOCRAZIA!!!

      Elimina
  20. SALVE qualcuno ha notizie della Giustizia Federale sul Caso GODOLLO. Mi risulta che il CF se ne sia occupato a Ottobre, ma nulla si sa. E pure gli atleti continuano a gareggiare. Quindi adeso a Cascia, occhio alle borse portate antifurti sonori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si i ragazzi saranno premiati alla prossima iniziativa Federale con il premio: "sport e giustizia, rimanere impuniti" ci sono anche altri aspiranti al premio, ma vinceranno loro.

      Elimina
    2. E le nomination sono tante: dagli autori degli episodi del Targ 2016, i furbetti degli azzurrini 2018, l'autore dei tristi devasti dell'europeo cadetti 2017...chi più ne ha...

      Elimina
    3. Cos'è successo al targ 2016?

      Elimina
  21. COLPI DI CODA
    Leggo l'elenco delle società del progetto Sport per Tutti, leggo dell'iniziativa per i materiali federali in occasione dei Campus, leggo gli autorizzati alla prova di Coppa del Mondo U20 di Udine: capisco che siamo agli indisturbati colpi di coda di CT e Consiglieri uscenti.
    Infatti, in Campania le uniche società, citate poi due volte, del progetto Sport di Tutti, sono quella di Campofreda e del CT della Spada. Direte "ma bastava aderire" certamente ma forse, ripeto forse, le società sono scoraggiate dal fatto che per 15anni circa si è andati avanti in modo poco trasparente e meritocratico e quindi adesso nessuno si spreca più neppure a compilare un modulo tanto si sa come va a finire? Tipo la richiesta di organizzazione di gare, alla fine vengono assegnate a chi si vuole e controllate solo quelle che si vuole.
    La richiesta di materiale per i campus mi fa sorridere, non si dice quali saranno i criteri di assegnazione, non si dice se per i Campus all'interno di strutture Federali come il centro Federale di Spada, la regola vale o lì il materiale è già in loco e quindi, usate pure.
    Ciliegina del famoso 'passo d'addio' tipico della danza classica: le autorizzazioni per la Coppa del Mondo di Udine. Leggiamo che il figlio del CT, MIRACOLOSAMENTE, anche questa volta viene inserito tra gli autorizzati, premesso non esistono i convocati. Qui però siamo riusciti a raggiungere l'assurdo e ridicolo. Infatti, esperienza insegna che il CT in questi anni abbia usato il Ranking U20 e poco spazio abbia dato ai Cadetti.
    Ok caro CT vuoi mettere i Cadetti che sono alti nell'U20 e che hanno risultati? Mencarelli tanto di cappello, ma segui il ranking non saltare, autorizzandone 5 fino ad arrivare a tuo figlio. Vuoi seguire, come giusto che sia il ranking cadetti dando spazio a 3/4 atleti? ok allora metti anche i numeri 2 e 3 del ranking cadetti, forse ci sono per meriti? Non so magari chiama il numero 9 che ha appena fatto podio ad una gara obiettivo, da te determinata? magari potremmo evitare che anche il fratello dell'atleta di Ariccia decida di andare in Inghilterra per essere considerato visto che è più avanti di tuo figlio, ha fatto LUI la finale Cadetti lo scorso anno con un ottimo piazzamento, che è più avanti di tuo figlio nel ranking U20?
    Sono banali considerazioni che magari dovrebbero fare i Consiglieri Federali e non noi. Ma tanto si sa ormai questo Consiglio come i CT si stanno giocando le ultime carte e lo fanno con totale strafottenza di regole e del rispetto per chi di sacrifici ne fa veramente e a spese proprie.
    Grazie SCARSO siamo sicuri che se realmente andrai via lascerai proprio un BEL RICORDO, tu AZZI vorresti candidarti e lasci che si faccia tutto questo, che garanzia ci dai per il futuro? non sei in grado di gestire il presente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In pratica, siamo al "canto del cigno" o alla morte del cigno?

      Elimina
    2. Rispondendo a chi dice che si fa falsa informazione su questo Blog, ho verificato e ogni parola usata e fatto citato, è vero e tristemente reale.
      Alla luce di questo chiedo proprio ad AZZI: ma veramente pensa che tutto quello fatto nel passato e nel presente da candidato presidente, passerà inosservato e soprattutto sarà escluso nel momento in cui si andrà a votare? Lei sta avallando tutte queste squallide scelte e posizioni, lei non fa niente e pensa di chiedere il voto? Ci mostri quale sarà la sua vera posizione politica ed amministrativa.

      Elimina
  22. Mi sto informando su tutti gli altri,compreso Crisci. Intanto qualcuno si deve assumere la responsabilità di affermare che Arpino avrebbe sostenuto un esame regolare facendo solo quello da Maestro.
    È come dire, l' esame di Arpino, non sono regolari, però anche quello (di..)
    non lo sarebbe stato. È Arpino che si vuole candidare alla presidenza della FIS, mica gli altri.
    Gradirei conoscere il pensiero degli anonimi ai quali mi sono rivolto.
    Avevo detto che sarei stato "aggredito" e così è stato.
    Quando interviene Rinaldi, lo do per scontato in quanto é di parte, e gli altri? Se continuate cosi, raccogliete poco.
    Buona notte.










