lunedì 11 maggio 2020

PROVVEDIMENTI DI SOSTEGNO DELIBERATI DAL CONSIGLIO FEDERALE


Non riconoscere che il Consiglio federale abbia assunto provvedimenti significativi per affrontare l’emergenza causata dalla pandemia denoterebbe una visione faziosa ed inspiegabilmente cieca.
Non intendo perorarne l’attività bensì rilevare i provvedimenti adottati a favore del movimento ed in questo contesto non si può negare che alcune iniziative siano molto interessanti. Ciò detto voglio addentrarmi in una analisi dei provvedimenti assunti e fornire il mio contributo di idee.
Nell’ ultima riunione telematica Il consiglio federale ha deliberato:

1. Approvazione del protocollo di dettaglio per la ripresa delle attività sulla base delle linee guida del Governo;
2.   Piano degli interventi a sostegno del movimento con uno stanziamento di € 1.860.000;
3.   Ulteriore apporto con il quale sarà elargita una quota fissa per ogni società ed una quota per variabile dipendente dal numero di atleti agonisti già tesserati nella stagione agonistica 2019-2020 e che si ri-tessereranno per la stagione 2020-2021 entro il 30 novembre del c.a.
4. Nuove tabelle inerenti i contributi per le spese di trasferta, relative alla stagione 2019-2020 geograficamente decentrate;
5. Erogazione del contributo ordinario in due rate: una entro maggio c.a e l’altra entro settembre c.a.. In precedenza con altra delibera aveva incrementato il contributo ordinario da 300.000 a 500.000 e questo verrà aggiunto un ulteriore;
6.  Sempre a favore delle società, oltre al già avvenuto rimborso della quota di affiliazione 2019-2020 anche un ulteriore contributo, in via indiretta, per abbattere i costi di ri-affiliazione per la stagione 2020-2021 i quali scenderanno dai 250 € a € 5;
7.   Cambiamento della quota tesseramento per gli arbitri e per i tecnici, che passerà da € 40 a € 5 e per il dirigenti da € 48 a € 20;
8.   € 160.000 a favore per l’aumento del 50% dell’indennità di fascia.

Questi, in sintesi, i provvedimenti finanziari adottati e bisogna riconoscerne il notevole sforzo fatto, però si ha l’impressione che alle piccole società non servirà molto. Vediamo perché:

1.  Gli aiuti presuppongono la possibilità di ri-affiliare, che stando agli standard di sicurezza richiesti, hanno in pochi;
2.   la scontistica è solo per gli agonisti già tesserati l’anno scorso e considerato che la quota di tesseramento la pagano le famiglie in che modo quanto deliberato possa aiutare le società?;
3.   Molte di esse non riusciranno a riaprire la palestra e gli atleti agonisti, sempre che i loro genitori siano in grado di pagare le quote, migreranno verso quei club maggiormente strutturati, quindi i vantaggi di tale situazione andrebbero solo a questi ultimi. 
I costi per la riapertura saranno uguali per tutte le società. Se l’igienizzazione costa mediamente sui 2euro/mq, questo lo pagheranno le società con 300 iscritti come quelle con 20, ma l’incidenza sul fatturato è ben diversa.
4. A che pro stanziare 160.000€ per aumentare del 50% l’indennità di fascia? Se fosse finalizzato agli atleti non inquadrati/arruolati nei gruppi sportivi militari e paramilitari avrebbe un senso in quanto gli atleti in divisa sono già retribuiti dallo stato per svolgere la loro attività sportiva di vertice ed in questa fase non hanno perso alcun ché.
Quelle risorse potrebbero essere destinate alle società che ospitano detti atleti.
5.   Benissimo l’abbattimento delle quote di tesseramento anche per gli arbitri.

