mercoledì 30 gennaio 2019

LA RISPOSTA DEL Prof. Emilio BASILE


Prof. Emilio BASILE
Ricevo e pubblico volentieri le risposte del Prof. BASILE ad alcuni post di anonimi in merito a questioni afferenti l'ANS, pubblicati a commento dell'articolo TERNI: confessioni, candidati e campagna elettorale, in particolar modo all'anonimo del 29 gennaio ore 09,56. Vale la pena ricordare che il Professore risponde in chiaro, come è suo costume, mettendoci la faccia. Egli ha tutta la mia stima e considerazione e lo ringrazio per il suo intervento.
Ezio RINALDI
"Buongiorno,
chiedo al sig. Rinaldi di scusarmi se approfitto del suo Blog per rispondere ad una “provocazione” operata da un anonimo. È sgradevole dover chiarire senza poter contestualizzare adeguatamente rimanendo generici.
Mi sento costretto a rispondere poiché è stata tirata in causa l’Accademia Nazionale di Scherma di Napoli e la mia persona in qualità di segretario. Proverò a rispondere puntualmente sperando in questo modo di aiutare tutti i lettori del Blog. 
Effettivamente ho firmato una lettera nella quale si offrivano varie opportunità ai candidati tra cui anche quella di iscriversi ad un EPS per beneficiare dei vantaggi fiscali. Questo accadeva in un periodo particolare, si attendeva la risposta ad un interpello avanzato all’Agenzia delle Entrate. L’interpello tendeva a sciogliere un dubbio sull’interpretazione della normativa fiscale agevolata riservata alle ASD. La risposta all’interpello da parte dell’AE ha chiarito i termini secondo i quali sia consentito a soggetti appartenenti al mondo CONI di non dover procedere con affiliazioni ulteriori per beneficiare della fiscalità riservata al mondo delle associazioni sportive qualora i soggetti appartengano al medesimo ambito CONI. Sottolineo che nella lettera era chiarissimo il fatto che nessuno era obbligato a tesserarsi, tra l’altro i costi dell’iscrizione all’EPS erano a carico ANS, potendo versare il corrispettivo della ritenuta d’acconto in caso contrario. È utile ricordare anche che in quel momento storico l’ANS, adottò il medesimo sistema che utilizzava da tempo l’AIMS e l’AMIS. A quanto è dato sapere lo utilizzano ancora oggi, a tal proposito suggerisco di seguire il link di un anonimo diverso da quello a cui rispondo io che rimanda ad una interessante schermata del Registro CONI pubblico, a confutazione di queste affermazioni. In Accademia Nazionale di Scherma di Napoli siamo ancora oggi in attesa che il CONI spieghi i motivi della sospensione dell’ANS, che ne aveva e ne ha titolo e requisiti, pur avendo ricevuto le opposizioni dell’ANS, e di due distinti EPS che confermavano la validità e la presenza dei citati requisiti.
Concludo su questo punto: nessun escamotage, nulla da evitare: la scelta era del candidato. Tra l’altro per l’ANS non sarebbe cambiato nulla se non un passaggio ulteriore per i versamenti dovuti. Certamente essere trasparenti non ci ha premiato a quanto pare. 
Vorrei tranquillizzare soci distribuiti per l’Italia, forse deludendo qualcuno ma l’ANS non è stata chiusa anzi è aperta ed attiva su molteplici fronti, dalla formazione agli esami ed esiste una attività sociale da sempre. Colgo l’occasione per informare Lei e i Lettori che l’ANS ha una serie di Accademia Point dislocati su tutta la penisola che offrono ospitalità ai soci ANS e servizi a tutti gli schermitori, aspiranti Istruttori e Maestri contribuendo così a realizzare i fini istituzionali dell’Ente anche a livello italiano.
Dovrei spiegare, a questo punto la differenza tra socio e affiliato. A questo proposito potrei suggerire una ricerca su internet delle recentissime normative che confermano questa sottile ma sostanziale differenza. Non intendo approfittare del Blog per fare formazione visto che, supponendo che Lei sia un tecnico, dovrebbe aver studiato questa materia nel corso di Chianciano tra le materie generali. Cerchi nei libri o negli appunti. Su questo punto credo di aver fornito abbastanza consulenza gratuita.
Abbiamo già ricevuto la visita dell’Agenzia delle Entrate e noi ne siamo usciti a testa alta. In Realtà abbiamo già avuto tutti i tipi di rilievo che è possibile fare da parte di chiunque. L’ANS ha superato indenne l’Unità d’Italia, due Guerre Mondiali, svariate Repubbliche. Non è ancora morta e non sarà un anonimo a far tremare la sua segreteria.
Restando a disposizione di tutti i non anonimi per ulteriori chiarimenti porgo
cordiali saluti, 
Il Consigliere Segretario dell’Accademia Nazionale di Scherma di Napoli
M° Emilio Basile"

