lunedì 4 maggio 2020

LE PROPOSTE DI ITALIA SCHERMA VISTE DA SCARSO


“Caro Presidente Scarso, preferisco rispondere attraverso questa tribuna al tuo "comunicato informativo" in cui commenti le PROPOSTE del gruppo (anonimo?) ITALIASCHERMA.
La "proposta" è, come dice il termine un suggerimento che non può sicuramente avere valore ufficiale (anche un bambino lo capirebbe) per cui ribadirlo mi sembra superfluo, un'offesa all'intelligenza di chi legge.
"Allo stato attuale intempestiva e fuorviante"
- Perché intempestiva? I decreti ministeriali e le ordinanze regionali hanno parlato del 4 maggio come data possibile di inizio degli allenamenti degli atleti agonisticamente più importanti che abbiamo e ho visto che alcune società (di Frascati, Pisa, Livorno, per esempio) si sono organizzate autonomamente in tal senso, sia pure tra difficoltà e incertezze interpretative. Altrimenti mi sarei aspettato che la federazione che dirigi avesse dato espressamente l'indicazione di soprassedere momentaneamente.
- Fuorviante? Ma se è una proposta, un’ipotesi di lavoro, un confronto come puoi aggettivarla "fuorviante"? Ancora una PROPOSTA NON è un’informazione.
Infine la minaccia “…serissime problematiche dal punto di vista legale e assicurativo qualora si verificassero casi di contagio nelle palestre a seguito dell'adozione di misure di sicurezza non conformi a quanto decretato dalle Istituzioni”. La FIS, per chi fa scherma, dopo lo Stato, le Regioni e il CONI, è l’istituzione più importante e, secondo me, nella situazione attuale, non ha predisposto per tempo misure interpretative, protocolli e così via. Nel caso fosse stata impedita a farlo avrei preferito un prolungamento dell’interdizione all’attività sportiva.
In sintesi, caro presidente, hai reagito nel peggiore dei modi ad una presupposta provocazione, al pari di uno schermidore che, portato all’ultimo metro, non sa più che pesci prendere.”
Quello che avete appena letto è il commento di un anonimo il cui contenuto, a mio avviso meritava la prima pagina e, al tempo stresso, ho ritenuto che il comunicato di ITALIA SCHERMA, inviato agli affiliati ,sia un documento con il quale è stata illustrata soltanto una “proposta” di procedure comportamentali circa la ripresa delle attività. Con tale testimonianza gli autori non hanno inteso sostituirsi al Consiglio Federale ed al suo Presidente, bensì fornire un contributo in linea con le disposizioni governative. Capisco anche che l’iniziativa possa essere inquadrata in un aspetto provocatorio e politico, ma così non è, poiché non si possono tacciare, in maniera semplicistica, di dannosità e pericolosità tutte quelle iniziative che abbiano il solo scopo di fornire un apporto alla vita del movimento.
Caro Presidente lasciati alle spalle quella voglia di eliminare tutto ciò che non proviene dalla Tua persona, lascia che anche chi ha idee positive possa contribuire in maniera fattiva alla ripresa delle attività, secondo i protocolli del Governo. Lasciati alle spalle l’impulso di frantumare ogni iniziativa che non provenga da Te o dal Tuo gruppo, soprattutto cerca di lasciare un buon ricordo del Tuo passaggio.
Ezio RINALDI

116 commenti:

  1. Rinaldi mi permetta o mi consenta (per fare una illustre citazione): ma se Scarso avesse voluto lasciare un bel ricordo del suo passaggio, avrebbe dovuto abbandonare dopo il secondo mandato. In ogni caso lo stesso presidente dovrebbe sapere che in questi mesi di esperti, scienziati, epidemiologi hanno detto la loro con competenza e spesso non in linea con il Governo ed i suoi esperti. Per questo nessuno li ha tacciati di ignoranza, falsità, fuorviare il popolo. Sono solo diversi approcci alla stessa materia.
    Ora forse ho azzardato il paragone, visto che la FIS non mi sembra si rifaccia ad esperti, ma attende le decisioni altrui. Come dovresti sapere, tutte le federazioni hanno interpretato la norma e la hanno personalizzata comunicando ai tesserati il da farsi. La FIS attende solo di ripeterci le disposizioni ministeriali.
    Capisco che ti abbia dato fastidio che qualcuno abbia fornito un assistenza ed un contributo ai tesserati, ma quando non ti muovi in pedana e il maestro ti dice l'azione e tu non la fai. non puoi dire all'avversario che imbroglia solo perché ha preso iniziativa. Non è un capriccio è una amministrazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno Italia Scherma si è rifatta ad esperti. ha semplicemente messo assieme quello che si sente dire da mesi.

      Elimina
    2. Almeno lo ha fatto. Non aveva nessun dovere di farlo e pure ha messo su una sintesi dei provvedimenti di questi mesi, redatti dagli esperti del Governo, del Coni e del politecnico di Torino.
      Quindi ItaliaScherma pur non avendo il dovere morale e materiale, come dice il Decreto (le singole Federazioni emaneranno le norme attuative) ha offerto un servizio. e' questo che vi brucia o il fatto che molti volontari collaborano con ItaliaScherma mentre voi che in questi anni avete fatto assunzioni e elargito consulenze, non avete nessuno disposto ad aiutare? Quello che semini, quello raccogli.

      Elimina
  2. Gentilissimo Signor Rinaldi, il suo Editoriale è positivo a tutto tondo.

    Se me lo consente pero', c'è una nota stonata in tutta questa faccenda:

    IL SILENZIO ASSORDANTE DI SCISCILO.

    Cod.54,75

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Cod. 54,75 non mi pare che Scisciolo sia sparito. Nell'articolo precedente ha rilasciato un bel commento con tanto di firma. Per il resto ti ringrazio per le belle parole.

      Elimina
    2. Anonimo4 maggio 2020 22:26
      Gentilissimo Cod 54,75 sarà un caso ma Italiascherma chiede maggiori contributi dal Consiglio federale alle Asd e la risposta è stata: qualunquismo, idee folli, fate politica, sciacalli. Le altre Federazioni adottano per i loro club esattamente le misure richieste da Italiascherma e allora? La Fis scrive sul sito che arriveranno i soldi alle società. Nel silenzio del Consiglio federale Italiascherma avanza una proposta per gestire la riapertura degli impianti e la risposta dal sito Fis è sempre la stessa: scellerati, fuorvianti, contaminatori.
      Oggi ho letto che il Consiglio federale ha nominato degli esperti per riaprire gli impianti.
      Benediciamo Italiascherma.
      Cod 19/2020

      Elimina
  3. Buongiorno, giuso per capire….ripostando quanto sopra citati"Infine la minaccia “…serissime problematiche dal punto di vista legale e assicurativo qualora si verificassero casi di contagio nelle palestre a seguito dell'adozione di misure di sicurezza non conformi a quanto decretato dalle Istituzioni”.