Se non fossi certo del sincero intendimento della federazione mi verrebbe da dire: “Tanto ai ricchi poco ai poveri!” Personalmente avrei proceduto con:

1. Restituzione immediata e totale delle quote di tesseramento, come già fatto per le affiliazioni;
2.    1€ per ri-affiliare la società e 1€ per tutti i tesseramenti;
3.    Contributi alle società: 1.000€ a tutte e una quota per merito senza la barriera di un tot di punti raggiunti, ovvero calcolare il totale dei punti messi insieme da tutte le società e dividere il totale dei contributi per il totale dei punti: es. 500.000 (stanziamento contributi): 100.000(totale dei punti messi insieme dalle società) si ha il contributo per ogni punto, quindi si moltiplichi questo per il numero dei punti acquisito da ogni società e si avrà un sostegno ai club secondo un principio meritocratico.

Quanto esposto non vuole essere una critica a tutti i costi, poiché, ribadisco, ritengo positivo il piano elaborato dal Consiglio direttivo, quindi quanto sopra vuole semplicemente essere una idea, un contributo, che si sottopone alla attenzione del CdF.
Ezio RINALDI


45 commenti:

  1. Buona sera Rinaldi, che ne pensa del silenzio sui contratti dei CT? Ne hanno discusso in Consiglio? Sarebbe gradito sapere se ne hanno discusso oppure no. che ne pensa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma visto che la FIS è una Federazione che gestisce finanziamenti pubblici e i soldi dei Tesserati, non deve dare conto agli stessi di come spende i soldi? Mi spiego meglio, il Bilancio preventivo è tale perchè parte dal presupposto che ci sia una attività sportiva mission della Federazione. Venendo meno questa, la Federazione ha il dovere di rimettere ai tesserati i soldi ricevuti e giustificare le spese: appunto quelle dei CT ad esempio, non di poco conto.

      Elimina
    2. La FIE parla di una ripresa dell'attività non prima di Dicembre/Gennaio, quindi per 9 mesi pagheremo i CT senza alcun motivo. ma ci rendiamo conto? 8.500€ al mese per 9 mesi sono 76.500€ che moltiplicato i 3 CT della sola scherma Olimpia, parliamo di 229.500€, praticamente il 130% di più di quanto la Federazione prevede di dare.

      Elimina
    3. Certo questi aggiunti ai 1,86 milioni stanziati, darebbero maggiore ossigeno.

      Elimina
  2. Rinaldi mi permetta di dissentire. Il presidente ha annunciato che il Consiglio Federale aveva aumentato i contributi per le trasferte. Infatti, ha trovato il modo per dare soldi alle Società siciliane. Ma ci prendi in giro caro presidente? Soldi retroattivi.
    Cioè il problema è che le Società non sanno come ricominciare e pagare i debiti e tu aumenti i contributi per le trasferte quando questi erano già stati calcolati. In un Bilancio preventivo, essendo noti i parametri, erano stati già inseriti quindi, sia dalla Fis che dalle Società stesse, l'aumento porta si qualcosa in più, ma di soldi già spesi in attività. Le Società, tutte non solo in Sicilia, hanno bisogno di soldi liquidi per affrontare i danni dell'emergenza.
    Ma la smettete di fare provvedimenti ad-personam camuffati come grandi interventi. Per la cronaca la Sardegna (non so la Sicilia) ha la continuità territoriale pagata dalla Regione. Pertanto un volo ad un residente costa circa 35/40€. Voi date il doppio. Un viaggio da Foggia a Bergamo in treno costa mediamente 130€ ma voi non date niente.
    Complimenti siete sempre molto attenti alle reali esigenze.
    Ricordatevi che il Virus come la Livella di Totò, non ha avuto pietà pertanto le Società sono tutte uguali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un coglions ...però se ti concentri arrivi anche tu al Pisello!

      Elimina
    2. I federalisti quando si coglie nel segno dando il meglio di loro dimostrando il livello socio culturale che li contraddistingue. Confermano sempre le cose che si scrivono, rispondendo con insulti e mai entrando nel merito.
      Mi chiedo se i deleganti e votanti del presidente, di diverso spessore culturale, accettano la decadenza del loro gruppo.

