lunedì 21 gennaio 2019

DENARO E RIVOLUZIONE


Ai lettori più attenti della Piazza non sarà sfuggita la rivoluzione in atto nel modo dello sport. E mi riferisco, ovviamente, alla sostituzione di CONI Servizi con la nuova “Sport e Salute s.p.a.”
A prescindere dalle ragioni politiche più o meno evidenti che hanno portato il Governo ad intervenire sul CONI, quello che conta, ormai, sono gli effetti dell’intervento perché la nuova società “è il soggetto incaricato di attuare le scelte di politica pubblica sportiva, con particolare riferimento all’erogazione dei contributi per l’attività sportiva da destinare alle Federazioni Sportive Nazionali”. “A tal riguardo la Società istituisce un sistema separato a fini contabili ed organizzativi, che provvede al riparto delle risorse, da qualificare quali contributi pubblici”.
In parole povere, dato che la società “agirà quale struttura operativa dell’Autorità del Governo competente in materia di sport” da oggi lo Stato oltre a destinare i finanziamenti pubblici allo sport vorrà mettere becco su come e quando debbano essere spesi.
Onestamente non so dire se questo sarà un bene o un male per lo sport italiano, lo potrà dire soltanto il tempo. Quello che mi aspetto, e francamente spero, nel breve termine è di vedere finalmente un po’ di trasparenza nella gestione del denaro da parte delle Federazioni.
Prendiamo il caso della Federazione Italiana Scherma; qualcuno dei lettori è in grado di spiegare come vengono spesi i soldi iscritti in bilancio? Penso proprio di no perché il bilancio federale non chiarisce assolutamente nulla.
Le entrate e le spese sono organizzate in macro voci che non consentono in alcun modo una verifica immediata sulla regolarità dei conti.
Ovviamente non intendo con questo insinuare che il bilancio non sia corretto, bensì che non può essere letto dai tesserati.
E perché dovrebbe, potrà dire qualcuno. Semplice, perché il denaro speso è nostro e abbiamo il diritto di sapere come viene speso. Il Consiglio federale è solo l’Amministratore del condominio scherma, e chi è che non vuol sapere come l’amministratore spende i soldi dei condomini?
Capita a volte che le spese delle trasferte siano duplicate, che qualcuno chieda rimborsi per attività non svolta. Il nostro Amministratore se n’è mai accorto?
Io sì. Per puro caso mi sono venute tra le mani alcune fatture di rimborsi e ho visto che alcuni “tesserati” in questi anni hanno fatto i furbetti chiedendo denaro per prestazioni inesistenti. Ovviamente ho denunciato il fatto all’autorità giudiziaria, ma il nostro Amministratore di Condominio se n’è accorto o è abituato a pagare cash a vista fattura?
Non vorreste saperlo? Non vorrà saperlo Sport e Salute spa? Speriamo di sì perché ogni centesimo pagato ai furbetti è un centesimo tolto alle Società, agli atleti, ai maestri e alle famiglie.
Nel frattempo sappiate, cari lettori, che grazie alla lungimiranza del Tribunale Federale ormai ogni tesserato è legittimato ad impugnare qualunque delibera del Consiglio Federale che incide sui propri diritti. Quindi ciascuno di noi potrà impugnare anche la delibera del Consiglio Federale che approva il bilancio se ritiene che sia errata. 
Cominciamo a chiedere alla Segreteria Federale di fornirci i giustificativi delle spese effettuate, non possono negarne la visione. Forza guardiamo come viene speso il nostro denaro, è un nostro diritto.
Svegliatevi, la rivoluzione è iniziata!
V. V. V. V. V.

71 commenti:

  1. Certo che se dovranno esibire le pezze ci sarà da sbellicarsi dalle risate.
    Si potrà finalmente capire come saranno i flussi di denaro da Roma alla più piccola società sportiva, senza parlare delle più grandi. Come vengono retribuiti certi maestri e certi "accompagnatori" che saltano fuori come dal cilindro, senza apparente motivo, come per magia.
    Sarà possibile dare un volto e un nome alle numerose cifre, e forse credo si comincerà a parlare di contratti, con clausole e note, scritte in piccolo e in grande.
    Una sorta di trasparenza, che nei tempi andati sotto Gorbaciov fu chiamata nel mondo Glasnost.
    Avanti popolo alla riscossaaaaaa!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Scarsosan e consiglieri non potranno più fare la campagna elettorale a spese FIS? Ottima notizia per il gruppo che sta appoggiando la candidatura di Marco Arpino Schoch.

