martedì 2 dicembre 2014

GRAND PRIX FIE TROFEO "INALPI" E 1^ PROVA GIOVANI di sp. e sc.


http://www.federscherma.it/images/news/Arianna_Errigo_Elisa_Di_Francisca_podio_Torino.jpgGRAND PRIX FIE TROFEO Foto tratte dal sito della Federazione Italiana Scherma

Un fine settimana molto ricco con la 1^ prova Giovani di spada e sciabola ad Ariccia ed il Gran Prix FIE – Trofeo “Inalpi” a Torino.
In entrambe le competizioni è stata posta in essere una eccellente organizzazione a fronte di considerevoli numeri partecipativi. Arianna ed Elisa hanno confermano il loro status di campionesse, conseguendo rispettivamente il 1° e 2° posto finale nella gara femminile di Torino, mentre Valerio ha occupato il terzo gradino del podio.
Il risultato del frascatano ha, per me, dell’incredibile poiché, se non erro, egli si è presentato nel capoluogo piemontese venerdi 28/11/14, per le eliminatorie; sabato ha partecipato alla diretta del programma televisivo “ballando con le stelle” ed al termine  della stessa è ripartito per Torino, dove è giunto alle prime luci dell’alba. Roba da Superman. Complimenti davvero.

Una considerazione: vuoi vedere che la preparazione atletica e ritmica del programma televisivo si attaglia molto bene per le gare di scherma? Se così fosse, caro Valerio, non lasciare la TV poiché oltre la indubbia promozione per il nostro sport, ti restituisce alle pedane in una condizione fisica e mentale di assoluto rilievo.

Ad Ariccia, le solite cose di una gara nazionale. Intanto i vincitori:

Sp. F. - BOZZA Alessandra (partecipanti n. 261);

Sp. M. - MAISTO Davide ( partecipanti n. 336);

Sc. F.- CIARAGLIA Sofia (partecipanti n. 73);

Sc. M. . CAVALIERE Dario ( partecipanti n. 111).

781 il totale degli atleti partecipanti e ben 597( uomini e donne) quelli di spada e dai numeri salta subito agli occhi la incongruenza di una formula di gara uguale per tutte le armi. Nelle sciabole, dopo i gironi, un atleta per giungere a medaglia deve affrontare 5 assalti di diretta per i maschi e 4 assalti di diretta per le donne; nelle spada il percorso è assai più lungo e difficoltoso con tabelloni di diretta da 256 e per arrivare a medaglia dovranno essere affrontati almeno 7 assalti. Credo sia giunto il momento di considerare seriamente i numeri al fine di porre in atto  formule di gara più eque.

A tutti i vincitori, ai loro maestri, alle società di appartenenza e di allenamento i complimenti di Piazza della Scherma.

Ezio RINALDI

Nessun commento:

Posta un commento