23 commenti:

  1. Emilio ti sei dimenticato che è anche sopravvissuta a quattro Re, non è cosa da poco. Sono un diplomato dell'Accademia, e ne vado molto fiero. Continuate così, una istutuzione storica della scherma deve poseguire per almeno altri 100 anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .....e sopravviverà anche a re Giorgio V°

      Elimina
  2. Quindi il segretario Basile ci ha confermato chiaramente, con il suo illustre intervento, che anche l'ANS non tessera all'EPS tutti i propri soci, esattamente quello che alcuni commentatori contestano all'AIMS.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lei invece con questo intervento ci conferma di essere il solito coglionazzo analfabeta funzionale. Mi creda, chieda in giro, si informi

      Elimina
    2. Non hai capito una ceppa

      Elimina
    3. Vi sbagliate. Capisce, e come se capisce, solo che gioca a fare il finto tonto.

      Elimina
    4. Lei si mostra poco attento e sopratutto superficiale lettore. Provi a rileggere, magari con calma e cercando di sganciarsi dalla sua visione distorta e probabilmente riuscirà a comprendere bene. Su, forza, non è difficile......ce la può fare......

      Elimina
    5. Dice Basile: Effettivamente ho firmato una lettera nella quale si offrivano varie opportunità ai candidati tra cui anche quella di iscriversi ad un EPS per beneficiare dei vantaggi fiscali.

      Esattamente quello che fa l'AIMS, che lascia decidere al socio se iscriversi o meno all'ACSI.

      Perchè dunque si contesta all'AIMS quello che per l'ANS si dice che va bene?

      Non è questione di analfabetismo come chi scrive sopra. Io proprio nin ho capito. Voglia qualcuno chiarirmi la diffferenza tra ciò che fa l'AIMS e ciò che faceva l'ANS.

      Poi una domanda: cosa vuol dire che negli Accademia Point si da accoglienza ai maestri e agli istruttori? Che sono, profughi?

      Elimina
    6. Mi rivolgo all'anonimo delle 16:26 per dargli i chiarimenti che lui ha chiesto.

      AIMS

      1. Niente è pubblico e trasparente.
      2. Crisci ha voluto che l'AIMS diventasse un'Associazione Sportiva Dilettantistica.
      3. La FIS non ha mai affiliato l'AIMS.
      4. Crisci ha affiliato l'AIMS all'ACSI, che è un Ente di Promozione Sportiva.
      5. L'AIMS è iscritta al registro delle ASD del CONI esclusivamente tramite l'affiliazione all'ACSI.
      6. Tutti i Soci dell'AIMS devono versare una quota associativa all'AIMS.
      7. Tutti i Soci che hanno versato la quota associativa all'AIMS DEVONO ESSERE tesserati all'ACSI.
      8. L'AIMS ha tesserato soltanto 10 Soci.


      ACCADEMIA

      1. Tutto è pubblico e trasparente.
      2. Leggi il bando: https://www.accademianazionaledischerma.it/bando/bando-scherma-olimpica.
      3. L'Accademia è affiliata all’O.P.E.S. - Ente di Promozione Sportiva.
      4. Tutti i candidati agli esami dell'Accademia avevano la possibilità di sottoscrivere una domanda all’Accademia di tesseramento gratuito presso l’O.P.E.S. - Ente di Promozione Sportiva - per il tramite dell’A.S.D. International Fencing Coaching Association in regime di convenzione con la stessa Accademia ai fini del riconoscimento delle agevolazioni fiscali
      4. I candidati agli esami dell'Accademia non erano Soci dell'Accademia.

