martedì 5 febbraio 2019

INTEMPERANZE, INCREDULITA' E VOGLIA DI VOLTARE PAGINA

Il movimento schermistico invia segnali di intemperanza, incredulità e voglia di voltare pagina. Infatti, Nel del fine settimana del 2 e 3 u.s., sono stato contattato da due genitori, entrambi dirigenti di società, presenti sui luoghi di gara: uno al nord il 27 gennaio e l’altro al sud il 3 febbraio. I due genitori mi hanno chiesto la riservatezza sui loro nominativi e ciò al fine di evitare problemi agli atleti ed al club di appartenenza. Riporto integralmente i loro scritti. Di seguito la prima segnalazione:
“Domenica 27 gennaio ero a Busto Arsizio per la prova del circuito europeo U23, ben organizzata da Pro Patria Scherma ma sulla quale bisognerebbe veramente interrogarsi. Che senso ha una gara, perlomeno quella femminile a cui ho assistito, con solo una ventina di straniere su circa 160 presenti e molte over 23?   A parte questo interrogativo, sono stato spettatore di un episodio cui non si vorrebbe mai assistere: due maestri, uno dei quali nello staff della nazionale giovanile, che quasi vengono alle mani. La scazzottata non c’è stata solo perché divisi da altre persone e uno di loro, il maestro federale che aveva dato il via alla lite, allontanato a forza. Questa la sequenza dei fatti di cui sono stato spettatore incredulo.  C’è un punto contestato in maniera estremamente plateale dal maestro federale che inizia ad urlare contro l’arbitro. Questo non sanziona le intemperanze ma chiama il direttore di torneo che interviene in pedana. Dopo avere parlato con i due, arbitro e maestro, fa riprendere l’incontro e si allontana.  L’assalto si conclude con la sconfitta dell’allieva del maestro federale per 15/14. Saluti all’avversaria, al maestro dell’atleta che ha vinto e all’arbitro. Tutto sembra essere finito, ma così non è. Il protagonista torna sui propri passi e si avvicina urlando al collega che sta parlando con altre persone. Inizia ad apostrofarlo in modo estremante veemente, davanti a tutti con termini che ne mettono in dubbio onestà e moralità, finché alla reazione di questo, che fino a quel momento non aveva assolutamente reagito, non iniziano ad accapigliarsi e solo l’intervento di altre persone impedisce la rissa. Ora, mi chiedo, visto che il pessimo episodio è avvenuto davanti tutti e soprattutto agli arbitri, perché non sono stati presi provvedimenti disciplinari? e in particolare nei confronti del maestro che segue i nazionali U20, tra l’altro non nuovo a comportamenti molto sopra le righe?   Pensiero cattivo: forse proprio per il suo ruolo? Forse perché fa parte del cerchio magico? I vertici federali sono stati informati? “;

al sud invece è accaduto quanto segue:
“In occasione della gara interregionale a Foggia, ho assistito ad una scena molto brutta. Durante un incontro, un arbitro molto giovane veniva pesantemente mortificato e umiliato davanti a tante persone, da un signore che lo aveva affiancato durante il match. Poco dopo un maestro si avvicinava al tizio e tra loro iniziava un diverbio. Da poco frequento la scherma, per cui non conosco i nomi dei protagonisti. Però fossi stato il padre del giovane arbitro, sinceramente non so come avrei reagito. Presumo fosse il capo degli arbitri, e secondo il mio punto di vista non è stato per nulla professionale, perché avrebbe dovuto parlare al giovane arbitro in privato. Ripeto, screditare e sminuire l'operato del giovane arbitro in presenza di molte persone, è stata una scena non bella da vedere.”
Questi i fatti. Viene da pensare che la FIS sia assente, che non riesca a controllare quanto avviene sui luoghi di gara. Ciò che demoralizza è il comportamento del maestro di staff, il quale dovrebbe essere una guida sicura e di esempio, non solo per i propri allievi ma per tutti gli astanti. Una mia considerazione: un maestro di staff, se sottoposto a contratto federale, non dovrebbe operare in un club, dovendo assicurare la sua imparzialità e l’equidistanza da tutte le parti in causa, ma soprattutto verso gli atleti;
per quanto riguarda il modo di agire e la gestione di un momento di riscontro da parte di un arbitro con responsabilità coordinative e di verifica, non c’è molto da dire se non che, lo ribadisco ancora una volta, il settore va ristrutturato.
Al di là di eventuali riforme, divenute ormai assolutamente improcrastinabili, rimane la ferma convinzione che ci siano persone cui la posizione raggiunta le metta al riparo da qualsiasi violazione di regole e principi di lealtà e rispetto, sia per il proprio incarico che per le persone che sono chiamate ad amministrare. Ciò detto, da quanto mi è stato riferito, anche verbalmente, non ci sono stati provvedimento in loco né la opportuna segnalazione agli organi di giustizia (Giudice sportivo). In quest’ultimo caso, voglio augurarmi che i miei interlocutori si siano sbagliati o quanto meno gli sia sfuggita l’eventuale sanzione sul luogo di gara e la successiva informazione all’Autorità preposta.
Ezio RINALDI

189 commenti:

  1. Buona sera Signor Rinaldi, ho ,appena, letto questo articolo.
    E , mio malgrado, debbo dire che ho conosciuto il problema dal basso della mia piccola esperienza di genitore di una ragazza che ,malauguratamente, ha deciso di far scherma.
    Da circa 1 anno ho iniziato a riprendere tutti gli assalti per vedere a " bocce ferme" ciò che l' emozione non ti fa notare.
    E ,sono giunto, ad una conclusione : in taluni casi ( e non parlo dei soli assalti di mia figlia) l' atteggiamento di pochi arbitri è volutamente pretestuoso; nella maggior parte dei casi è reverenziale nei confronti delle società vicine o dei maestri più accreditati.
    Soli in pochissimi casi è neutrale.
    E la "riverenza" si denota non solo al momento di assegnare la stoccata ma, anche, dal modo in cui durante l' assalto si avvicinano ed intimano ai maestri di non parlare, di allontanarsi o da come liquidano le richieste di chiarimenti e ricostruzioni.
    Denuncio ciò con estremo rammarico perché guardavo, un tempo, alla scherma come uno sport nobile e leale.
    Questi anni,però , mi hanno riportato ad un'altra realtà.

    P.s. a chi volesse rispordere che questa è la visione del genitore di una regazza perdente, vorrei togliere ogni dubbio. Non è questa la mia situazione ma guardo al movimento nella totalità e non al caso singolo di mia figlia.

    RispondiElimina
  2. ma a busto era un assalto tra 2 italiani? non c'è la regola che nelle gare internazionali se si incontrano 2 italiani i maestri non possono dare assistenza in pedana?

    RispondiElimina
  3. L'entrambe condotte, a dir poco, scorretta da parte di maestri federali o non e da responsabili settore arbitrale cosa pensate che insegnagno agli atleti che assistono a questi comportamenti?

    RispondiElimina
  4. Sa Rinaldi, a volte ho l’impressione che lei non sia mai stato in consiglio o che le siano sfuggite alcune cosette durante il suo mandato...in ogni caso...sono mooooolto curioso di cosa intenda per “riforma del settore arbitrale”...e sopratutto quale programma abbia in tal senso un ipotetico candidato alla presidenza...nel frattempo mi dica pure la sua idea...così , giusto per far passare il tempo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noto una sottile ironia nel Suo post,che denota la Sua malafede e se avesse letto il programma da me presentato nel 2012 avrebbe trovato la risposta che cerca. Pertanto non perdo altro tempo.

      Elimina
    2. Ah! Sempre la stessa??? Fallì all’epoca e continua persiatere??...ho capito, non perdo tempo neanch’io .

      Elimina
    3. La mamma degli imbecilli è sempre incinta. Ha chiesto il mio pensiero e gliel'ho dato. Non so quale possa essere quello del candidato in opposizione, ma ribadiscono il "mio" concetto: il GSA va ristrutturato e saprei come fare. Per sua fortuna non toccherà a me. Infine, è sempre il mio parere, cominci a cercarsi un'altra attività poiché quella attuale avrà termine nel 2020.

      Elimina
    4. Salve Rinaldi, dove posso trovare il suo programma del 2012?

      Elimina
    5. Purtroppo non è più online, se vuoi posso inviartelo via mail: se sei realmente interessato contattano in privato.

      Elimina
  5. Caro Rinaldi e caro scrittore, non continuate a dare notizie senza fare nomi. Per far terminare alcuni comportamenti soprattutto se derivano da Maestri di Staff, dovete fare nome e cognome. Chi è questo Maestro? Solo così potrà intervenire la Federazione.
    In attesa di conoscere il nome di questo Maestro
    Cordiali saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I maestri di staff, questi illustri sconosciuti, amici degli amici dei ct, maestri delle solite società, con doppi o tripli stipendi, che sempre di più seguono anche atleti di altre nazioni, anche nella stessa gara (tutto documentato da foto ufficiali), maestri che nella stragrande maggioranza dei casi non hanno cresciuto nessuno, passati magari direttamente dalle pedane alla cattedra! Questo nella scherma olimpica e nella paralimpica, normalmente ancora inseriti in gruppi sportivi militari, sempre quelli, miseria della attuale condotta federale

      Elimina
  6. I nomi, questi sconosciuti, intanto comincia con il tuo, nel senso FI palesarti. Comunque, non hai nessuna conoscenza che abbia presenziato alla gara? Quanti sono i maestri di staff? Prova a ragionarci r forse arriverà i ai nomi.

    RispondiElimina
  7. Più che Maestro di Staff costui da quel che mi dicono è addirittura il Responsabile del settore U20 nonche ex CT.
    Pertanto molto semplice da capire.