    Non penso sia una minaccia, ma una semplice comunicazione. Le iformazioni scritte nel documento di Italiascherma, potrebbe effettivamente portare a confusione. Al momento proposte per la ripresa delle attività agonistiche sono purtroppo inutili, così come la ripresa delle normali attività di sala dato che almeno fino al 18, l'allenamento è consentito solo ad atleti professionisti o di interesse nazionale come tutti sappiamo.
    Sinceramente mi sembra che quanto sopra citato sia solo un avere la coda di paglia. Non mi sembrano minacce sinceramente. Ma ormai si cerca di far guerra o politica, montando le cose come fossero albumi. Aumentano di volume ma...è solo aria inglobata.

    Se si cercasse il dialogo invece che sputazzarsi addosso forse...e dico forse, sarebbe tutto più facile; c'è gente che purtroppo questa cosa non è in grado di farla, e mai lo sarà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi dovrebbe dialogare? E come? Con il presidente puoi dialogare se parti da posizioni di forza altrimenti nemmeno ti considera. Credimi, ne so qualcosa.

      Elimina
    2. Mi permetto di precisare, da Chef, che gli albumi non sono pieni di aria, ma è la parte esterna dell'uovo e se mischiati ad altri ingredienti fanno una grande torna, consistente e vincente (per usare la sua metafora).
      In ogni caso si vede che lei deve essere del nord. Nel profondo sud le minacce non sono mai dirette, spesso si nascondono nei toni, nelle mezze frasi. Spesso una stessa frase detta in un determinato momento, vicino ad altri concetti, diventa minaccia, Le famose 'minacce velate'. Poi oltre alla prassi del sud, c'è la giurisprudenza e la statistica. Entrambi ci dicono che negli ultimi comunicati del presidente riferiti agli scritti di Italia Scherma, ci sono avvertimenti chiari e anzi annunci di ricordi legali. Quindi non credo che l'interpretazione di adesso, sia lontana dalla realtà o frutto di coda di paglia, anzi di una esperienza vissuta.
      Concordo poi con Rinaldi sul discorso dialogo. Ha mai provato realmente a parlare con il presidente? ha mai provato a far passare un suo pensiero o perplessità su qualche decisione assunta dalla Federazione, che non concordasse con la stessa? Ha mai provato a prendere la parola in uno dei minimi incontri del presidente con la base e non viene neppure guardato negli occhi?
      Inoltre, se voglia di dialogo ci fosse stata da parte della FIS invece di screditare e 'minacciare' la proposta di ItaliaScherma, si sarebbe potuto telefonare a qualche esponente chiedendo lumi sulla cosa e cercando una sintesi sulla politica dell'immobilismo della FIS e quella pratica di ItaliaScherma.
      Non dimentichi che il presidente avrebbe iniziato a dialogare con l'Accademia dopo aver perso in due gradi di Giudizio, cioè senza alternative.

      Elimina
  4. Il giochino dei federalisti è sempre quello di cercare un singolo soggetto da insultare, screditare e svilire. Senza voler accettare che c'è un movimento, ampio, che è stufo di questa gestione. In precedenza lo avete fatto con Rinaldi. Chiunque scrivesse era amico di Rinaldi e la risposta dei federalisti era: denigrare Rinaldi e lasciare intendere chissà quali scheletri nell'armadio avesse. Alla fine mai nessuno ha detto niente e si sono dovuti arrendere quando lo stesso ha detto di non candidarsi. Adesso lo si fa con Scisciolo. Ma quello che Scarso e gli altri non capiscono, ormai più usate questa tattica e più rafforzate il gruppo ItaliaScherma, perchè anche se Scarso lo nega, è un gruppo e sappiamo a lui fa comodo indicare in una sola persona la contestazione e proposta.
    L'ubriaco nega sempre di essere dipendente da alcool, la frase è: smetto quando voglio. Scarso tu continua pure a negare, sarà la nostra forza.

    RispondiElimina
  5. May2020 "Grammy Awards"

    https://www.youtube.com/watch?v=aNQGP-UC2vE

    RispondiElimina
  6. Ma sarebbe possibile sapere da chi è realmente composto il gruppo di lavoro della FIS?

    RispondiElimina
  7. Semplicemente, non tocca a Italiascherma sostituirsi alla Federazione. Se li voteranno sì, ma finché ciò non avviene, chi sono loro per fare le veci della FIS? La Federazione potrà anche avere delle lacune, ok, ma è pur sempre l'organo competente. Quelli di Italiascherma possono anche dire cose giuste, ma questo non basta a legittimarne l'operato quando giocano a fare la Federazione al posto della Federazione. Creano solo casino e si direbbe che approfittano della situazione oggettivamente complicata per tutti dovuta al coronavirus. Un atteggiamento puerile e direi anche scorretto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo delle 11:19 comprendiamo che la tua cassaforte è bella capiente ma molti altri l'hanno già svuotata. Ricordati che mentre a Roma si discute Sagunto continua a bruciare.

      Elimina
    2. A me è servito avere informazioni e non ho inteso che Italiascherma si fosse sostituita alla federazione. Noto purtroppo che questo Consiglio Federale è lento e non informa. Ieri tante altre federazioni hanno già dato le linee guida ed invece il CF ha solo nominato un gruppo di lavoro che speriamo a breve ci dia indicazioni. Scarso ci racconta che si preoccupa della situazione delle associazioni però con i fatti se ne infischia. Mi domando in questo momento dove l’attività è ferma, non ci sono gare, non ci sono convegni, non ci sono premiazioni, stiamo tutti a casa, se questo CF non pensa tempestivamente a cosa fare che cosa fanno? Raccontano solo che sono rammaricati. Ma questo non ci aiuta ad andare avanti.

      Elimina
    3. Amico puerile è il tuo intervento. Onestamente io da persona mediamente intelligente non ho mai letto i suggerimenti, perchè tali sono sempre stati, di ItaliaScherma come norme in sostituzione della Federazione.
      ItaliaScherma ha sempre e solo dato suggerimenti in linea con le norme analizzandole prima e valutando anche l'operato delle altre federazioni. Ben lontano dal voler sostituire la FIS che neppure ha competenza in materia legiferativa sull'emergenza Covid19.
      Ammetti che la Federazione ha qualche lacuna e accusi ItaliaScherma di approfittarne. Ma scherzi? La federazione senza alcun impegno agonistico ed altro, invece di fare iniziative pubblicitarie aveva ed ha il solo dovere di programmare prima ciò che avviene. Da 1 mese il Governo parla della riapertura del 4 maggio ad alcune categorie compreso gli atleti IN, la Federazione solo ieri nomina il comitato di scienziati e neppure di dice i nomi. Mi auguro che il criterio non sia lo stesso delle Commissioni federali, gente che non ha nessuna competenza nella materia nominata per dare una poltrona.
      Quindi credo che puerile, per usare un tuo termine, sia l'atteggiamento della Federazione che ancora una volta ha perso l'occasione di tacere.