    RispondiElimina
  23. La politica del rullo!
    I 250€ corrispondono al costo di un rullo, senza Iva, o giù di lì con il quale il CF sta evidentemente cercando di ingraziarsi l'elettorato in vista delle prossime elezioni, e siccome ha dichiarato che si voterà a febbraio 2021, è probabile che a dicembre 2020, potrà regalare i soldi per un secondo rullo, e a elezioni effettuate, se verranno rieletti, forse, regaleranno i soldi per l'apparecchio segnalatore, forti delle medaglie che i nostri grandiosi atleti vinceranno a Tokyo, e la pedana è fatta!
    Curioso che il primo discorso fatto a elezioni di terzo mandato, nel 2012, disse: "mettetevelo in descta (=testa), soldi non ge ne sctanno più, non ne ghiedete"...
    ....
    Ma chi vorreste abbindolare? Mica abbiamo la sveglia al collo! Cca' nisciun è fess'!

    RispondiElimina
  24. RINALDI da sostenitore del Blog la invito a non pubblicare più queste affermazioni scritte su Arpino ed il suo esame. Sono solo e solamente tattiche degli squallidi lecca c.. della FIS che appena si affrontano reali argomenti da Campagna Elettorale e da programmi della Campagna, la buttano sulle solite con l'AIMS e l'ANS che partono a difendersi e si perde così di vista il reale obiettivo.
    Lei ha affrontato argomenti veri che aprono il discorso concreto della Campagna Elettorale. Si è parlato dei soldi a pioggia dati nell'anno delle elezioni, delle convocazioni ridicole da parte di CT che vanno verso il saluto, delle spese per le gare, la giustizia federale e altro. Lasci che il discorso si sviluppi in questa direzione e non presti il fianco all'ormai trito discorso su ANS, AIMS e FIS. Quello è nelle mani del Consiglio di Stato. Adesso parliamo degli argomenti da lei sviluppati.
    Continua la FIS e il suo CF a proporci cose assurde come il calendario gare, le convocazioni e autorizzazioni alle gare, abbiamo la crisi della sciabola femminile, abbiamo un bilancio poco chiaro, abbiamo i contributi del Addetto Stampa di Scarso, perchè non lo è certo della FIS che gli paga solo l'alto stipendio.
    Rinaldi non ceda al gioco politico dei federalisti e di Scarso di metterla in caciara per distrarre dalle decisioni elettorali che assumono. Dell'ANS, AIMS, si parlerà solo quando ci saranno concrete novità.

    RispondiElimina
  25. Cari Amici, spesse volte nel nostro ambiente si fa politica spicciola, si parla del più e del meno, si parla del prossimo futuro e si fanno nomi.
    Non ho ancora capito perché di Arpino si dice un po' di tutto, ma ne parlano gli altri.
    Considerato, così si dice, che è il futuro candidato alla presidenza, però lui, cioè l'interessato, quasi si defila.
    Perché sono gli altri a parlarne, soprattutto Rinaldi, mentre lui continua a far finta di niente?
    Non ritengo sia questo il giusto approccio.
    Di certo c'è qualcosa che non quadra. Voi che ne dite?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa amico federalista, ma di Azzi cosa sai? Capisco le tue parole ma le rivolgerei prima a chi da 4 mandati fa il signor SI di Scarso e adesso ci dice di voler fare il presidente. Ci dice è una parola grossa, ci fa sapere Scarso che lui sarà il suo erede, ma lui non parla. Cosa sappiamo? Quali i suoi interventi in Consiglio? Quale la sua posizione su: CT? Statali in permesso alla FIS? Calendario a mo di Risiko? Convocazioni e autorizzazioni?
      In questi anni ha sempre e solo detto SI alla voce del suo presidente, ma adesso dovremmo chiedere che ha idee? che siano diverse?

      Elimina
    2. Azzi? "La soluzione dei problemi non può essere generata dalle menti che li hanno creati". A. Einstein

      Elimina
  26. Io non ne parlo, ne ho preso le difese su argomenti che lo riguardavano di cui ero convinto della loro falsità. Se volete sue notizie chiamatelo direttamente. Basta fare il numero del CONI e chiedere di Arpino, oppure andate sul sito di ITALIA SCHERMA.

    RispondiElimina
  27. Cari Amici, spesse volte nel nostro ambiente ci si comporta da pecoroni. Non ho ancora capito perché alcuni rappresentanti di società si fanno fotografare con presidente e consiglieri federali dopo che due gradi di giudizio federale hanno bocciato lo statuto.