    RispondiElimina
  8. Gentili genitori, lettori del blog di Rinaldi, oggi mi rivolgo proprio a voi che avete trovato il tempo di dire la vostra, e per questo vi ringrazio. ll senso esatto della catastrofe che in atto interessa la Federazione lo dà l’innumerevole elenco degli episodi incresciosi che avvengono ogni giorno sui nostri campi di gara, nonché la corrispondente inerzia o, di contro, l’eccessiva ed iniqua reazione che gli addetti ai lavori riservano agli uni e agli altri protagonisti. E’ abbastanza ovvio che allo schianto della quantità segua lo choc causato della qualità degli scontri che avvengono quotidianamente sotto gli occhi di tutti. Forse se ne parla troppo poco! Ma potete stare certi che di queste saghe i vertici Fis non perdono mai neppure una sola puntata. Dietro l’imponenza dei numeri, vi stanno poi i dolori individuali di chi è costretto a soccombere di fronte alla latitanza della giustizia sportiva. Tutto ciò provoca un sentimento di disperazione di diversa intensità. Chi vive l’esperienza soltanto dall’esterno resta colpito dalla mole aritmetica del disastro morale e disciplinare sotteso dalle cifre; chi, invece, vive l’esperienza sulla propria carne o, peggio, su quella dei propri figli, scopre che il dolore e la rabbia possono raggiungere forme ed estensioni davvero smisurate.
    L’unica risposta all’ affanno che annienta ogni prospettiva è la speranza di una rivolta sempre più diffusa e con essa di una vera rinascita. Per ottenere ciò non occorrono miracoli ma è sufficiente il miserabile coraggio di ciascuno di noi. Ed è proprio questo atteso rinnovamento che oggi desidero rivolgere come auspicio a voi genitori e chiunque altro non si riconosce più in una federazione che da troppo tempo è stata abbandonata nelle mani del suo vertice. Ciascuno di voi potrà compiere la sua piccola parte continuando e raccontare le vicende più rilevanti. Le storie di atleti, dirigenti, ed anche di alcuni federali (pochi), che non si sono rassegnati e non si rassegneranno mai. Vada come vada provate a combattere. Sarà sempre il modo migliore per onorare chi vi ha già preceduto sulla strada della risveglio.

    PREFETTO DEL IV PILASTRO

    RispondiElimina
  9. Ma mi spiegate con semplicità cosa dovrebbe fare un genitore ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comprare degli stivali di ferro e presentarsi a Roma alle prossime elezioni federali

      Elimina
    2. Il genitore...

      Elimina
    3. Che tipo di genitore intendi? Il genitore che apre il portafoglio e lo mette a disposizione delle società e della Federazione senza battere ciglia su quello che succede? O il genitore che se le cose non cambiano, getta la spugna e i soldi ( quando dico soldi intendo decine di migliaia di euro all'anno per pagare quote sociali, trasferte x atleta e maestro e quota arbitro ) li spendiamo in altro?

      Elimina
    4. No, hai due possibilità: 1) fare il genitore di un figlio che pratica uno sport per la sua salute, per la sua crescita fisica e sociale , per la sua felicità . 2) vedi punto 1 ed in più coinvolgersi, magari praticando la scherma, cercando di capirne regole e personaggi. Se ti fermi alla prima impressione non ci azzeccherai per il 90% delle volte. Bisogna conoscere e approfondire e poi potrai dire la tua senza far ridere nessuno. La scherma è una droga...ma se non ti droghi non sarai mai un drogato. Senza conoscere i fatti nel dettaglio potrei dire che lo “scontro” tra maestri a Busto potrebbe avere precedenti non di tua conoscenza. Gli il “capo degli arbitri” (la definizione mi fa ammazzà da ride) avrà avuto le sue buone ragioni per “mangiarsi” l’arbitro che possibilmente consapevole dei suoi errori avrà chiesto anche scusa al “capo”....quindi fate i genitori e fatelo come vi pare...ma fatelo bene.

      Elimina
    5. Caro amico tanti conoscono la droga senza drogarsi. Niente e nessuno giustifica qualsiasi reazione da parte di chi copre certi ruoli. Così come non accettiamo sceneggiate a scuola da parte dei docenti, perchè hanno un ruolo, così se i due avessero cose personali da chiarire, lo facessero chiusi in una stanza e lontano da luoghi dove rappresentano uno sport ed hanno doveri.
      Poi un buon 'capo' chiunque esso sia e qualsiasi cosa faccia, è tale se sa farsi rispettare e dare insegnamenti senza scene pubbliche. Se avesse ritenuto che il giovane arbitro avesse sbagliato esistono stanze chiuse per spiegare e verbali da compilare. Le scene servono solo a rivendicare poteri e ruoli al pubblico. Ma anche e soprattutto a fare pessime figure, visto che molti sono appassionati e non drogati e come tali molto lucidi.

      Elimina
    6. Scusate ma io ritengo che il ruolo di un genitore sia quello di educare al rispetto, alla meritocrazia, alla lealtà .
      Sarebbe semplice liquidare ogni discussione, in ambito sportivo, con un censorio " basta partecipare,la scherma è solo uno sport".
      I giovani vedono, sentono, comprendono ; ed è obbligo mio, da genitore, ripristinare i giusti valori in ogni ambito che sia la scuola, una palestra o un palazzetto.
      La corruzione è deplorevole in ogni ambiebte ma ,in questo, è rabbrividente; rischiamo di crescere giovani disillusi da un sistema malato.
      Io per mia figlia voglio altro e nel mio piccolo sto riuscendo a sensibilizzare tanti altri genitori.
      Magari , non l' avremo vinta ma , a noi, basterà la soddisfazione di averci provato, agli " altri" lo sdegno del nostro più profondo biasimo.

      Elimina
    7. a qualche genitore vorrei dire che in pedana e attorno alla pedana si soffre fino ad impazzire, si può dare di matto, l'ira può dare alla testa, si possono fare e dire cose assurde. queste cose succedono e ne succedono di peggio. la scherma è vita e anche teatralità e sceneggiata, questa idea di uno sport compassato e asettico sarebbe ora di abbandonarla. l'importante è che la recita sia di qualità e ove possibile, che non si serbi rancore. ma non è sempre possibile, per chi vive questo sport, bisogna prenderne atto. tuta roba che con la gestione attuale della federMaps non c'entra nulla, sarà così anche con Arpino o con qualunque altro; figuriamoci poi con Valentina (che potrebbe essere il miglior candidato del mazzo)

      Elimina
    8. Caro anonimo delle 15.54 un bellissimo scritto nostalgico e qualunquista. Ti chiedo solo: ma se dicessero a tuo figlio durante il match 'negro' piuttosto che 'frocio' urleresti al razzismo e sessismo o è la teatralità dello sport?
      Sai io sono un buonista e garantista, non appartengo a quelli che credono che un epiteto sia una offesa, ma bensì i toni e i luoghi ma soprattutto i ruoli siano fondamentali. Un CT o comunque responsabile del Settore Giovanile, la teatralità la può mettere, se serve, alla finale del Campionato del Mondo per far vincere l'Italia. Ma quando va a gare in Italia con italiani e soprattutto gare valide per la selezione degli atleti: deve esimersi da ogni commento o atteggiamento che possa ledere la sua totale imparzialità.
      Mi auguro che questi valori, che si sono persi con l'attuale FEDERMAPS del presidente Scarso, si ritrovino con chiunque possa apportare un cambiamento.

      Elimina
  10. Vorrei segnalare a tutti i lettori questo interessante articolo https://www.linkiesta.it/it/article/2017/08/30/litalia-si-sta-suicidando-per-proteggere-la-sua-mediocrita/35347/?fbclid=IwAR2na9ZiKvhBfH-m76IXBvGfSCFzgnzkrtbuSWPhJ9Gzs-3ApW7iQd2Tp6s

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa si fa per mantenere la poltrona, anche nel nostro sport? Le eccellenze, che spesso sono tali per il loro spirito critico e allo stesso tempo collaborativo, vengono umiliate e messe da parte, talvolta perché non si ha la sensibilità per riconoscerle, più spesso perché con il loro dissenso ponderato costituiscono un pericolo per un governo ingessato e incapace di rinnovamento. Si disincentiva la facoltà di critica e chi persiste viene irrimediabilmente messo al bando. Gli adulatori, che spesso si distinguono per la loro mediocrità, invece si affermano. Prova ne sia che anche nella scherma, da importatori di ottimi professionisti stranieri siamo divenuti esportatori di maestri. A medio lungo termine che succederà? Certo non importa a chi vuole monopolizzare il comando.

      Elimina
  11. A Cuccu erano 2 anni che non ti facevi vivo. Ora che fai torni alla carica? Ora mai sei noto a queste apparizioni............................................................................................................................................!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu invece federlealista continui a pascolare nel torbido anonimato... Forza Cuccu!

      Elimina
    2. ovviamente quando non si ha niente da dire si insulta con toni e metodi che si avvicinano alla nuova scherma che di signorile ormai ha molto poco. Caro amico, che spesso scrivi, per usare una terminologia a te più consona: ti brucia il cu... all'idea che le critiche costruttive e veritiere possano portare ad un cambiamento!

      Elimina
  12. Non è soltanto una questione di allenatori e di arbitri.

    Sono un genitore che viene dal tennis e in questi anni ho assistito a cose nei palazzetti di scherma italiani che mi hanno spento ogni passione, che talvolta mi hanno terrorizzato, più in generale mi hanno fatto perdere la gioia, il divertimento per la scherma.

    Sentimenti ed emozioni che non hanno più neppure tanti atleti e molti genitori al loro seguito.

    C’è qualcosa che non va: questione di educazione, di cultura, di abitudini radicate negli anni, che partono dalla mancanza di una struttura federale della scherma deputata alla formazione di tutti gli operatori sportivi, cioè dirigenti, arbitri, allenatori, atleti.

    Nel tennis abbiamo l’Istituto Superiore di Formazione “Roberto Lombardi” che si impegna in via permanente ad educare alla vittoria, alla sconfitta, al rispetto dell’avversario.