    RispondiElimina
  3. Caro Rinaldi, come ho già scritto nel mio ultimo commento, mi trovo attualmente in ritiro spirituale.
    Le vie del Signore sono infinite. Purtroppo le vie della giustizia pure. Ci vuole pazienza. Ben conosco quanto caotici siano i congegni giudiziari. L'accertamento della verità è difficile e la strada che porta alla ricompensa dei giusti è lastricata di ottime intenzioni che spesso incespicano lungo i sentieri dei mali passi.
    Tuttavia io non demordo. Per fortuna il primo protagonista del nostro film ha la fibra dura. Altrimenti potrebbe finire in beffa come successe ad una mia zia d’america. Seguì la soap opera “Sentieri” per oltre settant’anni ma morì il 16 settembre del 2009. Due giorni prima dell'ultima puntata.

    PREFETTO DEL IV PILASTRO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non direi. Quando la famigliola talentuosa si mette d'impegno fioccano i rimborsi.
      Attendo querela per dimostrare tutto al giudice.
      Ma già, dimenticavo, il giudice già lo sa. #restanopochispiccioli

      Elimina
    2. Confucio! Ho indovinato? Però indovino facile che lei è il solito coglionazzo, caro anonimo delle 20:35. Mi creda, chieda in giro, si informi.

      Elimina
  4. MALAGÒ, LA PACCHIA E' FINITA – IL NUMERO 1 DEL CONI, CUI LA RIFORMA GIORGETTI HA TOLTO LA GESTIONE DEL TESORO DI 400 MILIONI, ANCORA NON HA CAPITO CHE TUTTO E' CAMBIATO DALL'ERA DI GIANNI LETTA – FICCARE IL NASO NEL CALCIO, LA GUERRA A TAVECCHIO, NOMINARE MICCICHE', GLI HA CHIUSO TUTTE LE PORTE, DAI PRESIDENTI DELLA SERIE A ALLE FEDERAZIONI SPORTIVE. RINGRAZI GIORGETTI DI AVERE UNA POLTRONA SOTTO IL SEDERE.

    http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/malago-pacchia-39-finita-ndash-numero-coni-cui-193040.htm

    RispondiElimina
  5. Non si hanno le palle per indossare un cappellino giallo, figuriamoci per chiedere di esibire le pezze....ahahahah...armiamoci e partite!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. caro il mio federale, se in questo momento vi chiedessimo di consegnarci pure le pezze ti assicuro che restereste con il culo di fuori, (visto che siete già ridotti con le pezze al culo e non siamo ancora giunti al 2020).

      Elimina
    2. E tu? Chi sei? Che paura hai a dare il tuo nome? Altro che cappellino giallo.Chi è all'opposizione è costretto all'anonimato per non essere deferito. Tu che sei pro Scarso devi firmarti. Il vigliacco sei tu.

      Elimina
    3. Non aggrapparti a questa speranza le pezze ci sono, ma nessuno ti darà il vantaggio di vederle pubblicate qui. E poi le hai firmate quando hai chiesto il rimborso quindi le conosci bene. Sbaglio o ci campi la famiglia?

      Elimina
    4. A lei non serve un cappellino, serve un buono per frequentare gratis le elementari, almeno risolverebbe il problema dell'analfabetismo funzionale di cui è tragicamente afflitto. Si faccia rileggere l'articolo da qualche amico con un QI superiore a 30, è scoprirà che la denuncia è già stata fatta.

      Elimina
  6. È da un po' di tempo che non sentiamo parlare di Sicilia. Cominciamo a sentirne la mancanza!
    Potrebbe colorire ulteriormente questa bella discussione.