      Elimina
    4. Maestro Scarso, dovrebbe sapere che dire, dopo la sconfitta, al suo allievo come avrebbe potuto vincere: non ha alcun senso. Le azioni dell'avversario vanno anticipate. Qui non ci sono avversari, ma c'è in palio la vittoria contro la crisi totale in cui l'emergenza virus ha messo tutte le Società di Scherma. Solo valutando e programmando le azioni, si vince.

      Elimina
  8. Vero. Sagunto brucia e il CF è lento. Ma Italiascherma non può agire in sua sostituzione in ogni caso. E' una pratica infantile e scorretta. Come chi dice siccome il governo non paga i contributi allora svaligio la banca. Esiste la democrazia. Italiascherma si faccia votare alle prossime elezioni e a quel punto sarà legittimata. Essere incazzati anche giustamente con le istituzioni non dà automaticamente il diritto di assumere comportamenti inopportuni. E Italiascherma a confronto del CF per ora vince solo la gara dell'inopportunità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ti rendi conto dei paragoni che fai. Il Governo è lento e l'opposizione spiega ai cittadini come fare. Ma i cittadini sanno bene che le proposte dell'opposizione non sono leggi e i cittadini sanno bene che tali proposte se non applicate non sono valide. I cittadini poi saranno liberi di chiedere al Governo l'applicazione di tali proposte o non sostenere più il Governo.
      Con le tue parole fai capire la totale poca stima che hai del mondo della scherma e dell'intelligenza di chi ne fa parte. Tu ritieni realmente che tutti siano così stolti da eseguire e seguire dei suggerimenti che non arrivano dalle Istituzioni preposte.
      Forse è proprio il caso che andiate via con una lettera di dimissioni e neppure per ciò che avete o non avete fatto in questi anni, ma perché ritenete che la Scherma sia praticata e frequentata da stolti ignoranti. Se non si ha fiducia nel movimento che rappresenti, è veramente il caso di chiuderla qui.

      Elimina
    2. Una pratica della dialettica politica consiste nei cosiddetti "governi ombra" che nulla fanno di male se non mostrare un modo diverso, particolare di affrontare le molteplici problematiche che impegnano un esecutivo. A mio parere i governi ombra sono un bene, in assoluto. Innanzi tutto sono un esercizio che, come tale, può essere foriero di fantasia e di novità.
      Secondo, sono una palestra di democrazia, soprattutto nei confronti dei governi ingessati e rigidi, non più dialogici, che impongono le decisioni con l'autoritarismo.
      Infine sono un pungolo, uno stimolo costante per chi governa a muoversi.
      Per cui non vedo la scorrettezza di ItaliaScherma, forse un iperattivismo che, alla fine, può essere un incentivo per la FIS ad agire con celerità ed efficienza.
      Non resta che sperare che questa federazione, indipendentemente dagli schieramenti, possa sempre attingere alle idee e alle professionalità migliori del nostro paese, specialmente per le cose più serie, abbandonando alla loro sorte gli adulatori che, privi di qualità, tentano ogni scorciatoia per un'effimera affermazione.

      Elimina
    3. Io di ignoranza vedo solo quella di chi vuole apparire protagonista a tutti i costi e ItaliaScherma che non è la Federazione è campione di incassi nel film dell'ignoranza di chi crede che tutti gli altri sbaglino e facciano male solo perché non li coinvolgono nelle scelte. Quelli di ItaliaScherma se hanno suggerimenti utili potrebbero diffonderli con modalità diverse, invece così alle persone intelligenti appaino solo come insistenti, inopportuni, pieni di sé e fastidiosi.

      Elimina
    4. Lei si annovera tra le persone intelligenti? nessuna considerazione ma solo per sapere con chi parliamo.
      In ogni caso le faccio notare che non sono gli amici di ItaliaScherma a presenziare ogni giorno su WebTv, siti Istituzionali, pagine Facebook semi ufficiali, Tg Nazionali, Rassegne Stampa. Quindi fino a prova contraria la mania di protagonismo non appartiene a ItaliaScherma ma ai suoi amici.
      C'è poi da dire che lei ha uno strano senso della democrazia e dello Stato. Dopo aver dato degli 'inetti' ai partecipanti del mondo della scherma, adesso passa nella pratica di togliere il diritto alla parola e alla informazione. L'informazione non è mai, per sua natura oggettiva. La credibilità di quello che si dice sta nei fatti e non nel chi urla di più. ItaliaScherma non fa altro che dare la sua opinione su certi avvenimenti e proporre la sua soluzione.
      Evidentemente questa forma democratica di informazione da fastidio a chi da sempre applica e subisce una dittatura totalitaria in ogni settore. Spaventa sapere che c'è chi pensa, esprime e suggerisce soluzioni. Spaventa sapere che ci siano visioni diverse, ma soprattutto ci siano versioni.
      Si rassegni è finito un sogno: siamo in democrazia e la dittatura non fa più paura la gente si è stancata e parla, pensa, esprime pareri, le piaccia o no è così.

      Elimina
    5. Anonimo 5 maggio 2020 15:24 come si dovevano muovere quelli di IT?

      Elimina
    6. Federal Lineguides

      https://www.youtube.com/watch?v=ItM8H8RGOzk

      Elimina
    7. Vuoi vedere che questa ragazza la convocano pure in nazionale?

      Elimina
    8. Caro anonimo delle 16:11 il mondo per la mia generazione si divide in due parti.
      Quelli che hanno fatto la naia solo per obbligo dando tacciando di antidemocraticità chi ci credeva e quelli che hanno capito il suo valore formativo.
      Ora lei mi sembra far parte del primo gruppo.

      saluti

      Elimina
    9. Abbiamo capito lei da che parte politica sta, e non parliamo di scherma. Da oggi chiederemo a Rinaldi di posta al contrario, così magari affluendole meglio il sangue al cervello potrà capirci qualcosa.

      Elimina
    10. E chissà grazie alla naia quanti fra quelli che ci credevano e non avevano ne arte e ne parte sono diventati marescialli di mensa, chissà!

      Elimina
    11. Da che parte sta il suo orientamente politico è invece evidentissimo: lei è una pecora. Si nasconde dietro l'anonimato perchè non ha il coraggio delle sue azioni, nemmeno di quello che pensa. Anzi, lei nemmeno pensa, ma "si fa pensare" dal capo, dall'uomo forte al comando. Quello che ha sempre ragione e non sbaglia mai. A lei piacciono le divise, specie se tutte uguali, come le pecore, così può seguire il padrone restando anonimo.

      Elimina
    12. FEDERAL NOIA

      https://www.youtube.com/watch?v=SVMXcilrVMw

      Elimina
    13. Anonimo delle 13:13, apprezzo la sua affinata capacità di argomentare. Ahahahah

      Elimina
  9. Phase 2°

    https://www.youtube.com/watch?v=a9hBJPrvmbA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rinaldi fa terrorismo alla guida della sua auto. A colpi di clacson però! E' Rinaldi quello che si intravede nello specchietto vero?