    RispondiElimina
  28. Gentile Signor Rinaldi, io voglio il cambiamento come e più di Lei, per cui devo rendermi conto di come stanno realmente le cose.
    Di recente Lei ha preso le difese di Arpino per la questione del diploma e anche fatto sapere che era il candidato alla Presidenza. L'interessato non si fa sentire e quando l'ho cercato al CONI, è stato giustamente evasivo.
    Parlo con Lei e mi rimanda a lui. Insomma come stanno effettivamente le cose? Se per pura strategia bisogna essere abbottonati, ne prende atto.
    Quindi Lei mi sta dicendo che per sapere qualcosa in più devo chiedere altrove? ho capito bene?
    La ringrazio per la pazienza e invio cordiali saluti unitamente a tanti Auguri per le prossime Festività.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile Signor Anonimo delle 08:42, la Sua testimonianza è preziosa. Lei conferma l'estrema disponibilità e cortesia del Dott. Arpino, che ha interloquito con Lei telefonicamente. Mi sembra però strano che con Lei il dott. Arpino sia stato evasivo al telefono, perché con me non lo è stato affatto. Auguri anche a Lei e a Famiglia.

      Elimina
  29. Marcello Scisciolo20 dicembre 2019 12:29

    Cari frequentatori del Blog, per soddisfare le “ansie da gossip” di qualcuno, scrivo queste due righe con la speranza di sedare qualche sostenitore dell’attuale governo federale e di fugare i dubbi di coloro i quali stanno pensando ad un doveroso e, dal mio punto di vista, necessario cambiamento.
    Faccio una premessa, questa campagna elettorale ha caratteristiche completamente diverse rispetto a quelle che si sono viste negli ultimi 20 anni. Infatti il sottoscritto e Marco Arpino abbiamo incontrato il Presidente Scarso ed il Vice Presidente Pastore, nel lontano 6 nov. del 2018 ed a loro, prima di tutti, abbiamo espresso la nostra intenzione di voler proporre un nuovo gruppo dirigente, senza ovviamente prima, aver teso loro la mano per un accordo, circostanza che ad oggi ancora non è stata raccolta dalla nostra controparte.
    Da quella data sono successe molte cose e molte altre ne accadranno. I tempi quindi per far uscire nomi e posizioni non potranno essere dettati da chi, legato ad un vecchio sistema pressa per ottenerli, ma da un piano che vi assicuro a breve verrà reso pubblico a tutta la comunità schermistica italiana e non solo.
    Auguri di Buone Feste a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dottor Scisciolo finalmente un po' di chiarezza!
      In una recente riunione con le Società della mia Regione il Presidente Scarso ci aveva detto tutt'altre.
      Auguri di Buone Feste.

      Elimina
    2. Cambiamento assolutamente necessario. Servono idee nuove e una nuova struttura dirigenziale. Scisciolo tu avanti e noi dietro. Buone feste

      Elimina
  30. Un movimento, dice chiaro e tondo a tutti cosa quel movimento è, cosa vuole, che obbiettivi si pone, come intende realizzarli. Esporre un programma, enumera una serie di obiettivi, si rivolge ai futuri elettori e dice quali interessi intende tutelare e quali no?
    Un fiume di parole, nessun discorso compiuto, nessuna logica. Tutto scorre, tutto cambia.
    Tutto cambia, ma COSA cambia? E in CHE direzione cambia? Con quali tempi, quali modalità? E cosa dobbiamo fare NOI in questo cambiamento? Vi siete posti questi problemi? Tutto cambia, quindi noi possiamo fare tutto, ed il contrari di tutto...
    Se il cambiamento equivale al caos non è possibile neppure parlare di caos e cambiamento. Se cambiamento significa che tutto equivale a tutto gli stessi termini “tutto” e “cambiamento” diventano privi di senso, quindi dire “tutto cambia” equivale a dire “nulla cambia” oppure: “torta di pesce fresco”.
    E' logica elementare, SOLO logica elementare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a bello, ma chè stai a dì? penso che nun te sei capito manco tu!!

      Elimina
    2. Mi sembra di capire da quanto Scisciolo afferma che con chiarezza, molta chiarezza, ci verrà detto tutto. Sono i tempi che probabilmente non soddisfano le necessità della tua "incontinenza da notizie". ma a questo gioco il pallino non lo tieni in mano tu. D'altronde c'è tempo il tuo presidente ha dichiarato che le elezioni si terranno a febbraio del 2021!!! ti ricordo che all'ultima elezione il tuo presidente ha inviato una lettera ai club dove dichiarava di volersi candidare UN MESE PRIMA delle elezioni. allora non avevi l'incontinenza?

      Elimina
    3. Anonimo delle 15.16. Capisco che le è difficile comprendere certi concetti se non conosce Eraclito e Parmenide.

      Elimina
    4. E tu con Eraclito e Parmenide cerchi di piglia' pe" culo noi. A bello ma vaf...

      Elimina
  31. Noi chi? Rilassati c. ne

    RispondiElimina
  32. Che Signore.E voi sareste il nuovo che avanza?😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non sono il nuovo che avanza sono il vecchio che si è rotto le p....le

      Elimina
  33. Anonimo del 21/12/19, 7,03, sei davvero strano.
    Ti inorridisci per qualche volgarità e per un linguaggio un po' scurrile, ma non dici niente, perché evidentemente ti sta bene, sulle infinite violazioni di legge che fanno i tuoi compagni di merende.
    Mi fai pena, squallido e infame prezzolato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu pensi di essere migliore? Scordati la poltrona squallido lecchino

      Elimina