    Consentitemi di dirvi che se la scherma è questa con Santa Veronica Giuliani "Patrona presso Dio degli sportivi dell'arte della scherma in Italia" non ha proprio nulla a che vedere.

    Lei cercava i poveri e gli sconfitti della società; per chi governa oggi la scherma conta solo chi vince ed ha tanti soldi.

    RispondiElimina
  13. Salve avete letto: ormai i sacrifici di famiglie e società vengono anche messe in "mostra": "LA FEDERSCHERMA ALLA BIT DI MILANO - INCONTRI, PRESENTAZIONI E UN NUOVO RUOLO DELLO SPORT NELL'OFFERTA TURISTICA" si legge sul blog di propaganda del presidente, opps scusate 'sul sito federale'.
    Fantastico pensare che la scherma è occasione di turismo perchè la FIS impone calendari che hanno come unico scopo accattivarsi le amministrazioni e far spendere di più per gli arbitri. Inutile dire che tutto questo a totale carico delle famiglie che tra ferie e altro hanno sempre più oneri e meno onori.
    Complimenti Scarso veramente molto gratificante pensare che per lei i nostri soldi e sacrifici siano un qualcosa da vendere alla Bit. Il suo ruolo sarebbe offrire qualcosa ai tesserati non ai politici. Ma forse sta cercando qualche candidatura istituzionale?

    RispondiElimina
  14. LA FISAIMSCARSO IN CAMPANIA RECITA 'IL 5 MAGGIO' : " EI FU. SICCOME IMMOBILE, DATO IL MORTAL SOSPIRO"

    Dal sito di propaganda federale FISAIMScarso sembra soffiare un vento di restaurazione in Campania, regione che è lo specchio rotto, la bussola impazzita, la nota stonata, di una politica sui territori che stenta a cambiare volto.

    La Campania è la terra dove tutto è diventato banchetto per organizzare la spartizione del potere.

    Per colpa di una nuova candidatura a livello nazionale, i governanti attuali hanno dovuto iniziare la campagna elettorale con due anni di anticipo e così fioccano promesse, prebende e leccate varie.

    Quando l’Accademia organizzava gli esami nella Reggia di Portici, la FISAIMScarso stigmatizza la location, che veniva definita un edificio degradato, cadente e a tratti fatiscente.

    Se la kermesse è invece organizzata dal Club Scherma Portici guidato dal maestro Mauro Barionovi, con la regia del Comitato regionale FederScherma Campania presieduto da Matteo Autuori, la Reggia di Portici diventa una "suggestiva location".

    Provare per credere

    https://www.federscherma.it/la-voce-delle-regioni/29865-campania-i-vincitori-delle-gare-regionali-di-portici.html

    A proposito di Barionovi, ma si tratta di un omonimo del maestro Mauro lo spadista che è stato iscritto dalla FISAIMScarso alla prossima Coppa del Mondo assoluta di Vancouver?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando leggo queste cose la voglia di dedicarmi alle bocce incalza.
      È sport, non è politica, non è esercizio di potere.
      Scarso avrai sulla coscienza l' abbandono di tanti giovani e promettenti atleti.
      V E R G O G N A T I

      Elimina
    2. Ma parliamo della Campania che vanta un CT, un Consigliere Federale, un presidente dell'Associazione dei Comitati regionali, svariati membri nelle Commissioni, numerosi cartellini neri con sentenze 'eccentriche'?

      Elimina
    3. No la Campania della Coppa Europa più cara al Mondo. No la Campania dei maestri di Staff senza atleti che sono anche maestri della Società del CT. No la Campania che ha il fratello del CT onnipresente membro della Formazione, docente in ogni situazione che riguarda la FIS. No la Campania che organizza il Campus privato nel Centro Federale di Spada alla presenza del Ct e del Consigliere Nazionale. No la Campania dove il presidente federale corre a dialogare con le Istituzioni per garantire la palestra ai CT o Consiglieri. No la Campania dove la campagna elettorale si fa con genitori che distribuiscono foglietti fuori al seggio.
      Ma si sa che ogni Mondo è Paese e quindi, anche il nostro Centro non è da meno.

      Elimina
  15. La colpa di quello che è successo a Busto è solo della FederZumbaMapsSocial che non ha convocato Bombolone a quella gara. Con Bombolone non si scherza, il parterre è il suo regno. Esce il cartellino nero con mossa fluida ed elegante e i rissosi corrono a nascondersi.
    E non obiettate che quel giorno era stato convocato altrove, perchè la FederZumbaMapsSocial lo sa che Bombolone può essere presente contemporaneamente a più gare anche a chilometri di distanza. Lo sa e lo apprezza così tanto che rimborsa ben bene entrambe le trasferte.
    Quindi la prossima volta, per favore, vogliamo vedere Bombolone su tutti i parterre d'Italia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Illuminazione!!
      Da settimane cerco di capire chi fosse; ora ho compreso Mister ubiquità .

      Grazie

      Elimina
    2. Bombolone urbi et orbi!

      Elimina
    3. Vogliamo per sempre un Bombolone ubiquo e onnipresente

      Elimina
    4. #SuperBomboReimbursement

      Elimina
    5. Pure i suoi amici che lo hanno ben riconosciuto hanno cominciato a chiamarlo Bombolone. Il blog fa tendenza!
      aahahahahahahahahahaha

      Elimina
  16. L' uomo dal nero in tasca

    RispondiElimina
  17. IL CAMPIONE DEL MONDO DI SCHERMA GIORGIO SCARSO ACCOLTO A PALAZZO SAN DOMENICO

    https://www.quotidianodiragusa.it/2013/08/27/attualita/il-campione-del-mondo-di-scherma-giorgio-scarso-accolto-a-palazzo-san-domenico/3022

    Adesso si che siamo arrivati alla frutta!

    RispondiElimina
  18. Caro RINALDI capirai che per ciò che sto per dire non posso dichiararmi. In ambienti FIE gira una strana voce ovvero che Scarso non sia maestro di scherma nel senso che non possiede il titolo o che comunque nessun ente sarebbe disposto a certificare di avergli rilasciato il diploma. Sarebbe interessante approfondire questa voce per scoprire se è fondata o , come dicono quelli che si credono intelligenti, si tratta di una fake news. Ovviamente io non posso espormi senza pregiudicare il mio ruolo.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Presidente Giorgio Scarso è Maestro di scherma regolarmente diplomato dall'Accademia di scherma di Napoli. Credo che il diploma sia stato rilasciato negli anni dal 1970 al 1974, non so essere più preciso.

      Elimina
    2. Sicuro? L'Accademia conferma e certifica allora? Se si riferisco all'estero che si tratta di un fake.

      Elimina
    3. Che importanza ha se sia maestro o no? Resterà sempre un campione del mondo di scherma ( almeno per i suoi compaesani)
      aaahhahaahaa

      Elimina
    4. Il Presidente, in quanto militare, ha frequentato il corso triennale per il conseguimento del titolo di Istruttore militare di scherma presso la Scuola militare di educazione fisica dell'esercito in Orvieto. Con tale titolo si accedeva agli esami per Maestro presso l'Accademia Nazionale di Scherma di Napoli. Tutto il resto non so altro che false notizie.

      Elimina
    5. Scusate ma Scarso non è quello che sostiene che l'Accademia di Napoli non può diplomare nessuno? O sono io che non ho capito nulla delle vecchie discussioni su questo blog?

      Elimina
    6. Scusi RINALDI ma lei dice che "con tale titolo si accedeva....". Ma sa dire se l' Accademia può certificare che Scarso abbia fatto davvero quegli esami e li abbia superati? Non giochiamo al giro di parole! O si o no.

      Elimina
    7. Anche io ho sentito voci che dubitano di questi esami

      Elimina
    8. Allora? Cosa devo riferire all'estero?

      Elimina
    9. Fermo restando che Scarso sostiene tutto e il contrario di tutto, coerente come il CT della Spada. In ogni caso, i Diplomi dell'Accademia non validi sono quelli da quando lui ha voluto a se il business della Formazione e degli Esami. Ovvio che il suo sia sempre valido, lui è LUI

      Elimina
    10. Secondo la lingua italiana non ritengo che la risposta di Rinaldi possa reputarsi del tutto esaustiva.
      Miyamoto Musashi

      Elimina
    11. Scarso è MAESTRO DI SCHERMA! diplomato dall'Accademia Nazionale di Scherma di Napoli.Il resto sono chiacchiere.

      Elimina
    12. Ma parla a titolo personale o anche per conto dell'ANS?

      Elimina
    13. C'è in linea qualcuno dell'Accademia che appoggi la dichiarazione di Rinaldi

      Elimina
    14. Io ho tempo fino al 17 per scambiare quattro chiacchiere con gli amici FIE e confermare o smentire la voce. Spero almeno che sul blog si raggiunga una unica certezza tra favorevoli e contrari.

      Elimina
    15. Chiedi all'Accademia! Parlo per quello che a me è dato conoscere e sapere.

      Elimina
    16. Considerata la tua insistenza devo desumere che hai prove o dati inconfutabili sul titolo di Maestro di Scarso. Se così è dimostrarlo.

      Elimina
    17. E se nel diploma di Scarso ci fosse qualche refuso?

      Elimina
    18. Il dubbio che mi hanno prospettato è se c'è un ente in Italia che possa certificare sulla base di atti ufficiali che Scarso sia realmente Maestro di scherma. Faccio un esempio. Se richiedo all' istituto scolastico presso cui mi sono diplomato di rilasciarmi una certificazione al riguardo l' istituto verifica gli atti e certifica.Allora ci sono atti ufficiali che assicurino che Scarso sia maestro? Non so se mi spiego. Io posso ben dire di essere diplomato ed esibire qualche bella pergamena ma se poi alla pergamena non corrispondono atti ufficiali quella pergamena non vale nulla. Chiaro?