      Elimina
  10. Buona lettura a tutti.
    Il documento di Italia Scherma rientra tra le iniziative di sensibilizzazione inserite nella programmazione nazionale di prevenzione al coronavirus, che riconosce il ruolo strategico che possono avere le good practices.
    Ognuno può valutarlo come vuole.
    Sono andato in Regione e il mio club può aprire utilizzandolo.

    RispondiElimina
  11. Caro Rinaldi i federlealisti si credono abili nel cambiare le carte in tavola per servire il loro padrone e invece di ricordare a tutti che fino ad oggi la FIS non ha fatto un cazzo voltano lo sguardo su Italiascherma per dire che continua a rompere la minchia a loro padrone. Continuate così federlealisti anonimi che farete molta strada.

    RispondiElimina
  12. La Federazione ha fatto una figuraccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la figuraccia l'ha fatta il Consiglio federale, non la federazione. La federazione è fatta da tutti i tesserati ecc. noi tesserati non abbiamo fatto nessuna figuraccia. è chi presume di governarci che l'ha fatta

      Elimina
  13. Ho visto sul video anonimo che ci si potrebbe allenare anche sulla carreggiata di viale Tiziano. Ma con un palazzo così pericolante non è molto rischioso?

    RispondiElimina
  14. Federal N.O.I.A.

    https://www.youtube.com/watch?v=Yylpr8GEuH8

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Minchia, anche la bandiera volò via.

      Elimina
    2. Ma chi è la spadista?

      Elimina
    3. Anonimo 20,34 vuoi mettere un taglia? ahahhahahahha

      Elimina
    4. La spadaccina sembra un po' imbronciata. Chissà perché!

      Elimina
  15. Scusate ma cosa è italiascherma? Non capisco...leggendo i post non capisco , sono nuovo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un movimento costituito per dare la caccia a tutti i Bomboloni, giovani e meno giovani, parassiti del mondo schermistico italiano.

      Elimina
  16. “Le proposte di Italiascherma” 🤣🤣🤣 già il titolo è uno spasso 😂😂😂 🍿

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione fanno rima con le supposte di Federscherma. Ma probabilmente con te non avremo più a che fare perchè a settembre non riaprirai grazie al tuo presidente che sostiene le società con 250€

      Elimina
  17. Bello il sondaggio sul sito Italia Scherma: io ho votato per il Maestro Scarso, per il Maestro Crisci, per il Maestro Cuomo, per la Maestra Bortolozzi e per il Maestro Lauria. Se ci fosse stato Rinaldi avrei votato per lui.


    https://www.italiascherma.it/la-squadra.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho votato per MM, AA e, dulcis in fundo, anche per VV.

      Elimina
  18. Grazie all'iniziativa federale recupererò poco più di 35 euro dal mio conto. Grazie

    RispondiElimina
  19. Italiascherma a me sembra(no) quelli che vogliono a tutti i costi fare i primi della classe e rintuzzano gli altri appena possono elargendo qualche perla di saggezza per guadagnarsi i complimenti degli adulti.
    E' vero, i consiglieri federali tutti hanno dei limiti. Non ci arrivano forse, sono il retaggio di un sistema vetusto. Italiascherma ha più slancio, sono competenti, arrivano prima.
    Vero, tutto verissimo. Ma dimenticano una cosa.
    Che i Consiglieri Federali sono persone oneste, che si dedicano con passione a ciò che fanno. Potrebbero farlo meglio. Forse. Però non meritano di sicuro di essere continuamente sottoposti a questa gara senza senso a chi arriva prima.
    Innanzitutto perché loro ci piaccia o no, sono stati eletti. Italiascherma ancora no. E se continua così credo mai.
    Secondo perché non sono di aiuto, e neppure di sprone come sostengono, ma solo di noia a tutti.
    Infine perché io preferisco gente che sbaglia magari ma è umana e ci mette passione anziché i perfettini che lo fanno solo per autocompiacimento.
    L'immagine della Federazione è un'immagine di gente come noi, quella di Italiascherma di gente che io, almeno, non vorrei mai mi governasse e non vorrei mai essere come loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ricordo che sono stati eletti grazie ad con un sistema elettorale fuori legge.

      Elimina
    2. Ma lo sanno cani e porci che le regole elettorali della nostra federazione sono illegittime. Se vuoi restare dalla parte dell'iilegittimità restaci pure. Faremo a meno di te. Non sarà certamente una grande perdità.

      Elimina
    3. Fai un favore a tutti noi e associati da solo all'immagine di una federazione che ha uno statuto fuori legge. Non ti è bastato quanto è successo con i famosi dipomi del cazzo?

      Elimina
    4. Si l'immagine di una federazione fatta da manine ignote!

      Elimina
    5. Chi e se sia onesto lasciamolo decidere alla Guardia di Finanza ed ai magistrati dello Stato. Risparmiaci per il momento i tuoi giudizi affrettati.

      Elimina
    6. E vogliamo parlare anche dei rimborsi truffaldi di Bombolone e Co. di cui molti sanno ma nessuno provvede per mettervi fine?

      Elimina
    7. Umana dici? Raccontalo a Orsini sottoposto a indagini dalla procura federale solo per aver riferito che qualcuno diceva in giro che c'erano arbitri che si vendevano per un piatto di lenticchie. Invece di indagare sul sistema arbitrale hanno indagato Orsini. Ahahahahh

      Elimina
    8. Intanto i magistrati hanno accertato che gli esami della federazione sono illegali...
      a breve accerteranno che anche lo statuto è illegale

      Elimina
    9. Anonimo delle 17:59 suggerisci ai tuoi amati consiglieri di indagare anche sui rimborsi gonfiati di Bombolone Superstar. Forse che tu non conosci ancora la tecnica dello spendi 1 e ottieni 4?

      Elimina
    10. E' abbastanza chiaro che all'anonimo delle 17:59 piace appartenere ad una federazione non in regola con la legge. Probabilmente si tratta di un problema genetico.

      Elimina
    11. Che la Federazione non sia in regola con la legge lo dite voi. La Guardia di finanza è una vostra invenzione a cui solo i boccaloni possono credere. Io dico che a non essere in regola con la legge perché ne fa continuamente un uso distorto è qualcun altro/i.

      Saluti

      Elimina
  20. Siete un gruppo incline alla calunnia. Fate schifo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già. Volete forse sapere anche di sospetti casi di pedofilia finiti sulle cronache giudiziarie di alcuni quotidiani? Forse che non li avete letti anche voi?
      Noi diciamo pane al pane e vino al vino. A volte può far molto male ma è la verità dei fatti.

      Elimina
    2. In questo particolare momento di crisi economica l'unica cosa che mi si inclina è un'altra. Mi rimetto alla tua fervida immaginazione.