    RispondiElimina
  7. Chissà perché ogni volta che sul blog viene pubblicata qualcosa finisce sempre a bordello

    RispondiElimina
  8. Ma che significa il disegno rosso in copertina?

    RispondiElimina
  9. Con tutto il rispetto per la candidatura Arpino Schoch (ammesso che questa candidatura esista) mi sembra solo un’altra gattopardata del solito mondo Federale romano; niente che possa minimamente interessare alle società, alla base, alle migliaia di famiglie normali del nostro
    mondo (non a quelle due o tre decine di famiglie il cui problema principale è fare pagare al contribuente l’hobby dei loro figli incluse trasferte intercontinentali, soggiorni e Camp in luoghi ameni, voli, treni, stipendi dei maestri e quant’altro necessario a centrare quei medi risultati che valgono uno stipendio da statale nei corpi militari)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro lettore,
      sin dallo scorso ottobre, con Marco Arpino - per garbo istituzionale e per conoscere possibilmente prima di Natale le intenzioni di Giorgio Scarso su un suo eventuale sesto mandato in FIS - abbiamo condiviso al Presidente la proposta di un programma di nuova gestione federale per il prossimo quadriennio.
      Ė stato scientemente fatto a termine del primo biennio del presente mandato, in modo da consentire un reale processo partecipato di stesura del programma elettorale.
      Saremo quindi molto lieti di ricevere sue proposte, proprio perché consideriamo una risorsa ogni singolo tesserato o affiliato.
      Noi abbiamo interesse a sviluppare partecipazione, democrazia e appartenenza attiva al movimento schermistico.
      Siamo pertanto contrari ad ogni forma di manipolazione e strumentalizzazione di società, atleti e tecnici a meri scopi di consenso elettorale.
      A breve renderemo pubbliche le modalità di partecipazione e speriamo di averla tra i nostri graditi interlocutori.
      Marcello Antonio SCISCIOLO

      Elimina
    2. Ero a Terni,le mie orecchie hanno sentito Scarso dire che si ricandida.

      Elimina
    3. Sono lieto di questa notizia, che già conoscevo, in quanto per ora si apprende solo mediante un piccolo commento, ma sono certo che prossimamente sarà possibile conoscere ben più dettagli di questo candidato e delle sue interessantissime idee di rinnovo federale.
      In bocca al lupo a lui e alla squadra di governo federale che vorrà mettere assieme, invitando tutti a farsi avanti per dare idee e suggerimenti, segnalando cose che funzionano e quelle che non funzionano, a testa alta e mostrandosi liberi di pensare e di esprimersi, magari anche perdendo qualche piccola cosa, che sono certo non gli cambierà né la vita propria, né quella della scherma in generale.
      Pensiamo oggi al futuro.
      Viva la Scherma!

      Elimina
    4. bene, è un primo nome che si fa avanti pubblicamente. vediamo. sembra tutto targato sciabola ma sicuramente mi sbaglio e il candidato mostrerà presto i primi segni di attenzione per le altre armi e in particolare la spada

      Elimina
    5. Veramente Marco non è sciabolatore. Anche io ho sentito Scarso annunciare la propria candidatura e chiedere il voto. E ho sentito anche la risposta di un tesserato eccellente: un secco no!

      Elimina
    6. Arpino è fiorettista

      Elimina
    7. Marcello Antonio Scisciolo22 gennaio 2019 14:14

      Ricordo che Arpino è stato innazitutto un Fiorettista con dei figli che oggi praticano la sciabola. Ma lui è "solo" il candidato Presidente. Abbiamo necessità di costruire insieme un gruppo che rappresenti la scherma italiana e quindi chi vorrà cimentarsi, come detto è il benvenuto. Dovrà solo farsi avanti

      Elimina
    8. E non dimentichiamo che Arpino è anche un Maestro.
      Il personaggio perfetto per trasparenza, chiarezza e soprattutto modestia che ha sempre dimostrato in ogni occasione. Lunghissima esperienza in diversi uffici del CONI dove ha cambiato spesso incarico senza mai fermarsi nello stesso per acquisire conoscenza in più campi e istituzioni.