      Elimina
    19. Dopo avere letto che Scarso è campione del mondo tutto è possibile!

      Elimina
    20. Se c'ha un refuso nel diploma è l'ANS che deve correggerlo mica può rivolgersi di nuovo a Malago!

      Elimina
    21. Io ‘un so mai nulla. Non horregerò più nullha che mi hortano dalla fis! Ci hè bastatho i guai co loh stathuto.

      Elimina
    22. Gentile Sig. Rinaldi,

      confermo, condivido e approvo le risposte che Lei ha dato ai tanti anonimi sul tema del diploma del Maestro Scarso. Mi ero ripromesso di non scrivere più in risposta ad anonimi ma l'argomento merita una piccola puntualizzazione.

      L'ANS ha pubblicato nel suo Albo dei Maestri diplomati in forza di una Legge dello Stato, da sempre riconosciuta e richiamata anche negli statuti federali fino agli anni '90 e mai decaduta a tutt'oggi, sparita solo dagli statuti più recenti in seguito a note vicende, il seguente dato pubblico:

      Scarso Giorgio 31-03-1973 Maestro di Scherma

      di seguito il link:
      https://www.accademianazionaledischerma.it/albo/scherma-olimpica-accademia-nazionale

      Le congetture che molti avanzano sulla validità del diploma sono, a mio parere, superflue rispetto ad un dato di fatto: il dato pubblico sopra riportato.

      E' utile precisare che l'ANS fornisce le informazioni specie quelle sensibili solo a chi ha titolo a richiederle. Suggerirei ai dubbiosi di risolvere in un modo più banale: Chiedete al Maestro Scarso di esibirvi il diploma!
      Se dovesse avere necessità di un duplicato o di un certificato di diploma può chiederlo all'ANS come è successo per tanti Maestri.

      Purtroppo quel diploma o, meglio, diplomi come quello, oggi, proprio secondo il Maestro Scarso ed altri (attenzione non secondo le leggi o le norme che non sono mutate), non deve più essere conseguito dai nuovi tecnici di scherma.....ma questa è un'altra storia.

      Emilio Basile

      Elimina
  19. per quale motivo il prossimo Consiglio Federale sarà fatto a Palermo? abbiamo voglia di sprecare altro denaro? Quanto ci costerà in alberghi trasferte e cannoli?
    Ma bastaaaaaaaaaaaaaaaaaa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sai che lo spreco è consuetudine in FIS? Pensa alle doppie fatturazioni di Bombolone Il Nero

      Elimina
    2. Siamo lontano dagli annunciati Consigli in videoconferenza per risparmiare sulle spese. Inoltre, mi chiedo: ma a cosa ca... servono questi Consigli se tanto decide il presidente e gli 'eletti' ratificano solo senza confronto o dibattito. Direi che gente come il Consigliere campano, potrebbero stare a casa e votare su wapp: tanto si tratta di dire sempre SI.

      Elimina
    3. Ma sarà in quella occasione che Scarso comunicherà la sua candidatura alle Europee nel collegio della regione Sicilia e magari nelle liste della Lega Nord, ben salda anche in Sicilia. Una candidatura ad Onorem visto il calendario gare che spazia quasi tutto tra Nord e Sicilia. Poi il segretario della Lega ben apprezzerà il ruolo della Scherma per i Bilanci delle Pubbliche Amministrazioni, tra Hotel e Multe. Poco conta se si sono impoveriti gli italiani. Ma come dire no a chi ha un seguito molto ambio, infatti, in molti vorrebbero la testa di Scarso e lo inseguono da nord a sud, facendo "molte miglia".

      Elimina
  20. Scusate qualcuno sa come funzionano i rimborsi arbitrali?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrebbero esserci cifre fisse per il rimborso di vitto e alloggio, il viaggio in Treno se non autorizzato anticipatamente altro tipo di trasporto e una diaria. Ovviamente le spese vive devono tutte essere giustificate con ricevute o fatture. Inutile dire che da una certa ora in poi scattano i rimborsi dei pernotti, sia per inizio gare che per fine gare. Motivo per il quale si iniziano all'alba. Così più soldi agli arbitri ed agli albergatori, peccato che pagano le famiglie.

      Elimina
    2. si dice "rimborsi arbitrari"

      Elimina
  21. Bene, dopo questa risposta che dimostra tanta ignoranza...inutile dire che qui si scrivono solo cagate

    RispondiElimina
  22. Salve, inutile rivolgersi a Scarso o ai Consiglieri ma a quell'impiegatuccio che fa le regole e le disfa. Ma come "caspiterina" funziona la norma sul numero di partecipanti per Regione alle gare Assolute? Una regione tra la prima e la seconda prova vede diminuirsi il numero di ammessi e non solo vede anche non aumentare il numero dopo i pre-iscritti, nonostante questi abbiano avuto un incremento rispetto alla prima prova di circa il 15/20%.
    Ma state fuori più persone partecipano e meno se ne qualificano?
    Cambiate 'fornitore' di medicinali vi da quelli scaduti...

    RispondiElimina
  23. Gentile Rinaldi, rilevo che un anonimo lettore, forse con interessi all’estero, si è cimentato in un vorticoso giro di domande dalla crescente difficoltà. Mi sembra del tutto normale che il blog sia lo snodo centrale dove convogliare ogni tipo di curiosità schermistica. Si parte dal diploma di Scarso e magari si arriva a quesiti clamorosi sull’esistenza di Dio o sul barbiere di Lauria. Forse a Malagò si potrebbe anche chiedere se “è vero che c’è vita su Marte”.Sono certo che da buon venditore di automobili non si tirerebbe indietro dal fornire una risposta. Si scherza, ovvio, ma una cosa è certa, la domanda su Scarso Maestro di Scherma non può ammettere mezze risposte. Comunque, la notizia ha già fatto il giro del mondo. Secondo fonti bene informate, Trump regalerà al nostro presidentissimo un suo libro fresco di stampa dal titolo: “Sì, d’accordo, lei è Maestro di scherma. Ma esattamente dove si è diplomato?”.

    PREFETTO DEL IV PILASTRO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maestro di scherma come Campione del Mondo?

      Elimina
  24. A proposito di doping tecnologico, candidatura di Scarso e FederZumba.

    All'ultimo allenamento della nazionale non è stata convocata l'atleta del Maestro che ha pubblicamente detto a Scarso che non l'avrebbe votato.

    In compenso è stata convocata l'atleta difesa da Valerio Aspromonte.

    Certamente è inutile ricordare che l'atleta penalizzata ha risultati migliori: all'ultima prova di Coppa del Mondo è entrata nelle prime 32, mentre l'atleta avvantaggiata è uscita nelle 64.

    Italia sì, Italia no, Italia gnamme, se famo du spaghi
    Italia sob, Italia prot, la terra dei cachi

    https://www.youtube.com/watch?v=kgpxvjw0-Nk

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse devono collaudare un nuovo dispositivo da fornire a tutta la squadra.

      Elimina
    2. ...e per questo ci vuole qualcuno che abbia esperienza. Chissà cosa ne pensa il Valerione nazionale di questa scelta.

      Elimina
    3. Gentile Rinaldi,
      ti chiedo di ospitarmi sulle colonne del tuo blog per fugare ogni dubbio circa l’autore dello scritto anonimo del 7 febbraio 2019, ore 17:26 che indirettamente chiama in causa la mia persona (“Maestro che ha pubblicamente detto a Scarso che non l'avrebbe votato”), la mia atleta (Rebecca Gargano) e “l'atleta difesa da Valerio Aspromonte” ovvero Lucia Lucarini.
      Non è mio costume lanciare la pietra e ritirare la mano; nel caso mi senta colpito da decisioni ingiuste, tanto da dolermene, sono solito parlarne con gli autori ed esprimere, viso a viso, le mie ragioni.
      Ritengo, inoltre, che nel caso in questione il commissario tecnico della sciabola non abbia stravolto alcun valore e che Rebecca debba lavorare e crescere per confermare, in più occasioni, i suoi meriti. Né, tantomeno, penso ci sia stato un intervento dall’alto per condizionare le scelte di Giovanni Sirovich.
      E’ mia opinione, infine, che si possa e si debba attaccare un sistema e fare politica sulla base di prove certe ed incontrovertibili, su argomenti importanti ma che, quando si ricorre a pettegolezzi e stupidaggini, si fa il gioco dell’avversario.
      Alberto Coltorti

      Elimina
    4. Un colpo al cerchio e un colpo alla botte? Lo stesso maestro convocato alla gara di cdm maschile assoluta di Varsavia lo scorso fine settimana?

      Elimina
    5. RINALDI credo che tutti debbano prendere atto che per il Maestro Coltorti la sua allieva è certamente meno meritevole dell'altra che è stata prescelta dal CT. A questo punto ogni dubbio deve ritenersi fugato. Il ranking è uno strumento valido ed efficace per potere stabilire la superiorità e la potenzialità tecnica ed agonistica di un atleta e vale certamente di più dell'esito di una gara.

      Elimina
    6. Certamente! Dono d'accordo con te.

      Elimina
    7. Il ranking è la Bibbia delle priorità e tutti i CT si sono sempre adeguati. Basta polemiche inutili.

      Elimina
    8. si infatti anche a Cagliari ha comandato il ranking
      iiihhii Ma per favore..... non dite minchiate in libertà

      Elimina
    9. Il ranking c'è quando vale e c'è quando non vale
      Meditate gente, meditate!