      Elimina
    3. Non sarei tanto sicuro della continuità territoriale della Sicilia e del conseguente abbattimento dei costi aerei. La convenzione, non con tutte le compagnie aeree, prevede un abbattimento per i lavoratori fuori sede ma in questa categoria, se non vado errato, non rientrano le spese competizioni sportive. Questo quello che ricordo per onor del vero, ma potrei anche sbagliare.

      Elimina
  3. Human fencing

    https://www.youtube.com/watch?v=zv3NZvNRNlM

    RispondiElimina
  4. Alcune osservazioni sono costruttive, molte altre sono pretestuose.

    È come sparare nel mucchio a prescindere.

    Questo è quanto emerge al lettore non di parte.

    Buona giornata.




    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo delle ore 08,56, mi puoi specificare le pretestuosita?

      Elimina
  5. Capisco che ormai il panorama generale sia fatto di tifoserie: rossi contro neri, noi o loro, longisti contro shortisti, a prescindere.

    Però io sono dell'idea che quando viene preso un buon provvedimento, chiunque l'abbia preso, il provvedimento rimanga valido e positivo!

    Certo, tutte le cose sono migliorabili, ma non si può oggettivamente non ritenerlo un buon primo passo per la ripresa dopo un momento surreale come questo!

    RispondiElimina
  6. Sono d'accordo su quanto affermato dall'anonimo delle ore 12.00.

    Finalmente un po' di buon senso e, comunque proposte sulle quali poter fare progetti

    accettabili.


    RispondiElimina
  7. Caro anonimo delle 12 sarà sicuramente un buon primo passo, ma in questa fase era opportuno dare priorità alle società che in questo periodo surreale stanno patendo enormi difficoltà e avrebbero avuto bisogno di liquidità adesso, e non a dicembre quando molti,forse,non avranno avuto la forza di riaffiliarsi

    RispondiElimina
  8. In un momento come questo è fin troppo facile criticare. E chi lo fa dimostra di avere poco buon senso e pochissimo senso delle Istituzioni. Speriamo che la Federazione migliori e speriamo che non finisca mai nelle mani di chi adesso si comporta in questo modo becero e basso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anonimo delle 14:55 il senso delle istituzioni non lo hanno coloro che per decenni hanno fatto campagna elettorale nel torbido e con le pastette dell'ultima ora. Oppure negando anche dinnanzi all'evidenza come Crisci che ha fatto quelle "bella figura" all'assemblea. Oggi finalmente abbiamo delle persone che sino esposte e che alla luce del sole contestano questa metodologia che ha del vomitevole.

      Elimina
  9. caro anonimo delle 14:55 mi spiega perchè vengono erogati somme agli atleti per 160mila euro in più di quello che già viene erogato? se questa non è mancia elettorale come vogliamo chiamarla? Oppure dobbiamo pensare che i club quando andranno ad affrontare le spese potranno chiedere sempre a questi atleti di contribuire? ad esempio pagando la sanificazione, pagando una parte degli stipendi dei maestri, una parte degli affitti eccc? Capisce perchè questo regime va mandato a casa?

    RispondiElimina
  10. Strength and Wellness

    https://www.youtube.com/watch?v=Pr1BDVIktFo

    RispondiElimina
  11. Randazzo scandaloso, bacchettato da Varallo. Abbiamo capito che Randazzo è il presidente di Vercelli. Varallo che prima dice che la sanificazione deve essere certificata e poi si rimangia cio che ha detto. Cannella che lascia capire che si possono allenare tutti e non solo gli atleti di IN, ripreso poi da Scarso. Ed infine i poveri Berbardini e la Vecchi tirati in ballo solo per giustificare la loro presenza. Bravo Chiado'che è quello che ne uscito meglio. E per finire Scarso che ci consiglia che per risparmiare dobbiamo chiamare un medico amico che non dobbiamo pagare. Che dire........ mah!

    RispondiElimina
  12. Oggi ho visto la webtv ma sia Marco che Caruso sembrano un po' ingrassati.

    RispondiElimina
  13. Anonimo 14:55 GRAZIE.
    Mi hai rubato le parole di bocca.
    Mentre gli altri lavorano, in un momento drammatico come questo, su un blog se ne approfitta per infangare ogni cosa fatta con frasi becere e di bassissimo profilo.