      Elimina
    3. Anonimo delle 19.35. Come volevasi dimostrare. Utilizza un'informazione presuntamente vera (lei stesso dice sospetti casi) e la eleva a matrice di giudizio su una Federazione. Mi fa schifo.

      Elimina
  21. La Federazione è stata tra le prime Federazioni in Italia a estendere la copertura assicurativa alle lezioni online. La Federscherma è stata tra le prime a interrompere l'attività agonistica a fini cautelativi. La FIS è stata tra le prime federazioni a assumere decisioni a favore del sostegno economico degli Affiliati. La FIS è tra le 10 Federazioni nazionali a fare pressioni sul governo per ottenere maggiori attenzione di misure a sostegno del sistema sportivo. La Federscherma è stata tra le prime ad affrontare il problema. Qualche errore nel percorso c'è stato...diamine, ci mancherebbe...chi lavora sbaglia ma Italiascherma è solo di parte, critica senza mai riconosce nemmeno ciò che viene fatto di buono. Questa non è serietà, questa non è democrazia, questo è solo rancore bello e buono per motivi personalistici. Certo anche questo è legittimo, ci mancherebbe, i frustrati possono anche aver ragione di esserlo, ma non confondiamo le cose.

    La Federscherma è un'Istituzione.
    Italiascherma è un'accozzaglia di odi e rancori che si esprime in modo critico distruttivo, non costruttivo. Quindi mi spiace, passerete alla storia solo per la vostra profonda ignoranza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apriremo gli occhi e mostreremo a moltissimi tesserati la reltà dei fatti e poi li lasceremo liberi di decidere se continuare a recitare la parte delle pecore o trasformarsi in lupi per riprendersi tutto ciò di cui fino ad oggi sono stati privati. A cominciare dalla libertà di pensiero, dalla legalità e dalla vera giustizia.

      Elimina
    2. Hai dimenticato che è la prima anche per le visite della Guardia di Finanza.

      Elimina
    3. Se esiste un'accozzaglia di odi e rancori così forte qualcuno deve averla certamente provocata. Domandati un po' cosa può provocare l'insorgenza di di un'irrefrenabile rivoluzione? Qualcuno fra noi sarà sì pieno di odio ma ricordati che la capacità di vivere nel profondo le ingiustizie subite anche dagli altri è comunque la qualità più bella di un rivoluzionario.

      Elimina
    4. La copertura assicurativa alla lezioni on line? aahhahahhahhahahhahahhhahahahaha.
      L'inutile stipendio dei CT devono eliminare!!!!!!!!!!!

      Elimina
    5. Il punto è che lei ha qualche motivo personale controil CT, ma a noi non interessa. A noi interessano cose di più ampio respiro che non i suoi problemi personali. La porta di Italiascherma per lei è aperta, reclutano i disadattati frustrati.

      Elimina
    6. Le visite della Guardia di finanza? Ma lei crede anche a Cappuccetto rosso se le raccontano la storiella?

      Elimina
    7. Spesso sento parlare i federalisti di rancori personali contro Scarso, contro il CT, contro quello etc.
      Chiariamo parliamo di persone che governano la federazione e quindi le critiche, anche se personalistiche, non possono essere considerate solo come tale. Sono critiche a chi governa. Nessuno parla o critica l'operato del singolo tecnico o dirigente della Società x. Inoltre si concentrano su quei soggetti che con il loro comportamento dimostrano di voler essere dei politici anche non avendo tali incarichi.
      Non conosco personalmente il Ct della spada, ma se egli manda lettere politiche a sua firma per sostenere la candidatura di Scarso e del consigliere campano, se egli parla al Tg1 a nome della scherma, se egli ha una sua pagina personale sui Social come pagina organo d'informazione della Spada Italiana, se egli ha due figli imposti in nazionale, se egli ha una sua personale Società per la quale fa battaglie pubbliche che vengono inserite nella Rassegna Stampa della FIS e si presenta come CT perorando la causa della sua palestra.
      Come vede non si tratta di rancori personali, che pure possono esserci essendo persone che fanno politica con i loro incarichi, avranno degli scontenti. Ma si tratta di critiche politiche ad esponenti politici molto in vista. Ma soprattutto si tratta di critiche motivate, circoscritte e dettagliate per le quali mai un Federalista ha risposto con lo stesso metodo e cioè circoscrivendo e motivando. Come ben sapete nella scherma e nella vita, il silenzio è assenso.

      Elimina
  22. Chi vi dice che coloro i quali scrivono su questo blog siano simpatizzanti di ItaliaScherma? Quelli che scrivono in questa pagina mi sembra scrivano delle nefandezze di questo consiglio!

    RispondiElimina
  23. Sono d'accordo con l'Anonimo delle 19:25 che la "Federscherma è un'Istituzione" e che "Qualche errore nel percorso c'è stato".
    Non sono d'accordo su tutto il resto.
    "La Federscherma è stata tra le prime a interrompere l'attività agonistica a fini cautelativi".
    Non è vero, è falso: la Federscherma in piena epidemia voleva autorizzare il Ct Cuomo ad andare in Argentina o gli allenamenti collegiali con le rappresentative cinesi e asiatiche.
    "La FIS è stata tra le prime federazioni a assumere decisioni a favore del sostegno economico degli Affiliati".
    Non è vero, è falso: la Federscherma ha ridato la quota di affiliazione ma non ha stanziato contributi straordinari. Tante altre Federazioni hanno destinato milioni di contributi straordinari alle società.
    "La Federscherma è stata tra le prime ad affrontare il problema".
    Non è vero, è falso: la Federscherma è in forte ritardo su tutto. Non ha ancora adottato un protocollo per riaprire le palestre.
    Su Italiascherma non mi pronuncio finché non capirò candidati e programma.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gentile anonimo del 7 maggio 20:18
      Le palestre non si possono riaprire non perché la Federscherma non ha adottato un protocollo, ma perché i decreti ministeriali vigenti non lo consentono. Li legga bene senza farsi influenzare.
      La Federscherma è stata tra le prime a decidere che avrebbe sostenuto economicamente i propri affiliati. Molte federazioni ancora non si sono espresse sull'argomento. SI informi, è un dato di fatto se si chiede ad altri in altre federazioni.
      La FIS è stata tra le prime a decretare la sospensione del claendario agonistico

      Elimina
    2. Anonimo delle 10:17 lei non sa di cosa sta parlando. Ad esempio la Fed. Sport Equestri la mattina del 4 maggio ha fatto circolare un video tutorial che spiegava il protocollo. Perchè loro lo hanno fatto e noi siamo ancora in attesa mettendo a rischio decine di sale di scherma che sono partite a casaccio?
      Altre federazioni hanno finanziato con 2mln di euro i loro club. Se il Consiglio Federale erogasse 2 mln di euro vorrebbe dire che ogni club, con una media molto grossolana, avrebbe circa 7mila euro! Altro che 250€

      Elimina
    3. I candidati vengono omessi perchè anche loro sono consapevoli di presentare gli impresentabili altrimenti non avrebbero avuto nessun timore scrivere nomi e cognomi

      Elimina
  24. In tutte queste diatribe l'unica cosa che non mi è chiara è perchè l'ANS abbia accettato di scendere a patti con la fis. Io avrei continuato a rompergli il culo a colpi di sentenze, altro che trattative. Sarebbe stato molto propedeutico per riportare la federazione sulla retta via anche su tutte le altre questioni.