      Elimina
  10. Non c'è bisogno di scomodare la Sicilia. I valori della scherma coprono gran parte del territorio nazionale, e ci campano sopra tante famiglie

    RispondiElimina
  11. Ma chi ci dice che in questo post non si stia parlando proprio di famigliole siciliane ben organizzate?

    RispondiElimina
  12. Le famigliole siciliane sono talentuose?

    RispondiElimina
  13. Beh, allora sarebbe il caso di fare l’elenco dei telentuosi e dei meno telentuosi Siciliani...giusto per farcene un’idea comune...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che vuol dire telentuosi? Alcuni sono davvero untuosi, per non dire viscidi, ma telentuosi non lo sapevo.

      Elimina
  14. Grazie a Scisciolo per avere fatto finalmente chiarezza.
    Vorrei che anche dal lato del governo uscente si facesse altrettanto. Chi candidano Scarso, Azzi o Vezzali? Tutti e tre dicono di essere il futuro presidente, a che gioco giochiamo?

    RispondiElimina
  15. Non l'ho dimenticato, non sapevo che giocasse pure lui.

    RispondiElimina
  16. Benvenuto Marco!!!! Io sono stato uno dei primi sostenitori, di Giorgio quale portatore sulla scena politica di nuove idee, di progetti, d'innovazione e riconosco i tantissimi meriti di quel periodo e di quella gestione, cioè i primi 8 anni di mandato. Da dopo Londra ho cercato, per tutto il quadriennio olimpico, il confronto su infinite problematiche senza mai arrivare a risolverne alcuna, quindi come sapete mi sono candidato per esprimere il mio disappunto pubblicamente.Se vogliamo dare un futuro al nostro mondo, alle nostre SOCIETA', ai nostri MAESTRI, ai nostri ATLETI dobbiamo avere il coraggio prima ancora di pretendere TRASPARENZA,MERITOCRAZIA,REGOLE, di "metterci la faccia". Un caro saluto a tutti Massimo Bertacchini

    RispondiElimina
  17. Il grido di dolore è stato lanciato a Terni. La Fis tarda a decollare. La nuova compagine è invece sulla soglia del 25 per cento. Un curioso effetto Obama sulla candidatura di Arpino sta rovesciando su Scarso quintali di critiche rabbiose. Ed è nella solita paroletta magica “Sicilia” che va ricercato il crocevia degli scontri. Il morale delle fedeli truppe cammellate è ai minimi storici; l’indice di gradimento in caduta libera. Sarà forse effetto delle incadescenti polemiche accese dal blog di Rinaldi? Il pilota in seconda ha già assunto la guida del charter federale, il primo pilota, resta a terra e cerca di effettuare il check-in dal cellulare. A Terni qualcuno lamenta pressioni indirette che sembrano intorbidire la trasparenza di una campagna elettorale che è solo all’inizio. In Sicilia, nel frattempo, da dietro le quinte qualcuno prova ad imparare a memoria movenze e copione. Le scene sono una meraviglia. In via Tiziano, persone indaffaratissime, parlano sottovoce e si scambiano l’entusiasmo di chi confida, corpo e spirito, nella candidatura di Arpino. Poi c’è il colpo di scena, il silenzio sopraggiunge impetuso. Lui, l’abominevole garante della funzionalità del tutto è ancora lì, assiso sul cuore della palma. Sua maestà, il punteruolo rosso.

    PREFETTO DEL IV PILASTRO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piace la perseveranza e la qualità argomentativa riassunta costantemente in "puttanate". Segno dei tempi federali.

      Elimina
  18. La FIS apre le porte.
    E stato pubblicato un comunicato ufficiale circa un presunto seminario su temi fiscali, privacy etc etc. etc
    Nessuna notizia sul programma, sui nomi dei formatori e sui costi dell’operazione!
    Nell'attesa di saperne di più mi gratto un po' le palle.