    “Il nuovo che avanza”.... (per fortuna sappiamo tutti che non avanzerà mai).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quindi confermi che voi siete il vecchio

      Elimina
  14. Certo per i federalisti non bisogna criticare mai e mai deve esistere una opposizione. É per questo che dovete andare a casa. Siete contro chi non è con voi anche quando chi dissente vi dà ragione. E meglio che andiate a casa.

    RispondiElimina
  15. Antonio Fiore, in un suo intervento che nulla c'entra col blog di Piazza della Scherma
    dice:"Prima di parlare bisogna conoscere. Tutti quelli che pontificano, criticano, giudicano, senza conoscere ecc.ecc. Tutti questi li mette nella sua categoria di basso
    livello.
    Quanti di questi sguazzano sul blog di Rinaldi?
    Giudicate voi.
    Buona giornata a tutti.



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo delle ore 09,24, sei sicuro che ce l'avesse con i frequentatori della "Piazza"? Nel qual caso c'è l'aveva anche con te. Comunque, conosco Fiore da 35 anni, so quello che pensa ed a chi si riferisce, per resto lascio ai frequentatori del Blog un eventuale giudizio su quanto affermato da Fiore.

      Elimina
  16. Fiore non c'è l'aveva con lei Signor Rinaldi, ne con il suo Blog, ne tanto meno col

    sottoscritto, ma con quelli per abitudine danno fiato alle trombe per dire stronzate.

    Il sottoscritto non è tra quelli. Lei si collochi dove le pare e piace, anche se

    sembra di tutta evidenza dove si è collocato, come principio.

    La cosiddetta democrazia è bella anche per questo.





    RispondiElimina
  17. Anonimo 13 maggio 2020, 17:59, è vero: la democrazia è bella; ma i tuoi errori di ortografia, punteggiatura, grammatica e sintassi NO, sono terribili, orrendi e osceni.
    E senza nulla dire che, oltre la manifesta tua ignoranza, i contenuti del tuo scodinzolante pseudo-scritto (rivolti al tuo padrone e signore) sono assolutamente privi di senso e di verità, utili soltanto a consentirti di presentarti alla cassa per ritirare la mancetta.

    RispondiElimina
  18. Ti sei offeso anche se non volevo. Vuol dire che ho colpito nel segno.

    Tu sei uno di quelli.

    Si può essere sgrammaticato o ignorante, quello che mi distingue da te è la mia

    integrità interiore.

    Non ho bisogno di andare alla cassa di nessuno perché la cassa è mia.

    Sei tu invece che batti cassa, in quanto MERCENARIO.









    RispondiElimina
    Risposte
    1. La tua "integrità interiore" (tutta da scoprire) è pari solo alla tua grettezza esteriore (già tutta nota): assolutamente infima.

      Elimina
  19. Per quello che sei hai chiamato in causa anche i tuoi genitori.

    Di te null'altro da dire.

    Passo e doverosamente chiudo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, papà

      Elimina
    2. .... dimenticavo, salutami la mamma e ricordati di studiare, che tra un po' hai gli esami di 3^ media

      Elimina
  20. Mi rivolgo a tutti coloro che hanno qualificato le mie proposte come pretestuose e strumentali ad una politica di semplice opposizione e quindi di parte.
    Dai quotidiani odierni si apprende della riunione straordinaria della Giunta del Coni ai cui lavori ha partecipato anche il Ministro per lo Sport Spatafora. Il numero uno dello sport italiano, Giovanni MALAGO’ ha posto in evidenza la necessità di “ sfruttare le risorse destinate ai Big per rimettere in moto la base”. Da quanto deciso e dichiarato non vi è alcun dubbio che quanto proposto dal Blog non avesse alcun che di pretestuoso e che non ci sia stata nessuna sparatoria nel mucchio.
    Il blog, è bene ribadirlo, ha plaudito alle iniziative e decisioni assunte dal Consiglio Direttivo FIS esponendo, nel contempo, una piccola analisi dei provvedimenti deliberati e delle idee per migliorarli, in termini costruttivi e non pretestuosi i.
    In questa fase ritengo necessario fornire un contributo di idee al fine di offrire un supporto che possa favorire la ripresa della base, pur in presenza di una innegabile diversità di posizioni e vedute. Ci tengo anche a precisare che il tempo della contrapposizione a prescindere non può trovare spazio, soprattutto in periodi come quello che stiamo attraversando.
    Concludendo, sono sempre più convinto della necessità di un improcrastinabile rinnovamento, ma senza dimenticare che la politica non possa e non debba essere il mezzo per strumentalizzare ogni circostanza a danno del movimento e quindi della base.