    RispondiElimina
  25. Scusate il fuori tema ma volevo dire a chi fosse interessato che io so chi è la spadista del video. Per mille euro posso fare il nome. Comprendetemi, io non prendo lo stipendio dei CT e sono fermo da quasi tre mesi. Ho bisogno di quei mille euro. Scusate ancora.

    RispondiElimina
  26. Gentile Rinaldi, rieccomi qui.
    La polemica fra lealisti e rivoluzionari mi appassiona anche se ormai sono troppo anziano per credere che la politica possa cambiare la sua vera natura. Può certamente mutare in meglio o in peggio ma non fino a diventare altro da ciò che è.
    Su cosa significhi fare politica federale pare che sul blog si confrontino quotidianamente due opposte fazioni. Entrambe sbagliate per eccesso. Quella dei cosiddetti lealisti secondo cui l’attività svolta dall’attuale CF sarebbe quasi un'attività filantropica che persegue unicamente l'esclusivo bene degli affiliati e non si cura del proprio, e quella dei forconisti secondo cui la politica federale sarebbe invece sinonimo di immutabile putredine.
    In entrambi i casi si tratta di visioni che soffrono di strabismo perché privilegiano gli aspetti più convincenti per tirare acqua al proprio mulino. Se nell'arcadia dei lealisti non esiste neppure l'ombra di un collaterale perseguimento di vantaggi personali, nella sceneggiatura dei forconisti esiste soltanto il colore grigio che richiama inesorabilmente l’immagine dell’illecito compromesso.
    In assenza di intelletto entrambi le concezioni non comprendono che le scelte politiche, realmente sane, si fondano necessariamente sulla mediazione. E’ per questo che Italiascherma concepisce la soluzione dei problemi come soluzione dei problemi di tutti. Molti affiliati hanno ormai aperto gli occhi e in vista delle prossime elezioni sarà inefficace il fatto che i candidati alla presidenza e i rispettivi consiglieri provino ad indossare il saio per fingere una rituale cura dimagrante finalizzata a nascondere gli appetiti e gli agognati privilegi sotto una stoffa di francescanesimo accomodato al sentimento degli elettori.
    Se oggi ci ritroviamo alla deriva di una compiaciuta autodistruzione è perché qualcuno ha smarrito il vero senso della rappresentanza e della libertà, nelle forme previste dalle leggi del nostro paese. Ma Italiascherma farà tutto ciò che èin suo potere affinchè tale senso possa essere ritrovato dalla collettività e riposto nel cuore del nostro movimento sportivo.

    PREFETTO DEL IV PILASTRO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Prefetto, come sempre la Sua penna colpisce nel segno. Mi trova assolutamente d'accordo con quanto ha espresso e spero vivamente che il futuro schermistico ci porti la luce, quella luce oggi assente.

      Elimina

























  27. Carissimi, se Italiascherma è solo di parte, critica senza mai riconosce nemmeno ciò che viene fatto di buono, dobbiamo cambiarla. Segnaliamo chi vogliamo nella squadra di governo a italiascherma@italiascherma.it. Questa è la democrazia di donne e uomini liberi da rancori e liste bloccate.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah, anche lì ...che figura di merda!!!! Vabbè , ma ormai ci siete abituati!!! Democrazia illegale ...ecco forse così va meglio!! Sareste la peggior dittatura .

      Elimina
  28. Il commento dell'anonimo federlealista fa riflettere e per questo voglio domandargli cosa ne pensa lui di quelle decine di migliaia di euri che la Fis dovrà sborsare per risarcire l'ANS del danno provocato da una azione politica gratuita e del tutto sconsiderata. Pretenderå il federlealista che i suoi onesti beniamini paghino di tasca propria per il gravissimo errore commesso o riterrå più onesto che a pagare il prezzo dell'azione illegale perpetrata dal CF in danno dell'Accademia siano tutti gli affiliati con il denaro frutto del proprio onesto sudore? Ci dica pure!

    RispondiElimina
  29. Quello che ad alcuni di noi appare piuttosto inquietante è il peculiare dato statistico,assolutamente improbabile, che caratterizza questo governo federale. In sedici anni di governo, mai, é dico mai, una voce dissonante ha osato sollevarsi all'interno del consiglio. Praticamente un monolite inscalfibile che, tranne rari e tristissimi esempi, non ha pari nella storia dei governi e della politica in genere . Persino nel governo nord-coreano qualche voce fuori dal coro viene periodicamente individuata e neutralizzata. Un caso da studiare è quindi il nostro, quantomeno per comprendere fino in fondo quale sia l'irresistibile formula alchemica che lega saldamente gli eterogenei sodali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcuno nel precedente mandato provoò a dimettersi ma fu richiamato e adesso non è più consigliere, ma membro della Confederazione europea. Ragazzi dignità ci vuole dignità oppure lasciate il dubbio che chissà quali interessi ci siano se dei professionisti adulti si lascino gestire in questo modo annullandosi.

      Elimina
  30. “E il Piddì”?
    “E i CT”?
    “Dateci i soldi dei Cittì”!
    “Complotto Federale! Dateci i soldini! Ingiustizia!”

    RispondiElimina
  31. ma questa eppimiacchice sarebbe la formula alchemica?

    RispondiElimina
  32. RESPECT

    https://www.youtube.com/watch?v=grNjsDPe16U

    RispondiElimina
  33. PRESIDENTE FIS GIORGIO SCARSO: SIAMO LA FEDERAZIONE MODELLO

    EMERGENZA COVID-19. MISURE DI SICUREZZA DA ADOTTARE NEGLI IMPIANTI SPORTIVI DOTATI DI PISCINA E PALESTRA PER LA FASE 2 DELLA FEDERNUOTO
    Hanno redatto il documento:
    Per la Federazione Italiana Nuoto:
    Prof. Marco Bonifazi
    Presidente Commissione Medica federale
    Specialista in Medicina dello Sport
    Professore Associato di Fisiologia
    Università degli Studi di Siena
    Geom. Maurizio Colaiacomo
    Responsabile Commissione Impianti federale
    Prof. Roberto Del Bianco
    Consigliere federale Nuoto e Area Formazione
    Dr. Antonio De Pascale
    Consigliere federale Nuoto Sincronizzato
    Dirigente medico ospedaliero
    Ospedale Santo Spirito – ASL RM 1, Roma
    Dr. Lorenzo Marugo
    Responsabile sanitario – Medico federale
    Specialista in Medicina dello Sport
    Prof. Giovanni Melchiorri
    Coordinatore medico-scientifico Pallanuoto
    Professore Associato di Metodi e Didattiche delle
    Attività Motorie
    Università degli Studi Tor vergata, Roma
    In qualità di esperti esterni:
    Prof. Massimo Andreoni
    Professore Ordinario di Malattie Infettive
    Università degli Studi Tor Vergata, Roma
    Prof. Giovanni Di Perri
    Direttore della Clinica di Malattie Infettive,
    Università degli Studi di Torino
    Prof. Francesco Landi
    Professore Associato di Medicina Interna e Geriatria
    Fondazione Policlinico A. Gemelli IRCCS, Roma
    Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma
    Prof. Emanuele Montomoli
    Professore Ordinario di Igiene e Medicina Preventiva
    Università degli Studi di Siena