      Elimina
    10. rinaldi innanzitutto vorrei congratularmi con alberto coltorti per l'entusiasmo e la professionalità con cui svolge il suo lavoro - ho letto il suo intervento e certamente contiene molte informazioni utili che userò sicuramente per valutare meglio il lavoro federale - una corretta la valutazione dei fatti è una componente essenziale del giudizio - la classifica è certamente uno strumento valido ed efficace per stabilire la superiorità e il potenziale tecnico e competitivo di un atleta e vale certamente più del risultato di una competizione - la classifica federale dice di più, tuttavia - la somma dei punti raggiunti quest'anno è data dalle competizioni aperte 1 + under 23 + coupe du monde - orléans + 2019 absolute fencing gear fie mondo da donna sabre - salt lake city - l'atleta di alberto coltorti ha punti 250.542, l'altro ha punti 249.623 - il primo non è stato autorizzato agli orléans, il secondo è stato chiamato a tutte le competizioni -
      cyrano de bergerac

      Elimina
    11. Se non ricordo male molto tempo fa qualcuno scrisse sul blog che in FIS avevano le calcolatrici elettroniche guaste e si propose di regalarne una funzionante al presidente Scarso. Non ricordo l'articolo ma forse RINALDI può essere d'aiuto.

      Elimina
  25. perche non lo spiega Bombolone come si ottengono i rimborsi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto bombolone...lo sta spiegando a tua sorella, non appena finisce lo spiega anche a tua moglie

      Elimina
    2. Bombolone sei il solito fesso

      Elimina
    3. Notare che in pieno stile FEDERALISTA e inconcludente, abituati a dire si alla dittatura, non sanno neppure argomentare e soprattutto, dopo le offese, passate ai fatti. Offendete chi scrive metodi di rimborso, ma voi quale metodo avete? quale utilizzate? ovviamente come sempre i fedelissimi leccaculo a spese del presidente, non dite niente di vero. Ma si tanto voi prendete soldi e manco sapete come e perchè, non certo per la qualità della vostra prestazione professionale, ma per la sudditanza mostrata.

      Elimina
    4. Voi invece tutti figli della dea onestà. Come giullari di corte sareste perfetti. Una leale diatriba può solo argomentarsi si fatti reali e dimostrabili. Qui siete bravi solo a fantasticare senza avere nulla in mano. Onniscienti della vita federale, uscite gli attributi e, se avete le prove, denunciate. Fino ad oggi nulla è pervenuto a Roma di quanto asserite. Siete solo chiacchiere.

      Elimina
    5. Caro anonimo del 9/2/19, h. 16:24, integerrimo fedelealista scodinzolatore, asservito - quale servo sciocco - al tuo padrone, se, quando affermi "fino ad oggi nulla è pervenuto a Roma", intendi riferirti a ROMA-FIS, hai perfettamente ragione, perchè le denunce sono state presentate presso la PROCURA DELLA REPUBBLICA di ROMA.

      Avente poco da stare allegri, tu, il tuo padrone e tutta l'allegra brigata.
      Questione di tempo, ma tutto arriverà e poi ne riparleremo; per ora, non resta che augurati: buon divertimento.

      Elimina
  26. Le spese vive....ahahahah, non dimenticare quelle morte!!!😂😂😂....ma che ca@@o dici!?!?

    RispondiElimina
  27. Si, ai tempi di qualcuno che bazzicava in commissione , erano proprio così i rimborsi...poi la corda dell’arco si spezzò e spezzò anche l’arco...e le cose cambiarono...bei tempi quelli...del magna magna vero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio cosi 19e28. Adesso è come per le convocazioni; c'è chi mangia grasso e c'è chi è messo a stecchino. Ma prima o poi il troppo colesterolo farà venire l'infarto a qualcuno.

      Elimina
    2. Di questi tempi invece il falso computerista intasca 300 euro e quello vero 200.
      Bei tempi davvero, tempi di torroncini, cassatelle e scaccia.

      Elimina
    3. Hai dimenticato i muccunetti

      Elimina
  28. Com'è possibile che il fido Bombolone, detto (N)Hero, non si sia mai accorto dell'esistenza di giubbetti tipo camouflage?

    RispondiElimina
  29. A proposito di soldi buttati, solo 6 iscritti al CAF di Mazara del Vallo. Ma perché non lo chiudete?
    Sig.ra Furnari neo eletta, dato che neanche lei ha mandato i suoi atleti a questo CAF, evidentemente ritenendolo assolutamente inutile, si faccia promotrice della chiusura.
    Già che c'è, dia anche un'occhiatina a come vengono spesi i soldi in generale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Illuso!
      La Signora Furnari è stata eletta, proprio, perché serviva qualcuno che non si accorgesse dei soldi spesi.
      Ritornando al CAF...pare più un allenamento societario.
      P.s. ma il Mazara Scherma verrà pagato per questa ,ennesima , pantomima?

      Elimina
  30. Il BomboCameraman, altresì conosciuto come Bombooperatore di ripresa, è specializzato nel registrare immagini, utilizzando strumenti adatti alle caratteristiche delle proiezioni. Riveste un ruolo chiave nella realizzazione di filmati, influenzandone la qualità finale, in accordo con le indicazioni del Conducător. Il BomboCameraman è volato in terre lontane data la sua esperienza pluriennale, con un contratto di tipo professionale per la formazione di Bombooperatori di ripresa. Il BomboCameraman ha dichiarato “Sono molto felice di questa nuova avventura che mi appresto ad intraprendere prima di accettare l’incarico ne ho parlato con il Conducător, che con il suo immenso affetto mi ha mostrato tutta la sua gioia per la lieta notizia. Sono onorato di poter mettere a disposizione delle terre lontane la mia esperienza maturata in anni e anni di Bombooperatore. Mi è stato chiesto di formare Bombooperatori attraverso meeting, e poi assisterò alle gare, contribuendo nelle decisioni, insomma contribuirò nella crescita dei Bombooperatori. Inutile dire che il fatto che abbiano pensato a BomboCameraman, mi riempie di orgoglio e felicità”.

    RispondiElimina
  31. RINALDI ma quando lo fai un articolo dedicato tutto tutto a Bombolone?

    RispondiElimina
  32. Non scherzate, perché il "nero" di Bombolone lo prendono a campione per costruire i televisori HD OLED ALL BLACk 5000 FUTURE

    RispondiElimina
  33. Ricordo male o Sirovich quando è venuto a Palermo ha invitato solennemente tutte le società a partecipare al CAF mazarese? Visto che nessuna società ha aderito possiamo dire che la terra sicula si sta pian piano sgretolando sotto i piedi del presidente? E tutto ciò nonostante i risultati elettorali di Santa Cenerina. Grandi assenti anche i fraterni amici del club scherma Palermo. Naturalmente anche il concittadino del circolo schermistico mazarese ha disertato l'appuntamento. Di Discobolo e Trinacria poi non ne parliamo neppure. Scarso sarà felice. O forse hanno tutti l'influenza?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Assenti gli amici del club scherma Palermo".
      Infatti, quando la nave sta per affondare, si dice che, i topi scappano.

      Elimina
    2. Influenza o indigestione da Bombolone avariato?
      Ahahahah

      Elimina
  34. aaaahahhhhhh
    A giugno in vista degli Assoluti di Palermo gli chef locali prepareranno un menù a base di pesce. Fra i primi piatti sono previste le fettuccine al nero di seppia che per l' occasione saranno presentate al pubblico come "fettuccine al nero di Bombolone". Ovviamente in omaggio al nostro beneamato.

    RispondiElimina
  35. Acquisire il silenzio: come il blog smaschera il controllo sul movimento schermistico italiano

    Dall’estero dove vivo alcune sensazioni.

    Nel mese in cui il blog ha raggiunto il record di letture sul doping tecnologico, secondo i soliti bene informati, chi doveva investigare ha messo la sua parola fine sulla storia. Non è dato sapere quale strumenti investigativi siano stati usati.
    Anche la preposta Commissione SEMI è rimasta silenziosa. Il blog cosa ha fatto? Ha semplicemente posto una domanda: come fa una storia come questa a passare inosservata?

    Il caso ha dimostrato che chi vi governa adotta un approccio sistematico per mantenere un’immagine positiva sulla scena nazionale e internazionale. La maggior parte dei governanti sportivi del mondo si impegna in campagne di pubbliche relazioni per respingere le critiche e costruire relazioni in luoghi influenti. I vostri governanti controllano l’immagine attraverso il monitoraggio dei blog e dei social media e l’acquisto di lealtà.

    Il blog documenta gli ampi sforzi governativi per monitorare e coordinare, avendo cura di correggere eventuali deviazioni sulle questioni d’interesse. La strategia governativa assume due forme, corrispondenti all’approccio “bastone e carota”, al quale fanno riferimento gli articoli che hanno riportato casi di “neutralizzazione” e “contenimento”. L’approccio è personalizzato a seconda degli interessati.

    La reazione iniziale a qualunque copertura negativa nel blog e nei social media è di “neutralizzarli”. Il termine è bene usato per i casi in cui silenzio e la cui collaborazione sono stati acquisiti. Gli interlocutori “neutralizzati” non devono lodare e difendere i governanti, semplicemente devono evitare di concorrere alla diffusione di notizie che li dipingono negativamente o critiche alla loro politica.

    L’approccio “contenitivo” è usato quando occorre una propaganda più efficace. Gli interlocutori accomunati dal “contenimento” devono tessere le lodi dei governanti e lanciare attacchi a chiunque osi criticarli.

    Un modo per assicurare “neutralizzazione” e “contenimento” è garantire prebende, quali convocazioni di atleti, tecnici, arbitri o nomine in commissioni o assegnazioni di gare a calendario. Tali prebende devono poi restituire il favore diventando una risorsa nella strategia di propaganda dei governanti.

    “Neutralizzazione” e “contenimento” non sono i soli approcci ad essere utilizzati dai governanti. Nel caso del fallimento nell’uso della tecnica di “contenimento”, i governanti passano allo scontro. Di questo scriverò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un mio amico trasferitosi all'estero ha recentemente letto il blog e mi ha domandato: EPPIMMIACHICCE'?
      Io gli ho risposto, secco: 'U BUMMULUNI NIVURU! ( UN BOMBOLONE NERO)
      Fu così che anche lui comprese la tristezza della mia risposta.

