venerdì 24 aprile 2015

ANONIMI E COMMENTI


Risultati immagini per immagini di anonimoL’articolo CONVOCAZIONI E CODICE ETICO oltre ad essere stato letto ben 420 volte ha ricevuto due commenti: 1 da Italo Rossi e l’altro da Antonello Fileccia. In detti commenti sono state avanzate delle proposte, non di rivoluzione bensì di incoraggiamento per i genitori affinché sollecitino i club ad intraprendere azioni tese a cambiare/migliorare lo stato delle cose in alcuni settori della FIS.
Sovente ci si dimentica che i genitori sono il motore portante del sistema scherma. Se loro non scegliessero per i propri figli lo sport della scherma i vari addetti ai lavori e soprattutto quelli che ne traggono benefici economici dovrebbero cercarsi un altro impiego. Ci metto anche quegli arbitri che essendo disoccupati traggono dalle loro convocazioni un mezzo per il proprio sostentamento e se non proprio questo quantomeno l’arrotondamento alle loro esigue entrate stipendiali, quindi ci vuole PIU’ RISPETTO PER I GENITORI!!!
L’articolo, per la verità, ha ricevuto anche altri commenti, non favorevoli e non firmati: pertanto non hanno trovato ospitalità su queste pagine. Da tempo ho dichiarato, ma l’ho anche scritto, che la linea del blog è di respingere gli anonimi. Capisco la loro frustrazione ma chi non ha il coraggio delle proprie idee, dei propri pensieri e del proprio essere non merita considerazione, quindi è perfettamente inutile continuare a scrivere, poiché diventerebbe un mero esercizio letterale fine a se stesso.
Come ho sempre dichiarato, il blog ospiterà tutti coloro che ci mettono la faccia, senza distinzioni di appartenenza o se volete di pensiero. Coloro che non si firmano, guarda caso, sono tutti sostenitori della linea federale e del Presidente Scarso, al quale ho già espresso il mio pensiero in proposito e colgo l’occasione per riproporlo: “che senso ha non firmare un commento favorevole al Presidente? E’ come dire LO SOSTENGO MA NON VOGLIO CHE SI SAPPIA”. Ho avuto modo di riferire al massimo esponente FIS che se sono questi i suoi sostenitori vuol dire che  è supportato da gente dal basso profilo. Voglio anche porre in evidenza che nessuno è portatore di verità assolute, quindi quello che viene scritto e pubblicato su queste pagine sono dei pensieri, condivisibili o meno, meritevoli TUTTI di rispetto.
Non esiste in giurisprudenza un diritto all’anonimato se non in particolari circostanze ma queste ultime non mi pare possano essere invocate dai commentatori di questo blog! Non ce ne sarebbe ragione. Normalmente chi ricorre all’anonimato teme qualcosa o qualcuno; ma può questo blog minacciare o impaurire alcuno? Personalmente sono un seguace di VOLTAIRE e come tale difenderò chiunque si senta minacciato per il fatto di volere esprimere o per aver già espresso il proprio pensiero su questo blog o in qualunque altra circostanza.

Ezio RINALDI

 

Nessun commento:

Posta un commento