    RispondiElimina
  21. Rinaldi, ho letto che la Giunta Coni ha nominato un commissario nella Fis, di che si tratta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si dovrà rivedere lo statuto della nostra federazione. L'ennesimo inganno di questo consiglio federale che ha sempre dichiarato che lo statuto approvato a Riccione era legittimo. A conferma delle false informazioni date da questo Consiglio federale oggi arriva la nomina dell'ennesimo commissario per uno statuto che era palesemente antidemocratico. SPERIAMO CHE TUTTI COLORO I QUALI SI SONO FIDATI DI QUESTA GENTE SI ACCORGANO UNA VOLTA PER TUTTE CON CHI HANNO A CHE FARE.

      Elimina
  22. Per quello che è dato sapere, la nomina del Commissario ad Acta, è stato richiesto con

    il consenso congiunto della F.I.S. e dell'Accademia di Napoli.

    Chi invece è più aggiornato, si faccia avanti.

    RispondiElimina
  23. Secondo quanto afferma l'anonimo delle ore 14,16, sembrerebbe la la FIS sia stata

    commissariata, mentre così non è.

    Quello che è stato nominato dal CONI è da intendersi il Commissario ad Acta, che dovrà

    apportare alcune correzione allo Statuto, così come richiesto dal suddetto CONI.

    Passerà il tempo, tecnicamente necessario, e sapremo esattamente di che cosa si tratta.








    RispondiElimina






  24. Non capisco perché il CONI abbia nominato questo commissario.





    A Riccione abbiamo votato con maggioranza schiacciante lo Statuto più bello del mondo, che è stato studiato anche dalla Federazione svedese venuta a Roma per imparare dalla nostra classe dirigente.





    Il testo dello Statuto era stato predisposto dopo quasi un anno di lavoro, a cura della migliore classe giuridica federale, che annovera esperti del calibro dell'Avv. Luca Magni, dell'Avv. Maurizio Randazzo, dell'Avv. Alberto Ancarani, dell'Avv. Giampiero Pastore, dell'Avv. Giancarlo Guarino.







    Durante il voto assembleare si sono spesi in modo visibile fior fiori di esperti magistrali, come il Presidente AIMS Maestro Saverio Crisci o il Rappresentante dei Tecnici in consiglio federale Maestro Salvatore Lauria.





    Al banchetto di Riccione, dopo il plebiscito, ho mangiato con gusto prelibatezze romagnole, annaffiate da un Sangiovese a temperatura ambiente, in compagnia di vecchi commilitoni.






    Sono certo che il commissario CONI non toccherà neanche una disposizione approvata a Riccione, ma si limiterà, come nel passato, a eliminare qualche refuso non sostanziale.





    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello che è stato nominato dal CONI è il Commissario ad Acta, richiesto dalla FIS per

      apportare alcune correzione allo Statuto, di piccola entità.

      Poco tempo ci separa dalla
      verità, ma si tratta di
      correggere refusi.

      Niente di quanto sperato dalle
      poche società che votarono
      contro le proposte della FIS.


      Elimina
    2. Piccola entità come la sentenza del Consiglio di Stato?

      Elimina
  25. Secondo quanto afferma il Consiglio
    FIS sono correzioni di refusi.

    Lo Statuto approvato a Riccione
    non sarà toccato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo.
      Se non fossero unicamente refusi, tutti i consiglieri dovranno rispondere degli errori commessi.

      Elimina