      Elimina
    7. Chi ha scritto che i maestri e gli istruttori sono dei profughi non merita alcuna risposta. Vi piace questo infimo livello di chi appoggia questa A.I.M.S.?

      Elimina
    8. Canto VII
      Poscia che l’accoglienze oneste e liete
      furo iterate tre e quattro volte,
      Sordel si trasse, e disse: «Voi, chi siete?».

      Profugo sarai tu, che non conosci l'italiano!

      Elimina
    9. caro anonimo delle 16:56 la tua risposta è infarcita di affermazioni tendenziose e nulla chiarisce rispetto alla vera differenza tra l'iscrizione di soli alcuni soci dell'aims e dell'ans ai rispettivi enti di promozione sportiva di riferimento. Sai perché? perché non vi è nessuna differenza.

      Quando poi che all'accademia fosse tutto trasparente scusami ma mi viene proprio da ridere

      Ai quattro coglionazzi che ti ascoltano e tu sei il quinto dico solo che probabilmente siete in buona fede.

      Di sicuro c'è che l'aims e l'ans sono due parti, due facce, dello stesso sistema condotto per anni con certe logiche in simbiosi. In tempi più recenti una ha avuto più fortuna perché è ancora operativa l'altra è stata annullata a causa di una dirigenza che l'ha condotta allo sbaraglio, fulgido esempio del fare il passo più lungo della gamba, sotto l'influenza di chi ora dice di voler addirittura fare il presidente di tutto e di tutti.

      Meditate gente, meditate.

      Elimina
    10. non rubare il commiato a fardella .precisa i nomi dei soci ans non tesserati all'ente di promozione sportiva .

      Elimina
    11. COSA SIGNIFICA FARE IL PRESIDENTE DI TUTTO E DI TUTTI?
      SI STA RIFERENDO A RE GIORGIO?

      Elimina
    12. caro anonimo delle 23:24 se tu avessi tirato fuori gli attributi in questi anni con Giorgio Scarso e Saverio Crisci avresti fatto un'opera meritoria. Sai perché non lo hai fatto? perché ti ha fatto comodo per tuoi interessi personali e di bottega rimanere sotto la loro ombra.

      Elimina
    13. Mi riferisco a chi ha mal consigliato l'ANS, apparendo in più occasioni, per un certo periodo, a fianco dell'Ente e nelle commissioni di esame e poi, non appena le cose si sono messe male per l'ANS è sparito. Ma non è detto che lei si sia accorto di questi retroscena, perché in effetti bisognava seguirli con una certa attenzione nel tempo. Ora il dubbio che viene, apprendendo dell'intenzione del medesimo soggetto di candidarsi come alternativa a Scarso, anche se lo sappiamo non dalle sue parole dirette ma per bocca altrui (e già questo è un segnale non proprio di trasparenza), è che già all'epoca in cui si intrufolò nell'ANS l'intenzione era quella di crearsi un terreno elettorale. Purtroppo sbagliò cavallo (o meglio finì per azzoppare il cavallo su cui era salito) e anche questo è un segnale non troppo positivo che tradisce una certa rozzezza politica che mal si addice ad un aspirante futuro presidente federale.

      Elimina
    14. Che bello, partecipo al quiz lanciato dall’anonimo delle 12:14.
      Provo a riepilogare cosa l’anonimo ha scritto su questo qualcuno.
      È uno che si è intrufolato nell’ANS per crearsi un terreno elettorale.
      È uno che ha fatto parte delle commissioni d’esame per crearsi un terreno elettorale. Quindi avrà sempre promosso tutti, magari distribuendo pizzini o raccogliendo pizzini o facendo favori a chi dava i pizzini.
      È uno che non appena le cose si sono messe male per l’ANS è sparito dall’ANS.
      Provo a trarre le conclusioni.
      Ha cercato di crearsi un terreno elettorale attraverso l’ANS. Allora questo qualcuno si è candidato. Ma è scomparso dall’ANS appena le cose si sono messe male.
      Ho capito di chi si tratta: Campofreda! Il consigliere campano con il record dei mandati elettorali. In alternativa punto su Aldo Cuomo, che Crisci indica come il nuovo Presidente dell’AIMS .
      Ho vinto qualche cosa?