      Elimina
    2. Signor Anonimo della 17.57, ma il Bombolone di cui leggo è, per caso, quello della famosa supplica:
      " San Giorgio Cavaleri, beddu a cavaddu e Beddu a pedi , pi la vostra santità fatimi sta grazia pi carità "?

      #eppimmiachicce

      Elimina
  36. Si Rinaldi, bella e divertente l'incomprensibile storia di bombolone ma a me interessa di più sapere come finisce la storia del diploma di Scarso. L'ultima puntata di questo film deve essere ancora scritta? Aspetteremo tanto tempo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il 7 febbraio alle 22,47 ha risposto in maniera esaustiva Emilio Basili.

      Elimina
    2. "Scarso Giorgio 31-03-1973 Maestro di Scherma"

      Senza offesa pe l'ANS ma a me sembra più una iscrizione funeraria che una attestazione di titoli.

      Elimina
    3. Mi scusi ma non avevo letto Basili. Falso allarme allora

      Elimina
    4. False notizie e non capisco a che pro: screditare Scarso? Non è questa la strada.

      Elimina
    5. Solo in FISAIMS adottano queste tecniche demolitrici. Che qualcuno stia cercando il pelo nell'uovo per sfilarsi dalla compagine a sostegno del eterno presidente?

      Elimina
  37. Gentile Rinaldi, la questione dei maestri di scherma tocca sempre alcuni nervi scoperti della nostra comunità sportiva. Credo che siate tutti d’accordo nel ritenere che l’essere “maestro”, non è certo solo una questione di titoli. Il termine è spesso abusato o, quantomeno, soggetto a fraintendimenti più o meno capziosi. Non vi è dubbio che quello di “maestro” sia innanzitutto un titolo legato al grado di conoscenze che attestano il livello tecnico e curricolare raggiunto. E’ quindi un riconoscimento formale che dovrebbe comprovare il raggiungimento di competenze spesso acquisite tramite specifici percorsi formativi.
    Con il termine “maestro” si descrive anche un preciso ruolo che taluno può rivestire più o meno ufficialmente all’interno di una sala di scherma.
    Vi è infine il Maestro, quello con la M maiuscola che è una figura di riferimento tecnico e umano di più largo respiro. Egli reca in sé le caratteristiche tecniche iniziali ma vi unisce doti straordinarie e fuori dal comune che gli consentono di essere guida ed esempio non solo e non tanto per perizia o conoscenza tecnica né, men che mai, per mera posizione o titoli, ma, al contrario, il suo rango e il suo prestigio derivano da doti interiori innate ed eccezionali.
    Di maestri in tal senso se ne incontrano molto pochi ed è per questo che essi sono un bene raro e prezioso. Allora, vi domando: che tipo di maestro è per voi Giorgio Scarso? E che tipi di maestri sono gli attuali CT federali?

    PREFETTO DEL IV PILASTRO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nulla di quello che lei ha sublimemente illustrato, caro Prefetto. Sono forse migliori, ma sicuramente qualcos'altro.
      Anonimo del Sublime

      Elimina
  38. Quoto il prefetto e vi indico quali sono, a mio parere, i sette peccati capitali dei CT:
    1 EGO
    2 BRAMA DI POTERE
    3 SOVRAUTOSTIMA
    4 FALLIMENTO NELLE RELAZIONI
    5 FRAMMENTAZIONE DEGLI ATLETI
    6 PERCEZIONE DELL’INSEGNAMENTO COME UNICA FORMA DI AUTOREALIZZAZIONE
    7 S-CHERMA come S-FIDA.
    Miyamoto Musashi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E il senso di IMPUNITÀ, non ce lo metti?

      Elimina
  39. Buonasera credo che qualcosa si comincia a muovere in segno di protesta. Avete visto i numeri ridotti di partecipazione ai CAF di Mazara e Frascati?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A Mazara è certo che hanno fatto l'enplein iihihihihihhiihi. I fratelli Bucca saranno contenti di dimostrare a Scarso quanto valgono ancora nella loro Sicilia!

      Elimina
    2. Gianbattista Vico ,il pensatore solitario, scriveva dei " famosi corsi e ricorsi storici".
      Questa vicenda,qui, ricorda quando accadde nella Francia presuntuosa del vecchio millennio.
      Il popolo aveva subito per anni, silenziosamente , guardando l' evolversi di un sistema corrotto a vantaggio di pochi cortigiani.
      I sacrifici erano tanti ma la capricciosa Maria Giorgetta,incurante continuava la sua vita spendendo denari in lussi e feste.
      Pochi si ribellarono,dapprima.
      Poi ,il movimento popolare divenne più importante, coeso e spaventoso.
      La principessa ,Maria Giorgetta ,incurante ,forte delle sua posiziona dominante, arrivò a rispondere stizzosa, al Primo Ministro Paolino ,che spiegava che la gente aveva fame ( di onestà) ," non hanno il pane, che mangino le brioches".
      Da li a poco, Maria Giorgetta, l' intera Corte e,finanche, un certo Monsieur Bombe,uomo di basso profilo ma servitore del potere monarchico, perdettono ogni potere.
      Quelli che ,un tempo, affollavano le feste di corte ,adesso, le disertavano.
      Era l' inizio della rivoluzione...

      #mariagiorgetta #monsieurbombe #eppimmiachicce

      Elimina
    3. Si, verissimo!! Oggi grandi cortei si stanno muovendo contro i CAF di tutta Italia...numerose le proteste in piazza...la Polizia non riesce a contenere le masse!!...qualcuno parla di “Marcia su Rima”...(sappiamo come sono finite tutte le marce su Roma😂😂)...la CNN parla dei gilet rosa...😂😂😂

      Elimina
    4. Monsieur,
      questa sua ilarità ,dimostra una profonda ignoranza storica.
      Ritengo che,al momento della spiegazione della professoressa al liceo , Lei fosse al bar a mangiare bomboloni.
      La marcia su Roma, seppur becera per quel che mi riguarda, segna l' ascesa di un potere.
      Per cui, anche, a questo giro, Lei ha guadagnato una figura tapina.
      Rida rida e si diverta tanto, oggi.
      Gran festa...quanti sarete? Tanti?

      Ah, no ; solo 6 ������

      Elimina
    5. Bombolone è inutile che scrivi fregnacce, sei solo un fesso

      Elimina
    6. Vi farebbe comodo eliminare il CAF di Mazara per magari ridarlo a questo eccelso conoscitore della vita del “bombolone”, vero? O povero uomo dell’ entroterra agrigentina, capisco la tua frustrazione che ti porta a scrivere certe falsità. Rimasto solo ed abbandonato o con pochi tuoi amici della terra che ospiterà gli assoluti, non ti resta che cercare di screditare gli altri. Il tuo modus operandi è ormai dedito solo all’attacco e non ad esaminare il tuo atteggiamento o comportamento.

      Elimina
    7. Con fatica seguo i suoi discorsi.
      Per quel che mi rigurda non scredito nessuno, i soggetti di cui parlo si qualificano da sé, senza necessità di intervento terzo.
      E, comunque,non Le rispondo, semplicemente, perché non comprendo chi voglia colpire.

      P.s. e' buona regola, in grammatica, iniziare e terminare un discorso con l' indicazione di un unico " numero" ( singolare o plurale).
      Con l' occasione,dia un ripasso alle incidentali, ha un rilevante problema con le virgole ( queste sconosciute!)

      Elimina
    8. Sciocco Bombolone continui a non capire proprio nulla. E noi continuiamo a divertirci un mondo.
      Grazie!

      Elimina
    9. In terra Sicula, tanti ormai sono pronti a fare il salto di qualità nel meraviglioso mondo dello spettacolo. Leggo molti commenti che potrebbero essere catalogati come "tragi-comici". Leggo di gente che offende le persone appellandoli con nomignoli ridicoli ed offensivi. Leggo di critiche ad un sistema federale che non convince questi rivoluzionari dalla penna veloce. Mi domando: Cosa avete fatto per cercare di cambiare o migliorare questo sistema? Non leggo di propositi che possano aiutare ma solo basse provocazioni dirette a persone ben precise. Ho letto di elezioni a consigliere ma la compagine avversaria al sistema ne è uscita con le 'ossa rotte" con un risultato che rispecchia quello che da anni la Sicilia vuole. Una campagna elettorale volta al cambiamento dovrebbe incentrare il proprio argomentare su proposte tangibili e sopratutto costruttive. Qui si leggono solo insulti ed accuse (accuse senza nessun supporto veritiero).
      Certo che se questo deve essere il "cambiamento" penso che sia meglio lasciare le cose così come stanno. Non affiderei nulla a chi nel suo argomentare politico usa solo offese, ingiurie e/o accuse fantasiose. Un movimento di cambiamento presuppone un argomentare di soluzioni ai problemi. Questo il mio piccolo pensiero/consiglio a questa gente che giornalmente usa il blog come valvola di sfogo.
      Curioso mi sono domandato chi sia questo "bombolone" di cui tanto parlate. Non sono riuscito a capire quale figura arbitrale possa essere. Sareste così gentili da dare alcune indicazioni per poterlo meglio identificare già alla prossima competizione?

      Elimina
    10. Caro anonimo, il tuo scritto potrebbe far supporre ad una analisi intellettualmente onesta in realtà non lo è e ti spiego il perché: se tu fossi un neofita potrei capirti, invitandoti a leggere tutti gli articoli ed i relativi commenti, così ti accorge resti fella moltitudine di temi trattati e delle proposte fatte, proposte MSI tenute in considerazione. Se, invece, sei un veterano della scherma devo, purtroppo, dirti che si tonalmente in malafede, nel qual caso non perdo altro tempo, salutandoti molto cordialmente.