    RispondiElimina
  19. Un baraccone composto da due mummie e quattro sognatori...ah...rivoluzionari, almeno per votare alle elezioni è necessario essere tesserati? O basta essere iscritti ad un qualsiasi blog, possibilmente come anonimi?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti come sostituire la freschezza dell'attuale Consiglio Federale? I dieci imberbi che siedono in seduta comune sono dei teneri virgulti di una soavità che molcisce il cuore

      Elimina
    2. Se per lei i tesserati alla FIS Arpino Schoch e Scisciolo sono due mummie , essendo nati negli anni '60 , il suo odio generazionale la porterà a schifare i più vecchi Scarso , Crisci , Lauria , Azzi , Buratti , Aru ? Mi auguro per lei che non sia così . Altrimenti quanto razzismo e mancanza di valori .

      Elimina
  20. Dai su, sono curioso di leggere un commento firmato dal presunto candidato...nel frattempo mi accontento delle puttanate del Pilastro ...dei castelli di sabbia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo per te leggerai ben più che un commento del nuovo candidato. Leggerai un programma serio ed efficace, non le trite, come dite voi?, puttanate che da un ventennio ci vengono ammannite con rituale promessa di gare a tutti i votanti, che poi regolarmente le vedono assegnate alle cinque società che compongono corte reale.

      Elimina
    2. Anonimo delle 18:19 se tanto ci tieni mandagli un messaggio via FB. Penso però che tu sia un grande vigliacco e non lo farai.

      Elimina
    3. Dai su che tutti vorreste riciclarvi, e infatti ci state già provando. Solo l'interprete piange sconsolato in un angolo perché per lui è certo che non avrà più lavoro

      Elimina
    4. Come al solito in questo blog i commenti sviano dal tema dell'articolo. Parliamo della gestione finanziaria della fis, su non distraiamoci. E' possibile vedere pubblicati i contratti che la federazione conclude con consulenti & co? Dato che fa lo sforzo di pubblicare i bandi in apposita sezione del sito (non proprio di immediata visibilità in effetti) perchè non pubblicare poi i contratti?
      Federazioneeeee la trasparenzaaaaaa

      Elimina
    5. #EPPIMIACHICCE'?

      Elimina
  21. se fossi in voi terrei sempre alta la guardia perchè il pilastro potreste ritovarvelo dentro il culo all'improvviso, e vi assicuro che non sarebbe piacevole

    RispondiElimina
  22. SICILIFERTIL
    Vendo prodotti fitosanitari per l'eliminazione dei punteruoli rossi. Per gli insettini piccoletti basta una spruzzatina di acqua acetosa.Risultati garantiti.

    RispondiElimina
  23. non è che a Terni si sono visti culi in fiamme ma l' impressione era che qualche sederino cominciava a bruciare

    RispondiElimina
  24. A.A.A. Offresi gare da organizzare di rilevanza nazionale o internazionale e nazionale. Solo votanti volenterosi. No pericolosi sognatori o rivoluzionari.
    Per il bene supremo della federazione

    RispondiElimina
  25. L'estate scorsa mi sono imbattuto in un coleottero rossiccio che ha tentato di mettere a repentaglio la palma più bella del mio giardino. Con un rametto lo buttai giù e lo pestai con la ciabatta da mare. Nulla. Era fermo lì, vivo e vegeto. Mi ricordai che nel capanno era stato conservato un antico stivale di ferro. Lo indossai e, tornato su posto, lo misi alla prova sul coleottero. Spettacolo!

    RispondiElimina
  26. Leggiamo sul gazzettino federale che il seminario sarà attivato solo in presenza di almeno 10 preiscrizioni, E se arriviamo a nove varrà la regola soddisfatti o rimborsati?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non saprei dirti ma se fossi in te pagherei la quota con paypal. Meglio cautelarsi di questi tempi.

