venerdì 17 luglio 2015

MOSCA 2015 - L'ITALIA CAMPIONE DEL MONDO A SQUADRE

L'Italia dopo vent'anni torna sul gradino più alto del mondo. In finale batte la squadra Russa, che schierava il Campione del Mondo YAKIMENKO.
Direi che non ci sia stato assalto, nel senso che i nostri ragazzi, capeggiati da un intramontabile Montano, non hanno permesso ai loro avversari di entrare in gara. Bravi tutti ed una menzione particolare per il giovane Curatoli, per nulla intimidito di fronte a contanti avversari. Sicuramente il ragazzo rappresenta il futuro della Sciabola italiana. Peccato che la squadra non potrà gareggiare alle Olimpiadi perché oggi ha dimostrato di poter competere ad altissimi livelli per la compattezza e la determinazione messi in evidenza. Certo dopo la delusione nell'individuale questo oro rappresenta, sotto l'aspetto psicologico, una forte iniezione di fiducia in vista dei prossimi appuntamenti, che vedranno gli azzurri impegnati nelle qualificazioni individuali.
Questa prestigiosa vittoria non serva per nascondere il malessere che attanaglia l'arma da un po' di tempo, piuttosto la si sfrutti quale viatico per una grande ripresa che possa consentire la partecipazione individuale alle prossime Olimpiadi.
BRAVISSIMI TUTTI.
Ezio Rinaldi

Nessun commento:

Posta un commento