    RispondiElimina
  34. SI E’ INSEDIATO IL GRUPPO DI LAVORO PER ADEGUARE LE LINEE GUIDA DEL GOVERNO ALLA REALTÀ DELLA PRATICA SCHERMISTICA 
    il gruppo di lavoro
    Coordinatore Segretario generale Marco Cannella
    Consigliere federale, Maurizio Randazzo
    Presidente della Commissione Medica della Federazione internazionale e della Federazione Italiana Scherma, Antonio Fiore
    Presidente della Commissione SEMI e membro della commissione Semi FIE, Giandomenico Varallo
    Presidente della Commissione Atleti federale, Irene Vecchi
    maestro Dario Chiadò in rappresentanza dei tecnici
    Commissario tecnico del fioretto paralimpico azzurro, Simone Vanni
    Il responsabile dell'Area tecnico sportiva federale, Adriano Bernardini
    Professore Alessandro Pezzoli del Politecnico di Torino che, su incarico del CONI, ha redatto lo studio sulle discipline sportive e sul rischio di contagio.

    RispondiElimina
  35. 1.Giandomenico Varallo
    Acquisto e Vendita di Monete d'Oro e Lingotti d'Oro, servizi di cambiavalute e money transfer
    Non risulta laurea
    2.Irene Vecchi
    guardia di finanza atleta
    3.Simone Vanni
    poliziotto insegnante di scherma
    4.Dario Chiadó
    insegnante di scherma
    5.Maurizio Randazzo
    avvocato
    Coordinatore
    6.Marco Cannella
    Non risulta laurea
    (padre dirigente superiore del Coni), 1.8.90 assunto per chiamata diretta come riporta l'INTERROGAZIONE A RISPOSTA IN COMMISSIONE 5/03347 presentata da COSTA RAFFAELE (FORZA ITALIA) in data 19971204
    http://dati.camera.it/ocd/aic.rdf/aic5_03347_13


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma qualcuno si è chiesto in percentuale quanti sono i dipendenti FIS assunti, nell'era Scarso, per chiamata diretta e quali siano le posizioni geografiche d'appartenenza?

      Elimina
    2. Avete notato che c'è il CT della Paraolimpica, ma dell'Olimpica non ci sono CT. Forse e dico forse, per il presidente l'unico in grado di farlo è il tuttologo della spada. Evidentemente era un peccato distoglierlo dall'attività di tecnico dei figli pagato dalla FIS (8.500euro circa il compenso mensile come CT non in attività) oppure il presidente ha pensato che non sarebbe stato opportuno per le critiche e quindi però ha messo un prestanome del CT il fedele suo vice.

      Elimina
  36. ESPERTI NON NOMINATI PER IL PROTOCOLLO FIS

    Commissione Impianti FIS
    Consigliere FIS Referente Renato Buratti
    L'ingegnere Renato Buratti è il coordinatore dei periti della Procura per il crollo del ponte Morandi di Genova

    Presidente Francesco Barbagallo
    L’architetto Francesco Barbagallo presiede la Commissione Impianti. Barbagallo aveva già partecipato come esperto in varie competizioni organizzate dalla FIS, tre le più importanti i Mondiali Assoluti di Catania nel 2011
     
    Componente Giulio Paroli
    Ingegnere Abilitato al rilascio della documentazione e certificazione di prevenzione incendi iscritto all'Albo del Ministero degli Interni, Coordinatore della sicurezza in fase progettuale ed esecutiva , Progettazione strutturali , direzione lavori , progettazione architettonica coordinamento sicurezza, Perito del Tribunale di Livorno

    Commissione Medica
    Consigliere FIS referente Avv. Giampiero Pastore
    Direttore dell'Istituto di Scienza dello Sport CONI

    Componente Prof. Ferdinando Cafiero
    Direttore della S.C. Chirurgia 1 dell’IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino/IST Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro – Genova

    Componente Dr.Piera Marchettoni
    Dottoressa Piera Marchettoni, già Medico Federale FISDIR, membro dell’Inas Medical Committee.

    Componente Dr. Giorgio Correnti
    Laurea in Psicologia, conseguita presso l’U.B.A.-Università di Buenos Aires. Dottorato in Psicologia, conseguito presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”
    Membro ordinario della S.P.I.- Società Psicoanalitica Italiana e dell’I.P.A.-International Psychoanalitical Association.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi meraviglio di lei anonimo delle 02.16. Questi sono profili di alto livello e non sono persone federali. Fatta eccezione per l'ingegnere del Politecnico (anche se non sappiamo se abbia familiari schermitori) e per il dottore Fiore, che è l'unico ad aver garantito la salute dei nostri atleti impedendo al CT della spada la trasferta (vacanza) in Argentina, gli altri sono convinti federalisti. Quindi caro anonimo, nella massima coerenza, il presidente ha fatto l'ennesima Commissione come tutte le altre della FIS.

      Elimina
    2. Certo nella massima trasparenza si potevano nominare 4 presidenti di società, non blasonate, cioè coloro che hanno i maggiori problemi e rappresentano il 90% delle scoietà di scherma che non hanno 15pedane. Magari in trasparenza si poteva chiedere al gruppo ItaliaScherma di nominare un suo interlocutore da mettere in commissione, visto che la stessa ha dimostrato competenza e chiarezza nel leggere e interpretare le norme. Vi ricordo che Scarso nei comunicati ha scritto che ItaliaScherma si sostituiva alla FIS (cosa errata, perchè non lo ha mai fatto) ma non ha mai detto che scriveva stupidaggini o che sosteneva tesi illegali. Quindi la dimostrazione di competenza c'è.
      Inoltre, la Federazione sa bene che questa Commissione non doveva avere una connotazione politica ma anzi deve essere quanto più condivisa possibile proprio perchè utile alla sopravvivenza del nostro sport. Quindi il presidente avrebbe ben fatto a mettere da parte orgoglio e pregiudizi, creando una commissione di esperti indipendenti dal fatto che votino lui o no.