      Elimina
  27. T'appartengo ed io ci tengo

    E se prometto poi mantengo

    M'appartieni e se ci tieni

    Tu prometti e poi mantieni

    RispondiElimina
  28. La candidatura di Marco Arpino mi sembra la più bella notizia dell'anno e arriva dal profondo del cuore un sentimento di sollievo, di speranza. Finalmente un uomo di cultura, un dirigente di razza e un profondo conoscitore della scherma, della storia e del mondo sportivo nel suo insieme. Non è mia intenzione dilungarmi qui in facili elogi, sono piuttosto incline all'azione e al lavoro e per questo sono sicuro di poter contribuire alla costruzione di un progetto per una scherma migliore (anche qui evito facili battute). Mi piacerebbe riportare al centro dell'attenzione le associazioni serie, professionali e appassionate con i loro atleti, genitori, maestri e soci. Un progetto da costruire insieme per restituire la giusta prospettiva al mondo schermistico che oggi pare impazzito nel seguire un turbinio di gare ed un lievitare di chilometri e costi anche per i più piccoli.
    Se l'obiettivo è unire allora io ci sto. Il lavoro non spaventa Arpino, il lavoro non ha mai spaventato me e tanti altri come me. Rimbocchiamoci le maniche e iniziamo insieme il cammino.
    Emilio Basile

    RispondiElimina
  29. Speriamo che Scarso abbia i giorni contatti e il suo regno finisca qui. Fuori dalla nostra federazione e non metterci più piede.

    RispondiElimina
  30. Scisciolo apprezzo il suo intervento che sta procurando molti mal di pancia a Scarso.
    Possiamo dire che a Scarso ha fatto comodo avere Rinaldi come unica opposizione?
    Assolutamente sì sul piano dei numeri elettorali, no per il blog che gli ha sempre innalzato i suoi livelli di bile.
    Scarso non poteva prevedere la doppia trasformazione di Rinaldi, che ha deciso prima di uscire da ogni competizione elettorale, poi di rendere il blog la voce di molti.
    In questi giorni il rinnovato attivismo di Scarso ha dimostrato tutti i suoi limiti di uomo di potere e le sue paure verso il nuovo che avanza. Scarso continua con le consuete promesse per fiaccare la nuova proposta di gestione federale.

    RispondiElimina
  31. Sono curioso di vedere quanti tra gli attuali sostenitori di scarso, tecnici e portaborse si daranno allo sport tipicamente italiano, il voltagabbana

    RispondiElimina
  32. Basta che ti guardi intorno e te ne accorgi, la fuga è cominciata a settembre.

    RispondiElimina
  33. Incredibile come possano cambiare le situazioni, e rovesciarsi a favore di uno o dell'altro in maniera clamorosa. Fino a pochi mesi fa i federlealisti pascolavano tronfi su questo blog, divenuto loro terreno di caccia per umiliare pubblicamente quei pochi che avevano il coraggio di denunciare le storture di questo "sistema federale", trincerandosi dietro il loro vigliacco anonimato.
    Oggi naturalmente il loro livello di vigliaccheria non è cambiato, restano sempre a fare gli anonimi, ma hanno smesso di dileggiare con il loro ditino alzato, pronto a redarguire i pochi in dissonanza con il chirieleison scarsiano.
    Adesso sono nervosi, senza più una guida, e cercano disperatamente di capire se è vero che il vento a cambiato direzione, oppure è solo una lieve brezza che presto passerà senza lasciare danni.
    Insultano non più con arguzia, ma con rabbia. Bava alla bocca attaccano chiunque indentifichino come un destabilizzatore, il tempo della facile ironia è passato, adesso sono loro che vorrebbero i nomi degli anonimi.
    Questo perchè hanno capito che solo pochi sono gli stessi che prima ci mettevano il nome, ma adesso stufi di spendere soldi in avvocati per cause infondate atte solo a colpire chi non la pensa come il comandante supremo sono passati all'anonimato, tanti invece sono persone nelle lore fila, ex-amici, che già sono saliti sul carro del prossimo vincitore, ma bene si guardano dall'andarglielo a dire.
    Sono confusi e impauriti, perchè sul carro non ci sarà posto per tutti, e loro lo sanno. Quello che non sanno è chi quelle seggiole le ha già occupate, pronto da un trapasso assolutamente indoloro, gattopardesco, per cambiare tutto per non cambiare niente.
    Allora sono nervosi, sentono il terreno che gli sta franando sotto i piedi, nonostante una stanco, anziano, patetico comandante cerchi di tranquillizzarli, recitando dei mantra in lingua a loro sconosciuta. Si vogliono illudere, ma dentro c'è quella vocina che gli sta insiduando il dubbio, vedono piano piano la luce in fondo al tunnel, dove campeggia la scritta: GAME OVER.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E da quei pochi si innalza un grido....Kirie eleison!!