      Elimina
  40. Non sottovalutate Scarso perchè è una persona molta intelligente e ha capito che i Bucca dal punto di vista della politica federale contano ormai meno del due di picche nella briscola a bastoni. Scarso si è anche reso conto che la trovata degli assuluti di Palermo è stata un vero fallimento nella strategia di ricompattare la Sicilia e adesso ha una grana in più da risolvere all'interno di un consiglio federale che gli chiede di farsi da parte. Sulla vicenda del CAF di Mazara non ci sarà nessuna ritorsione nei confronti dei fidatissimi La Rosa e Ingargiola perchè esporrebbe a ulteriore rischio la flebile tenuta della maggioranza siciliana. Stesso discorso vale anche per la diserzione di Pugliese, grande assente al CAF, la cui sommessa osticità nei confronti dei fratelli Bucca risale ai tempi dei tempi. Il disorientamento è abbastanza diffuso per il momento ma ancora manca parecchio alle elelezioni del 2020. Riuscirà il nostro eroe a risalire la china?

    RispondiElimina
  41. Le elezioni del 2020....ahahahah, non dimenticare le modifiche dello statuto!!!😂😂😂....vi abbiamo preparato un piattino!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Presto o tardi vi vedremo al telegiornale

      Elimina
    2. Mi fa piacere notare che la sua malafede sia talmente sfacciata che addirittura anticipa pubblicamente che avete "preparato un piattino" che varrebbe a dire che avete già organizzato un sistema ingannevole. Spero che quando le denunce fioccheranno la polizia postale possa fare il suo corso nell'individuare il suo nome ed cognome che in maniera così sfrontata annuncia modifiche, che a suo stesso dire sembrano essere tese non tanto a beneficio della Scherma, ma a maleficio di qualcuno.

      Elimina

  42. Anonimo 9 febbraio 2019 16:09 il Governo ha preparato un piattino assai più indigesto delle possibili modifiche statutarie federali, stiamo attenti!!!

    RispondiElimina
  43. RINALDI

    Un articolo sui finti meriti dei CT?

    Cuomo va a Barcellona, nessuna spadista nelle prime 8.

    Chiadó va a Vancouver, un argento e uno spadista nei primi 8.

    Cuomo nel CV scriverà che è il CT più vincente di sempre.

    E aggiungerà la medaglia di Vancouver come suo trofeo.

    I meriti dei CT sono come la statistica di Trilussa.

    ...

    Me spiego: da li conti che se fanno
    seconno le statistiche d'adesso

    risurta che te tocca un pollo all'anno:
    e, se nun entra nelle spese tue,

    t'entra ne la statistica lo stesso
    perch'è c'è un antro che ne magna due.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo proprio che i risultati di Vancouver siano merito di Chiadó semmai del Maestro ANGELO MAZZONI che lo allena. Diversamente disastro a squadre a Barcellona. Andate a vedere di quanto vinceva la spada con la Russia e le scelte del cambio Fiammingo Santuccio all'8 match, sicuramente il CT è il giovane Maestro Accompagnatore hanno sbagliato.

      Elimina
    2. Ecco appunto. A Vancouver la spada maschile a squadre seguita da Chiadó esce sconfitta alla prima diretta contro la Giovane Repubblica Ceca.

      Elimina
    3. Credo che i dubbi li tolga Enrico Garozzo sul suo profilo Istagram, quando ringrazia Mazzoni e il suo staff ma anche Chiadò e lo staff medico e fisioterapico della FIS, ma mai cita il CT.
      Lasciamo che siano gli atleti a parlare e lo fanno anche non dicendo le cose, forse proprio perchè come gli Anonimi della Piazza temono ripercussioni. Ricordiamoci Tagliariol nel 2009 denuncio alla Repubblica la gestione del neo CT, i 4 medagliati di Pechino fecero lo stesso, con un giovane spadista emergente, andando da Malagò. Mi dite cosa è successo a costoro?

      Elimina
  44. Non sarà, per caso, che le "voci dall'estero" sui "Titoli Magistrali" si riferiscano al CT; cosa che sembrerebbe, forse, un pò più verosimile ???

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conta poco i CT della Paraolimpica sono diventati Tecnici dopo molto tempo dal contratto come CT.
      Si sa che in FIS le regole non valgono per tutti.

      Elimina
  45. A Torino grande attivismo federale. Cala il terrore su tutti coloro che vorrebbero avere informazioni sul nuovo progetto politico annunciato anche su questo blog. La parola d'ordine è: sappiamo tutto, state attenti a chi incontrate. Tutto molto democratico e trasparente. Nelle scorse elezioni abbiamo avuto CT in distacco dai Corpi dello Stato che hanno fatto pubblicamente campagna elettorale....e nessuno ha sollevato questioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordo che, qualche anno fa, quando Costamagna organizzò un incontro a Salsomaggiore dove voleva proporsi come candidato Presidente, l'affluenza a quell'incontro pur non numericamente significativa, vi fù, ed a mia memoria erano presenti almeno una trentina di persone. All'epoca, da quanto mi risulta, qualcuno chiese direttamente al Presidente Scarso autorizzazione a partecipare e lui rispose che certamente era possibile presenziare anche perchè dal suo punto di vista quell’incontro non avrebbe portato a nulla. In effetti ebbe ragione!
      La sua assoluta serenità nel concedere il “nulla osta” alla partecipazione era dettata probabilmente dalla consapevolezza che il suo dominio era talmente forte che nulla e nessuno avrebbe potuto scalfirlo.
      Di contro oggi il divieto assoluto che pare sia stato dato e le eventuali azioni ritorsive che pare siano state minacciate a questo punto avvalorano il fondato timore del Presidente Scarso e dei suoli accoliti che il mondo è cambiato e che le certezze che avevano prima non sono più tali.
      Questo è davvero allora un momento storico dove sarà possibile avere una seria ed autorevole alternativa ad un gruppo di governo che dopo 20 anni ha decisamente fatto il suo tempo.
      EVVIVA!

      Elimina
  46. NOTIZIE SULLE CONVOCAZIONI AGLI EUROPEI CADETTI E GIOVANI ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le squadre a quanto dicono i ben informati sono già pronte da tempo ed i rispettivi maestri già sanno se i loro atleti faranno parte o meno della compagine italiana. E' evidente però che tutto deve ancora essere ufficializzato perchè si sa, il "segreto di pulcinella" è fatto così, tutti lo sanno ma nessuno ne parla!

      Elimina
    2. se andate sul sito della FIE e ricercate la gara troverete già gli iscritti. Senza che ovviamente la FIS ne abbia ancora ufficializzato e diramato ancora le convocazioni. Ma tanto il popolo della Scherma è ignorante e va trattato così.... con l'anello al naso

      Elimina
    3. Ma sei proprio un BUFFONE. Avanti dimmi dove sono le iscrizioni. E ripeto, sei un BUFFONE

      Elimina
    4. Una persona che da del buffone senza motivo non merita neanche risposta. Ma dato che la scherma é uno sport nobile, ti rispondo. Caro cafone e ignorante delle 21:35, se vai su eurofencing.info trovi i convocati della categoria cadetti

      Elimina
    5. Credo che questo link possa far ridere tutti, è bastato andare sul sito FIE.org, poi COMPETITION, CALENADAR e inserire tra i filtri JUNIOR nella voce type ZONE CHAMPIONSHIPS. La colonna ENTRIES è quella degli iscritti. Buona lettura!

      Il link di seguito:

      http://fie.org/competitions/calendar?calendar_models_CalendarsCompetition%5BFencCatId%5D=J&calendar_models_CalendarsCompetition%5BWeaponId%5D=&calendar_models_CalendarsCompetition%5BGenderId%5D=M&calendar_models_CalendarsCompetition%5BCompTypeId%5D=&calendar_models_CalendarsCompetition%5BCompCatId%5D=CHZ&calendar_models_CalendarsCompetition%5BCPYear%5D=2019&calendar_models_CalendarsCompetition%5BFedId%5D=EU&calendar_models_CalendarsCompetition%5BDateBegin%5D=&calendar_models_CalendarsCompetition%5BDateEnd%5D=

      Ho fatto ridere da bravo BUFFONE

      Elimina
  47. Signor Anonimo delle 21.35, sulla pagina della FIE troverà tutto.
    Cordialità

    RispondiElimina
  48. Caro sig. Anonimo dell'11 febbraio alle 21.35,
    la sua veemenza con la quale apostrofa con del buffone un dei partecipanti alla discussione, ci aiuta a comprendere quanto sia ampio il fenomeno della "narcotizzazione" elettorale che stiamo vivendo.
    Comprendo benissimo che dal suo punto di vista l'attuale governo possa essere assolutamente perfetto ma converrà con me, che per il solo fatto che sia composto da uomini e donne perfetto non potrà mai esserlo.
    La possibilità che ci viene data da questo blob, di poter esprimere liberamente la nostra idea, è assolutamente unica e preziosa, d’altronde in un regime come quello che viviamo noi in federscherma, anche lei che a quanto capisco è in sintonia con l’attuale governo, non si firma restando in anonimo, probabilmente per paura comunque di qualche ritorsione, circostanza che conferma il fatto che neanche essendo vicini al potere ci dà la possibilità di poterci esprimere liberamente.
    Quanto accaduto per le convocazioni, che come ha potuto notare sono ufficiali da tempo pur non essendo ancora state ratificate dal Consiglio Federali, è solo l’ultimo esempio di una macchina che non funziona e che anche su piccolezze non riesce a tenere dritta la barra del timone.
    Da notizie che ormai corrono veloci, ho saputo che il giorno 21 febbraio ci sarà una riunione degli appassionati di scherma (Presidenti, Dirigenti, Maestri, Atleti e Genitori) in terra toscana dove il nuovo che avanza avrà modo di confrontarsi con le vere problematiche del nostro sport e magari trarre qualche spunto interessante per poter gettare le basi per un vero e partecipato programma elettorale. Sarebbe interessante che lei partecipasse oppure se non ne ha la possibilità in questa occasione, potrebbe partecipare alla riunione che nei prossimi mesi si terrà nella sua regione o addirittura nella sua città.
    Questo consentirebbe a lei di spiegare quali sono i motivi della sua ferma posizione e magari poter comprendere quali sono invece i possibili miglioramenti per questa Federazione che dal mio punto di vista è allo sfascio. Per ultimo è opportuno ricordare che questa federazione è di “proprietà” dei suoi iscritti e non di un manipolo di persone che sono quelle attualmente al governo. Questo on lo dimentichiamo MAI!.
    cordialmente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente con il suo pensiero e invito tutti i lettori del blob ad un " Concordo " per far capire a questo codardo da quale parte stare.