      Elimina
    3. Scusate ma davvero state discutendo dei nomi del gruppo di lavoro sulla ripresa dopo il covid prima ancora di averne letto i risultati? Ma a voi interessano solo le poltrone, mica a quelli del Consiglio, che loro malgrado occupano poltrone scomode, che vi brucerebbero il fondoschiena se a sederci sopra foste voi.

      Elimina
    4. Caro amico è evidente che tu sia poco attento. La commissione è stata totalmente inutile. 48 ore dopo il suo insediamento il presidente ci comunica le iniziative della FIS che avrebbero tenuto conto della relazione della Commissione.
      Massimo rispetto per gli scienziati presenti, ma in 48 ore vi siete riuniti e dato le linee guida. Complimenti, sono oltre 2 mesi che gli esperti del Governo non si mettono d'accordo su niente. Gli "esperti" della FIS invece in 48 tirano fuori le conclusioni.
      Ovviamente sarebbe una illazione pensare che già fosse tutto scritto da uno e gli altri hanno ratificato, forse assurdo anche pensare che questo è il motivo di una commissione che di 'esperti' ha poco se non nulla.

      Elimina
  37. ESPERTO NON NOMINATO PER IL PROTOCOLLO FIS

    Prof. Enrico Di Ciolo
    Primo insegnante di scherma a riaprire la palestra in Fase 2 dopo il lockdown
    Pubblicazioni : Testi
    1) “Didattica nel Gioco della scherma”,( con Simone Piccini) ed. Offset Grafica (Pisa) 2000;
    2) “Emotività e Scherma”,(con Luigi Mazzone) ed Felici (Pisa) 2002;
    3)“Aspetti neurofisiologici e psicologici nella pratica della scherma” (con Luigi Mazzone) ed Salerno (Palermo)2004;
    4) “La Scuola Di Ciolo” (con Antonio Di Ciolo, Simone Piccini, Sabrina Balestracci) ed. Felici Editori Pisa 2007;
    5) “Manuale di Scherma” (con Antonio Di Ciolo) ed Il Campano, 2010, Pisa
    articoli scientifici:
    1) “Cortical alpha rhythms are correlated with body sway during quiet open-eyes standing in athletes: a high resolution EEG study “
    scritto con :Claudio Del Percio, Alfredo Brancucci, Francesca Bergami, Nicola Marzano, Antonio Fiore, Pierluigi Aschieri, Andrea Lino, Fabrizio Vecchio, Marco Iacoboni, Michele Gallamini, Claudio Babiloni, Fabrizio Eusebi
    Pubblicato su NeuroImage gennaio 2007
    2) “Pre-stimulus alpha rhythms are correlated with post-stimulus sensorimotor performance in athletes and non-athletes: a high-resolution EEg study”
    scritto con Claudio Del Percio, Nicola Marzano, Stefania Tilgher, Antonio Fiore, Pierluigi Aschieri, Andrea Lino, Giancarlo Toràn, Claudio Babiloni, Fabrizio Eusebi Pubblicato su Clinical of Neurophysiology aprile 2007
    3) “Cortical alpha rhythms during bipodalic (Romberg) and monopodalic postures in non athlet anda èlite atlhetes: a high resolution EEG study A
    Scritto con: Claudio Del Percio1,2*, Nicola Marzano1, Marco Iacoboni3, Francesco Infarinato1, Roberta Lizio1, Pierluigi Aschieri4,5, Andrea Lino4, Antonio Fiore6, Giancarlo Toràn6, Michele Gallamini7, Claudio Babiloni2,3,8, Fabrizio Eusebi1,2,9
    Pubblicato su NeuroImage giugno 2007
     

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evidentemente non rientra nei "sostenitori" del presidente e soprattutto era troppo utile? Poi non è nello staff di Spada. Nessuno si è chiesto come mai c'è il Consigliere Federale, Randazzo, ma non c'è il consigliere federale eletto trai i Tecnici. Se abbiamo in Consiglio un Tecnico, che senso ha nominare un esterno. C'è da dire che l'ottimo e stimato maestro torinese è veramente completo nelle sue capacità. Lo vediamo al fianco della spada maschile assoluta, nelle commissioni d'esame, ai corsi per tecnici, adesso anche come esperto Covid19.
      Ma la presenza di due torinesi, uno del Politecnico e uno maestro di spada, uomo del CT?

      Elimina
    2. E ciò dimostra che none siste la FIS-AIMS come qualcuno ha sempre cercato di farci credere.

      Elimina
    3. Seee mica sono cretini quelli della FIS-AIMS! Li vedi Lauria e Crisci che si assumono responsabilità? 😄😄😄😄

      Elimina
  38. Vabbè, abbiamo capito! Copieranno pari pari la proposta di Italiascherma sulla carta intestata della fis e il gioco è fatto.
    Marco, recupera una decina di fogli di carta intestata, grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma Marco chi? L'Arpino o il Cannella?

      Elimina
  39. Desidero sapere se Pastore presta attualmente servizio alle dipendenze del CONI. Se così fosse la sua partecipazione alla trattativa con l'ANS ma nell'interesse della Fis non lo pone in una condizione di evidente incompatibilità? Ditemi per favore che non è in servizio al CONI perchè non posso credere che al CONI consentano minchiate di questo tipo. Sarebbe abbastanza vergognoso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è un alto dirigente del CONI.
      https://www.lacittadisalerno.it/sport/olimpiade-pastore-tra-i-capi-missione-1.2299729

      Elimina
  40. Gentile anonimo delle 11,08 non ha ancora assorbito la regola del direttivo attuale?
    QUESTA È UNA FEDERAZIONE BASATA SUL CONFLITTO D'INTERESSE!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Fis sarà pure basata sul conflitto di interessi ma è certo che anche al CONI non scherzano. Se Pastore lavora al Coni dovrebbe essere sottoposto a procedimento disciplinare per il conflitto di interessi. E' mai possibile che tutti continuano a fare finta di nulla? Compreso Malagò e chissà quanti altri? A questo punto non sarebbe opportuno scrivere unaa letterina al Ministro e sollecitare qualche interrogazione parlamentare su questa vicenda?

      Elimina
  41. Manca Cuccu nella commissione !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Com'è possibile che Scarso non abbia pensato a Bernacchi? Molto strano.

      Elimina
  42. qQalcuno di voi bene informati potrebbe farmi un elenco delle iniziative prese a sostegno delle società e dei tesserati da farsi delle altre Federazioni? perché da qualche parte sento che la federazione scherma sia stata l'unica a fare qualcosa dall'altra parte mi sembra molto strano che gli altri non abbiano fatto niente quindi mi piacerebbe avere informazioni in merito.
    Ma informazioni dettagliate del tipo la federazione x fatto questo questo questo, perché di quello che ha fatto la federazione scherma lo leggiamo sul sito.
    Ma io voglio vederci chiaro e voglio fare un confronto con quello che succede in casa d'altri,q senz'altro qualcuno di voi avrà già fatto questo stesso ragionamento e avrà dei dati inconfutabili alla mano.

    RispondiElimina