      Elimina
  34. Ma le convocazioni ai Campionati del Mediterraneo ancora niente? Mancano 8 giorni e tutto silenzio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosce qualche maestro alla bava a cui chiedere?

      Elimina
    2. #EPPIMIACHICCE'?

      Elimina
    3. il convocante si sta curando un'unghia incarnita quando guarirà provvederà alle convocazioni

      Elimina
    4. Hanno tempo fino al 31 gennaio ... o no?

      Elimina
  35. Gira voce che il presidente federale stia promettendo di scorporare la gara di scherma dalle olimpiadi per farla in Italia e dare l'organizzazione della stessa alle società che gli prometteranno di sostenerlo alle prossime elezioni federali.
    Se fosse vero allora ci sarà lavoro per tutti, con lauti guadagni!
    Di sicuro si farà sostenere da amici nella terra natia, magari le organizzerà proprio a Modica, chi lo sa.
    Io mi propongo per fare la valletta, non si sa mai.
    Vostro Ugo Scassamazzo

    RispondiElimina
  36. che strano questa notizia non risulta pubblicata sul sito federale

    https://www.corrieredelleconomia.it/2019/01/21/il-presidente-della-federazione-italiana-scherma-giorgio-scarso-in-vista-al-palasi/

    RispondiElimina
  37. Buongiorno, leggo ,adesso, della possibile candidatura di Marco Arpino.
    Non lo conosco personalmente,anche perché , in realtà, la scherma è lontana dalla mia pregressa cultura sportiva ;ma si sa...per figli si farebbe di tutto.
    Di lui ho letto e sentito cose assai belle.
    Come detto , provengo da un altro ambiente ma la passione di mia figlia mi porta da ,ormai, 9 anni in giro per pedane.
    Siamo entrati con Re Giorgio e, ad oggi, abbiamo conosciuto solo lui.
    Per un attimo ,ho pensato si trattasse di asse ereditario.
    Non conosco molte delle situazioni e dei fatti illustrati in questo blog ( in realtà, è una settimana che leggo ,ad oltranza, tutti gli articoli passati)e me ne sono avvicinato dopo averne sentito parlare ,all' ultima gara, da alcuni atleti in pausa assalti ( condividevo, da padre, molte delle loro riflessioni).
    È vero, non conosco molti fatti accaduti ma da sportivo ( ho fatto agonismo ad altissimi livelli) di una cosa ho certezza: lo sport va incentivato.
    Con estrema umiltà e con grande rammarico, posso dire che Giorgio Scarso NULLA ha fatto per incentivarlo, per promuoverne la diffusione, per aiutare economicamente le famiglie a far si che i ragazzi continuassero a fare scherma.
    Ho letto , ad esempio, se non erro,sul sito della federazione del progetto di diffusione della scherma nella aeree disagiate.
    Con tutto il rispetto, mi pare un progetto inutile, infruttuoso ed assai populista.
    Pensa, davvero forse, il presidente che un ragazzino che proviene da una famiglia economicamente disagiata, possa appassionarsi a questo sport e proseguire?
    Appassionarsi sicuro; proseguire ...mi appare ,assai, impossibile.
    Perché, invece, non utilizzare questi fondi che, secondo me, servono solo a sovvenzionare le società ( a pensar male si fa peccato ma...siamo in campagna elettorale!) , per gli atleti; piuttosto ,che autorizzarli a spese proprie.
    Spese proprie...che follia!!!
    Potrei continuare con mille altre cose che non vanno e poche...pochissime che vanno.
    Concludo scusandomi per l' entrata a gamba tesa ( il calciatore che c ' è in me fremeva) e complimentandomi con la candidatura di Arpino.


    RispondiElimina