      Elimina
    15. Errato, babbeo. Non è Campofreda. Lui non ha mai detto di voler fare il pres Fis.

      Elimina
  3. https://footballnews24.it/notizie/sport-politics/sport-italiano-la-riforma-daspo-piu-severi-e-nuovo-coni/

    se questo governo rimarrà in sella la vedo dura per scarso, crisci e lauria .limiti ai mandati ancora più ridotti .lavoratori sportivi che devono essere assicurati e con contributi previdenziali .fine del finto volontariato per i maestri di scherma .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E probabilmente anche per te la fine di tutto.

      Elimina
  4. Il 31 gennaio lo stesso anonimo ha scritto due commenti alle 23:24 per attaccare gli oppositori a questo governo FisAims. In uno si è persino finto Gaspare Fardella.

    Bisogna chiarire una volta per tutte la differenza tra anonimi.

    Ci sono gli anonimi che osteggiano la FisAims e per poter esprimere le proprie opinioni sono costretti a nascondere la propria identità per evitare ripercussioni e ritorsioni.

    Ma ci sono anche gli anonimi domestici o valletti in livrea che precedono o seguono per strada i loro padroni FisAims, che sfidano gli anonimi oppositori a mettersi cappellini gialli o a esibire un volto per eliminarli con l'aiuto degli inquisitori sottoposti.

    A questi lacchè FisAims non si possono concedere motivazioni valide per restare nell’ombra dell’anonimato.

    Soprattutto se questi anonimi rivestono incarichi nella FisAims.

    RispondiElimina
  5. Ricordo le elezioni AIMS post Toran. Ricordo anche il tipo di campagna elettorale fatta contro Aldo Cuomo, molto violenta è davvero senza esclusione di colpi, si vociferava di tutto e di più perfino sul personale. Sentire oggi che sarebbe il nuovo candidato alla presidenza AIMS, addirittura designato da Crisci mi fa pensare che le voci di allora fossero assolutamente vere.
    Ricordo che i suoi sostenitori si sciolsero come neve al sole già dopo lo scrutinio del presidente, dimostrando che dietro non c'era un progetto ma solo una mira arrivistica condivisa, una armata brancaleone senza leader e con un Toran che, bersagliato e fiaccato dai processi non riusciva a sostenere un candidato imperfetto, almeno per come veniva descritto dalla sua opposizione.
    Oggi quella stessa opposizione che lo massacrò professionalmente e personalmente lo schiererebbe come leader.
    Senza Crisci, Aldo Cuomo, probabilmente non riuscirebbe a vincere nemmeno le elezioni del circolo dopolavoristico. Chissà, che la sua candidatura non sia il tallone di Achille dell'AIMS o la classica seconda intenzione per dire che non esiste alternativa e quindi giù con un altro mandato.
    Questa FIS e questa AIMS hanno letteralmente bruciato due generazioni di schermitori e di maestri.
    Per i dirigenti sono rimasti alla ribalta solo gli addomesticati con i demoni sempre dipinti all'orizzonte e mai schierati. Finalmente una vera opposizione.

    Maestro ottantenne mai in attività e in attesa dell'ennesimo buffet gratis all'AIMS

    RispondiElimina
  6. Ripeto, per l'ennesima volta (e non mi rivolgo affatto all'anonimo dell'1/2/19, ore 14,40, ma prendo spunto da una sua considerazione): IO, SE DEVO ESPRIMERE LA MIA OPINIONE, LO FACCIO CON TANTO DI FIRMA E FOTO A LATO.

    Non ho certo bisogno di nascondermi dietro uno squallido anonimato, alla pari di quei pavidi, ignobili e servili fede-lealisti; ed è proprio per non ingenerare equivoci di sorta che ho più volte chiesto a costoro di evitare di usare i miei modi di dire, ma non c'è stato nulla da fare.

    Evidentemente, questi beceri saltacarristi di professione e/o voltagabbana di mestiere, mercenari al soldo del signorotto di turno, trovano più facile scopiazzarmi (peraltro, anche in maniera erronea), perchè non hanno né fantasia, né soprattutto un minimo di cultura.

    Cordialmente.
    Gaspare Fardella

    RispondiElimina