      Elimina
    2. Basta solo che tu lo scriva venti volte...tanto in anonimo non lo saprà nessuno che sei sempre lo stesso....😂😂😂

      Elimina
  49. Anonimo del 11 febbraio h.21.35 sei così talmente in malafede che sarebbe veramente inutile rispondere, comr hai visto ti hanno sbugiardato. Che figura....che gran figura ...... poveretto vedrai sgretolarsi intorno a te questo sistema creato e basato sulle peggiori cointeressenze possibili ed immaginabili. Ma stai tranquillo, ti sarà perdonato tutto, a chi ha così seri problemi intellettivi non si può addossare responsabilità, non è capace, in tutti i sensi.

    RispondiElimina
  50. Ho appena letto le convocazioni e i responsabili tecnici che seguiranno la delegazione azzurra.Una domanda mi sorge spontanea ....il maestro Leonardi che figura sovente tra i convocati ha mai consegnato alla scherma italiana un atleta forte?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E del Maestro federale litigioso di Busto Arsizio ne vogliamo parlare?

      Elimina
    2. E del prestanome del CT? Tecnico della Palestra della Moglie del CT e per questo convocato sempre e comunque!
      Scusate e dei due Tecnici, novità della nazionale assoluta, uno maschile e uno femminile uno Carabiniere e l'altro Agente di Polizia?

      Elimina
    3. Ero presente domenica a Busto. Una scena a dir poco tombale. Mi chiedo come possa la Federazione e l'attuale CT convocare un Maestro simile.

      Elimina
    4. Ero presente anche io a Busto Arsizio e vi assicuro che l'anziano maestro ha davvero perso i lumi della ragione. Meritava almeno tre mesi di squalifica!!!

      Elimina
    5. Informazione non corretta, non sono uno Carabiniere e l'altro Agente di Polizia, entrambi sono Carabinieri.

      Elimina
    6. Hai ragione è un Carabiniere, ma ciò non cambia la realtà. I risultati dei suoi allievi? la sua esperienza Tecnica? Il curriculum che lo porta ad essere lì?

      Elimina
  51. La meritocrazia nella nostra Nazione è una chiacchiera al vento.Maestri di club chiaramente vincenti(vedi Mencarelli su tutti) vengono sistematicamente ignorati e in prima fila troviamo i soliti noti(prossimi alla pensione) e maestri che non hanno mai portato atleti sul podio!!! W l'Italia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un GRANDE MAESTRO con il quale ho avuto l'onore di ricevere alcune delle sue lezioni. Una grande conoscenza tecnica.

      Elimina
    2. Sarà anche un grande maestro ma come mai da sempre scappano tutti dalla sua palestra? Avrà mica qualche GRANDE DIFETTO?

      Elimina
    3. Scappano e peggiorano...Avrà anche difetti caratteriali ma insegna scherma...senza mai perdere il controllo in pedana e soprattutto non è un amante del lecchinaggio.

      Elimina
    4. Leggendo ultimi messaggi mi accorgo come siano stati toccati tutti i Maestri dello staff giovanile della Spada tranne uno, il vercellese Zenga. Come mai?

      Elimina
    5. Guardando il messaggio inerente il giovane Maestro inserito nello staff assoluto e riallacciandomi a quanto scritto nel mese di giugno-luglio dove si evidenziava che una Maestra dello staff sarebbe andata da settembre a lavorare in Svizzera mi chiedo come mai la Maestra è stata tolta dallo staff mentre il Maestro che lavora anche lui per nazioni straniere resta in carica?

      Elimina
    6. Perché lei collabora anche con il "male". Nella persona di un grande Maestro, due volte olimpico a squadre e tecnico dell'unica medaglia olimpica individuale della spada moderna italiana.

      Elimina
    7. Il giovane in questione rientra nelle caratteristiche fondamentali per la collaborazione con il Ct. Zero risultati da tecnico, appartenente alle Forze Armate, poca personalità e tanta sudditanza silenziosa, propensione ad abbracci, sorrisi e accondiscendenza, un pizzico di presunzione e "informare per anni nello staff".

      Elimina
    8. "Non è un amante del lecchinaggio" quindi la visita del presidente Scarso del 14.09.2015 con tanto di foto come la classifichiamo? E tralasciamo tutti i post di profondo amore al ct, al figlio del ct, che ricambiano sempre con lo stesso affetto. Leccare è un arte, in cui non tutti eccellono, ed il suo eroe ne è una prova vivente con la sua goffaggine. Ma stia tranquillo, dove eccelle è il salto della quaglia, difatti ha già cominciato a sondare il terreno dall'altra parte, non si sa mai.

      Elimina
    9. Quando si parla di Chiadò si parla anche di Zenga, che ne è la sua mano destra.

      Elimina
    10. Davanti, perchè dietro è la scarpa sinistra e non solo con lui.

      Elimina
    11. Non so dire se è la sua mano destra o meno sicuramente Zenga riferisce tutto al Chiadò, anche cose che non dovrebbe riferire. Ma ora mai lo conoscono quasi tutti, davanti dice una cosa dietro ne dice un altra.

      Elimina
    12. La mano destra perché conta una sega??

      Elimina
    13. Ritengo che Chiadò sia l'unico dello Staff Tecnico presente per meriti acquisiti sul campo. Basta leggere i tanti commenti degli atleti vincitori di medaglie, che in questi anni, si è venduto il Ct e i suoi lecchini.
      Tutti gli atleti da P... a G..., ringraziano Chiadò ma mai il CT. Sinceramente non conosco le dinamiche interne, ma leggo.

      Elimina
    14. Gentilissimo Anonimo 13 febbraio 2019 21:50 che scrive: "Sarà anche un grande maestro ma come mai da sempre scappano tutti dalla sua palestra? Avrà mica qualche GRANDE DIFETTO?" Lei scrive "scappano". se fosse realmente informato saprebbe benissimo che alcuni di questi atleti che sono scappati in un altra società, in giro di 2 anni hanno smesso e altri hanno invece di nuovo cambiato società. Anche l'altra società allora ha un GRANDE DIFETTO? Credo, anzi ne sono sicuro, che la componente invidia sia alla base di alcune scelte, personali, atletiche e familiari. Sul grande Maestro non ci sono dubbi e, Le posso garantire anche sulla persona, basta sentire gli atleti, tutti, quando vengono accompagnati in gara da lui, sono assolutamente contenti e i post pubblicati dagli stessi allievi anche non suoi sulle medaglie che ha preso ne sono la prova. Se va a vedere anche i risultati alle recenti prove Nazionali Spada U17 maschili e femminili su 4 gare i suoi allievi ne hanno vinte 3, ai recenti Campionati del Mediterraneo 3 ori su 4 sono stati presi dai suoi allievi se poi va anche a vedersi le recenti Convocazioni ai Campionati Europei Cadetti e Giovani noterà che 4 atleti allenati da lui parteciperanno alla manifestazione. Prima di "sputare veleno" su chi non si conosce, dovrebbe conoscere realmente le dinamiche che si erano create negli anni passati, a meno che non Le convenga screditare una persona SOLO per farla passare in cattiva luce per interessi personali. Detto questo W la scherma e W tutte le persone che lavorano ogni giorno per renderla grande.
      Cordialità

      Elimina
    15. Anonima... tanto non è difficile comprendere.

      Elimina
  52. Immagino un Maestro che non sia solo un buon Tecnico ma che insegni ai giovani atleti a diventare uomini, con etica e sani valori nello sport e nella vita. La serietà e professionalità in ciò che i ragazzi vedono è essenziale e certi esempi vanno evitati assolutamente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari valori come la "Coerenza ed il rispetto delle regole" che sono mancati in qiesti anni.

      Elimina
    2. Come si vede che tutto è legato a attaccare il Presidente. Infatti prima si colpisce il CT, poi il figlio del CT, poi tutto lo staff tecnico della spada. E' davvero ovvio che l'unico scopo che avete è attaccare il mondo spada visto che il Presidente è legatissimo al CT

      Elimina
    3. Il Maestro Chiado' è un Signore, in tutti i sensi. Non ha bisogno di mano destra o sinistra. Di ruffiani e lecchini, per non parlare di falsi e meschini, questo mondo ne è pieno e per fortuna Lui sa capire e ponderare egregiamente questi loschi individui.

      Elimina
    4. Tiica risposta dei Federalisti 'lecchini'. Non ci sono argomentazioni o smentite dei fatti descritti. Solo un inutile e squallido vittimismo nel tentativo di screditare chi scrive.

      Elimina
  53. Salto della quaglia? L’espressione è frequentemente utilizzata nel lessico politico per riferirsi all’atto di quei politici che, in modo improvviso, cambiano partito, in genere per interessi puramente personali, senza far troppo caso alla diversità, talvolta anche notevole, di idee politiche; a essi ci si riferisce spesso con il termine dispregiativo “voltagabbana”.

    RispondiElimina
  54. Ovviamente taluni traendone palesi benefici non attaccano.L'osservatore disinteressato è sicuramente più lucido e avverte un ovvio senso di disgusto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi i vari Bossalini,Falcini,Leonardi etc.che meriti sportivi hanno????

      Elimina